Avengers: Infinity War, spiegata la scena dopo i titoli di coda

Questo articolo contiene MAJOR Avengers: Infinity War spoiler, ma probabilmente hai già capito tutto questo dal titolo, giusto?

Bene, la fine di Avengers: Infinity War certo che è una delusione, vero? Voglio dire, chi avrebbe mai pensato che avrebbero messo fine all'intero Marvel Cinematic Universe con la vittoria di Thanos dopo aver raggiunto il suo obiettivo finale di spazzare via metà di tutta la vita nell'intero universo ? Il nervo dei Marvel Studios, che ora non farà mai più un altro film, lasciandoci con un cattivo vittorioso che non è proprio un modo per dare l'esempio...

Aspetta... c'è un Avengers: Infinity War scena dopo i titoli di coda? Certo che c'è! Ed è anche sorprendentemente criptico. Beh, almeno per gli standard Marvel.



Il Avengers: Infinity War la scena dei titoli di coda ha tre scopi: ricordarci la primissima scena dei titoli di coda della Marvel in del 2008 Uomo di ferro film , per mostrare l'impatto nel mondo reale della vittoria di Thanos e per far sapere ai fan che il prossimo grande protagonista del Marvel Cinematic Universe si sta preparando a fare il suo debutto.

Per i primi secondi del Avengers: Infinity War dopo la scena dei titoli di coda, quando vediamo Maria Hill di Cobie Smulders e Nick Fury di Samuel L. Jackson, mi sono quasi chiesto se questo fosse un flashback... e poi tutto va a rotoli, con auto che si schiantano e aerei che cadono dal cielo. Perché? Bene, questo è ciò che accade quando piloti e piloti scompaiono.

leggi di più: Analisi e analisi del trailer di Avengers: Endgame

Quindi, nel caso in cui qualcuno si stesse chiedendo se la vittoria di Thanos riguardasse solo l'eliminazione di quei supereroi che lo infastidivano a morte, ripensaci. Questa scena dimostra senza ombra di dubbio che metà della popolazione della Terra è appena crollata, e scene come questa si stanno svolgendo in tutto l'universo.

Nel l'originale Guanto dell'Infinito comico , ci sono alcuni momenti che hanno mostrato questo tipo di impatto nel mondo reale, in particolare quello in cui i piloti di un aereo passeggeri erano apparentemente sbalorditi, lasciando l'aereo a corto di carburante fino a quando non poteva essere persuaso ad un atterraggio su una strada di New York City da alcuni utili supereroi.

Per quanto appropriato che Nick Fury torni per un gioco post titoli di coda, 10 anni dopo aver pronunciato per la prima volta le parole 'Avengers Initiative' in Uomo di ferro , la sua 'madre ...' tagliata sembra riecheggiare quelle che sicuramente devono essere le frustrazioni di Sam Jackson per essere stato relegato ai margini dell'MCU per così tanto tempo, dopo essere stato la forza unificante per tutto all'inizio! Non preoccuparti, Nick, tornerai. Ci arriverò tra un minuto.

Fury riesce a emettere un segnale di soccorso prima che smetta di esistere... e in risposta riceve un simbolo misterioso. È un simbolo dell'esercito della razza aliena Kree (vedi tutti gli alieni dalla pelle blu in Guardiani della Galassia e Agenti di SHIELD stagione 2? Quelli sono Kree), e uno che è indossato in questi giorni da Carol Danvers, alias Capitan Marvel. E proprio come la parola 'Avengers' è stata importante per i prossimi 10 anni di blockbuster Marvel, sospetto che il simbolo di Captain Marvel sullo schermo sarà altrettanto importante per i prossimi 10 anni.

Chi è Capitan Marvel?

Senza anticipare troppo, Carol Danvers è un ufficiale dell'aeronautica degli Stati Uniti che incontra un soldato Kree travestito da umano. Il loro incontro lascia Carol con poteri cosmici e uno dei costumi più belli dei moderni fumetti di supereroi ( anche la versione del film sembra fantastica ). Stiamo parlando di forza a livello di Thor e relativa invulnerabilità, proiezione di energia e capacità di volare. Sì, una donna che può pilotare missioni di combattimento in aerei da combattimento avanzati sarà in grado di prendere a calci il culo in aria senza l'aiuto di un aereo. Infatti, Ce lo ha detto il capo dei Marvel Studios, Kevin Feige che Captain Marvel 'è più potente di qualsiasi eroe che abbiamo mai introdotto'.

Joss Whedon aveva inizialmente sperato di presentare Carol Danvers alla fine di I Vendicatori: l'era di Ultron , ma non è successo. Quindi non incontreremo davvero Carol Danvers fino all'apertura di Captain Marvel il prossimo anno. Quindi questa è solo una presa in giro, giusto?

Beh, non esattamente. Vedete, Captain Marvel si svolge negli anni '90, rendendolo il secondo film MCU (dopo l'eccellente Capitan America: Il primo vendicatore ) svolgersi in passato. Quindi non vedremo Carol Danvers rispondere alla chiamata di soccorso di Nick Fury in quel film. Bene, potremmo vederla rispondere a una sorta di chiamata di soccorso da parte sua, perché incontreremo una versione più giovane di Nick Fury (e dell'agente Phil Coulson) in quel film... ma non sarà perché metà della popolazione mondiale è scomparsa. Abbiamo qualche dettaglio in più su questo qui.

Ma il fatto che il cercapersone mostri quel messaggio come 'ricevuto' significa che Carol Danvers non è uno del 50% dell'universo che si è sbriciolato in cenere. Quindi sarà in giro per unirsi al rimanente team principale di Avengers (più Rocket) per aiutare a consegnare il bel calcio nel culo dell'anno a Thanos nel Avengers: Endgame . La cavalleria sta arrivando e sarà interpretata da Brie Larson.

Sarà fantastico.

Capitan Marvel apre il 5 marzo 2019. Avengers: Endgame segue il 3 maggio 2019. È... sembrerà una lunga attesa. Il programma completo dei prossimi film Marvel è disponibile qui.

Aiuta Mike Cecchini con la lunga attesa tra i film Marvel su Twitter.

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.