Un posto tranquillo: chi sono i mostri?

Questo articolo contiene Un posto tranquillo spoiler .

Raramente visto ma inesorabilmente onnipresente come presenza in tutto il film di John Krasinskiski Un posto tranquillo , gli alieni, o 'mostri', del film sono inevitabili. All'inizio del film, il mondo è già caduto in rovina e solo un'infarinatura di sopravvissuti popola paesaggi desolati, offrendo ogni speranza che non facciano un solo rumore per guadagnarsi la morte rapida e improvvisa di creature di un altro mondo. (Presumibilmente, questa improvvisa aggiunta alla selezione naturale ha eliminato tutti i russatori del pianeta.)

Eppure, anche se sappiamo più che abbastanza sulle creature, riusciamo a malapena a intravederle e capiamo ancora meno come sono apparse sulla nostra terza roccia dal sole. Questo è ovviamente di progettazione. Tuttavia, ci sono alcune basi chiare stabilite.



Mentre il film si apre con un'inquadratura dal design elegante di Lee di Krasinski che fissa probabilmente per la milionesima volta i titoli che annunciano la fine del mondo su vecchi giornali distesi sulla sua scrivania, ci viene data una chiara comprensione che sono probabilmente una specie aliena che è arrivata a questo mondo con l'impulso di uccidere tutti su di esso... salvando per ultimi gli uomini e le donne nobili che facevano funzionare le macchine da stampa. Conferma anche che queste creature non sono soprannaturali ma di un design fantascientifico, il che ci aiuta a capire la loro presenza un po' più chiaramente.

Mentre il film si disimballa lentamente, alla fine possiamo intravedere la creatura. Ricorda la struttura narrativa di Steven di Steven Spielberg mascelle e Ridley Scott's alieno , non diamo una buona occhiata alla bestia della morte fino alla fine del film. Ma anche a metà, quando Regan di Millicent Simmonds viene quasi divorato da uno in un campo di grano, ci viene concesso uno sguardo alla loro intricata fisiologia. Cieche e brutali, le bestie si affidano a quello che sembra essere l'udito super-sonico di orecchie straordinariamente evolute, che sono protette da un sensibile pezzo di carne che si apre, consentendo agli spettatori di vedere l'intero funzionamento interno dell'orifizio.

Curiosamente, quando mi sono seduto con Andrew Form e Bradley Fuller, i produttori di Un posto tranquillo , si sono persino chiesti se avessero mostrato i mostri troppo presto in quella sequenza. Notando che il pubblico non ha nemmeno questa visuale dell'orecchio della creatura fino al traguardo dei 42 minuti, Form è ancora interessato a sapere se all'inizio del film stessero dando troppo alla creatura.

“Abbiamo parlato di quanto vuoi davvero vederlo, e ne parli mascelle e parli di tutti questi film, e hai un'apertura in cui se sbatti le palpebre, non lo vedi ', dice Form. “Come se fosse fuori campo in una scena, [ma] non si vede. La connessione con Regan è davvero la prima volta che la vedi, e quella scena avrebbe potuto essere più lunga, e ci sarebbero potute essere più inquadrature, e queste sono scelte che abbiamo fatto in cui abbiamo pensato, 'Okay, colleghiamoli, vediamo un po' bit here;' tu sei laggiù e lui è un po' sfocato sullo sfondo. Ovviamente, vai nel suo orecchio e hai una buona occhiata lì, ma poi scappa via e se ne va'.

Per Form, non diventa 'chiarissimo fino agli ultimi sette minuti del film' con cosa esattamente questa famiglia e il loro pubblico hanno a che fare. Ma questo non significa che non ci siano state quelle discussioni. Entrambi i produttori hanno affermato che il processo di progettazione della creatura è andato dalla prima della pre-produzione fino alla post-produzione, con i realizzatori che hanno perfezionato e cercato l'aspetto esatto della bestia, che è stata portata in vita da Scott Farrar del trasformatori film.

Tuttavia, in questa creatura e in questo mondo c'è più di quanto sappiamo; al pubblico viene concesso solo un accenno al riguardo, in modo da trarre le nostre conclusioni. Perché come lo xenomorfo in Scott's alieno , che era un terrore da bestia stellare nel 1979 anni prima che un sequel lo definisse addirittura uno 'xenomorfo', la minaccia è più minacciosa quando rimane un mistero.

'Abbiamo un sacco di retroscena e tutte queste domande e risposte', Krasinski ha detto Den of Geek in un'intervista separata . “In realtà è stato con il mio scenografo che abbiamo cercato di ottenere tutte le risposte nei set. Perché una delle cose che ho imparato all'inizio della mia carriera è che uno dei responsabili del marketing di un film che ho detto ha detto: 'Il più grande equivoco che Hollywood ha è che il pubblico è stupido. In realtà vogliono essere sfidati e non vogliono che vengano fornite loro molte informazioni.' Quindi ho colto l'occasione su questo.

Da allora Krasinski ha ulteriormente elaborato il retroscena delle creature mentre discuteva del film con Syfy Wire . Come secondo lo sceneggiatore-regista, 'Sono una macchina perfetta per l'evoluzione. L'idea è che se sono cresciuti su un pianeta senza umani e senza luce, allora non hanno bisogno di occhi, possono cacciare solo attraverso il suono. Sviluppano anche un modo per proteggersi da tutto il resto - ecco perché sono a prova di proiettile... L'altra idea era che è anche il motivo per cui sono stati in grado di sopravvivere... all'esplosione del loro pianeta e poi sopravvivere su questi meteoriti. Fino a quando non si aprono per essere vulnerabili, sono completamente invulnerabili'.

Mentre lo guardano, la maggior parte degli spettatori potrebbe non aver nemmeno capito quanto siano invulnerabili, ma abbiamo avuto più che abbastanza per essere assolutamente terrorizzati da ciò che accade quando finisce nella stessa stanza di un neonato.

Un posto tranquillo ora è al cinema.

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.