Recensione finale della serie Agents of SHIELD

Agents of SHIELD Stagione 7 Episodi 12 e 13

Con scuse a The Grateful Dead, è stato un lungo viaggio strano per i fan di Agenti di SHIELD che ha appena concluso la sua corsa di sette stagioni con un finale che lega ordinatamente i fili della trama abbastanza sciolti da mantenere felici anche i critici più fedeli e lascia ancora molto spazio per il servizio di fan richiesto. Tuttavia, nessuno può accusare gli autori di aver lasciato nessuna carta non giocata. I risvegli, i sacrifici, le riunioni e i riscatti sono stati tutti completamente guadagnati e degni di questa puntata finale.

Anche i fan più accaniti dei viaggi nel tempo potrebbero avere qualche difficoltà a mettere insieme i meccanismi della lotta della squadra per tornare alla linea temporale originale, ma il tanto atteso ritorno di Fitz fornisce un po' di chiarezza riguardo a dove si trovi e alle azioni progettate per prevenire Sybil e i Chronicom dal prendere il controllo della Terra. Insieme ai dolorosi tentativi di Simmons di ricordare il suo passato con la squadra e con Fitz, la riunione della coppia di potere dello SHIELD rappresenta uno dei momenti salienti del finale. E quando ci viene presentata la loro figlia Alya, che è anche la madre di Deke? Beh, è ​​difficile rimanere delusi dalla conclusione del loro arco narrativo.

Alcuni potrebbero obiettare che il culmine dei tentativi di Simmons di ricordare il piano che lei e Fitz hanno seppellito nel profondo del suo subconscio tramite il chip incorporato è un po' scadente. Non mi interessano quelle persone. Mentre gli agenti che hanno risposto al messaggio 0-8-4 cercano di dare un senso ai vari pezzi di tecnologia sconosciuta, guardare Jemma assemblare lentamente il dispositivo offre i primi sentori di fan service uniti alla brillantezza della gestalt Fitz/Simmons . Quando afferma che i componenti 'devono essere sposati' e alla fine si rende conto che l'ultimo pezzo del ponte quantico è la sua fede nuziale, è un classico Agenti di SHIELD momento.



In genere è meglio mostrare piuttosto che dire, ma tutti riconosciamo che il tempo è prezioso non solo per la serie ma anche per il team di Mack. Accettiamo quindi per il valore nominale le spiegazioni piuttosto lunghe di Fitz su dove è stato e cosa ha fatto. Abbiamo sperato che il team potesse tornare alla linea temporale originale, ma il viaggio nel tempo e le relative manipolazioni sembrano avere un modo divertente per intralciare un piano perfettamente valido.

Sì, Fitz e Jemma hanno impiegato un po' di tempo per costruire una macchina del tempo che spieghi perché la loro figlia ha avuto il tempo di crescere un po', ma chi non ama un buon ponte quantistico che consente anche di viaggiare tra le linee temporali? È un po' sconcertante, tuttavia, che Fitz appaia pronto ad abbandonare una linea temporale nel caos a favore del proprio desiderio di tornare a casa. Ma i buoni compagni di squadra intervengono quando necessario, e quando Deke” Sono-già-tipo-di-un-dio-rock Shaw accetta di restare nel 1983, tutti sembrano contenti. A proposito, abbiamo ufficialmente chiamato Daisy/ Sousa spedire ancora?

Attentamente consapevoli dei fan, gli showrunner Maurissa Tancheroen e Jed Whedon fanno molta attenzione a costruire una coda di quasi dieci minuti che getta momentaneamente gli spettatori in un loop poiché il flusso temporale di Sybil indica che la missione finale segna la loro ultima volta insieme di persona. Tuttavia, li vediamo incontrarsi al rifugio di New York City, e anche se capiamo rapidamente che si tratta di un incontro virtuale, questa conoscenza non toglie nulla all'emozione del momento.

Probabilmente lo scambio più toccante nelle due ore Agenti di SHIELD il finale di serie vede Daisy e Coulson che si salutano, ma non prima che lei riconosca il debito che ha con lui per aver cambiato la sua vita. E mentre sappiamo che si riferisce apparentemente alla sua nascente relazione con Kora , tutti, compreso Coulson, comprendono il significato più profondo dietro il suo addio. 'È strano cosa può succedere quando qualcuno crede in te.'

Anche se la settima stagione non si colloca tra i migliori sforzi della serie, considerata nel suo insieme, meraviglia Agenti di SHIELD termina la sua corsa di 136 episodi come una delle offerte televisive di supereroi di fantascienza di maggior successo e ottiene il massimo dei voti in generale. Se accettiamo l'accuratezza del flusso temporale, allora abbiamo visto l'ultimo della squadra che Mack ha ereditato da Coulson. È stata una corsa fantastica, ma nelle parole profetiche di Perduto è Hugo Hurley, 'Mai dire mai, amico'.