25 fantastici film d'azione della durata di 90 minuti o meno

Questo articolo è apparso originariamente su Den of Geek UK.

Guardando indietro al genere, i film d'azione sono sempre stati piuttosto lunghi, registrando regolarmente oltre due ore. Forse a causa di tutto il rallentatore? Ma mentre il punto debole per i classici d'azione sembra essere il traguardo dei 100-110 minuti, ci sono quelli che hanno ridotto il genere alle basi e ci sono riusciti ancora di più.

Di seguito è la mia scelta di 25 grandi film d'azione 90 minuti o meno. Ancor più di altri generi, l'azione attraversa molti altri film: scegliere un film di pura 'azione' è quasi impossibile. Quindi di seguito ho scelto film che conservano le sequenze d'azione come principale dispositivo narrativo e mantengono l'azione al centro del film, piuttosto che come extra.



Distretto B13 – 86 minuti

(Diretto da Pierre Morel, 2004)

Più ampiamente conosciuto come il film d'azione sul parkour prodotto da Luc Besson grazie alla presenza del fondatore del parkour David Belle come uno dei protagonisti, così come le eccezionali sequenze acrobatiche che sono state completate senza cavi né CG, Distretto 13 è un film d'azione francese su un ghetto parigino che è stato murato dal resto della città dopo le autorità. Dopo che una bomba nucleare viene rubata e finisce all'interno, un poliziotto sotto copertura viene inviato per disattivarla prima che distrugga l'intero distretto. Distretto 13 non solo eccelle con questo Fuga da New York atmosfera, ma le sequenze d'azione sono davvero elettrizzanti e uniche, anche dopo un decennio.

Corri Lola Corri – 80 minuti

(Diretto da Tom Tykwer, 1998)

Sento che questo è il film menzionato più spesso nei commenti in relazione a 'Non posso credere che tu non l'abbia incluso!' Bene, per coloro che amano questo film tanto quanto me, eccolo qui. Corri Lola Corri è un thriller d'azione tedesco con un tocco sovversivo del geniale regista Tom Tykwer.

Lola (interpretata da Bourne Franke Potente dei film) riceve una mail dal suo ragazzo Mani. Ha 20 minuti per ottenere 100.000 marchi o verrà ucciso dal boss del crimine a cui deve i soldi. Quelle che seguono sono tre diverse storie di Lola che tentano di portare i soldi a Mani in tempo, ognuna giocata in modi diversi, essenzialmente in tempo reale, con decisioni in una frazione di secondo che portano a futuri diversi non solo per Lola e Manni, ma anche per i personaggi periferici che noi incontrarsi lungo la strada. Incidenti d'auto, rapine in banca, affari salvavita dell'ultimo minuto, la posta in gioco è di prim'ordine, ma lo è anche l'ingegnosità.

Manovella – 88 minuti

(Diretto da Neveldine/Taylor, 2006)

Beh, ovviamente lo Statham doveva apparire in questa lista da qualche parte, no? Sono molto contento di dire che è con Manovella , la mia risposta a quella perenne Den of Geek domanda, 'qual è il tuo film di Jason Statham preferito?'. Ugualmente divertente ed emozionante, Manovella è tutto ciò che dovrebbe essere un grande film d'azione. Concetto elevato, pieno di momenti sbalorditivi, un personaggio principale iconico, pezzi inventivi e un tempo di esecuzione senza fiato. Ha giustamente causato un enorme scalpore al momento del rilascio e dovrebbe essere nella tua lista di controllo annuale.

Commando – 90 minuti

(Diretto da Mark L. Lester, 1985)

Qual è il film più Arnie mai realizzato? Signore e signori, vi presento Commando . Vuoi le uccisioni più brutali, ma esilaranti disponibili? Ti do il momento in cui Arnie decide di fermarsi in un capanno da giardino e utilizza una forchetta da giardino, una sega circolare e un'ascia di legno per distruggere i suoi nemici. Vuoi una classica battuta dopo un omicidio? Ti do, 'Sfogati un po', Bennett' dopo aver trafitto ha detto Bennett su un pezzo di tubo del vapore che ha scagliato a una distanza incredibile. O ancora meglio, 'Ricordi quando ho detto che ti avrei ucciso per ultimo? 'Sì, l'hai detto!' HO MENTITO!' Grazie Commando . Anche con l'inizio del taglio della legna prolungato.

Guarda anche: Commando rivisitato a 30

Duel – taglio teatrale 89 minuti

(Diretto da Steven Spielberg, 1971)

Il primo film a dimostrare che Steven Spielberg era molto più di una notizia (aveva fatto notizia dopo essere stato il regista più giovane mai firmato da uno studio importante). Dopo aver diretto gli episodi di Colombo , gli è stato assegnato un budget e una sceneggiatura dall'acclamato scrittore Richard Matheson, basato sul suo racconto. La messa a punto è semplice: mentre guida su un'autostrada in California, l'uomo d'affari in viaggio David Mann (Dennis Weaver) viene ripetutamente pungolato e attaccato da un minaccioso camion. Avversario senza volto, il camion è implacabile e inarrestabile. Spielberg strappa ogni grammo di tensione e orrore dalla situazione, trasformando anche la semplice sosta in una tavola calda in una scena di tensione da brivido, che aumenta ulteriormente l'impatto delle scene d'azione quando il camion attacca.

Ovest lento – 84 minuti

(Diretto da John Macean, 2015)

L'indizio è sicuramente nel titolo di questo brillante film western britannico dell'anno scorso. Jay Cavendish (Kodi Smit-McPhee), un giovane scozzese, si è recato nei nascenti Stati Uniti per cercare a casa una ragazza che amava. Impiega un cacciatore di taglie di nome Silas (Michael Fassbender) per proteggerlo dai pericoli del selvaggio West. Riguarda la lenta combustione fino alla stupenda, elettrizzante e sorprendente sparatoria finale che, dopo la relativa quiete del film, sembra che qualcuno ti stia urlando ad alta voce e ripetutamente, ma in senso positivo. È una rappresentazione dura sia del nostro eroe che del suo mondo, e tanto meglio per questo.

Guarda anche: Intervista a John Maclean

Pathfinder – 86 minuti

(Diretto da Nils Gaup, 1987)

Un film d'azione-avventura norvegese candidato all'Oscar, Pathfinder è una vera delizia. Ambientato intorno al 1000 d.C. in un'area della Norvegia chiamata Finnmark, che si trova nell'estremo nord-est e confina con la Finlandia e la Russia, un giovane Sami chiamato Aigin torna dalla caccia e trova il suo villaggio massacrato dai Chude, una tribù rivale. Dopo aver trovato i sopravvissuti di una vicina comunità della sua gente, deve condurli in salvo attraverso la terra mentre cerca di impedire ai Chude di ucciderli tutti.

C'è più di un accenno di Pathfinder nel dopo Apocalisse è sicuramente il DNA, e in questo sono inclusi il ritmo d'azione mozzafiato e i modi ingegnosi di attaccare un nemico di gran lunga superiore (oltre ad avere l'intero film in un linguaggio relativamente oscuro). Questa è sicuramente una buona cosa, e Pathfinder merita di essere cercato. Assicurati solo di evitare il terribile remake sciolto del 2007.

A bruciapelo – 84 minuti

(Diretto da Fred Cavayé, 2010)

Uno dei migliori film d'azione degli ultimi anni, Di punto in bianco ha un ottimo assetto. Samuel è un'infermiera che salva la vita a un famigerato criminale. Ma dopo che sua moglie incinta viene rapita, viene informato che deve aiutare il criminale a fuggire dall'ospedale ora pesantemente sorvegliato. Dire di più rovinerebbe davvero tutte le sorprese in serbo, ma state tranquilli che questa è una rinfrescante versione francese del genere d'azione.

È un uomo normale senza alcuna abilità speciale oltre alle sue conoscenze mediche che si scontra con una legione di persone che vogliono uccidere lui e il suo paziente. Quindi, invece di una metodica macchina per uccidere, abbiamo un uomo davvero esausto che vuole solo salvare sua moglie, alzando la posta in gioco e facendo contare ogni proiettile.

Shoot Em' Up – 86 minuti

(Diretto da Michael Davis, 2007)

Clive Owen conduce questo fumetto d'azione che prende vita, che si dimostra ugualmente elettrizzante, divertente, vile e stupendo a volte alterno. Le scene d'azione sono realizzate con disinvoltura dal regista Michael Davis, ma forse meno si parla della trama meglio è. Non ha davvero molto senso, ma poi di nuovo non è questo il punto qui. Sparagli è tutto incentrato sulla gioia del cinema, con sparatorie, acrobazie oltraggiose e iperrealtà che sono alla pari nel breve periodo.

[Reg] – 75 minuti

(Regia di Jaume Balagueró, Paco Plaza, 2007)

La mia scelta horror d'azione per questa lista, l'originale [Registrazione] è una delle esperienze cinematografiche più intense che potresti mai sperare di avere. Più di una casa infestata da brivido che di una festa narrativa, questo filmato spettacolare inizia con calma, con la troupe spagnola di una serie TV chiamata Mentre tu stavi dormendo tracciare le attività dei vigili del fuoco durante il turno di notte. Ma quando si ritrovano chiamati in un condominio per salvare una donna anziana intrappolata, il film decolla. Sulla sottile linea tra il virus della rabbia e i cadaveri rianimati, i mostri di [Registrazione] sono 'zombi' ultra aggressivi, il che rende l'azione ad alto numero di ottani e un'enorme quantità di salti lungo il percorso. Questo è ancora l'unico film che ho visto in cui ho visto un uomo adulto cercare di scappare attraverso una finestra per allontanarsi da esso.

Pugno di Tokyo – 87 minuti

(Diretto da Shinya Tsukamoto, 1995)

Il regista di Tetsuo Shinya Tsukamoto ha approfondito i temi della vendetta, della gelosia maschile e dell'evirazione per la sua rottura con il suo precedente lavoro di genere. Nel Pugno di Tokyo , interpreta Tsuda, un venditore intrappolato in una vita poco gratificante che perde la sua compagna a causa del vecchio compagno di scuola Kojima, che si è reinventato come un pugile super potente che trabocca di mascolinità e potere. Romanticamente ostacolato e allo stesso tempo incuriosito, intraprende un proprio regime di allenamento per diventare qualcuno di nuovo. I rapidi montaggi, i montaggi e la narrativa sciolta servono a disorientare lo spettatore a volte, ma il runtime concentrato dà un pugno all'azione sullo schermo e significa che il film non perde mai la sua strada mentre spoglia l'umanità da Tsuda, che letteralmente e figurativamente si picchia sui suoi fallimenti percepiti. È intenso e potente.

Shogun Assassino – 89 minuti

(Diretto da Robert Houston, 1980)

Rispettato dai primi due Lupo Solitario E Cucciolo film (anche se è principalmente il secondo film, Lupo solitario e cucciolo: carretto al fiume Stige ) questa è una versione grind house del film giapponese jidaigeki. Rielaborando radicalmente i due film, getta a mare la maggior parte del lavoro sui personaggi a favore di ridicole azioni non-stop, con le quali il nuovo doppiaggio non fa che aumentare l'atmosfera da cartone animato. Una massiccia influenza di Uccidi Bill , Shogun Assassino è tanto un manufatto cinematografico storico quanto un grande film d'azione.

Fantasma nella conchiglia – 82 minuti

(Diretto da Mamoru Oshii, 1995)

Basato sull'omonimo manga e ampiamente considerato uno dei più grandi anime di tutti i tempi, Fantasma nella conchiglia sicuramente ha un pedigree. Ma a distanza di 20 anni è ancora un pugno? Decisamente. Nell'anno 2029, l'umanità può accedere a una rete informatica fusa attraverso 'gusci', corpi cibernetici che ospitano la loro coscienza. La Sezione 9, incaricata della sicurezza pubblica, è sulle tracce di un misterioso hacker che può impadronirsi delle conchiglie, noto come il Puppet Master. Quello che segue è un gioco del gatto e del topo con scene d'azione sempre crescenti che portano a un finale sorprendentemente ponderato. L'uso innovativo dell'animazione e degli effetti speciali in computer grafica rende il film fantastico e facilmente uguale ai blockbuster.

Il gioco più pericoloso – 63 minuti

(Diretto da Irving Pichel, Ernest B. Schoedsack, 1932)

Uno dei primi esempi di azione-avventura come riconosceremmo, Il gioco più pericoloso è un adattamento dell'omonimo racconto del 1924 e parla di un ricco cacciatore di grandi selvaggina che caccia gli umani sulla sua isola privata. Un compagno di produzione per King Kong , con cui condivide gli stessi due protagonisti (Fay Wray e Robert Armstrong), registi e produttori (Ernest B. Schoedsack e Merian C. Cooper) e set della giungla, merita di essere tenuto in grande considerazione quanto il suo fratello scimmia gigante. Reso famigerato dai suoi legami con il killer dello Zodiaco (e citato numerose volte in Fincher's Zodiaco ) Il gioco più pericoloso era la classica Hollywood che mostrava per la prima volta i suoi muscoli d'azione.

I Mariachi - 81 minuti

(Diretto da Robert Rodgriuez, 1992)

Il primo di Robert Rodriguez's Messico trilogia, questo è il film miracoloso da $ 7.000 che ha lanciato la carriera di uno dei registi d'azione più duraturi e rispettati di Hollywood. Nonostante il budget ridotto, questo è un film che più che regge con film d'azione multimilionari. Una storia ingannevolmente semplice di identità sbagliata e vendetta, che porta a una tesa situazione di stallo, Mariachi è stato uno dei principali istigatori ad accendere il boom del cinema indipendente dei primi anni '90.

Passeggero 57 – 84 minuti

(Diretto da Kevin Hooks, 1992)

Potrebbero essere gli ostaggi su un film d'azione aereo che hanno reso Wesley Snipes una star in buona fede, ma Passeggero 57 vale davvero la pena guardare per una sola ragione, la svolta gloriosamente demente di Bruce Payne come 'terrorista psicopatico internazionale' Charles Rane . Ugualmente fazioso, terrificante, affascinante, pazzo e sempre avvincente, Payne è il collante che tiene insieme una trama terribile e un'azione decente, e fa sembrare Snipes davvero fantastico, solo per essere in grado di andare faccia a faccia con lui.

Rovina Blu – 90 minuti

(Diretto da Jeremy Saulnier, 2013)

Con il suo seguito Stanza verde in procinto di atterrare, è il momento perfetto per rivisitare l'avvincente secondo film di Jeremy Saulnier, un thriller d'azione che ha cercato di mostrare proprio come sarebbe una furia nella vita reale, con la psicologia degli eroi d'azione che celebriamo trasferita a un solitario danneggiato. La risposta è avvincente, scomoda e assolutamente magnifica. Dwight Evans è un vagabondo, che dopo aver scoperto che l'uomo che ha ucciso i suoi genitori sta per essere rilasciato dalla prigione, entra in azione, intrecciando un percorso omicida che coinvolge due famiglie e la loro storia intrecciata di ferirsi a vicenda. È davvero al limite della visione del sedile e ti cattura dall'inizio, fino all'inevitabile e clamoroso finale di sparatoria.

Gli eroi non versano lacrime – 82 minuti

(Diretto da John Woo, 1986)

Un primo sforzo di John Woo, questo ha visto il regista lasciarsi alle spalle il suo lavoro comico degli anni precedenti e affrontare l'azione. Quasi un banco di prova per il suo classico successivo, Un domani migliore , Gli eroi non versano lacrime parla di un gruppo di mercenari cinesi che hanno il compito di catturare un potente signore della droga nel triangolo d'oro thailandese, una regione vicino al confine tai con Laos e Vietnam nota per la sua produzione di oppio. Con molti dei marchi di fabbrica di Woo che presto diventeranno iconici, questo è un film d'azione brillante che è una visione essenziale per i fan della storia dei generi: quante volte riesci a vedere i primi passi di un maestro?

Cobra - 87 minuti

(Diretto da George P. Cosmatos, 1986)

In termini di manifesti iconici degli anni '80, questo film vince a mani basse. Incredibilmente una rielaborazione di Poliziotto di Beverly Hills dopo che Stallone lasciò quel progetto, Cobra ha Sly come poliziotto d'élite di Los Angeles Marion Cobretti, un anticonformista letteralmente senza prigionieri. Dopo essersi fatto strada attraverso una situazione di ostaggi, Cobretti viene a sapere dell'esistenza di The New Order, una banda criminale radicale. Dopo aver preso Ingrid Knudsen (Brigitte Nielsen), un testimone dei loro omicidi in custodia protettiva, i due lasciano la città. La posizione segreta rivelata, tuttavia, Cobretti deve combattere da solo il Nuovo Ordine. Estremamente violento e criticamente negato al momento del rilascio, Cobra ha guadagnato un aldilà di culto e vale la pena cercarlo come uno degli esempi più estremi dell'azione mainstream degli anni '80.

Shaolin Soccer – taglio internazionale 87 minuti

(Diretto da Stephen Chow, 2001)

Il film che ha fatto guadagnare a Stephen Chow il riconoscimento internazionale come un vero maestro del suo mestiere, Calcio Shaolin rimane, almeno per questo recensore, il suo lavoro più impressionante e più divertente fino ad oggi. Chow interpreta un maestro di kung fu che unisce le sue abilità nelle arti marziali con il calcio e crea una squadra per partecipare a un torneo a Hong Kong. Esilaranti, ma pieni di incredibili sequenze d'azione e momenti gioiosi (i calci di potenza per abbattere gli avversari, così come i tagli devastanti sulla folla in attesa che una palla ritorni sulla Terra dopo uno di questi calci) e il ritmo puro del film sono assolutamente irrefrenabile.

La via del drago – 90 minuti

(Diretto da Bruce Lee, 1972)

Scritto e diretto da Bruce Lee (il suo unico lavoro teatrale completato), Lee recita anche in questa commedia d'azione che non ottiene mai il plauso di Entra il drago . Per me, è un vero peccato perché questo è il film completo di Bruce Lee, che dimostra non solo una gamma superiore delle sue abilità e riflessi fulminei, ma anche la sua presenza sullo schermo assolutamente affascinante. Ne basterebbe uno per diventare una star, ma uniti insieme mostrano perché Bruce Lee è l'eroe d'azione delle arti marziali che tutti gli altri aspirano ad essere, e La via del drago è il film che dimostra le sue credenziali.

Django – 90 minuti

(Regia di Sergio Corbucci, 1966)

Uno spaghetti western di prim'ordine, Django è la storia di un vagabondo che trascina una bara che si ritrova in una città al centro di un conflitto tra il Ku Klux Klan e i rivoluzionari messicani. Frances Nero ha stabilito un'icona con il suo Django (e in seguito avrebbe fatto un cameo nell'omaggio di Tarantino Django Unchained ), ma il film stabilisce anche il progetto per i moderni film d'azione. Molto più violento e orientato al set rispetto ai film contemporanei del suo tempo, Django ha indicato la strada per il futuro e al pubblico è piaciuto.

Coppia – 84 minuti

(Diretto da Joseph Khan, 2004)

A partire dal Fast & Furious produttore Neal Moritz, questo film a tema motociclistico sui corridori sotterranei è stato liquidato da molti come una versione a due ruote del franchise di Vin Diesel. Ma in realtà è molto di più. Guarda oltre le somiglianze superficiali e coppia è uno dei momenti migliori che tu possa mai avere guardando un film d'azione. Divertente, esagerato e molto ben informato, questo è un mega-taglio iper-montato di acrobazie, esplosioni e smontaggi degli stessi film che sta imitando.

Batman: Mask Of The Phantasm – 76 minuti

(Diretto da Eric Radomski, Bruce Timm, 1993)

Il miglior film di Batman mai realizzato? Molti fan sosterrebbero questa affermazione, poiché i creatori della serie animata Bruce Timm ed Eric Radomski si sono fatti avanti magistralmente per dirigere un adattamento per il grande schermo. La scelta di concentrarsi su uno dei cattivi meno noti della galleria dei ladri di Batman si è rivelata una decisione ispirata, lasciando che il film si concentrasse maggiormente su Batman e Bruce Wayne piuttosto che sul suo nemico. È stata anche una decisione ripetuta da Christopher Nolan oltre un decennio dopo con Batman inizia , con quale Maschera Del Fantasma sembra più simile ai film di Batman degli anni '90.

Cyborg – 86 minuti

(Diretto da Albert Pyun, 1989)

Come se lasciassi i muscoli di Bruxelles fuori da una lista di grandi film d'azione. Cyborg potrebbe non essere stata la sua migliore incursione nei film d'azione di fantascienza (ciao Time-Cop ), ma è il più goffo e divertente, che considerando che si tratta di Jean-Claude Van Damme di cui stiamo parlando, vale qualcosa. In parte film di arti marziali, in parte film d'azione distopico cyberpunk, Cyborg non vincerà mai alcun premio per la sceneggiatura e la storia, che implicano la ricerca di una cura per un virus, ma le sequenze d'azione sono sanguinose, brutali e davvero sorprendenti. In effetti sono diventati così intensi che uno degli attori coinvolti ha perso un occhio dopo essere stato colpito da Van Damme con un coltello di scena. Se vuoi sapere perché JCVD ​​è stato per breve tempo una delle più grandi star del mondo, allora dovresti guardare al suo lavoro in film come Cyborg.