Black Sails: uno sguardo ai pirati immaginari e storici

Vele nere la terza stagione debutterà su Starz il 23 gennaio. Se vuoi recuperare il ritardo sulle stagioni 1 e 2, clicca qui!

Questo articolo contiene alcuni spoiler di Black Sails.

Vele nere si è posto in un interessante incrocio tra realtà e finzione, portando i pirati di Robert Lewis Stevenson's Isola del tesoro vivere nella città pirata del mondo reale di New Providence, Nassau, durante l'età d'oro della pirateria.



Ciò che questo significa per voi, gli spettatori, è che la maggior parte dei personaggi ha una 'vera storia' a parte lo spettacolo. Alcune di queste storie sono strettamente parallele ai personaggi che vedi in televisione. Diamo un'occhiata ad alcuni di loro.

Black Sails: Pirati dell'Isola del Tesoro

pietra focaia

Capitano pirata, ex gentiluomo, intrigante, il capitano Flint (il suo nome di battesimo non viene mai rivelato) è uno dei personaggi più sorprendenti in Isola del tesoro , anche se in realtà non compare mai nel libro. Flint è l'uomo che ha catturato e seppellito il tesoro, segnando la sua posizione con gli arti puntati dei compagni di nave assassinati.

La fine di Flint? Morte per insufficienza epatica in una pensione economica a Savanah. Il suo ex equipaggio ricorda i giorni in cui navigavano con Flint con nostalgia e terrore.

Argento

Un leggendario intrigante, Silver è il pirata con una gamba sola che muove l'azione in Isola del tesoro . Possiede già un'attività di successo, la taverna Spyglass, ma vuole tutto: fortuna, fama e il tipo di potere che arriva quando hai soldi da bruciare. Firma i suoi ex compagni di bordo a bordo della nave Hispaniola, pianifica l'ammutinamento, lo esegue e viene sventato solo dalle azioni dell'adolescente Jim Hawkins.

Rivelare come Silver sia diventato questo leader astuto, forte e audace è metà di ciò che guida Vele nere . Come ha detto Stevens, 'Gli uomini temevano Flint, ma Flint temeva Silver'.

Billy Bones

Isola del tesoro inizia quando Billy Bones arriva in città, con una mente piena di ricordi orribili e uno scrigno pieno di tesori. È Bones che canta 'Yo ho ho e una bottiglia di rum!' – La prima volta che qualcuno l'ha fatto.

Billy vuole che la gente del posto lo chiami 'Capitano' e racconta storie di azioni orribili, poi si sveglia di notte da ricordi troppo terribili da rivelare. È l'uomo che è rimasto con Flint quando tutto il resto lo ha lasciato, ed è quello che ottiene la mappa del tesoro per il suo disturbo.

Max

Menzionato a malapena da Robert Louis Stevenson, Max (senza nome nel libro) è la moglie di Silver, una 'negra' di intelligenza non comune, che dovrebbe vendere la loro taverna e incontrarsi con Silver nei Caraibi dopo che si è assicurato il tesoro di Flint.

Flint scappa con parte del tesoro, e presumo che incontrerà di nuovo Max e che avranno altre avventure.

Pirati storici delle vele nere

aletta

Come molti pirati, le origini di Charles Vane sono oscure. Era sicuramente uno dei capitani che fondarono la Repubblica dei Pirati a Nassau, ma non sembra essere stato benvoluto, nemmeno dai pirati (e sicuramente non andava in giro a torso nudo e con pantaloni attillati di pelle nera... Scusate signore !).

Era capitano della Ranger , ma fu deposto da Calico Jack quando si rifiutò di attaccare una nave francese pesantemente armata. Dato uno degli sloop più piccoli della flottiglia quando ha perso il Ranger a Rackham, Vane cercò di ricostruire il suo potere, ma fece naufragio e infine impiccato. Vane è anche noto per essersi opposto alle autorità inglesi e per aver rifiutato di accettare un perdono dal re.

Calico Jack Rackham

Un'immagine contemporanea mostra un uomo dal viso scarno e dal naso adunco. Rackham era coraggioso al punto da essere temerario. Era quartiermastro di Vane's Ranger e dopo essere diventato capitano, fu uno di quelli che accettarono il perdono per i suoi atti di pirateria.

La rovina di Rackham fu Anne Bonny. Voleva sposarla, e quando non poteva farlo (era già sposata e non potevano ottenere il permesso dal marito) tornò in mare e la portò con sé, apparentemente progettando di vendicarsi del mondo.

Jack ha creato un'ampia scia di caos nei Caraibi, ma è stato catturato quando ha festeggiato troppo presto dopo essere sfuggito a un cutter della Marina. Lui e l'equipaggio erano ubriachi fradici quando la Marina li ha ritrovati e non erano in grado di combattere.

Rackham fu impiccato in Giamaica il 29 marzo 1721.

[articolo correlato – Black Sails: la vera storia di Jack Rackham e Anne Bonny]

Anne Bonny

Anne proveniva da una famiglia benestante e sposò il pirata James Bonny in un impeto di ribellione adolescenziale. Bonny era infuriata perché il padre di Anne l'ha tagliata senza un centesimo. Ha maltrattato la sua nuova moglie, e lei gli ha risposto andando a letto con ogni altro pirata in porto. I due alla fine si trasferirono a Nassau, dove James svanì, e poi divenne un informatore per il governo inglese.

Sebbene Anne vivesse da sola nella città più malvagia della terra, nessuna storia la descrive mai come una vittima. Ha vinto il rispetto dei pirati a pieno titolo. Quando è andata in mare con Jack Rackham, ha vissuto e lavorato come gli altri membri dell'equipaggio.

Catturata con Jack, scomparve dalla prigione nel 1721. Il suo destino finale è sconosciuto.

Eleanor Guthrie

Non proprio una figura storica a sé stante, Eleanor e suo padre rappresentano i membri del clan Guthrie, una famiglia di mercanti scozzesi che viveva vicino a Nassau e che ha fatto fortuna con i pirati.

Non c'erano 'membri femminili forti' del clan, come Eleanor, e questi mercanti non facevano alcuno sforzo per interferire con la politica dei pirati, ma erano un gruppo di persone abbastanza reale.

Ned Basso

Anche se ha avuto una carriera breve Vele nere , Ned Low ha avuto una lunga carriera come pirata – oltre 3 anni. Era uno dei pochi pirati veramente malvagi, probabilmente un sociopatico, che torturava selvaggiamente le sue vittime, apparentemente solo per divertimento.

Low catturò oltre 100 navi e potrebbe essere stato abbandonato o meno dai suoi stessi uomini per aver ucciso un membro della sua ciurma pirata. Il suo vero destino è sconosciuto.

Benjamin Hornigold

Un ex corsaro, Benjamin Hornigold perse il sostegno del governo inglese dopo la fine della guerra di successione spagnola (chiamata anche guerra della regina Anna). Ha iniziato a piratare, partendo con una canoa, e costruendo il suo potere fino a diventare capitano del Beniamino – una nave da guerra grande come la La vendetta della regina Anna .

Hornigold è stata una figura fondamentale nella storia dei pirati dei Caraibi. Ha letteralmente insegnato la pirateria ad alcuni dei pirati più famosi di sempre, tra cui Sam Bellamy e Barbanera, e la sua influenza ha colorato le carriere di dozzine di navi pirata e di oltre mille singoli pirati. Potrebbe essere stato un re pirata, ma la sua lealtà all'Inghilterra gli ha impedito di attaccare le navi inglesi, il che ha ridotto la sua popolarità con i pirati.

Uno dei fondatori della Repubblica dei Pirati a Nassau, Hornigold era un moderato, che disapprovava fortemente il fatto di ferire i prigionieri. Prese la grazia del 1720 e tornò a fare il corsaro, morendo in un naufragio diversi anni dopo.

Puoi leggere di più sul vero Benjamin Hornigold proprio qui.

Barbanera

Il pirata più famoso di sempre non è quello che ti aspetteresti. Sebbene i suoi primi anni di vita rimangano oscuri, ci sono indizi che, a differenza della maggior parte dei pirati, Barbanera provenisse da una famiglia benestante. Potrebbe o meno aver avuto anche antenati africani.

Ovunque venisse, il pirata noto come Barbanera sapeva come creare il terrore. Ma era terrore con uno scopo. Paralizzate dalla paura al suo approccio, le vittime hanno dato la loro massima collaborazione, permettendo a Barbanera di prendere ciò che voleva senza mai ferire nessuno dei suoi prigionieri. Ma, a differenza della maggior parte dei pirati, aveva un debole per il tradimento, abbandonando i suoi stessi uomini per aumentare la sua quota di bottino, poi rivoltandosi contro gli uomini che lo avevano graziato per riprendere una vita criminale.

Barbanera ha incontrato il suo destino per mano di un tenente della marina, la sua testa mozzata portata in North Carolina per una ricompensa che non si è mai materializzata. La leggenda narra che il suo corpo vaghi ancora per le spiagge, cercando di recuperare il cranio perduto. Ma questa è solo una leggenda, giusto?

Barbanera si unirà per Vele nere stagione 3, e parleremo delle sue leggendarie imprese. E riferiremo anche sulle nuove aggiunte al cast non appena si presenteranno. Den of Geek è il centro dei pirati!

TS Rodi è l'autore di L'impero dei pirati serie . Lei blog sui pirati a thepirateempire.blogspot.com