Coming 2 America: come Wesley Snipes è entrato nel ritmo con Eddie Murphy

Eddie Murphy Il principe Akeem ha lasciato la sua futura regina per andare in America in Arrivando in America . E non ebbe nemmeno la grazia di lasciarla all'altare. Piuttosto è stata licenziata mentre abbaiava ancora come un cane (per ordine del principe). La principessa e suo fratello, il generale Izzi ( Wesley Snipes ) mai dimenticato. e in In arrivo 2 America , è pronto ad andare in guerra per questo.

I cecchini potrebbero essere più amati da un certo pubblico come il maestro di arti marziali mezzo vampiro nel Lama film di supereroi. Ma le sue doti comiche sono soprannaturali. Dal 1989 Major League attraverso Gli uomini bianchi non possono saltare , e A Wong Foo e grazie di tutto! Julie Newmar , le sue scelte sono senza paura e il suo tempismo è feroce.

Questo si è unito alla sua commovente interpretazione di D'Urville Martin, che ha diretto il Rudy Ray Moore di Murphy nel film all'interno del film. Dolemite è il mio nome . La coppia è di nuovo in disaccordo in In arrivo 2 America . Wesley Snipes ha parlato con Den of Geek sulla rivisitazione di un'iconica commedia classica e l'arte delle sfide cinematografiche, dalla varietà di supereroi al suo lavoro classico di tutti i tempi nel cinema di gangster come Nuova Jack City .



Den of Geek: Sono un fan da quando il tuo personaggio Willie Mays Hayes è arrivato Major League , e hai rubato quel film come se fosse una seconda base.

Wesley Snipes : Com'è andata, 'Suona come Mays, ma corri come Hayes?'

E tu eri decisamente MVP su Dolemite . È più facile catturare quella realtà 'cinematografica' quando lavori due film consecutivamente con lo stesso attore, come hai fatto ora con Eddie Murphy?

Si. Lo rende molto più facile. Lo rende molto più facile. Inizi ad armonizzarti con i ritmi e lo stile, e ti senti un po' più a tuo agio dopo il primo. Quindi puoi creare di più ed espandere quella creatività, divertirti molto con essa e poi anche spingere la busta delle tue abilità e vedere a che punto sei.

Il dare e avere diventa come uno sport?

Un'arte è l'espressione dell'arte. Direi che la competizione è con te stesso, la padronanza delle abilità, come un artista marziale o come un arciere. Trascende solo l'altra persona. Riguarda il tuo rapporto con la forma d'arte stessa e cosa trovi in ​​quello specchio, giusto? E succede proprio così, quando funziona bene, sei in compagnia di altri che stanno facendo la stessa cosa.

Allora, come hai incontrato per la prima volta Eddie e come sei stato coinvolto in? In arrivo 2 America ? Eri un fan del film originale?

Sì, avevo questa ragazza e tutto stava andando bene. E poi, Eddie Murphy ha fatto un film. Un giorno ero in un ristorante e sono andato in bagno, sono tornato e la mia ragazza era seduta lì al tavolo di Eddie Murphy. Sì, è stato più o meno così che ci siamo incontrati. L'intera rete diceva: 'Eddie Murphy ha rubato la ragazza di Wesley Snipes!' Non è vero. È uno scherzo. È uno scherzo, non è vero.

No in realtà, ci conosciamo da New York. E in quei giorni anche la Def Jam era grande, grande. Molti musicisti avevano ristoranti e piccoli locali e caffè, lounge. Penso che ci siamo incontrati per la prima volta in uno dei salotti. In realtà penso di aver incontrato Charlie prima di incontrare Eddie. Sì, in un club di New York.

Qual era la chiave del generale Izzi? E dove hai preso la tua andatura reale per quel film?

Penso che la chiave del generale Izzi sia il suo ritmo, il suo senso del ritmo. Lui, come gli animali, si muove con ritmo e cerca di fondersi con i ritmi dell'energia, i ritmi della vita. E poi questo incarna ciò che modella il modo in cui parla e il modo in cui vede se stesso. Era grandioso e bello, come un pavone con il ritmo, un pavone che balla.

Sei stato tentato di chiedere di interpretare uno dei personaggi del trucco estremo che fanno Eddie e Arsenio?

Wow. Mi piacerebbe fare qualcosa del genere... Oh amico, sì, buttami dentro. Sarei un altro ragazzo. Qualcun altro in un negozio di barbiere e ne farei due. Decisamente. Mi piacerebbe farlo anche con un accento. Tipo, faccio qualcosa in francese, ma tutto quello che sto dicendo è completamente incomprensibile. [Fa una finta corsa in francese]. Cose del genere, e lui diceva: 'Non ha detto un cazzo!'

anche io copro Cosa facciamo nell'ombra . Quando sei apparso, lo hai fatto tramite la chat video. Ci stavi avvisando del distanziamento sociale?

Ero, ero. Per quanto frustrato fosse, sì. L'hai preso. Molto buona. Ha funzionato. Te l'ho detto, ti dico che c'è un virus là fuori. Te l'avevo detto!

In passato hai detto che sei lusingato che Mahershala Ali stia interpretando il ruolo di Blade. Gli hai mai parlato dell'assunzione del ruolo?

No, non mi ha chiamato. Non abbiamo parlato di caratterizzazioni o di come dovrebbe interpretarlo o cose del genere. Non riesco a immaginare che quella chiamata arrivi mai. Sarebbe davvero strano. Ma abbiamo comunicato quanto apprezziamo il lavoro degli altri e come mi sento a mio agio nel dire: 'Ehi amico, vai a spasso, piccola'. Se ce l'hai, fallo.' Non sarà facile. Ci sono molte cose che non conosci [con] quei film d'azione. Non tutti sono tagliati così. Non sono fatti per questo. Ma se ce l'hai, andiamo. Ti ho dato le spalle al 1.000 percento. Andiamo.'

Hai avuto una visione per un Pantera nera film di nuovo in mezzo, che a un certo punto includeva Mario Van Peebles e John Singleton.

Come scrittori, sì. Erano considerati i due dei registi considerati. Si.

Hai trovato una sensazione simile nel film di Ryan Coogler a quella che hai visto nella tua testa?

La mia idea iniziale era più vicina all'espressione di Ryan Coogler. Sì. Questa era l'idea perché è ciò che si avvicina di più al fumetto e all'idea di utilizzare il vibranio per operazioni e interventi chirurgici extra non invasivi. Tutto questo era scritto nei fumetti originali, una società che era nascosta ed era un'alta società, altamente tecnica. Aveva un buon equilibrio tra tecnologia e natura. Oh, cavolo, quella era la visione, ma non avevamo la Pixar. Non avevamo Pentium. Non avevamo niente di tutto questo in quei giorni.

Voglio fare una domanda per me stesso. Nuova Jack City è nella mia top ten dei film di tutti i tempi.

Gangster etero, gangster etero.

Nino Brown per me è molto simile a Baby Face Martin di Humphrey Bogart in Senza uscita . Cosa prendi dai vecchi attori classici che usi ancora nelle tue performance sullo schermo?

Oh sì, amico. È il linguaggio del corpo. È il rapporto con la telecamera. La loro comprensione di come girarsi, come posizionarsi. Come stare in un certo modo e consegnare la linea in un modo che non fosse imbarazzante perché la postura è cinematografica, è fotografica, cinematografica, come direbbero.

Ma era un gangster etero, un gangster etero, e anche il modo in cui avrebbero agito e fatto l'azione nel personaggio. Interpreterebbero i personaggi e reciterebbero l'azione come il personaggio, non come un attore che fa una scena d'azione ora. Si.

Ci sono altri film o franchise di supereroi nel tuo futuro che stai guardando?

Lo speriamo. Ovviamente abbiamo sviluppato alcune cose meravigliose internamente con Mondi House. Penso che ti ricordi il mio libro Artiglio di Dio è una specie di film, ambientato come un film horror cinematografico, film d'azione. Ed è anche qualcosa che stiamo cercando di mettere in produzione. Quindi, sia che lavoriamo con la Marvel o che vogliamo lavorare con le Marvelettes, saremo pronti in un certo senso.

Ti vedo come un attore che ha rapporti speciali con i registi. Hai fatto più film con Spike Lee dai primi film a Chi-Raq . Quali registi ti sfidano nel modo migliore?

Quelli che hanno un vero apprezzamento per il mestiere e un buon senso della storia. Apprezzamento per il mestiere [significa] preparazione, sensibilità su ciò che serve per creare un grande personaggio e per tirare fuori una grande performance che è come Il Padrino [film] del mondo. Non tutti i registi hanno questo, nemmeno a tutti importa.

E poi quelli che hanno un buon senso della storia e della narrazione che può aiutare a ritrovare l'autenticità o mantenere la continuità con le regole che sono state stabilite, anche se si tratta di azione. Una volta stabilite le regole e dite al pubblico: 'Queste sono le regole', allora vi attenete ad esse. E i migliori tra quelli con cui ho lavorato sanno come farlo molto bene.

In arrivo 2 America arriverà su Amazon Prime Video il 5 marzo.