Attack on Titan Stagione 3 Episodio 6 Recensione: Sin

Questo Attacco su Titano la recensione contiene spoiler.

Attack on Titan Stagione 3 Episodio 6

'Ricordavi? Il peccato di tuo padre?'

Beh, quelli erano dei dannati risposte , persone!



'Sin' è un episodio che si riempie Un sacco e poi guarda con gioia mentre i personaggi lottano per elaborare queste rivelazioni. C'è molto da disfare in questa puntata, ma la principale bomba che 'Sin' oh cade così casualmente è che le diverse sette dell'umanità hanno diversi poteri soprannaturali.

L'abilità Titan è semplicemente una di queste abilità fantastiche. È sorprendente che ci siano così tante serie di anime o di fantascienza che inizierebbero questo spettacolo con l'introduzione di tutti di questi diversi poteri, ma posiziona Titans come il più potente. Cosa c'è di veramente speciale? Attacco su Titano è che si concentrano esclusivamente sui Titani e giocano un gioco così lungo qui. Sono trascorse tre stagioni, ma questa notizia ha un impatto molto maggiore di conseguenza perché cambia drasticamente il tipo di mondo in cui vivono questi personaggi. Questo si è trasformato da una serie su mostri giganti che attaccano gli umani a uno spettacolo in cui vari gruppi con poteri soprannaturali competenze competono per il controllo sulla società. È una scoperta sismica ed è un po' ridicolo che l'apertura a freddo di 'Sin' fornisca più risposte rispetto alla maggior parte della seconda stagione dello show.

Eren è ancora prigioniero dei Reisses nella loro misteriosa e improvvisata Fortezza della Solitudine. A questo punto, Eren è stato legato e imbavagliato così spesso in questo spettacolo che probabilmente è vicino a ottenere il suo prossimo gratuitamente. La famiglia Reiss risulta essere uno di questi gruppi di persone particolarmente abili. Possiedono la preziosa capacità di alterare o prendere i ricordi delle persone, che è la spiegazione del blackout di Eren nella sua orrenda infanzia.

Potrebbe essere in ritardo a questo punto, ma i Reisses ripristinano la memoria di Eren, verruche e tutto, e il ragazzo è pesante dal lato delle verruche. Eren ricorda che suo padre ha commesso l'ultimo tradimento e lo ha trasformato nel proprietario dei suoi esperimenti scientifici. Ricorda che suo padre è responsabile di averlo trasformato in un Titano, così come il modo malvagio in cui ha restituito il favore.

Eren ottiene la sua memoria ripristinata, ma sembra che ci siano anche alcune famiglie nobili che non sono suscettibili all'inganno della memoria dei Reisses. È anche possibile dedurre che il motivo per cui la maggior parte della stirpe Reiss è stata spazzata via, nientemeno che dal padre di Eren, sia stato uno sforzo per ridurre il numero di hacker di memoria che sono là fuori. Oltre alle loro capacità di memoria, Rod Reiss sembra implicare che i Reisses fossero anche i Titani originali. Tutti i figli di Rod possedevano poteri da Titano fino a quando Grisha non iniziò a colpirli da solo. Grisha non solo ottiene l'accesso alle loro abilità, ma consuma anche Frieda Reiss, che era in possesso dell'abilità più potente dei Titani (presumibilmente, Coordinate/Scream).

Questa notizia dipinge sicuramente il padre di Eren come la figura malvagia e megalomane che molte persone hanno ipotizzato che potesse essere. La descrizione di come si sbarazza brutalmente dei bambini di Rod è semplicemente orribile, soprattutto perché Eren è semplicemente costretto ad ascoltare. L'offerta di Grisha per il potere supremo, tuttavia, viene interrotta quando la sua arroganza ha la meglio su di lui. Il suo ultimo esperimento, suo figlio, perde il controllo e lo mangia.

Eren è assolutamente sventrato per la notizia che è responsabile della morte di suo padre, ma questa informazione spiega anche perché Eren ha le sue varie abilità da Titano. Quando ha mangiato Grisha, ha acquisito le abilità sia sue che di Frieda. Sfortunatamente, questo premio di consolazione non fa molto per attutire il colpo che ha colpito Eren. Tuttavia, fornisce un po' più di contesto sul motivo per cui qualche altro individuo vuole mangiare Eren. Vuole cavalcare questa catena di poteri dei Titani che è in movimento da Frieda Reiss.

'Sin' presenta così tante notizie importanti che i personaggi non hanno davvero la possibilità di elaborare correttamente tutto ciò che accade qui. Lo shock è il sentimento predominante che attraversa l'ingresso, ma l'episodio trova ancora un po' di tempo per un vero dolore e momenti più teneri, come quando Historia desidera ringraziare Frieda per tutto ciò che ha fatto per lei, solo per apprendere rapidamente che ora è morta da tempo .

Sul lato opposto dello spettro, la puntata contiene anche del materiale seriamente inquietante quando si tratta dei metodi di tortura di Zachary. La famigerata 'macchina' è particolarmente morbosa e raccapricciante, anche per gli standard di questo spettacolo, e molte persone erano scettiche sul fatto che sarebbe persino entrata nell'anime. Per fortuna le persone di WIT Studio sono proprio così squilibrate.

La seconda metà dell'episodio non ha la stessa gravità di ciò che viene prima, ma riesce a mantenere il suo ritmo teso. L'attenzione si sposta su Levi e gli Scout e anche se non fanno progressi significativi in ​​questa puntata, la loro avventura arriva comunque con una serie di sorprese. 'Sin' continua a riempire alcuni spazi vuoti sulla famiglia Ackermann ed è confermato che non solo Levi e Kenny sono imparentati in un certo senso (e per estensione, anche Mikasa), ma che la loro famiglia era la guardia del corpo personale del re e l'esecuzione vigore. Questo segue abbastanza bene ciò che lo spettacolo ha attualmente presentato con Levi e Kenny. In quella nota, la famiglia Ackermann sembra anche far parte di una linea di sangue speciale che se non sono anche portatori di Titani, allora hanno il potenziale per qualcos'altro. Kenny, Levi e Mikasa parlano tutti dell'esperienza di un'ondata di potere che sembrava una porta verso qualcosa di più significativo. Onestamente, questo spettacolo potrebbe presto raggiungere il punto in cui se tutti nel suo cast non sono un Titano, allora sono sicuramente la maggioranza.

Anche se 'Sin' è un piacere da accettare, è ancora un po' goffo in natura poiché tecnicamente la maggior parte dell'episodio è ambientato in una stanza poiché Rod fornisce un'enorme discarica di informazioni sia a Eren che a sua figlia. Il materiale funziona ancora perché le risposte siamo così soddisfacente e l'episodio è ancora abbastanza intelligente da presentare le storie di Rod in un modo interessante piuttosto che farlo semplicemente parlare per l'intera puntata. Tuttavia, è anche un po' un cliché che Rod decida di dare improvvisamente tutte queste risposte a Eren, ma l'episodio almeno affronta direttamente questo come risposta a quanto siano sicuri i Reisses che riusciranno a mangiare Eren. Non è ancora il modo più naturale per rivelare tutta questa storia, ma accende un fuoco sotto gli scout per accelerare la loro missione di salvataggio perché sanno che il tempo di Eren è quasi scaduto se tutti questi segreti sono pubblici. L'importante è che la verità sia finalmente là fuori.

'Sin' è un episodio sbalorditivo di Attacco su Titano Stagione 3 la più grande risorsa sono tutte le domande a cui risponde. Tuttavia, in qualche modo questa voce lascia ancora più domande in attesa di risoluzione. Rod fa un punto per affrontare che tutti i suoi figli hanno Titani di varia capacità, quindi questo significa che Historia è anche un Titano che sta solo aspettando di essere svegliato? L'abilità di indurimento di Annie è un'altra tecnica soprannaturale che alcune persone possiedono ed è comunque collegata alle mura della città? È gratificante vedere finalmente che la serie diventa meno protettiva su tutti i suoi grandi segreti e continua a usare queste rivelazioni per portare avanti lo spettacolo in modo potente. Più questo spettacolo rivela sul suo mondo, più diventa emozionante.

Resta al passo con il nostro Attacco su Titano Recensioni e notizie sulla terza stagione qui !

Daniel Kurland è uno scrittore, comico e critico pubblicato il cui lavoro può essere letto su Den of Geek, Vulture, Bloody Disgusting e ScreenRant. Daniel sa che i gufi non sono quello che sembrano e il suo processo di pensiero perma-nevrotico può essere seguito a @Daniel Kurlansky .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.