Attack on Titan Stagione 3 Episodio 20 Recensione: Quel giorno

Questo Attacco su Titano la recensione contiene spoiler.

Attack on Titan Stagione 3 Episodio 20

'Perché? Perche è divertente…'

Attacco su Titano è una serie estremamente fantastica che presenta mostri mangiatori di uomini, abilità speciali insondabili e armi assolutamente abbaglianti. È una serie che si riduce sempre alle persone, non ai mostri, ma esiste ancora in questa visione intensificata della realtà.



Attacco su Titano contiene stravaganti trame di fantascienza, ma le nuove informazioni che tutto questo è iniziato con il razzismo radicato, una guerra per il petrolio e un riciclaggio di potere tra le forze in lotta è certamente un livello di realtà che non mi sarei aspettato di entrare nella serie . Allo stesso tempo, sembra anche stranamente appropriato vedere un pesante mondo di anime stilizzato inciampare negli stessi conflitti che hanno afflitto il nostro paese nel mondo reale e lottare con problemi che sono ancora profondamente presenti nei tempi moderni.

'The Basement', il precedente episodio della serie , salva le grandi rivelazioni per il suo atto finale, ma questo è facilmente uno dei più densi, se no il più denso— attacco su Titano ad oggi. Praticamente ogni riga dei taccuini di Grisha è pura esposizione e uno sguardo luminoso nel suo passato da quello che sembra un mondo completamente diverso. 'That Day' lancia così tanto al pubblico. Sembra praticamente il pilot di una serie spin-off prequel.

La storia di Grisha inizia con lui e sua sorella, Fay, che crescono in un posto chiamato Liberio. C'è un intenso sistema di classi in cui i cittadini di Liberio hanno bisogno di indossare bracciali e altri segni di identificazione mentre vivono in una sorta di campo di internamento. Anche i civili sembrano non essere in grado di lasciare le mura della loro comunità, una regola a cui Grisha e Fay rinunciano quando vengono travolti dalla maestosità di un dirigibile di passaggio. Questo è stato preso in giro alla fine dell'episodio precedente, ma quel senso di meraviglia che era presente si trasforma rapidamente in terrore abietto. Non molto tempo dopo che Grisha e sua sorella sono fuori dai confini di Liberio, vengono arrestati da due soldati marleyani. Quello che segue è materiale davvero sconvolgente e un duro promemoria delle brutali realtà della guerra.

Nel momento in cui questi soldati prendono il controllo c'è uno spiacevole senso di ansia che si insinua. Sai che ci sono problemi in vista. Grisha resiste a un semplice pestaggio, ma Fay viene portata via e questi soldati continuano a manipolare la fiducia di questi ragazzi. È un estenuante pugno allo stomaco quando il cadavere mutilato di Fay si presenta più tardi, ma ciò che è probabilmente anche peggio è il modo in cui i soldati negano compiaciuti qualsiasi responsabilità. Possono nascondersi con sicurezza dietro le dinamiche di potere a cui hanno portato la politica e la storia tra Eldia e Marley, ma Grisha è ancora troppo giovane per capirlo. All'improvviso riceve una dura lezione dalla realtà quando... conosce i soldati gli stanno mentendo e stanno per farla franca, ma deve anche guardare suo padre umiliarsi davanti a questi uomini e accettare in realtà che questa è stata colpa di Fay per essere là fuori in primo luogo.

La morte di Fay e il modo in cui Grisha è coinvolto in tutto questo spinge il padre di Grisha a dargli una lezione di storia sull'origine di qualunque cosa , la faida tra Eldiani e Marleyani e la stessa tradizione dei Titani. Tutto questo inizia quasi 2000 anni fa quando Ymir Fritz, l'antenato degli Eldiani, cede alla tentazione e fa un patto schiacciante con il 'Diavolo di tutta la Terra' in cambio del potere dei Titani.

Le vecchie foto di Ymir, i primi Titani e la 'Morte di tutti i mali' sono alcune belle e agghiaccianti immagini che trasformano Attacco su Titano in ancora più di una fiaba inquietante. Certo, 'That Day' soffre di un effetto 'slideshow' poiché la narrazione si complimenta con un mucchio di immagini fisse per far scorrere la storia, ma è una concessione ragionevole qui e la colonna sonora dell'episodio è così dannatamente commovente che aiuta tutti questo diventa ancora più potente.

Dopo la morte di Ymir, la sua anima viene divisa tra nove individui che diventano nove Titani fondamentali. Questi Titani vanno a formare Eldia in primo luogo e usano i loro poteri di trasformazione per spazzare via la vicina nazione di Marley. È illuminante vederlo Attacco su Titano posiziona gli Eldiani come i 'bravi ragazzi', ma nessuno in questa situazione è davvero un eroe. Gli Eldiani avrebbero abusato dei loro poteri da Titano e sostanzialmente ripulivano la regione dai loro nemici per generazioni. Con quel livello di prigionia in atto, è abbastanza facile entrare in empatia con i Marleyani quando alla fine decidono di ribellarsi e contrattaccare.

Marley mette a segno un enorme colpo di stato e requisisce sette dei nove Titani Eldiani ed è in grado di superare i loro nemici. Di conseguenza, Fritz, il re degli Eldiani, viene esiliato sull'isola di Paradis, dove erige mura per proteggere il suo popolo rimasto. Nonostante questa sorta di 'paradiso' per gli Eldiani, alcuni di loro, come la famiglia Jaeger, vengono lasciati indietro.

Invece di uccidere questi civili, i residenti di Marley danno loro una casa, ma nelle condizioni orribili con cui ora Grisha è cresciuto a Liberio. Questo antico conflitto e gli eventi di The Great Titan War potrebbero facilmente essere il suo film e sarebbe un intrattenimento assolutamente utile. È un pezzo così emozionante di un retroscena fondamentale e così tanta storia viene stipata in un singolo episodio.

È notevole vedere quanto Grisha inizialmente non sia interessato a nessuna di questa storia e non riesca a vedere come spieghi la morte di sua sorella. L'ingenuità di Grisha verso l'aspetto della conquista generazionale della guerra e la natura parziale dei rancori infondati è quasi accattivante considerando che in seguito giustifica la propria aggressione contro i soldati di Marley usando le stesse credenze antiquate. Lo scisma nelle credenze e nelle azioni di Grisha e suo padre rappresenta un importante punto di svolta nella loro relazione, ma ciò che è così avvincente qui è che nessuno di loro ha torto con le loro risposte.

Il padre di Grisha ha visto la sua comunità assassinata intorno a lui e capisce che a volte vale la pena tenere la testa bassa, ma Grisha ha anche il diritto di essere furioso per come i peccati dei suoi antenati di migliaia di anni fa gli siano costati arbitrariamente sua sorella. 'That Day' occupa questo posto reale e crudo per la maggior parte dell'episodio ed è la sua più grande risorsa.

Anche quando un Grisha più anziano si unisce ai Restauratori Eldiani e viene pianificata una resistenza, è difficile non apprezzare la giustizia poetica nel modo in cui questo è esattamente ciò che i Marleyani fecero secoli fa contro loro . Questi eventi passati, combinati con ciò che è successo nel presente, confermano che questa rotazione ciclica del potere tra le nazioni non finirà mai e questa è forse l'idea più reale che lo spettacolo abbia mai esplorato.

'That Day' continua a coprire una quantità impressionante di territorio quando si avvicina alla giovane età adulta di Grisha. Dopo aver compiuto diciotto anni, Grisha rileva lo studio medico di suo padre, ma questo nuovo cambio di passo aiuta solo a indottrinare Grisha nel mondo segreto della resistenza Eldiana piuttosto che metterlo sulla strada della medicina di prima classe. Grisha scopre la vera natura orribile della morte di Fay e giura di aiutare a portare i restauratori Eldiani al successo su Marley. Questo impegno introduce anche Grisha all'ambita talpa marleyana della resistenza, conosciuta solo come 'The Owl'. 'The Owl' aiuta il più possibile, ma la loro più grande pepita di conoscenza è che Ymir ha effettivamente usato i poteri dei Titani per aiutare la terra a prosperare, non per schiavizzare i suoi nemici, come affermano i libri di storia.

Grisha si ritrova a girare la testa con tutte le informazioni in competizione che gli arrivano. Una voce che diventa per lui una fonte di sostegno è Dina Fritz. Dina continua a correggere la storia e spiega che gli Eldiani e la sua famiglia reale erano più pacifisti di quanto si sostenga. In effetti, l'intera ragione per cui è scoppiata la guerra tra l'Impero Eldiano e Marley è perché Re Fritz ha deciso di nascondersi a Paradis Island piuttosto che combattere. C'è ancora una vera disconnessione qui su quale sia la verità, ma l'unica informazione su cui si può concordare è che il potere del Titano Fondatore che King Fritz possiede è sufficiente per eliminare Marley una volta per tutte e la resistenza è determinata a fare questo succede.

È sorprendente vedere fino a che punto si spinge questo episodio nel tunnel spaziale della vita di Grisha. 'That Day' salta dai primi giorni di Grisha nella resistenza al matrimonio finale con Dina e alla nascita di Zeke. Il piccolo Zeke che gioca con un giocattolo scimmia è anche una prefigurazione piuttosto brillante di come alla fine diventerà il Titano Bestia. È commovente vedere Grisha ottenere un alleato attraverso tutto questo dolore, ma il fatto che sia così preoccupato per la potente linea di sangue reale che Zeke possiederà suggerisce anche la prospettiva che il suo matrimonio con Dina possa anche avere secondi fini.

Mentre i tempi diventano sempre più tesi tra Marley ed Eldia, si verifica un nuovo sviluppo in cui Marley sta reclutando bambini Eldiani di età compresa tra cinque e sette anni per sottoporsi a iniezioni di Titani e aiutare a dichiarare guerra a Fritz e all'isola di Paradis. In cambio, le famiglie che aderiranno saranno nominate cittadini onorari di Marley.

Questo è ancora il più grande sotterfugio. I soldati marleyani hanno completamente inventato il loro ragionamento per fare la guerra incautamente e ottenere i preziosi combustibili fossili che si trovano sotto l'isola di Paradis. È un piano di impazienza e disperazione che usa bambini innocenti come esche e strumenti di guerra. Quel che è ancora peggio è che le conseguenze dell'attacco a Re Fritz sono la sua promessa di rilasciare dieci milioni di Titani sull'umanità come rappresaglia (accidenti, pensi che venga spinto a quel punto?).

Come ultima disperata risposta, Grisha decide di sottoporre Zeke al programma dei soldati di Marley, ma addestrandolo a essere una talpa per loro e ad aiutarli a sconfiggerli dall'interno. Forse stanco di essere usato come una pedina e di essere stato ingannato per tutta la vita, Zeke ribalta le sorti di suo padre e tira fuori i suoi genitori e la resistenza nel suo insieme alle autorità di Marley per una ricompensa.

Sia Grisha che Dina sono banditi sull'isola di Paradis per trascorrere il resto dell'eternità come Titani senza cervello, ma prima che questo Grisha subisca una sessione di tortura particolarmente brutale (fa sembrare gentile la gestione di Levi del Titano Bestia) per rinunciare all'identità di 'The Owl .” L'episodio si dirige ancora più in profondità nello scomodo territorio della 'Soluzione Finale' mentre Gross discute di come lo sterminio Eldian sia una forma di intrattenimento per questi uomini e che lo considerano non diverso dall'uccidere un insetto o un topo. Gross e le sue coorti di Marley fanno sembrare amichevoli nemici del passato come Reiner e Bertholdt al confronto.

Anche dopo lunghe violenze fisiche e dovendo vedere sua moglie e i suoi amici trasformati in mostri o divorati da loro, Grisha è costretto a sopportare l'ira di Marley e le conseguenze di ciò che ha fatto a suo figlio. È un finale devastante in una lunga storia di inganni. È francamente una storia di origine molto più ricca per tutto questo di quanto avrei potuto immaginare ed è in qualche modo una narrazione che crea simultaneamente simpatia per ognuno di questi personaggi fuorviati.

Durante la tortura di Grisha, 'That Day' torna ancora una volta al tema di come il dolore e la giustizia siano ciclici. Grisha finalmente mette il suo rapitore, Kruger, e presume che sia il soldato che ha ucciso sua sorella tanti anni fa. È un ultimo modo per Grisha di dover letteralmente affrontare il suo passato mentre continua a pagare per i suoi peccati e la sua curiosità di allora, anche se è riuscito a crescere in quel periodo. Certo, Kruger è in realtà un alleato inaspettato alla fine, ma Grisha affronta ancora alcuni demoni necessari con questi pensieri.

Tutto questo tempo nel passato è scandito da Eren che si sveglia urlando in una cella di prigione e sembra quasi che stia urlando perché c'è così tanta storia da digerire. Mi scuso per la lunghezza di questa recensione, ma ciò che è delineato qui in realtà graffia la superficie di ciò che è stato rivelato in questo enorme episodio. “

Quel giorno' rivisita brevemente la linea temporale attuale in quanto rivela che Eren non sta solo sognando il passato di suo padre, ma sta letteralmente condividendo i ricordi con lui. È come se fosse stato trasportato nella coscienza di suo padre da allora. Allude a un'altra affascinante evoluzione nel modo in cui i Titani possono funzionare attraverso le generazioni, ma onestamente questo episodio è abbastanza complesso senza che le fusioni mentali padre-figlio di Titano vengano gettate nel mix.

Oh sì, e apparentemente la moglie di Grisha, Dina, è il Titano sorridente del primissimo episodio che ha mangiato la madre di Eren e ha spinto in primo luogo la sua intera ricerca vendicativa. È quasi troppo brillante come tutto questo si metta insieme e i molti paralleli tra Grisha, Zeke ed Eren. Stiamo solo cercando di recuperare il ritardo con gli errori dei nostri antenati.

'That Day' continua la qualità straordinariamente forte che è stata presente nella seconda metà di Attacco ai Titani terza stagione. Gli episodi che vengono consumati nell'esposizione a volte possono essere travolgenti o sembrare uno slog, ma ogni momento di 'That Day' è elettrizzante e il tempo vola via. È un episodio che vorresti rivedere subito dopo la fine. Con due episodi rimasti, la storia di Grisha e la storia degli Eldiani e dei Marleyani non è ancora finita, e con come lo spettacolo è andato avanti di recente c'è ancora molto tempo per capovolgere tutto ancora un paio di volte.

Oh, e buona festa del papà, Grisha.

Resta al passo con tutti i nostri Attacco su Titano Notizie e recensioni sulla terza stagione proprio qui.

Daniel Kurland è uno scrittore, comico e critico pubblicato il cui lavoro può essere letto su Den of Geek, Vulture, Bloody Disgusting e ScreenRant. Daniel sa che i gufi non sono quello che sembrano, che Psycho II è migliore dell'originale, ed è sempre pronto a discutere di Space Dandy. Il suo processo di pensiero perma-nevrotico può essere seguito a @Daniel Kurlansky .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.