10 film spaziali sottovalutati da vedere prima di Interstellar

di Christopher Nolan Interstellare indossa con orgoglio molte delle sue influenze. Il regista ha dichiarato apertamente che il suo film è ispirato a film acclamati come 2001: Odissea nello spazio e di Philip Kaufman Le cose giuste , così come il calore umano della produzione degli anni '80 di Steven Spielberg. Interstellare raffigura un futuro prossimo in cui la vita sulla Terra è sull'orlo dell'estinzione. Cooper (Matthew McConaughey), un ex pilota collaudatore diventato agricoltore, si unisce a una missione disperata per entrare in un wormhole nello spazio e trovare una nuova casa per l'umanità; si rende conto che l'unico modo per salvare la sua famiglia è lasciarla alle spalle.

È l'ultimo film ad attingere al nostro fascino per le profondità dello spazio, un argomento che è stato esplorato molte volte sin dagli albori del cinema. Più e più volte, il genere ha rappresentato le nostre speranze e paure per il futuro e ciò che potremmo trovare un giorno su altri pianeti. Il più delle volte, però, questi film parlano anche di come l'esplorazione tira fuori il meglio e il peggio di noi, sottolineando sia il nostro coraggio di fronte all'ignoto sia quanto siamo fragili quando siamo tagliati fuori dal nostro pianeta.

Di seguito troverai quella che speriamo sia una variegata selezione di film sui viaggi nello spazio e su ciò che troviamo nel vuoto. Alcuni si sforzano di ottenere l'accuratezza scientifica, mentre altri giocano a ruota libera con le leggi della fisica. Tutti loro, diremmo, sono sottovalutati e vale la pena rintracciarli.



abbandonato (1969)

Se questo film claustrofobico fosse uscito qualche mese prima, avrebbe potuto essere un successo. Invece, è stato rilasciato dopo che Neil Armstrong è atterrato sulla Luna, quando il fascino per l'argomento aveva già iniziato a scemare e il film non è riuscito a recuperare il suo budget stimato di 8-10 milioni di dollari. È un film davvero ben fatto, anche se diretto da John Sturgess, che ci ha portato dei classici come I magnifici sette e La grande fuga .

Gene Hackman è a capo di un trio di astronauti (Richard Crenna e James Franciscus sono gli altri due) che si ritrovano intrappolati nello spazio quando il motore della loro nave si spegne. Sturgess e i suoi registi hanno lavorato duramente per rendere credibile Marooned - il pubblico, dopo tutto, ha guardato la vera corsa allo spazio svolgersi con vivo interesse - e il risultato è un film di sopravvivenza di fantascienza insolitamente rigoroso e dall'aspetto attraente, che precede film come Apollo 13 e Gravità da diversi anni. In effetti, il regista Alfonso Cuaron ha persino suggerito che abbandonato potrebbe essere stata una delle sue ispirazioni durante la realizzazione Gravità (“Ho visto il film di Gregory Peck abbandonato più e più volte quando ero un bambino', ha detto Cablata ).

Royal Space Force: Wings Of Honneamise (1987)

Prima che l'economia giapponese scoppiasse nel 1990 circa, il paese produceva alcuni film d'animazione costosi e straordinari. Akira è il più famoso, ma Ali di Honnemaise è altrettanto spettacolare dal punto di vista visivo. È come una rivisitazione fantasy di Le cose giuste , in quanto parla di un paese immaginario che cerca di portare il suo primo uomo nello spazio; la sua ambientazione sembra una versione deliziosamente esotica della nostra.

Certo, ci sono relativamente pochi viaggi nello spazio in Ali di Honneamise , ma sia il film del regista Hiroyuki Yamaga che quello di Christopher Nolan Interstellare condividono una discendenza comune in Philip Kaufman's Le cose giuste . Squisitamente dettagliato e raccontato con un vero senso di meraviglia e avventura, Ali di Honneamise è uno dei film d'animazione più insoliti e ben realizzati emersi dal Giappone degli anni '80.

Rapporto Europa (2013)

Il regista Sebastian Cordero's Rapporto Europa ottiene un sacco di chilometraggio da un budget magro. In esso, un gruppo internazionale di esploratori, tra cui Sharlto Copley e Michael Nyqvist, è partito per la luna di Giove, Europa, alla ricerca di vita extraterrestre. Presumibilmente messi insieme da filmati inviati dalla missione, Rapporto Europa ha il tono di un duro romanzo di fantascienza; nonostante alcuni effetti speciali decisamente disomogenei, Cordero riesce a creare un'atmosfera realistica.

Sebbene ci sia molta suspense, questo è un film sull'eccitazione della scoperta piuttosto che sulla minaccia di mostri ultraterreni. Descrive anche la motivazione che ci spinge a spingerci verso l'ignoto, per gli astronauti in Rapporto Europa , la sete di conoscenza supera di gran lunga la paura della morte. Un cameo di Neil Degrasse-Tyson si aggiunge a Rapporto Europa ' s geek credenziali.

Battaglia oltre il sole (1959/1962)

La storia dietro questa curiosità fantascientifica degli anni '50 è un po' triste. Ha iniziato la sua vita in Russia con il titolo o Zovyot , che si traduce in un suono meno sgargiante Il cielo chiama . Diretto da Mikhail Karyukov e Aleksandr Kozyr, è stato un pezzo serio e speculativo sulla prima missione dei sovietici su Marte e sulla loro corsa per raggiungere il pianeta rosso prima degli americani.

Poi Roger Corman se ne è impadronito, ha ritagliato circa 15 minuti di filmati e ha fatto mettere in scena a un giovane Francis Ford Coppola una serie di nuove scene piene di mostri traballanti. Questa versione pesantemente modificata, ora con il titolo di B-movie Battaglia oltre il sole , è uscito negli Stati Uniti nel 1962, tre anni dopo che la versione non epurata è apparsa nei cinema russi. La cosa sfortunata di tutto questo è che, mentre Battaglia oltre il sole è abbastanza facile da ottenere su DVD, o Zovyot non sembra essere disponibile.

Anche guardando la versione di Corman, la grandezza, il design accurato e gli effetti visivi sorprendentemente realizzati risplendono ancora. Il video qui sopra, completamente privo di mostri di Coppola traballanti, dà un'idea migliore del tono del film originale.

Quando i mondi si scontrano (1951)

Interstellare e questa avventura fantascientifica degli anni '50 condivide una premessa non dissimile, in quanto entrambi vedono la Terra minacciata da un disastro naturale. Basato sull'omonimo romanzo del 1933, Quando i mondi si scontrano parla del tentativo di scienziati e miliardari di costruire un'arca dell'era spaziale che possa essere utilizzata per trasportare la popolazione della Terra in una nuova casa: qui, la minaccia per il nostro pianeta è una stella in arrivo che incenerirà tutta la vita entro otto mesi.

Mentre il tono del film è in gran parte ottimista - Richard Kerr è un pilota spaziale decisamente allegro, come un Matthew McConaughey meno spoglio - alcune scene sono piuttosto preoccupanti. Si tiene una lotteria per decidere chi salirà sull'arca spaziale e, comprensibilmente, le persone i cui numeri non escono sono tutt'altro che felici. La sequenza in cui una folla inferocita attacca la nave è effettivamente messa in scena.

In definitiva, Quando i mondi si scontrano è un prodotto della sua epoca - la storia d'amore è da brivido, e i vincitori della lotteria a bordo dell'arca spaziale sono distrattamente da WASP - ma gli effetti speciali sono impressionanti per la maggior parte (e hanno vinto un Oscar) e lo scenario apocalittico spesso elettrizzante .

Sole (2007)

Il film spaziale di Danny Boyle non è esattamente decollato al botteghino, ma è suggestivo e recitato in modo superbo. Con il sole che perde rapidamente energia, una squadra viene inviata per far ripartire la stella con l'uso di una bomba gigantesca. Cillian Murphy, Rose Byrne, Michelle Yeoh e Chris Evans prima di Capitan America sono tra i volti famosi a bordo dell'Icarus II, e la storia riguarda tanto l'equipaggio che affronta le proprie convinzioni e ansie quanto i pericoli dei viaggi nello spazio.

Boyle dà al film una sgradevole claustrofobia, anche prima che le cose comincino ad andare storte con la missione, così come un senso della vastità dello spazio: uno degli scatti più memorabili è quello di una figura solitaria in piedi di fronte a un sole infuriato. Superbamente progettato e recitato, Luce del sole è probabilmente tra i migliori film spaziali degli ultimi anni.

2010 (1984)

Questo sequel del rivoluzionario di Stanley Kubrick 2001: Odissea nello spazio era destinato a vivere nella sua ombra, ma a suo merito, Peter Hyams non tenta nemmeno di imitare lo stile cinematografico di Kubrick. 2010 vede Roy Scheider dirigere una missione per scoprire cosa è successo alla Discovery, la nave che è partita per Giove nel Una odissea spaziale .

Dove 2001 era etereo e ambiguo, 2010 è relativamente veloce, con una trama che ruota attorno all'esplorazione dei misteri lasciati da Stanley Kubrick. Perché HAL è impazzito? Dov'è andato David Bowman? Chi ha creato quei monoliti? Il tuo divertimento 2010 probabilmente dipenderà dal fatto che tu voglia rispondere a queste domande o meno. Ma se visto semplicemente come un film di esplorazione, piuttosto che il seguito di uno dei film di fantascienza più influenti di tutti i tempi, c'è molto da divertirsi in 2010 . La regia di Hyams è superba, Roy Scheider si trasforma in una solida interpretazione da protagonista, abilmente supportata da John Lithgow, Helen Mirren (con un accento russo) e un ritorno di Keir Dullea nei panni di Dave Bowman. a differenza di 2001 , 2010 non è un classico, ma è avvincente, ben fatto e costellato di momenti di meraviglia cosmica.

Il buco nero (1979)

Quella Il buco nero presenta alcuni simpatici robot galleggianti ed è emerso dalla Disney potrebbe farti pensare che sia un'opera spaziale ventilata nella vena di Guerre stellari . Non lasciarti ingannare; anche se c'è più fantasia che realtà in Il buco nero , è anche atmosferico e sorprendentemente inquietante.

Un gruppo di esploratori si imbatte in una gigantesca nave seduta sul bordo esterno di un buco nero. Dopo un'indagine più attenta, scoprono che si tratta di una nave scomparsa anni prima e che ora è abitata esclusivamente da un personaggio simile al Capitano Nemo chiamato Dottor Reinhardt (Maximilian Schell) e da un esercito di robot incappucciati. Gli esploratori (tra cui Anthony Perkins ed Ernest Borgnine) sono arrivati ​​in un brutto momento: Reinhardt ha intenzione di far volare la sua nave direttamente nel buco nero alla ricerca della 'conoscenza suprema', segno che il dottore potrebbe non essere del tutto sano di mente.

Gran parte del dialogo in Il buco nero è piuttosto cattivo; i campioni includono: 'Quali basi hai per queste macabre accuse?' e 'Qualcosa ha causato questo. Ma cosa ha causato la causa?' Ma visivamente, il film a volte è sorprendente; La Disney ha investito $ 20 milioni senza precedenti nella sua realizzazione, ed è tutto lì sullo schermo: ci sono effetti in miniatura dettagliati, set enormi e scatti elaborati in modo elaborato. Uno, in cui i droni robot di Reinhardt lavorano duramente davanti ai loro macchinari esotici, è a dir poco stupefacente. Poi c'è la sorpresa che aspetta tutti oltre il buco nero stesso. Passando alla marcia agghiacciante della colonna sonora di John Barry, è da incubo e indimenticabilmente strano.

Destinazione Luna (1950)

Prodotto dal magnate della fantascienza George Pal (che ha anche realizzato Quando i mondi si scontrano ), Luna di destinazione doveva essere il primo tentativo sul grande schermo di rappresentare seriamente come potrebbe essere una missione verso il nostro satellite più vicino. Invece, il low budget Razzo X-M è entrato nelle sale meno di un mese prima. Sebbene sembri la sua età ora, è ancora affascinante vedere il futuro dell'esplorazione spaziale da una prospettiva degli anni '50; Il regista Irving Pichel simula gli effetti del decollo sui suoi astronauti (sebbene le espressioni facciali siano involontariamente divertenti) e come potrebbe apparire l'essere a gravità zero.

Cerca anche Woody Woodpecker, che si presenta per spiegare alcuni dei principi di base del viaggio nello spazio, una tecnica che Steven Spielberg utilizzò in seguito per introdurre i concetti di splicing genetico in Jurassic Park .

Amore (2011)

Questo film del 2011 esplora temi molto simili a Interstellare : parla della solitudine dello spazio, dell'isolamento umano e dell'interconnessione, e di un senso di paura e fascino di fronte all'ignoto. La sua storia è raccontata su una grande tela, che va dalla scoperta di un misterioso oggetto (forse alieno) nell'America dell'era della Guerra Civile a una stazione spaziale orbitante nel prossimo futuro. Cosa c'è di così straordinario? Amore è che lo scrittore-regista William Eubank è riuscito a farcela con circa $ 500.000: l'interno della stazione spaziale, che sembra del tutto convincente sullo schermo, è stato costruito sul suo vialetto.

Gunnar Wright interpreta un astronauta in un periodo da solista a bordo mentre la Terra scende in una guerra totale. Comincia a districarsi per pura solitudine e noia, ma poi la scoperta casuale di un diario di un soldato della Guerra Civile fornisce un collegamento tra il passato e il presente. Andando per un simile mix di poesia e scienza come Interstellare – Eubank è stato ispirato dalla scrittura di Carl Sagan – Amore è pieno di belle immagini, musica ambient della band Angels & Airwaves e una grande svolta da protagonista di Wright.

Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter per tutti gli aggiornamenti di notizie relative al mondo dei geek. E Google+ , se questo è il tuo genere!

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.