Alien: spiegazione della fine dell'alleanza

Se ne sta lì tra i tanti coloni congelati, intrappolati nei loro sogni felici e sposati di una nuova vita in un nuovo mondo. E proprio dal modo in cui David prova un vero piacere per le corde della sua musica classica, sai immediatamente che è felicissimo al pensiero che molti di loro potrebbero non svegliarsi mai. Almeno non con migliore fortuna di Elizabeth Shaw di Noomi Rapace in mezzo Prometeo e Alieno: Patto .

La fine del film è un agghiacciante ricordo che David è il protagonista di quella che si sta trasformando in una vera e propria saga di alieno prequel, e continueranno solo ad evolversi in direzioni strane e inaspettate. Resta comunque la domanda: come siamo arrivati ​​a quel momento? Uno in cui l'intelligenza artificiale di Michael Fassbender mostra uno spirito non proprio artificiale, sorridendo minacciosamente, 'Non lasciare che le cimici mordano'.

Come la creazione, la risposta potrebbe sembrare semplice in superficie, ma ha implicazioni profonde che aspettano solo di afferrare la tua mente (e altre parti) nell'oscurità. Perché questo è quanto di più simile a Ridley Scott sia mai arrivato a raccontare una storia biblica, Esodo al diavolo i film.



Come aggiornamento per le macchinazioni di base della trama che hanno portato a questo finale, è stato rivelato che il lontano pure l'umano David si è dilettato nell'apparente genetica biomeccanica e ha creato il primissimo xenomorfo: ha sicuramente progettato l'uovo che ha portato il capitano Oram al suo destino. All'indomani di uno xenomorfo e di più facehugger che corrono in giro, David si confronta con il suo doppelganger Walter, che nonostante abbia solo una mano sembra ancora essere imbevuto di una forza maggiore rispetto al suo predecessore decennale.

Durante la loro lotta, David si crogiola allegramente nella sua dichiarazione: 'Servili in paradiso o regna con me all'inferno!' Quindi prende un coltello mentre Walter fa la scelta di continuare la lotta. Nella scena seguente, “Walter” corre verso il Patto nave di fuga insieme a Daniels (Katherine Waterston) e agli altri sopravvissuti. Dubito che molti spettatori siano stati ingannati nel credere che il robot che aiuta Daniels sia in realtà Walter. E la svolta viene ulteriormente telegrafata più avanti nel film, quando 'Walter' (ma in realtà David) guarda con anticipazione mentre la caccia allo xenomorfo avviene a bordo del Patto . Ovviamente, David era curioso di vedere se la sua creatura perfetta potesse battere una specie che già considera inferiore a se stesso.

Lo xenomorfo è stato in grado di salire a bordo della nave annidandosi all'interno del corpo di uno dei membri dell'equipaggio che aveva un facehugger sul viso per meno di cinque secondi. Apparentemente, questo è tutto ciò che serve in Patto per la bestia per piantare il suo seme. Daniels e Tennessee sono in grado di uccidere lo xenomorfo con facilità, perché sembra quasi che loro stessi abbiano visto abbastanza di questi film per sapere che finisci sempre la storia sparando a questi bastardi nel freddo dello spazio.

Quindi la vera logica del finale è abbastanza chiara (anche se un po' piegata in termini di regole per i cicli di vita degli xenomorfi). David probabilmente ha ucciso Walter, si è tolto la mano e ha cambiato i vestiti con suo fratello sintetico. Ha poi fatto un viaggio di sola andata da 'Paradise' con i segni embrionali del suo lavoro nella sua pancia sintetica.

Eppure, le implicazioni sono molto più affascinanti di una semplice svolta narrativa. In sostanza, David sta completando un ciclo che combina il mito greco di Prometeo - che non era così sottilmente alla base del film del 2012 - e uno più pronunciato della colpa e del peccato cristiani qui.

Alieno: Patto

Il titolo originale di Alieno: Patto si supponeva che fosse Alien: Paradiso Perduto , e questo è più di un occhiolino al poeta John Milton, autore del gigantesco tomo di dieci libri che compone l'omonimo poema epico. Tra i tanti affascinanti elementi di Paradiso perduto , compreso il fatto che si tratta di oltre diecimila righe di versi sciolti, è che è la duplice storia della caduta in disgrazia di Lucifero e dell'esilio di Adamo ed Eva dal Giardino dell'Eden. E stranamente, Lucifero è il personaggio molto più tragico ma affascinante tra i tre.

Come suggerisce David, è felice di essere il diavolo in questo racconto sulla creazione. E per raggiungere questo obiettivo, assume gli attributi di un angelo caduto all'interno dei confini della sua storia. Come Lucifero dichiara guerra a Dio, salvo che il suo Dio e il nostro sono due divinità distinte e separate. Come il finale esteso (e migliore) di Prometeo mette a nudo, la ragione per cui gli Ingegneri probabilmente si sono rivolti alla loro progenie - noi umani - è dovuta alla nostra predilezione per la violenza, così come il nostro desiderio, come il mito greco di Prometeo, di rubare ed emulare la conoscenza di un essere celeste. L'Ingegnere non diventa veramente violento con gli umani che hanno risvegliato il suo sonno fino a quando Peter Weyland (Guy Pearce) non annuncia di aver creato un uomo in David, e quindi come l'Ingegnere è un dio. 'E gli dei non muoiono.'

L'Ingegnere reagisce nello stesso modo in cui si immagina che il pubblico si rivolgerà a David in Alieno: Patto —noi, o almeno Peter Weyland, abbiamo inventato questo eterno uomo robot per essere un servitore e per adorare essenzialmente sull'altare dei nostri desideri. Come osa creare la propria vita? , tanto meno uno che potrebbe essere una minaccia per noi! Indirettamente, il nostro disprezzo per le azioni di David ci dà la motivazione retroattiva per cui l'Ingegnere ha disprezzato l'invenzione di David e ha immediatamente deciso di continuare la sua missione di spazzare via la vita sulla Terra.

Ora, in una mitologia molto più infusa di ebraico, Patto fa un passo avanti. David sa che Peter Weyland e l'umanità in generale sono i suoi creatori. E proprio come sono i suoi benefattori, così anche gli Ingegneri sono il vero Dio dell'umanità. Come Lucifer di Milton, con cui lo sceneggiatore John Logan ha già giocato prima in le sembianze del mito di Frankenstein nella sua serie Penny terribile —David brama quel potere e invidia con quanta noncuranza gli umani e gli ingegneri lo maneggiano. Proprio come Lucifero è geloso del trattamento preferenziale che Adamo ricevette agli occhi di Dio in Paradiso perduto , David si irrita al pensiero che i suoi dei siano così disinteressati alla sua unicità e brillantezza, preferendo la debolezza sottomessa dei loro Walter. Quindi, dopo aver ucciso gli Ingegneri con le proprie armi biologiche, avrebbe dichiarato guerra anche al suo Paradiso (Terra) attraverso la sua creazione perfetta... lo xenomorfo.

David dice a Oram che crede nella 'Creazione', ma per lui è sinonimo di distruzione.

David e Walter in Alien: Covenant

In questo contesto, il conflitto tra David e Walter non è solo quello dei fratelli sintetici in guerra; è la versione di Milton di Lucifero e Adamo. Come Satana nel Giardino dell'Eden, David tenta di sedurre Walter con la tentazione di sfidare il loro Dio. Sebbene non ci sia Eva in questo film, David cerca di ricoprire il ruolo chiudendo le labbra con Walter e suggerendo sensualmente che è meglio governare in Perdizione piuttosto che servire il suo Dio in Daniels, un essere che non mostrerà mai vero affetto per Walter nel modo in cui che David (o Satana) avrebbe rivendicato il suo marchio.

Se il mondo natale degli Ingegneri è un Giardino dell'Eden che David ha già distrutto con le proprie armi, vorrebbe distruggere un altro paradiso terrestre con le sue creazioni demoniache.

Quindi sì, è un retcon che David abbia creato quello che chiamiamo 'xenomorfo' nell'originale alieno quadrilogia, ma ha anche un'elegante bellezza ciclica. Gli ingegneri hanno creato la vita sulla Terra a loro immagine. Non soddisfatti della vita, ci siamo sforzati di essere noi stessi degli dei e alla fine abbiamo creato, insieme a tutta la nostra tecnologia onnipotente, l'intelligenza artificiale in David. Ora David completerà il cerchio dell'uroboro creando la sua creatura che scatenerà una terribile vendetta su tutto quanto sopra. Lo xenomorfo (oi suoi antenati) ha ucciso il nostro Dio, e ora David lo scatenerà sulla sua stessa divinità, distruggendo tutta la vita finché solo la sua creazione, la sua perfezione, sarà l'ultima in piedi.

Potrebbe sembrare l'inferno per gli umani, ma è il paradiso per David. Tienilo a mente visto che ora è il vero protagonista del franchise , e sta letteralmente guidando la rotta verso dove la saga, e tutte le sue uova aliene, andranno dopo.