Analisi del trailer di Batman v. Superman: Dawn of Justice

Questo articolo contiene del potenziale Batman v. Superman: Dawn of Justice spoiler.

Nel caso in cui ti fossi perso l'apertura di Internet come le fosse infuocate di Apokolips, il nuovo Batman v. Superman: Dawn of Justice il trailer è qui , ed è una faccenda piuttosto seria. Mai prima d'ora i fan hanno visto il Cavaliere Oscuro e l'Uomo d'Acciaio condividere lo stesso schermo in live-action, ma questo trailer offre Esattamente questo oltre a molti indizi su cosa aspettarsi dalla partita rancore dei supereroi del 2016.

Quindi passiamo ad analizzare il Batman v. Superman: Dawn of Justice trailer…



Fin dall'inizio, sembra che siamo un passo avanti verso l'estetica radicata di Uomo d'Acciaio e circa cinque rimossi. La prima cosa che sentiamo è un attacco mediatico di teste parlanti che giudicano se possiamo fidarci di un alieno dal potere divino che ha contribuito a distruggere il centro di Metropolis. Eppure, in modo divertente, le voci appartengono a quelle di Charlie Rose e Neil deGrasse Tyson, cosparse di personaggi come Lois Lane e Lex Luthor.

Tuttavia, mentre il trailer si apre con una sfida morale all'esistenza dell'eroe centrale, proprio come il Joker ha dato il via al primo completo Il Cavaliere Oscuro trailer: i fan dovrebbero anche prestare molta attenzione a come Metropolis appare un po' più fantastico e diverso dagli skyline di Toronto e Chicago in Uomo d'Acciaio .

Puoi individuare la torre LexCorp proprio al centro lì. Nessun segno di altri punti di riferimento di Metropolis come il Daily Planet, per esempio. Inoltre, è immediatamente evidente che questa statua costruita in onore del kryptoniano che fermò Zod si trova anche nell'arido deserto lasciato nel cuore di Metropolis. Tra le rovine di un nuovo Ground Zero, sembrerebbe che non tutti siano innamorati dell'Uomo d'Acciaio.

Confronta la posizione di questa statua con il punto tradizionale per una statua di Superman nei fumetti, che di solito è Centennial Park. Storicamente, quella statua non è stata eretta fino a dopo una battaglia molto diversa per distruggere Metropolis... quella contro Doomsday. Quello a cui Superman non è sopravvissuto.

Inoltre, l'idea di una popolazione rivolta contro Superman tramite i media è stata esplorata in diverse storie, e talvolta ci sono influenze esterne al lavoro. Come fuori? Tipo, fuori dal mondo. Quello fuori è abbastanza per te? Non dimenticare, questo film deve anche creare qualcosa per la gente contro cui combattere nei film della Justice League...

Ora abbiamo la nostra prima immagine di Henry Cavill come Superman nel film. Ancora una volta la luce dorata e innaturale suggerisce un allontanamento dall'estetica Nolan fondata di Uomo d'Acciaio e qualcosa di un po' più vicino ai primi piani sorprendentemente composti e alle scelte di illuminazione che si trovano negli altri film di fumetti di Zack Snyder.

Anche Superman sembra essere circondato da una banda che mi ricorda un po' il Jokerz del Batman Oltre serie animata. O forse è una celebrazione del Giorno dei Morti. Ad ogni modo, probabilmente non è Metropolis...

Superman solleva quella che sembra essere una capsula spaziale di qualche tipo sopra la sua testa. Ci sono quei caratteri cirillici sopra? Se è così, sembrerebbe che stiano enfatizzando l'impatto globale di Superman all'inizio.

L'immagine evoca la copertina del primissimo fumetto di Superman, Fumetti d'azione #1 ma c'è un accenno di questa pagina da Il ritorno del Cavaliere Oscuro anche qui…

Tuttavia, se si scopre che si tratta di un missile nucleare, lasceremo il Superman IV: La ricerca della pace scherzi per tutti voi da gestire.

In un'altra immagine tradizionale di Snyder, una squadra d'assalto corazzata accetta la propria inferiorità inginocchiandosi davanti a... El? È interessante che tutti abbiano lo stemma 'S' di Superman blasonato sulle spalle e che la loro uniforme non sembri essere militare degli Stati Uniti. Indossano tutti maschere a pieno facciale?

Inoltre, sembra che non tutte le influenze di Nolan siano scomparse poiché a questa immagine fanno eco le parole 'terrore' e 'caos'. Delicato.

Forse questo si rivelerà essere parte di una sequenza di sogni o allucinazioni nello 'scenario peggiore', simile all'immagine di Supes che affoga nei teschi di Uomo d'Acciaio . In caso contrario, l'idea che Superman lavori per il governo è stata esplorata in Il ritorno del Cavaliere Oscuro , ed è un'altra indicazione dell'influenza di quel libro su questo film.

Non siamo del tutto sicuri di chi possa essere la figura vestita monasticamente che si protende per questa posa molto divina di Superman, ma al di là della splendente divinità, l'insidioso suggerimento è che Supes sia un demone. Almeno secondo la voce di Lex Luthor di Jesse Eisenberg.

Abbiamo il nostro primo accenno al nuovo Lex, e apparentemente è una persona che ama dire alla stampa che qualcuno che è diverso è il diavolo. Si adatterebbe perfettamente anche a una certa rete di notizie nel nostro mondo.

Parlando di angeli e demoni, la nuova statua di Metropolis di Superman è già stata diffamata da qualcuno che amava le scritte cremisi di Snyder 300 ...

Ah, la nostra prima immagine ufficiale di Ben Affleck nei panni di Bruce Wayne. La volpe argentata grigia tra i capelli (che ricorda come Bruce Wayne invecchiato nell'età dell'oro in Earth 2 raffigurato in fumetti come Infinity Inc. e Squadrone All-Star più del grigio diradamento di Il ritorno del Cavaliere Oscuro ) è appena percettibile quando fissa i pugnali della morte oltre la telecamera. Bruce sembra guardare la sua tuta da pipistrello. O forse, sta davvero fissando il tanto rumoroso costume da Robin a brandelli adornato nel suo santuario della Batcaverna?

Come abbiamo ipotizzato, il caso in cui si onora un Robin morto è dietro a lui...

Tutto ciò sembra certamente suggerire che Bruce Wayne si sia già ritirato dall'essere il Batman in questo film. Ma l'ascesa di questa minaccia kryptoniana potrebbe essere proprio ciò che fa tornare il Cavaliere Oscuro.

Diamo un'altra occhiata al Batsuit, che è stato il punto focale della presa in giro per il trailer. Tuttavia, ora vediamo la spalla di Bruce Wayne nell'inquadratura e abbiamo la minacciosa voce fuori campo di Alfred di Jeremy Irons. Dispensando saggezza come un moderno Michael Caine, Alfred sembra dipingere somiglianze tra l'arrivo di Superman e il successivo contraccolpo alla traiettoria della discesa di Bruce Wayne nell'oscurità e... crudeltà.

Forse perdere un Robin ti farà questo.

I fulmini fanno sembrare tutto più epico, giusto? Batman si trova in una parte piuttosto desolata di Gotham City qui, coperta di graffiti e possibili tag di gruppo. Ma quello che più ha attirato la mia attenzione è quel punto interrogativo sul pilastro di sinistra. È improbabile che vedremo l'Enigmista in questo film, ma non basta mettere un segno del genere in un film di Batman e non aspettati che i fan ricevano idee.

Abbiamo dato un'occhiata abbastanza da vicino a questo scatto e sembra essere l'unico pezzo di graffiti rilevante in mostra, ma se noti qualcos'altro, faccelo sapere.

È un nuovo Bat-aereo?

…Spero proprio di no visto che ha completamente sprecato quei sicari. Ma non sono morti prima di aver intravisto per la prima volta l'inclusione veicolare di Dodge. Posizionamento del prodotto per la vittoria!

La nuova Batmobile va in battaglia. Non solo questo sembra bello, ma sembrerebbe suggerire una fusione del Batman: Arkham estetica di gioco con quella del nuovo DC Cinematic Universe.

Infine, Ben Affleck nel costume di Batman. Inoltre, non sembra avere le lenti bianche accurate dei fumetti che vediamo in seguito, il che è una buona cosa. Ma tutto il resto di questa posa bestiale suggerisce l'interpretazione più riverente dei fumetti del personaggio da quando Adam West indossava i collant.

Affleck sembra positivo massiccio nei panni di Batman, ed è in tutto e per tutto il combattente con il petto a botte e segnato dalla battaglia che Frank Miller e Klaus Janson hanno immaginato in Il ritorno del Cavaliere Oscuro .

Sebbene il costume stesso sia più simile a quello a cui Batman è tornato nella seconda metà di Dark Knight Returns:

Il Robin nel pannello sopra è Carrie Kelley. Anche se non è raffigurata in questo trailer, sappiamo che Jena Malone è in questo film e siamo quasi certi che interpreterà Carrie Kelley/Robin.

Nessun film di Batman è completo senza almeno un guardiano vigile in posa in cima a un grattacielo! Lo ammettiamo, questo è un bel colpo. Una cosa che ci è stata fatta notare è che quella che pensavamo fosse solo la guglia in cima a un edificio sembra essere una specie di fucile con mirino. Anche se Batman non ama molto le pistole (chissà cosa hanno in serbo questi film per i nostri eroi), probabilmente è il 'fucile da presa' che usa Il ritorno del Cavaliere Oscuro .

Passo 1:

Passo 2:

Batman non ha solo una tuta di ferro, ma anche una voce di ferro. Per quanto incredibile sia questa immagine - ed è l'immagine sputata del vestito di 'Kill Clark' di Batman da Il ritorno del Cavaliere Oscuro — si spera che la modulazione vocale sia unicamente per la tuta di ferro. Perché se Batman suona così per tutti Batman v. Superman: Dawn of Justice , Christian Bale apparirà retroattivamente di basso profilo nelle sue scelte vocali.

Ancora, 'Dimmi, sanguini?' Lo speriamo!

La prossima sequenza esce subito da Il ritorno del Cavaliere Oscuro #4, anche...

Ti sembra familiare? Dai un'occhiata al primo pannello a sinistra!

Ummm... anche il resto dei pannelli dovrebbe darti un'idea abbastanza chiara di cosa c'è in serbo per tutte queste cose...

Piove Supermen, Alleluia!

È come dice il titolo: Batman v. Superman. Tranne che non vedo avvocati in giro...

Quindi, questo trailer è pesante sul servizio di fan dei fumetti, ma sorprendentemente leggero sulla trama ... e sui personaggi diversi da Batman o Superman. Se speravi di vedere Wonder Woman o Aquaman in azione, probabilmente dovrai aspettare il Warner Bros. Panel al SDCC di quest'anno. A meno che, ovviamente, Zack Snyder e i suoi amici non abbiano qualcos'altro nella manica...

Batman v. Superman: Dawn of Justice apre il 25 marzo 2016, ma puoi you leggi tutto il resto che sappiamo sul film proprio qui .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.