Attack on Titan Stagione 3 Episodio 9 Recensione: Sovrano delle mura

Questo Attacco su Titano la recensione contiene spoiler.

Attack on Titan Stagione 3 Episodio 9

'Questo è il mio primo litigio con mio padre...'

C'è una scena che si verifica in 'Ruler of the Walls' che è piccola e insignificante, ma in un certo senso potrebbe anche essere il fulcro dell'intera serie. Eren e Armin vedono alcuni bambini all'interno delle mura del distretto di Orvud. Mentre Eren e Armin si preparano per il loro attacco contro Rod Reiss, riflettono sul fatto che se non riescono a fermare Rod prima che faccia breccia nel muro, questi ragazzini rimarranno traumatizzati. Non solo, ma questi bambini vivranno essenzialmente gli stessi orrori che Eren, Armin e Mikasa hanno fatto cinque anni fa quando i Titani hanno inizialmente attaccato.



La natura ciclica di questo è bella, ma è ancora più catartico che Eren possa in qualche modo impedire a questi bambini di subire lo stesso destino che ha subito lui. Certo, questo catalizzatore potrebbe ispirare questi ragazzi innocenti a trasformarsi in valorosi esploratori del Survey Corps in futuro, ma preferirebbe che fossero in grado di vivere al sicuro, normale vite. Non può proteggerli completamente da questi orrori, ma può impedire l'invasione e la distruzione del loro distretto.

È un momento stranamente nostalgico e mette in evidenza anche quanto Eren e compagnia siano maturati e cambiati dall'inizio della serie. 'Ruler of the Walls' fa molto, ma la sua caratteristica più significativa è il livello di fiducia con cui tutti operano in questo episodio. C'è una missione molto pericolosa in gioco, ma questa puntata non si preoccupa mai di capire un piano per avere successo. Si tratta di personaggi che finalmente si sono affermati e possono svolgere i loro scopi con precisione.

Prima di esplorare la magistrale esecuzione di questa voce, non sarebbe giusto non dare al disgustoso Abnormal Titan di Rod Reiss l'attenzione che merita! Ora questo è davvero un volto che solo una madre Titano potrebbe amare, cioè se ciò che è rimasto su questo Titano può anche essere considerato un volto. Il Titano di Rod ha fatto una prima impressione potente nell'ultimo episodio, ma questa settimana diventa sostanzialmente più sconvolgente. I mezzi di trasporto non convenzionali del Titano hanno portato la sua faccia a essere completamente levigata. È una piaga aperta come una faccia che in qualche modo non è nemmeno la cosa peggiore di questo mostro. La preferenza del Titano per gattonare ha anche completamente eroso lo stomaco della bestia. Una volta che si è alzato in piedi, le sue budella si rovesciano fuori dallo stomaco spalancato. Gli intestini giganti di Titano drappeggiati sul lato di un muro sono sicuramente una delle immagini più morbose e folli che lo spettacolo abbia mai realizzato.

Mentre questo pugno nell'occhio si avvicina alle mura, Erwin sorprendentemente sceglie di non far evacuare il distretto di Orvud. C'è una forte convinzione che il Titan di Rod sia più interessato alla maggiore concentrazione di persone a Mitras e che eviterà completamente Orvud per raggiungere il buffet più grande. Gli scout hanno anche un piano rischioso che prevede l'uso dei cittadini come esca, ma sono fiduciosi che non ci saranno vittime a causa delle enormi dimensioni del loro obiettivo e della mancanza di armatura come protezione. Poi, se ci sono ancora problemi, c'è sempre Eren che può intervenire come ultima risorsa. È una strategia molto capricciosa, ma in cui tutti sono stranamente fiduciosi. Il semplice fatto che tutti siano tornati insieme come una squadra ha instillato in tutti una certa calma.

Ciò che è sbalorditivo qui è che il governo militare cerca di eseguire esercitazioni di evacuazione (che usano persino dei Titani fittizi!) Per preparare adeguatamente i cittadini, ma il pubblico è bellicoso e si sente messo fuori dall'intera procedura. Considerano questo esercizio come un debole tentativo da parte del nuovo governo di dimostrare a tutti che sono loro ad avere il controllo, piuttosto che un vero tentativo di salvare le loro vite. Grande quanto Attacco su Titano possono ottenere, queste scene più piccole che evidenziano le opinioni dei cittadini e le ramificazioni del microcosmo delle azioni degli scout sono altrettanto importanti. È un forte elemento in più da gettare in tutto questo caos.

L'assedio totale che si svolge per eliminare l'Abnormal Titan di Rod è una delle migliori battaglie che lo spettacolo abbia mai fatto. Il fuoco iniziale dei cannoni si rivela inutile, ma è sorprendente vedere come gli Scout abbiano il controllo una volta che prendono il controllo dell'operazione. Cominciano forti soffiando via le mani del Titano e poi non mollano.

Eren nella sua forma di Titano esegue un assalto particolarmente impressionante in cui costringe un numero di barili di polvere da sparo nella bocca di Rod per fargli esplodere la testa dall'interno ed esporre la nuca. È un attacco folle e tutto ciò che segue dopo questo piano di battaglia è pura arte. Gli scout attraversano i cieli per distruggere le schegge piovose del corpo del Titano che esplode di Rod Reiss mentre Historia si concentra con eleganza e consegna il colpo finale a suo padre.

A proposito, la scena mozzafiato dell'attrezzatura di manovra omnidirezionale di Historia in cui fa a pezzi suo padre è stata realizzata anche da Dio tra gli animatori, Imai Arifumi, che in precedenza aveva fatto impazzire tutti con la scena di inseguimento di Levi nel secondo episodio . Per quanto incredibile sia questa sequenza, tutto in questa puntata è una gioia da guardare. Anche semplici inquadrature che contengono la totalità del grottesco corpo da Titano di Rod sono delizie da ammirare.

Poiché l'azione in 'Ruler of the Walls' è abbastanza diretta, c'è anche un sacco di tempo per i personaggi per riflettere tranquillamente, e non così silenziosamente, su chi sono. Eren vive un momento piuttosto umiliante in cui fa un passo indietro e si rende conto che forse dovrebbe superare un po' se stesso. Confessa di considerarsi sostanzialmente il 'protagonista' di tutto questo e che la sua importanza in questo senso lo ha tenuto in vita durante tutto questo.

Quando Eren capisce quanto sia importante Historia qui e quanto sia stata impavida attraverso tutto, accetta finalmente che ci siano altri là fuori che sono più grandi di lui. Eren ovviamente è importante in Attacco ai Titani una storia più ampia, ma era ora che ingoiasse il suo orgoglio. Comincia persino a picchiarsi letteralmente a un certo punto per assicurarsi di essersi finalmente liberato della versione più debole e arrogante di Eren che risiedeva dentro di lui. Si spera che questo sia un vero punto di svolta per Eren.

Eren e Historia condividono il titolo di eroe in questo piano, ma è abbastanza appropriato che si tratti davvero della capacità di Historia di affrontare i demoni del suo passato. È finalmente in grado di reclamare il suo nome e il potere che ne deriva, ma ora può filtrare tutto il dolore. È anche commovente che Historia sembri acquisire ricordi dalla sua linea di sangue, mentre i pensieri e i ricordi di Rod, Frieda e Uri si precipitano in lei mentre finisce suo padre.

'Ruler of the Walls' continua la narrazione fiduciosa di questa stagione e si prepara per la fine del primo grande arco narrativo dell'anno. L'episodio si conclude giustamente con Historia che si dichiara regina ed è un momento così soddisfacente. Ora che gli Scout hanno un legittimo alleato al comando, non dovrebbero esserci ragioni per cui non saranno in grado di proseguire nel vecchio seminterrato di Eren. Non c'è più resistenza su quel fronte e dovrebbe essere un bel cambio di passo. Eren si prende un momento per riflettere sui progressi di Historia in questa stagione, ma Dannazione . È diventata facilmente uno dei migliori personaggi dell'intera serie ed è sicuramente un punto culminante di questa stagione (voglio dire che i titoli di coda sono fondamentalmente un'ode a lei). Tutti acclamano la Regina, davvero. Si merita ogni inchino.

Resta al passo con il nostro Attacco su Titano Recensioni e notizie sulla terza stagione qui !

Daniel Kurland è uno scrittore, comico e critico pubblicato il cui lavoro può essere letto su Den of Geek, Vulture, Bloody Disgusting e ScreenRant. Daniel sa che i gufi non sono quello che sembrano, che Psycho II è migliore dell'originale, ed è sempre pronto a discutere di Space Dandy. Il suo processo di pensiero perma-nevrotico può essere seguito a @Daniel Kurlansky .