10 cose straordinarie su The Next Karate Kid

Anche se non ne hai visto uno degli anni '80 Karate Kid film negli anni, probabilmente ricorderai qualcosa su di loro. La gentile e nobile performance di Pat Morita nei panni del saggio allenatore di arti marziali Mr Miyagi. Tocca a Ralph Macchio nei panni del giovane Daniel, che ha interpretato come una specie di Rocky Balboa tascabile che alza le spalle e muove molto la testa. Poi c'era la musica di ispirazione orientale di Bill Conti. La gru scalcia. Forse anche il dialogo (“Non c'è paura in questo dojo!”).

Dopo Il Karate Kid Parte III non è riuscito a fare gli affari dei suoi predecessori, Il prossimo Karate Kid è stato un tentativo di scuotere un po' gli ingredienti, piuttosto che riavviare completamente la serie - questo essenzialmente ha comportato l'espulsione dell'ormai piuttosto vecchio Ralph Macchio e la sua sostituzione con un nuovo imberbe giovane da addestrare per Mr Miyagi.

Sfortunatamente, mentre il solito modello era per lo più presente in questo terzo sequel, il pubblico non era particolarmente interessato: ha guadagnato solo $ 15,8 milioni al botteghino, che era meno della metà di quello che ha realizzato il suo predecessore. Ricevendo finora le recensioni più deboli della serie, Il prossimo Karate Kid ha segnato la fine della serie, almeno fino a quando il reboot del 2010 ha rilanciato le sue fortune. Ma mentre Il prossimo Karate Kid è stato accolto negativamente dalla critica e dal pubblico, ci sono ancora alcune cose degne di nota al riguardo, tra cui le seguenti...



Hilary Swank ha un falco domestico

In uno dei suoi primi ruoli cinematografici, Hilary Swank interpreta l'adolescente problematica Julie. Dopo aver perso i suoi genitori in un tragico incidente d'auto, è affidata alle cure di Louisa (Constance Powers), la vedova del soldato con cui il signor Miyagi ha prestato servizio durante la seconda guerra mondiale.

Con pochi amici di tipo umano, Julie trova rifugio in un falco domestico chiamato Angel, che tiene nascosto in una colombaia sul tetto della sua scuola - presumibilmente, il falco ha mangiato da tempo tutti i piccioni. Il prossimo Karate Kid, poi, è una sorta di omaggio clamoroso a Ken Loach's Oms , in cui un adolescente altrettanto solitario che trova conforto nell'addestramento di un giovane gheppio.

Al posto del cupo realismo sociale britannico di Ken Loach, tuttavia, abbiamo salopette, auto grandi e monaci buddisti rampanti. Dove Il prossimo Karate Kid riguarda la crescita e l'illuminazione, concludendo con l'immagine del falco riparato che si libra nei cieli, Oms finì con l'uccello morto in un cassonetto e un bambino che piangeva. Questo è un riassunto appropriato della differenza tra i film di Hollywood e quelli del Regno Unito, secondo noi.

C'è Michael Ironside dentro

Sì, uno dei migliori caratteristi attualmente al lavoro appare in Il prossimo Karate Kid. Curiosamente, i realizzatori introducono questo talentuoso attore non con un ingresso grandioso e malvagio (perché, ammettiamolo, quando Michael Ironside appare nei titoli di coda di un film, puoi essere abbastanza certo che interpreti un cattivo), ma con un montaggio tagliato su M -La gente Andando su. Mentre questo numero di danza anni '90 suona in sottofondo, Ironside si intrufola nel corridoio di un liceo, una vena sul lato destro della sua testa che pulsa sottilmente.

Vedremo esattamente chi interpreta Ironside in un momento, ma per ora, la sua espressione dice tutto: questo è l'uomo che odia davvero M-People.

Monitor di sala paramilitari mortali

Scopriamo presto che Ironside è in realtà il colonnello Dugan, il leader di un gruppo chiamato Alpha Elite. Distinti dalla loro uniforme di camicie nere attillate infilate in jeans ad altezza capezzolo, gli Alpha Elite sono la Delta Force dei monitor di sala: un gruppo di prefetti muscolosi altamente addestrati che mantengono l'ordine guardando torvo il viso pallido e meno socialmente dotato e servendo l'occasionale wedgie.

Il colonnello Dugan è il loro dispotico comandante, che schiera le sue truppe sul campo di gioco della scuola, urla contro di loro a turno e sfida i membri casuali a scazzottate a mani nude nel fango. Inevitabilmente, la loro giovinezza e i jeans attillati non possono competere con la virilità accigliata di Dugan, e gli avversari del colonnello vengono rapidamente sbattuti a terra e derisi.

Una delle vittime di Dugan è Eric (Chris Conran), che presto si stanca della violenza del suo padrone e diventa invece l'interesse amoroso allarmantemente maturo di Julie. Il che ci porta al nostro prossimo punto importante...

Hilary Swank e vari altri attori fingono di essere adolescenti

Hilary Swank aveva 20 anni quando ha realizzato The Next Karate Kid, ma grazie ad alcune scelte di abbigliamento del reparto guardaroba (salopette, magliette larghe, scarpe da ginnastica pesanti) e una frangia inattuabile, passa quasi per un'adolescente media degli anni '90, sebbene uno degli adolescenti più imbronciati di tutto il cinema.

Chris Conran, nel frattempo, aveva circa 24 anni quando ha realizzato il film e sembra più vecchio. Quando lo vediamo per la prima volta a scuola, giocherellando con una fotocopiatrice e strizzando l'occhio al personaggio di Swank, inizialmente pensavamo che fosse una sorta di supplente inquietante. Invece, si scopre che è un altro allievo in una scuola popolata da attori ventenni in uno stato inquietante di sviluppo arrestato.

Prendiamo come altro esempio la squadra di monitori del latte Alpha Elite di Dugan: sembrano una troupe di spogliarelliste magico Mike , in contrasto con il tipo di bulli chiazzati e elastici che ricordiamo da Grange Hill.

I monaci buddisti ballano al ritmo dei mirtilli rossi

PER Karate Kid il film non sarebbe lo stesso senza almeno un momento che fa arricciare i piedi (testimone dell'orribile bacio di Daniel-san con la protagonista Elisabeth Shue nel film originale, per esempio). Il prossimo Karate Kid La sequenza più clamorosa arriva quando il signor Miyagi, avendo deciso di assumere Julie come sua ultima studentessa, la porta a fare una visita a un vicino monastero buddista. Qui, Julie impara gradualmente di più sul karate, e mentre pratica le sue mosse una sera, accende la hit anni '90 dei The Cranberries, Sogni .

Proprio mentre la cantante Dolores O'Riordan inizia a cantare lo jodel attraverso la prima strofa, un gruppo di monaci entra nella stanza, e per ragioni più note al regista Christopher Cain ( Young Guns, l'incredibile avventura del panda ), inizia a ballare delicatamente al ritmo del successo rock.

'Cosa sta succedendo?' chiede Julie, forse inorridita quanto noi. 'Niente', risponde il signor Miyagi, 'Solo monaci che si divertono'.

Poi il vecchio saggio si unisce al ballo, senza dubbio pensando 'Sono stati davvero solo 10 anni fa che ho ricevuto una nomination all'Oscar per aver interpretato questo personaggio?'

Julie è già abbastanza brava nel karate

In una svolta insolita al solito Karate Kid procedimento, Julie non è in balia dei bulli e nemmeno particolarmente incapace di combattere all'inizio del film. In effetti, le è già stato insegnato un bel po' di karate da suo padre (il cui padre è stato a sua volta insegnato dal suo amico di guerra Mr Miyagi), ed è così brava nella disciplina che, quando viene quasi investita da un veicolo per la consegna della pizza, è in grado di evitare lesioni saltando quattro piedi in aria e atterrando perfettamente sul cofano (o sul cofano, se sei negli Stati Uniti di A).

Questo lascia il signor Miyagi un po' in sospeso per gran parte del film, e concentra invece le sue energie sull'affinamento delle abilità di Julie facendole oscillare contro sacchi di sabbia, costringendola a saltare giù dai massi e cercando disperatamente di impedirle di tenere il broncio . Tuttavia, riesce a convincere Julie a cerare la sua auto per lei, il che consente di risparmiare sulle spese di pulizia dell'autolavaggio se non altro.

Julie ha il lavaggio del cervello brain

Dopo aver completato la sua formazione spirituale e sballottata al monastero, Julie subisce uno strano cambiamento di personalità. Dove un tempo il suo viso imbronciato avrebbe appassito un'insalata croccante, torna a scuola con un sorriso permanente sul viso. Ancora più preoccupante, inizia a recitare gli enigmatici tormentoni del signor Miyagi ai suoi insegnanti.

'L'ambizione senza la conoscenza è come una barca sulla terraferma', dice Julie con un'aria di inquietante serenità.

“Non capisco” risponde la sua insegnante, visibilmente turbata.

'La risposta è importante solo se fai la domanda giusta', risponde Julie con un sorriso spettrale. L'insegnante torna nel suo ufficio, probabilmente per chiamare la polizia.

Miyagi minaccia un giovane con una zucchina

John G Avildsen non avrebbe mai permesso che ciò accadesse.

C'è un po' di litigio alla fine

Il Karate Kid i film non sono mai stati conosciuti per la loro azione sgranocchiante, ma anche per gli standard dei primi tre, Il prossimo Karate Kid è curiosamente privo di violenza. Verso la fine del film, anche Miyagi sembra un po' annoiato dalla mancanza di anarchia, e decide di portare i suoi amici monaci buddisti al bowling, in vero stile Lebowski.

Essendo stato messo da parte quasi fin dall'inizio, il colonnello Dugan e i suoi scagnozzi fanno finalmente un drammatico rientro durante la bobina finale. Mentre Julie ed Eric si strofinano il naso al ballo del liceo, gli Alpha Elite saltano giù dal soffitto e rovinano il divertimento di tutti. Perché? Non ne abbiamo idea. Ma in qualche modo, cadono dall'aria con i loro cappelli da baseball ancora fissati alla testa, il che significa che devono aver usato quel nastro speciale che usano chi indossa la parrucca.

Dopo che Eric è stato preso di mira senza una ragione particolare, al porto si svolge un confronto finale. Con l'Alpha Elite che si accumula su Eric, il colonnello Dugan si presenta e dà fuoco ad alcune auto, presumibilmente per creare un'aria aggiuntiva di finalità apocalittica.

Stranamente, questo brutale pestaggio in realtà non presenta molto karate, solo un sacco di pugni, ginocchiate allo sterno e grugniti. Dopo aver duramente picchiato Eric, i cattivi vestiti di nero sono comandati dal colonnello Dugan di 'Finirlo'. Gli scagnozzi guardano il loro padrone come per dire: 'Aspetti, colonnello, questo non dovrebbe essere un film per bambini?'

Dugan li fissa semplicemente con un'espressione che dice: 'Sono Michael Ironside. Cosa pensavi che sarebbe successo?'

Al momento giusto, il signor Miyagi e Julie si presentano per unirsi alla mischia. Usando la sua forza spirituale e la sua giusta superiorità, Julie sconfigge Ned (Michael Cavelieri) il confratello dell'Alpha Elite che si pavoneggia e sorride in un blando combattimento. Anche con la sabbia bagnata negli occhi, Julie riesce a concentrare il suo potere e prende a calci Ned in faccia.

'La guerra non è finita!' ruggisce il colonnello Dugan, prima di lanciarsi in uno scontro sconsiderato con il signor Miyagi. Proprio come tutti gli altri ex militari amareggiati nei precedenti film di Karate Kid, Dugan trova che il suo stile di combattimento aggressivo non può competere con i calci e i pugni lenti e gentili di Miyagi.

Dugan viene sconfitto e lasciato apparire evirato e piuttosto sciocco agli occhi dell'ormai sciolto Alpha Elite. Il signor Miyagi conclude il film strizzando l'occhio alla telecamera e, presumibilmente, al suo contabile.

Daniel-san è scomparso

I titoli di coda potrebbero essere in corso, ma una domanda chiave rimane senza risposta: cosa è successo al povero Daniel-san? Certo, l'attore Ralph Macchio aveva quasi 30 anni quando è arrivato The Karate Kid: Parte III nel 1989, che stava già spingendo la parte 'Kid' del titolo al punto di rottura. Tuttavia, il fatto che il signor Miyagi menzioni Daniel solo di sfuggita Il prossimo Karate Kid, aggiunto al trasferimento del film da Los Angeles a Boston, ci lascia chiedendoci se il signor Miyagi possa averlo ucciso.

È Il prossimo Karate Kid un suggerimento che il signor Miyagi è in realtà un Patrigno assassino seriale in stile, che addestra le persone nell'arte del combattimento disarmato per alcuni anni prima di massacrarle e andare avanti? C'è una scena in cui Miyagi lega con calma un velo intorno agli occhi di Julie come una benda - un velo che una volta ha dato solennemente a Daniel. Questo, forse, è un ulteriore indizio del sottotesto omicida del franchise. Il velo non è un dono, ma un segno di morte.

Per lo meno, spiega che Julie non è apparsa in un ulteriore sequel: è misteriosamente scomparsa nel 1994 e il signor Miyagi è andato in un'altra città, senza dubbio canticchiando i più grandi successi dei Cranberries mentre andava.

Altre voci della serie '10 cose straordinarie':

Jaws: La vendetta

Terra del campo di battaglia

RoboCop 3

Segui il nostro Feed di Twitter per notizie più veloci e brutti scherzi proprio qui . e sii nostro amico di Facebook qui .