Arrow Stagione 3: Intervista a Caity Lotz, Paul Blackthorne e Katrina Law

Freccia ha mandato alcuni attori al Dragon Con di Atlanta quest'anno. Abbiamo parlato con Paul Blackthorne (Quentin Lance), Caity Lotz (Sarah Lance) e Katrina Law (Nyssa al Ghul) in una conferenza stampa delle loro esperienze sul set e dei loro personaggi che entrano Freccia Stagione 3.

Paul Blackthorne, Caity Lotz e Katrina Law hanno avuto molto da dire sullo sviluppo dei loro ruoli in Freccia , dal processo di audizione al modo in cui i fumetti influenzano le loro esibizioni e il notevole lavoro acrobatico dello spettacolo. Ci siamo uniti ad altri giornalisti ad Atlanta durante Dragon Con per ottenere la loro opinione Freccia , che ha la sua premiere della terza stagione questa settimana.

Paul, cosa ne pensi di Quentin Lance che è passato da detective a picchiare poliziotto e poi è diventato capitano all'inizio della terza stagione Freccia ? E puoi dirci di più su Lance come capitano nella terza stagione?



Paolo: Beh, sai che non posso davvero dirti molto, altrimenti mi avrebbero sparato. Voglio dire, una freccia sarebbe volata attraverso la stanza e quella sarebbe stata la fine della mia intervista.

La gloria di avere una stagione o 2 o 3 o più è che puoi sviluppare questi personaggi in modi interessanti. E ovviamente il modo in cui questi scrittori scrivono, lo fanno così bene, che riflette la profondità dei personaggi e delle trame date. Pertanto, dal punto di vista della recitazione, prendi la palla e dici: 'Oh, ho una bella palla con cui giocare'. (Era una buona analogia, non è vero?)

È stato interessante perché nella seconda stagione, anche se ha preso un colpo personalmente ed è stato retrocesso e umiliato in un certo senso, nel suo cuore sapeva di aver fatto davvero la cosa giusta perché poteva vedere che questo ragazzo stava facendo del bene alla città. E ora nella terza stagione c'è un cambiamento leggermente diverso nella dinamica non solo tra Lance e Arrow, ma Arrow e il dipartimento di polizia di Starling City in generale.

Caity, puoi parlarci del tuo processo di audizione? Sapevi che sarebbe diventata Black Canary?

Caità: Non lo sapevo! Ho fatto l'audizione per un personaggio di nome Lisa, e le parti riguardavano, tipo, Arrow che ha ucciso suo fratello perché suo fratello vendeva Vertigo o qualcosa del genere. E ricordo che mi piaceva molto perché il personaggio era così forte. Era lì per dare merda ad Arrow; non era che fosse così debole qualunque cosa. Era un personaggio molto forte anche solo dai provini.

Quindi ho fatto il provino ed è andata bene, in realtà è andata male e ho pensato che non l'avrei presa e mi hanno detto che non l'avrei presa. Hanno detto: 'Non sei il tipo CW, mi dispiace.' E poi hanno detto, 'Oh scusa, non importa, stiamo portando Stephen Amell a fare una lettura di chimica con te', quindi hanno portato Stephen a Los Angeles Abbiamo fatto una lettura insieme, e poi è stata ancora una lunga processi. Voglio dire, era una parte importante, una parte importante; volevano essere sicuri di avere qualcuno che si adattasse. E poi, dopo che ho prenotato, è stato quando mi hanno detto che sarebbe stata Sarah Lance e che sarebbe stata Canary.

Paolo: Oh, quindi era solo un po' di vecchio velo solo per non andare là fuori e dare via l'intera trama, giusto?

Caità: Bene, ho avuto una riunione in cui mi hanno detto tutto: hanno rovesciato i fagioli! E letteralmente, forse è stato quello stesso giorno, era il weekend del Comic Con, è trapelato che stavo interpretando Sarah Lance e poi la CW ha trapelato che ero il Canary, quindi tutti i segreti sono trapelati. Ma era ancora divertente.

Paolo: Posso fare una domanda? [a Katrina] Com'è stato il tuo processo di audizione? Cosa ti è stato offerto?

Caità: Facevamo letture di chimica, ricordo.

Caterina: Giusto! Quindi, quando sono stata chiamata, penso che il nome del mio personaggio fosse Greta o Jen, e stavo facendo questo amante davvero intenso, innamorato e dispettoso di Oliver. E loro dissero: 'Farai una lettura di chimica'. E io ero tipo, 'Ok, bello'. E poi dicevano, 'Ok, quindi farai questa lettura di chimica con una ragazza che è nello show; il suo nome è Caity'. E io ero tipo, 'C-cosa? Ok, allora dove sono i miei nuovi lati?' E loro dicevano: 'No, no, vogliamo che tu usi gli stessi lati'. Ed ero tipo…

Paolo: 'Cosa sta succedendo?'

Caterina: “Okay, ma vuoi che lo faccia – perché questo mi interessa molto Oliver. Vuoi che lo cambi in modo che ora sia più simile a mia sorella?' È come 'No, fallo esattamente lo stesso'. 'Ok, il mio personaggio sarà lesbica?' 'Non possiamo dirtelo.' 'Ok, perché sarebbe davvero d'aiuto nella mia lettura e nelle mie scelte se sapessi se dovrei trattare questa donna con cui sto leggendo come una sorella o un'amante perché c'è una differenza!' E loro dicono: 'Non possiamo dirtelo. Basta leggerlo esattamente lo stesso.”

E poi, ovviamente, entro ed ecco questa 'Caity' che non ho mai visto - no, in realtà ho guardato il suo parkour, e ho pensato, 'Oh mio Dio, è così tosta! È meraviglioso!' Quindi sono entrato e ho detto 'Ok, è strano' e penso che ci sia questo momento in cui ci siamo semplicemente guardati l'un l'altro. Era un po' come 'Ok, facciamolo'. E non abbiamo avuto davvero la possibilità di lavorare insieme o prepararci o altro, quindi penso che entrambi stavamo solo cercando di agire come – non lo so nemmeno, è stata un'audizione così strana.

Caità: Era come, 'Ok, siamo amanti delle lesbiche ora, perfetto'.

Caterina: E anche perché è più bassa di me, e non ci sono abituata. Era come se tutte queste strane dinamiche dovessi cambiare e adattarmi, e poi mi è stata offerta la parte, e poi non l'ho scoperto - fino a quando guida tv lo ha annunciato - che parte ero. Perché stavamo andando online cercando di indovinare chi potesse essere il mio personaggio, e io pensavo, 'Oh, forse Lady Shiva o qualcosa del genere' perché il modo in cui si legge, capisci cosa intendo? E poi ho scoperto che era Nyssa al Ghul, ed è stato davvero bello perché il suo personaggio – è stata nei fumetti solo per 19 episodi, quindi c'era molto che potevano fare con il suo personaggio, quindi è stato davvero emozionante. Ma quello era il mio processo di audizione.

Come pensi che Lance si senta riguardo alla relazione di Sarah con Nyssa?

Caità: Mi approvi?

Paolo: Intendi la scelta del partner di mia figlia nella vita? Lance è un po' un vecchio scontroso, ammettiamolo, ma penso che anche per lui in quel momento - anche se per lui era un po' una sfida per lui riconoscere la situazione - penso che abbia detto più tardi in quell'episodio 'Finché sei felice, non mi interessa cosa sia. E se è così che sei felice, allora va bene.' E non è proprio così che dovrebbe essere?

Com'è poter leggere i fumetti per trovare ispirazione per i tuoi personaggi?

Caità: Penso che possa essere un po' di pressione se glielo permetti. Stavo parlando con una ragazza oggi, e stava dicendo che è cresciuta con i fumetti di Black Canary, e che amava il Black Canary e quanto significasse per lei. E quando ha detto che il modo in cui l'ho ritratto era esattamente come lo immaginava, è stato un tale complimento!

Perché lo spettacolo è per i fan, e quindi vuoi essere vero e portare tutto ciò che puoi da esso. Ma allo stesso tempo devi fare qualcosa di originale e fare le tue cose. Quindi penso che tu debba solo togliere la pressione e tuffarti nel miglior modo possibile, nel profondo che puoi, mettendoci dentro.

Caterina: Penso di aver sentito l'opposto con Nyssa perché è apparsa solo in 19 fumetti, è davvero un personaggio inesplorato, quindi mi sento come se, tra me e gli sceneggiatori, fossimo liberi di portarla dove volevamo, dandole un accento che è un po' da da nessuna parte, vedendola lesbica, facendo tutto ciò che volevamo. Ed è stata una grande pressione sapere che non stavo interpretando Talia, perché Talia è stata interpretata e interpretata ed è stata interpretata da così tante persone.

Le persone hanno così tante opinioni su chi l'ha fatto bene e chi ha commesso un'ingiustizia, quindi per me mi piacerà solo 'Posso fare quello che voglio' e sto definendo lo standard con questo personaggio. Quindi per me, lo adoro. [a Paul] E tu? Come ti senti riguardo alla tua pancia?

Paolo: La pancia, sì, la pancia di Lance. Apparentemente ha una pancia nei fumetti, e non mi interessava molto. Non sono affatto un attore molto autentico. Certo, c'è la mitologia che è stata molto creata nel fumetto, ma per me è davvero quello che faranno i produttori televisivi.

Tendo a concentrarmi sui produttori e dire: 'Ragazzi, qual è la vostra interpretazione di questo?' Perché per me, personalmente, rimarrei un po' confuso se iniziassi a esplorare il mondo dei fumetti, e il mio cervello può sopportare solo così tanto. E posso semplicemente rotolarmi in questa ignoranza magnificamente perché ovviamente è quello che fa Lance! Lance non ha la più pallida idea! Si sta solo chiedendo perché tutti siano vestiti così. È come 'Perché non puoi semplicemente indossare vestiti normali?'

Com'è interpretare personaggi con archi narrativi così massicci, non necessariamente tutti buoni o tutti cattivi?

Caità: Ogni volta che hai più livelli, più complessità, è più interessante, è più impegnativo, è più divertente! Nella vita, nessuno è solo buono o cattivo. C'è una citazione di Oscar Wilde, che cos'è? “Non si tratta di essere buoni o cattivi; si tratta di essere affascinanti o noiosi.” E penso che con questi personaggi puoi approfondire così tante aree diverse e mescolare e fondere. E possono immergere le dita dei piedi nel male, ma poi a volte è affascinante e ti piace, e altre volte no.

Paolo: Il mezzo televisivo ti dà la possibilità di esplorarlo. Prendi un film o una commedia, sarà una struttura in tre atti, e ovviamente alcuni personaggi sono lì per svolgere determinati ruoli e funzioni all'interno di quella storia. Ma con questo formato televisivo in corso che puoi avere stagioni, 3, 4, 5, 6, qualunque cosa, c'è così tanto da esplorare. E come stavi dicendo, non tutti nella vita sono definitivamente buoni o cattivi in ​​qualsiasi momento fino in fondo, e con questo, puoi vedere che si riflette davvero, e come gli esseri umani possono essere semplicemente peculiari, non necessariamente buoni o cattivo. Questo è ciò che è interessante nella cosa della televisione, non credi?

Caterina: Amo quello che fanno gli scrittori in questo show. Molte volte nei film, sai sempre chi è l'eroe, e cercano sempre di fare del bene – potrebbero avere un piccolo pasticcio qua o là. O la stessa cosa con i cattivi, entrano e dal momento in cui entrano, sai chi è il cattivo. E penso che la cosa bella che fanno i produttori e gli scrittori di questo show è rendere tutti veramente umani e reali e dare loro motivazioni molto umane, e molte volte sono l'amore o la gelosia o la rabbia o il tradimento che li motivano, come fa nella vita reale.

Paolo: Sono ossessionato dal personaggio di Katrina, perché è 'Oh, è cattiva' e poi è tipo 'Forse sta bene. No, è cattiva. Ma non so, forse sta bene'. E sai che è affascinante; è fantastico scrivere, sai? E poi cosa ci porti; sai che è un vero piacere trovarsi in una situazione come questa come attori. Siamo molto fortunati perché siamo ovviamente in un regno di grande scrittura e produzione e solo questa mitologia. In un certo senso giri le pagine e dici: 'Santo cielo, questa è una settimana di lavoro interessante'.

Caterina: Uno dei miei personaggi preferiti per questo è in realtà il personaggio di Canary perché gli scrittori fanno un ottimo lavoro nel darle così tante circostanze che se dovessi giudicare il suo personaggio solo da quella cosa, come andare a letto con Oliver, il ragazzo di tua sorella. Normalmente, ciò ti definirebbe definitivamente cattivo per tutta la serie, ma poiché fa così tante altre cose e hanno reso le altre cose altrettanto importanti o più importanti di quell'atto, è improvvisamente redenta. Fanno un ottimo lavoro con il suo personaggio, dandole tutte queste sfumature.

E quando guardi la televisione mi sembra che molte persone vogliano giudicare all'istante e dire subito: 'Sei bravo! Sei cattivo! Sei bianco! Sei nero! tu sei questo! Sei quello!” Ed è difficile con uno qualsiasi di questi personaggi metterli in qualsiasi tipo di scatola, e penso che questa sia la bellezza di Freccia .

In che modo i personaggi femminili forti che hai interpretato in questa serie sono diversi da quelli che hai interpretato in altre serie?

Caterina: Nyssa è probabilmente il mio personaggio preferito che abbia mai interpretato, e la paragono molto al mio personaggio su Spartaco , che era Mira. E io amo Mira, ed era una figura così tragica in quanto amava un uomo che voleva; voleva la libertà, ma in fin dei conti non ha mai ottenuto nulla di ciò che desiderava. È costantemente in lotta per questo. E ricordo solo che, come attore, imploravo di più dal mio personaggio per andare oltre e poter combattere per qualcosa di più di un uomo, o combattere per qualcosa di più grande.

E una delle grandi cose del mio Freccia carattere è quello che è! Riguarda la sua agenda personale, e riguarda l'amore, e riguarda la League of Assassins e gli obiettivi generali e la morale di questo, e sembra semplicemente più grande ed epico invece che così concentrato.

Qual è la tua esperienza con il lavoro acrobatico nello show?

Paolo: Bene, faccio tutte le mie acrobazie! Oh sì, ho attraversato di corsa la stanza una volta! È stato fantastico e faccio tutto da solo!

Caità: La squadra degli stunt è ridicola! Quello che sono in grado di ottenere in uno spettacolo a episodi – voglio dire, sono cose da film che stanno facendo con pochissimo tempo, ed è davvero folle quello che fanno. Ce n'è così tanto che sono tipo 'Oh, voglio farlo!' E poi dico: 'Va bene aspetta, no, forse no. Atlin, vai avanti'. Sono ridicoli.

Paolo: Quando uno dei gentiluomini mirakuru è entrato nel dipartimento di polizia a un certo punto, è stato come, 'Oh, Dio mio, chi sono questi uomini?' Avevano in programma un paio di acrobazie in cui sarei stato lanciato dall'altra parte della stanza e poi un ragazzo sarebbe stato spinto attraverso la stanza e tutto il resto. Quindi c'è un impianto installato sul muro, i poliziotti qui, la corda, e il ragazzo lo spingerà lì, e tu dici, 'Okay, quindi andrà a sbattere contro il muro', ma no, non va a sbattere contro il muro all'indietro, gira a testa in giù in senso orario e atterra a testa in giù contro il muro.

È come se, ovviamente, non si potesse semplicemente sbattere contro il muro, deve girare più volte e poi atterrare a testa in giù, piantato contro il muro. Lo fanno costantemente! Ogni volta che vedi queste sequenze acrobatiche, le leggi e pensi, 'Oh, probabilmente sarà quello', ma ogni volta lo fanno e lo fanno. Ti sorprendono sempre.

Caterina: Sì, James Bamford: è una leggenda! È come se gestisse un esercito quando dirige la sua squadra. Perché se ne staranno seduti, sai, a fare qualunque cosa facciano, e all'improvviso lui dirà, 'Va bene ragazzi, è finita', e poi si alzano tutti, lo inchiodano, qualunque sia il cinquanta passi sequenza che fanno tutti, tutti allo stesso tempo, e poi si siedono e tornano a fare qualunque cosa. E poi Atlin, la ragazza che ci raddoppia, faceva il Cirque de Soleil – è fantastica! È lei che fa tutte le cascate di seta e tutte quelle altre cose. E poi indossa quella canottiera e i suoi muscoli sono proprio come - BAM! Sì, quindi puoi raddoppiarmi... e il suo culo è più piccolo del mio, quindi è una buona cosa. Mi fa stare bene!

Paolo: Forse la userò come controfigura.

C'è qualcosa che vi appassiona nella vostra vita personale?

Caterina: Immagini di cuccioli di animali. Ho appena trovato questa cosa in cui è come uno scivolo per anatre, e le anatre salgono, ed è come un piccolo scivolo, e continuano a correre! Posso guardare quella cosa a ripetizione per ore!

Paolo: mi piacciono gli alberi; Sono ossessionato dagli alberi. Letteralmente, gli alberi sono incredibili. Fisso solo gli alberi, e io sono un abbracciatore di alberi. Cammini per lo Stanley Park [a Vancouver] e improvvisamente dici: 'Hai visto quell'albero?' E c'erano come alberi della larghezza di questa stanza proprio a Stanley Park!

Mi dispiace, ma li abbraccio di nascosto al buio. Voglio dire, ti aggrappi a un albero, e tutta quell'energia che esce dal terreno e la produce, e poi tutta quella fotosintesi e tutto quello che sta succedendo - comunque, questa è la mia cosa da geek.

Caità: Ho avuto tutto il tempo per pensare a qualcosa, non lo so. Non lo so davvero. Meme su Internet? Avete presente le foto dove scrivono in alto e in basso? Cuocere, mi piace molto cucinare. Mi piace leggere. [Sto leggendo] La via dell'uomo superiore. Mi occupo di libri; sì, questo è buono. Ogni uomo dovrebbe leggere quel libro, comunque.

Freccia inizia in CW questa settimana! Sintonizzati il ​​mercoledì alle 20:00 EST.

Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter per tutti gli aggiornamenti di notizie relative al mondo dei geek. E Google+ , se questo è il tuo genere!