20 migliori film dell'ultimo uomo sulla terra

L'ultimo uomo sulla terra , ora alla sua seconda stagione su Fox, e la premessa solitaria è abbastanza insolita da trapiantare in uno show televisivo, per non parlare di una commedia. Ci sono molte direzioni diverse per prendere questo fantastico concetto, ed è il tipo di storia con cui abbiamo visto giocare per decenni ormai. È sicuro dire che siamo rimasti affascinati da questa idea e dalle fitte di isolamento che così spesso l'accompagnano. Quindi, in onore della nuova serie di Will Forte, abbiamo deciso di dare un'occhiata ai 20 migliori film di 'Last Man on Earth' (o ad alcuni che si concentrano solo su un'apocalisse della popolazione in ultra-diminuzione).

L'ultimo uomo sulla terra (1964)

Un punto di partenza adatto, e spesso visto come il 'più grande' film di Last Man on Earth, è questo adattamento del 1964 del classico romanzo di fantascienza di Richard Matheson, Sono leggenda . Interpretato da un Vincent Price molto a suo agio, il film pone un mondo in cui la guerra biologica ha spazzato via la maggior parte della popolazione. Il personaggio di Price riesce in qualche modo a essere immune e sopravvive a tutto questo con il resto del mondo che viene trasformato in mutanti che sono essenzialmente vampiri.

Escono di notte e predano i vivi (oltre ad essere deboli alla luce del sole e vulnerabili all'aglio) mentre è costretto a rimanere nella sua casa. Questa versione molto agghiacciante della fine del mondo si concentra sulla routine estenuante che il personaggio di Price affronta ogni giorno mentre è costretto a cacciare e nascondersi. Alla fine, si addormenta con noncuranza sulla tomba di sua moglie, risvegliandosi ai mutanti che sono su di lui, mentre la storia prende una brutta piega.



L'uomo Omega (1971)

Essendo anche un adattamento di Matheson's Sono leggenda , L'uomo Omega mette Charlton Heston nel ruolo principale e salta l'anno in avanti al 1975. Pur essendo in gran parte la stessa storia che è stata vista in L'ultimo uomo sulla terra , è interessante notare i sottili cambiamenti tra i film. Questa volta, c'è sicuramente un tono meno rigido e ultra serio. La minaccia iniziale è stata spostata anche sui cinesi e sui russi, come mezzo per riflettere i tempi attuali.

Il film enfatizza la crescente minaccia della guerra biologica, mentre prima era solo una piaga sconosciuta che aveva decimato l'umanità. Vale anche la pena ricordare che il film contiene uno dei primi baci interrazziali sullo schermo tra Heston e Rosalind Cash. È particolarmente degno di nota poiché i problemi di razza e l'uguaglianza erano parte integrante del trucco di questo periodo. Questo tipo di film è diventato quasi noto per essersi riproposto come parabole per quello che stava succedendo nei tempi. Sembrano quasi favole moderne.

Non sorprende quindi che questa stessa appropriazione avvenga nel 2007 Sono leggenda , questa volta utilizzando un virus del morbillo riprogettato sviluppato per aiutare a curare il cancro come l'insetto che è sfuggito di mano e spazza via la popolazione. Sicuramente non sarà nemmeno l'ultima volta che vedremo adattare il romanzo di Matheson.

La terra tranquilla (1985)

In quello che è un film completamente pazzo, La Terra Tranquilla (basato sull'omonimo romanzo neozelandese) esplora davvero come un uomo può impazzire quando pensa di essere l'ultima persona sulla Terra. La minuscola popolazione questa volta è causata da un esperimento sulla rete elettrica andato storto, ed è uno degli angoli più creativi visti da questi film. Il film non si diverte con questa idea o cerca di trasformare il mondo in un parco giochi in alcun senso, ma si concentra solo sulla follia e l'esaurimento di ciò che questa situazione ti farebbe.

Se pensavi che tutto questo fosse abbastanza per un viaggio mentale, c'è anche un finale davvero ridicolo, che cazzo, fantastico in cui il film esce e che non dimenticherai presto.

Sulla spiaggia (1959)

Ambientato nel 1964, pochi mesi dopo l'avvento della terza guerra mondiale, un disastro nucleare ha spazzato via quasi tutto il mondo inquinando la sua atmosfera. Con la popolazione ora agonizzante, tutti diventano ossessionati dal prendere contatti e dalla speranza che ci siano più persone là fuori che sono vive.

La più grande scoperta arriva sotto forma di un segnale in cui Anthony Perkins e Gregory Peck (sì, il cast qui è accatastato) si imbattono dall'altra parte del mondo. Quello che segue è il viaggio profondamente tetro verso questo segnale per trovare gli altri sopravvissuti che sono là fuori. Ma una volta raggiunto il segnale, alla fine si scopre che è a castello. Quello che segue è davvero tutto ciò che può seguire con i personaggi di Perkins e Peck che tornano tristemente e lentamente a casa nell'oblio. Sulla spiaggia è un film incredibilmente cinico e tranquillo che non è interessato a essere un super spettacolo, ma che comunque fa il suo punto e funziona.

Il mondo, la carne e il diavolo (1959)

In un film che ha molte somiglianze con La Terra Tranquilla , questo vede un uomo intrappolato in una miniera quando si verifica l'evento apocalittico cruciale. Quando l'uomo finalmente esce dalla miniera, si ritrova in una New York deserta.

Il mondo, la carne e il diavolo inizia lentamente ma inizia a riprendersi quando il nostro protagonista si imbatte in una donna. Questo è un film che parla molto di razza e politica, e quindi vedere cose come la razza essere abbandonate qui perché solo questi due sono rimasti per sopravvivere è bello. Questo ovviamente diventa più complicato quando alla fine un altro uomo viene gettato nella mischia.

Ci sono anche tantissime scene fantastiche in tutto il film, come passare il tempo a riparare un telefono quando c'è solo un'altra persona sulla Terra e altri momenti di stabilità incorniciati nel caos. Ci sono molti pezzi fantastici (oltre che cliché) attorno all'intera idea dell'apocalisse. È davvero un film emozionante che riesce a essere ancora profondamente ottimista, a differenza di La Terra Tranquilla , ed esplora alcune cose affascinanti qui.

Un ragazzo e il suo cane (1975)

Basato sulle storie del peso massimo della fantascienza Harlan Ellison, il film entra nel territorio esagerato dell'apocalisse ma lo fa sembrare fresco con una prospettiva incredibilmente unica. Quello che segue è il film incredibilmente bello, quasi poetico, che segue un ragazzo e il suo cane telepatico che vagano per la Terra in un periodo post-apocalittico. È anche facile vedere come qualcosa di così semplice potrebbe avere una chiara influenza su alcuni dei film successivi in ​​questo 'genere', come Oblio . Non è così appariscente e potrebbe non avere tanto da dire come alcuni degli altri film in questa lista, ma c'è una voce così forte in tutto. È abbastanza rilassante guardare questa storia minimalista svolgersi alla fine del mondo.

Il Jetee (1962)

Ambientato in una Parigi post-apocalittica durante le ricadute della terza guerra mondiale, il film guarda ai pochi umani rimasti rimasti. Queste persone sono ricorse a cercare di capire il viaggio nel tempo, così qualcuno può essere mandato indietro nel tempo per ottenere cibo, provviste e forse anche avere una risposta su come invertire il proprio destino.

Se tutto questo suona un po' familiare, è anche quello di Terry Gilliam 12 scimmie tira da. Anche l'adattamento di Gilliam si adatterebbe bene a questa lista, ma il J Suo tee fa un lavoro migliore nel giocare con la sensazione di isolamento, e oserei dire che è il film migliore.

Oblivion 2013)

Oblio è in realtà una delle interpretazioni più raffinate dell'idea dell'Ultimo Uomo sulla Terra, nonostante sia stata generalmente trascurata al momento della sua uscita (si è aperta vicino al molto simile, ma profondamente inferiore Dopo la fine del mondo da M. Night Shymalan). Un film molto stilistico, che vanta una colonna sonora interamente realizzata da M83, c'è una forte influenza fantascientifica degli anni '70 che scorre attraverso questa immagine.

Ambientato 60 anni nel futuro, dopo che gli alieni non solo hanno afflitto il nostro pianeta, ma hanno anche distrutto la nostra luna, la nostra casa è stata trasformata in un parco giochi desolato e tumultuoso. Come soluzione, si cerca un santuario sulla luna di Saturno, Titano, con una storia cupa e fredda che ne consegue.

Gran parte di questo riguarda la possibilità di sopravvivere, ma dopo tutta la perdita che è stata vista non è rimasto quasi nulla per cui sopravvivere. Ci sono alcune immagini davvero emozionanti, come il modo in cui Tom Cruise si aggrappa a qualsiasi residuo di umanità che trova nel suo viaggio, costruendo uno pseudo-nido per sentirsi più a casa.

28 giorni dopo (2002)

Danny Boyle è un regista incredibile a sé stante, assolutamente inchiodato a film di tutti i generi diversi. Questo fa sì che il suo ingresso nella libreria dell'Ultimo Uomo sulla Terra abbia un peso enorme, e davvero, 28 giorni dopo è probabilmente il film più spaventoso in questa lista. Ciò che è così potente in questa immagine è come inizia e poi diventa lentamente.

Inizialmente diamo uno sguardo infinitamente inquietante a Cillian Murphy che si sveglia dal coma in un mondo che si è svuotato intorno a lui. Boyle entra in tutte quelle graffette di un uomo che vaga in un mondo vuoto, ma poi capovolge la situazione sostanzialmente cambiando marcia in un film di zombi (anche se molto diverso). Il prodotto è costituito da due versioni separate di questa idea, entrambe eseguite perfettamente.

Panico nell'anno zero! (aka Fine del mondo) (1962)

Questo film tenta di mostrarti una normale famiglia americana (che include un giovane Frankie Avalon come figlio) che cerca di andare in vacanza mentre il mondo intorno a loro finisce. Piuttosto che prendere un punto di vista ancora più ispirato facendo in modo che questa famiglia tenti di mantenere il loro itinerario di vacanza, è invece un trattato sul caos e su come gli uomini si fanno prendere dal panico quando vengono messi in una situazione difficile.

Mentre le persone vengono spinte al limite qui, vediamo alcune misure abbastanza scioccanti (soprattutto per il 1962) a cui si è fatto ricorso, tra cui molti omicidi, schiave del sesso e persino lo stupro di uno dei nostri personaggi principali. È un film difficile, ma riesce comunque ad avere un finale pieno di speranza in cui almeno questa famiglia non è infettata dalle radiazioni. Il film si chiude con il messaggio: 'Non ci deve essere una fine, solo un nuovo inizio' in quello che apparentemente passa per ottimismo di fronte alla distruzione totale.

Gastronomia (1991)

Una commedia nera surrealista dallo straordinario visuale, Jean-Pierre Jeunet ( Am Suo menzogna ), gastronomia ha una delle migliori premesse della lista. In una società post-apocalittica, coloro che sono ancora vivi si sono rivolti a considerare il cibo come valuta, dandogli un valore enorme e persino dividendo la società.

Ad esempio, quelli che si occupano solo di grano vivono sottoterra e sono indicati come trogloditi, dove quelli sopra la terra mangiano carne, con questo spesso costando la vita alle persone e favorendo accordi commerciali nel processo. Un film davvero unico che ha molto da dire sulla società e sulla classe, fa parte di una nuova branca del cinema francese spesso definita 'La Nouvelle Vague'.

Regno del fuoco (2002)

Sorprendente lo so, ma ascoltami: sono passati 20 anni nel futuro, i draghi sono stati risvegliati e solo pochi umani sono rimasti sul pianeta. Christian Bale è il capo di questi sopravvissuti, mentre lottano per mantenere i raccolti e sopravvivere in questi scenari apocalittici. Un Matthew McConaughey particolarmente pazzo si presenta quindi come il nuovo eroe per uccidere questi draghi e salvare la situazione mentre alcune cose abbastanza ridicole vanno giù.

Gerard Butler è anche uno degli altri discutibili pesi massimi in questo film diretto da Rob Bowman, un veterano del Gli X-Files . Il progetto è stato un fallimento colossale e la Disney ha persino puntato su grandi cose dal film, inclusa un'estensione del parco a tema a Disney World.

Mondo acquatico (1995)

E a proposito di fallimenti...l'altamente over-budget Mondo acquatico ha visto sciogliersi le calotte polari e la maggior parte del mondo è stata inghiottita nel processo (e ciò che in seguito non è stato chiamato Dryland). Kevin Costner interpreta il Marinaio, che si è adattato a tutti questi cambiamenti al punto da avere le branchie, mentre combatte per la vita in mezzo a tutto questo. Questo è stato un periodo strano per Costner con anche lui che faceva Il postino nel 1997, che lo ha messo in un altro ruolo messianico dopo l'apocalisse.

Mondo acquatico è un film disordinato anche se ambizioso vale ancora la pena dare un'occhiata per questa bizzarra interpretazione acquatica Mad Max .

Cinque (1951)

Abbastanza giustamente, un'esplosione atomica esplode e solo cinque le persone (una donna e quattro uomini…eep) sono rimaste in piedi. In quello che è un bellissimo pezzo di quasi-teatro simile a un episodio di bottiglia, ognuno di questi individui intraprende un viaggio interessante mentre esamina le parti della loro vita che li hanno lasciati e che tipo di futuro possono avere ora. Ci sono alcuni elementi visivi e idee stridenti con cui si gioca, come il modo strano in cui tutti gli edifici e l'architettura rimangono in piedi sulla scia della scomparsa dell'umanità.

Il film usa anche bene la logica della Guerra Fredda per superare i suoi problemi (come il modo in cui nascondersi nel caveau di una banca potrebbe tenerti al sicuro dall'annientamento delle radiazioni). Frequenti pensieri di invincibilità balenano nella mente di queste persone solo per trovarsi di fronte a situazioni come seppellire i propri figli o mostrare segni di infezione, dopotutto. Cinque funziona come un altro tipo di storia intensamente pessimista mentre vediamo questo davvero ridursi a un tiro alla fune tra gli ego di queste cinque persone.

Il giorno dei trifidi (1963)

In uno dei veri classici del genere, un uomo si sveglia in ospedale con gli occhi bendati e scopre di essersi perso un'atipica pioggia di meteoriti che ha accecato la maggior parte della popolazione. In questo breve lasso di tempo, una razza di piante giganti ha conquistato la Terra, uccidendo l'umanità con punture velenose e ne rimangono solo poche persone. Mentre Il giorno dei Trifidi sembra un po 'più popolato di molti altri film qui, è così dannatamente buono, spaventoso e una grande influenza su un sacco di futuro foraggio per zombi che non può essere ignorato.

La notte della cometa (1984)

Una cometa, che non appariva da 65 milioni di anni, sta attraversando la Terra e l'ultima volta che ha alzato la testa ha estinto i dinosauri. Quindi questo tipo di sembra il momento di farsi prendere dal panico. Le persone reagiscono a questo in modi diversi mentre guardano l'evento, celebrando o dando di matto, con una foschia di follia posta su tutti mentre l'errore regna libero. È un approccio davvero unico e imprevedibile su questo tipo di premessa, e non con il tipico tipo di fattori causali a cui si fa ricorso. Ha anche uno dei finali più puliti di tutti questi film con una soluzione molto in vista e una vera sensazione di 'Ragazzo, non era un sogno folle?' lavando tutti.

Il pianeta delle scimmie (1968)

Un quadro monumentale che è stato anche sceneggiato (in parte) da Ai confini della realtà Rod Serling, alcune persone potrebbero considerare Pianeta delle scimmie essere un po' un imbroglione dato che Charlton Heston qui non è molto l'Ultimo Uomo sulla Terra. Ma ci sono ancora molte scimmie che si muovono intorno e nella foto. Detto questo, il momento di Heston alla Statua della Libertà è così emblematico di questo genere (e così lo stesso Heston, in una certa misura) che sembrava un'inclusione necessaria.

I figli degli uomini (2006)

Un altro film un po' forzato, quello di Alfonso Cuaron Figli degli uomini è così dannatamente stupendo (non si può dire abbastanza per quella sparatoria in macchina) che è più che meritevole di un'inclusione. Con una svolta piuttosto inventiva sulla premessa della fine del mondo, la Terra ha avuto a che fare con l'infertilità umana per 20 anni e gran parte di ciò che è rimasto si è sgretolato intorno a loro. Anche se non sono ancora fino all'ultimo uomo sulla Terra, loro sarà , e si stanno avvicinando rapidamente a quel punto fino a quando non avviene una nascita miracolosa; tutti gli altri stanno solo finendo il tempo.

WALL-E

Wall-E (2008)

È un po' strano che questo non sia un film su un uomo bloccato o solo, ma piuttosto un robot, ma quando alla fine vediamo cosa è diventata l'umanità, Wall-E si sente molto più come l'individuo umano solitario. L'inizio di questo film è anche così distante e tranquillo, cattura davvero la sensazione di essere abbandonato ed è forse desolante quanto il film. Sulla spiaggia . È abbastanza incredibile e progressivo per quello che apparentemente funziona come un film per bambini.

L'ultima donna sulla terra (1960)

Pubblicato originariamente come doppio lungometraggio con La piccola bottega degli orrori , con quel titolo che è il più memorabile dei due, non significa che L'ultima donna sulla terra non è ancora privo del suo fascino. In un ambiente abbastanza bizzarro che sembra proprio il vicolo del regista Roger Corman, un uomo, sua moglie e un altro uomo si imbarcano in una scappatella subacquea, e quando riaffiorano, tutti nella loro zona (e in quello che sembra essere un salto piuttosto grande di un'estrapolazione, il mondo ) è morto. Mentre questi tre cercano di andare avanti, il film rivela presto che il suo titolo è un bel trucco con la donna che non è l'ultimo umano sulla terra, ma semplicemente l'ultima donna.

Ne consegue un amaro triangolo amoroso che li fa a pezzi (come di solito avviene in queste relazioni). Onestamente, L'ultima donna sulla terra è probabilmente il film più debole in questa lista, ma il tono di Corman e la classica sensibilità da sfigato salvano questo film dall'irrilevanza.

È interessante vedere che in così tanti di questi film disparati, ci sono ancora temi e idee comuni su cui sono caduti. Potrebbe essere perché continuiamo a rivolgerci agli stessi testi classici per avvicinarci a questi film, o forse perché c'è qualcosa di intrinseco in questa terrificante premessa a cui tutti possiamo connetterci. Sicuramente non smetteremo di fare film di Last Man on Earth in qualunque momento presto, ma si spera che, mentre i film continuano a essere realizzati, avremo ancora Will Forte sui nostri schermi televisivi che vivrà la tragedia per gli anni a venire.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel 2015 prima della premiere della serie Last Man on Earth.