Gli editori Cloudflare e Manga fanno un passo avanti nei negoziati sulla pirateria dei Manga

Come abbiamo saputo finalmente il più grande manica gli editori hanno iniziato ad agire contro la pirateria dei manga che è motivo di grande preoccupazione per loro. Hanno fatto passi da gigante contro queste fonti piratate e ora hanno avuto un negoziato decisivo con Cloudflare. In questo post, ti darò tutte le notizie riguardanti questa nuova svolta nelle trattative in corso tra i migliori editori di manga e Cloudflare.

Come avrai notato, non sei in grado di accedere a siti Web che illegalmente pre-rilasciano capitoli manga. C'è stato un semplice giro di vite su queste fonti piratate e se qualcuno viene sorpreso a svolgere tali attività, verrà punito molto severamente. Quindi, perché questi editori hanno dovuto negoziare anche con Cloudflare e cos'è Cloudflare? Cerchiamo di scoprirlo di seguito.

Cloudflare e Manga Publishers - Cosa sta realmente accadendo?

Cloudflare è una società con sede negli Stati Uniti che è stata accusata dai principali editori di manga di ospitare contenuti piratati tramite i loro server. Come accennato in precedenza, questo ora è un crimine grave, ma Cloudflare non ne aveva e stava facendo come voleva. Potrebbero aver pensato che dal momento che hanno sede negli Stati Uniti possono fare qualsiasi cosa e rubare qualsiasi cosa, ma gli editori di manga non ne avevano.



Pirateria Manga

Guarda anche

What's Hot 30 gennaio 2020 2 minuti di lettura

My Hero Academia Capitolo 259: data di uscita, spoiler ufficiali e dove leggere

Hanno presentato una causa e così sono iniziate le trattative. Cloudflare non poteva difendersi perché c'erano prove evidenti dei loro atti criminali e quindi erano pronti a raggiungere un accordo e negoziare la questione. Dopo lunghissimi periodi di discussione sulla questione, gli editori di manga e Cloudflare hanno finalmente raggiunto un accordo e quindi gli editori di manga potrebbero non citare in giudizio l'azienda almeno per ora.

Ciò significa che Cloudflare d'ora in poi smetterà di memorizzare nella cache i contenuti sui suoi server giapponesi da specifici siti Web piratati. Così, ancora una volta, abbiamo visto gli editori ottenere un'importante vittoria nella battaglia contro i siti web piratati. Le persone impazienti non vedono l'ora che esca il rilascio ufficiale e per curiosità accedono a questi siti Web piratati, ma ora saranno costrette a contenere le proprie emozioni poiché i siti Web vengono bloccati. Menziona i tuoi pensieri sulla pirateria dei manga nella sezione commenti qui sotto.