In arrivo in America: classifica tutti i personaggi di Eddie Murphy

Arrivando in America rimane uno di Eddie Murphy le commedie più divertenti. Come un esempio ancora affidabile di umorismo da pesce fuor d'acqua fatto bene, così come una fantasia vicaria su una fiaba come una versione dell'Africa, il film ha resistito per più di 30 anni. Ai suoi tempi, i critici cinematografici (per lo più bianchi) respinsero il film come volgare e grossolano, ma il pubblico trovava le risate in Murphy al culmine della sua abilità e popolarità, in particolare ogni volta che indossava un secchio pieno di trucco.

Nel film, Murphy interpreta principalmente il principe Akeem, erede al trono del regno immaginario di Zamunda e un uomo che ha un disperato bisogno di una moglie moderna e libera di pensare. Quindi rifiuta il suo matrimonio combinato e fugge negli Stati Uniti, finendo nel (dove altro?) Queens, New York.

Il film è una vetrina del talento di Murphy non solo nel interpretare la nobiltà con gli occhi spalancati, ma anche, insieme al co-protagonista Arsenio Hall, nel ritrarre quasi tutti i personaggi secondari del film. Questa è stata la prima volta, almeno in un film, che Murphy ha abbracciato l'intera gamma di possibilità offerte dal trucco e dalle protesi per interpretare più personaggi. Certo, l'approccio ha portato a problemi lungo la linea (ci vediamo lì, Norbit ). Tuttavia, nel 1988, era un nuovo tipo di umorismo eseguito senza sforzo da un talento comico all'apice del suo gioco.



Quindi ecco tutti i personaggi che Murphy ha interpretato nel film e come li classifichiamo dal peggiore al migliore.

Eddie Murphy nei panni di Randy Watson dei Sexual Chocolate in Coming to America

4. Eddie Murphy come Randy Watson, il cantante di Sexual Chocolate

Non abbiamo modo di confermarlo, ma è sicuro si sente come Randy Watson è basato su qualcuno che Murphy conosceva in passato, non è vero? Come attore senza lavoro la cui grande pretesa di fama quando sale sul palco è interpretare 'Joe the Policeman' in un episodio di Questa è la mia mamma ( una vera sitcom cancellata nel 1975 ), Randy è il frontman del tutto privo di talento per la band Sexual Chocolate.

In realtà, devi darlo a Randy, è un bel nome per un pessimo atto musicale. Sfortunatamente, tutto il resto è solo negativo per il loro numero soul, con Murphy che sale sul palco con un completo blu per il tempo libero che sembrava datato anche 30 anni fa. È pensato per essere il ragazzo del posto disperato che ha superato il suo apice ma che canta ancora come un emergente alle funzioni della chiesa e della comunità locali. Di per sé è un po' divertente, ma nel film onestamente rallenta il ritmo in quanto un personaggio secondario è di troppo Arrivando in America .

Eddie Murphy nei panni di Saul in Coming to America

3. Eddie Murphy come Saul , il cliente

Nel miglior uso assoluto del trucco nella carriera di Murphy, il suo ritratto ampio e esagerato di Saul, un cliente ebreo del barbiere locale nell'edificio di Akeem, è stato un segreto gelosamente custodito durante la realizzazione di Arrivando in America . Era un segreto gelosamente custodito fino al rilascio. Puoi percepire l'assoluto orgoglio che i realizzatori hanno avuto nell'aspettare fino alla fine dei titoli di coda, con una scheda del titolo che appare per ogni attore e/o personaggio, per rivelare che era Murphy sotto estese protesi come la vecchia bocca del motore.

È ancora un effetto visivo davvero efficace. In effetti, a quanto pare Murphy ha camminato per il lotto della Paramount con il trucco di Saul tra le scene per testarne la credibilità, ed è stato in grado di ingannare le persone facendole credere che fosse un pazzo, anche quando ha detto con la sua voce naturale che 'Io sono Eddie Murphy. ' Al contrario, quando è in piena modalità Saul, è ancora abbastanza convincente come quel veterano ben intenzionato che semplicemente. Volere. Non. Partire. Il. Negozio. (O smettila di parlare della grandezza di Rocky Marciano.)

Potrebbe essere uno stereotipo di un locale di periferia a New York, ma è uno creato da un luogo di affetto, con Saul come quarto barbiere non ufficiale, che spesso gioca a dama con chiunque sia libero nell'angolo. Ed ehi, Saul è abbastanza aperto da riconoscere se Cassius Clay cambia il suo nome in Muhammad Ali, allora dovresti chiamarlo Ali . Quindi questo lo rende forse la prima o la seconda persona più sveglia in quella stanza.

Eddie Murphy e Arsenio Hall in In arrivo in America

2. Eddie Murphy come Akeem , il principe

In molti modi, il Arrivando in America uomo etero, almeno quando Smmi di Hall non sta alzando gli occhi al cielo, il principe Akeem di Murphy è forse Murphy nella sua forma più riservata e riservata. Tuttavia, è anche il comico più affascinante. Mentre molti dei suoi altri personaggi più famosi almeno iniziano da un luogo in cui sono visibilmente fastidiosi per tutti coloro che li circondano, se non per il pubblico, Akeem è il classico archetipo delle fiabe di un principe che non desidera davvero essere un principe. È il nostro personaggio dal punto di vista che deve sopportare le stranezze e gli eccessi della ricchezza.

È roba standard, ma Murphy interpreta il personaggio con un fascino irresistibile, anche se partecipa a quelli che oggi riterremmo alcuni degli aspetti più scomodi dell'umorismo. Disperatamente ingenuo riguardo alle vie del mondo, per non parlare di New York, Akeem gira per le strade del Queens in armamentario turistico e con un sorriso sciocco sul viso.

Eppure la performance evita la caricatura a causa dello sguardo di perpetua frustrazione dietro gli occhi del gentile principe. Nonostante abbia tutto ciò che dovrebbe desiderare, specialmente negli anni '80 ossessionati dallo status, Akeem non è soddisfatto dalla sua posizione al vertice e sta cercando di più. Si immagina post- SNL Murphy potrebbe relazionarsi a questo conflitto a un certo livello, e lo usa a terra il grande reale dal cuore che grida dalla sua scala antincendio 'Fottiti anche tu!' con una profondità maggiore della battuta finale. Non è uno sciocco, il che ci permette di divertirci a guardarlo agire in modo sciocco.

1. Eddie Murphy come Clarence, il barbiere

Come l'altro personaggio principale creato sulla sedia del trucco, Clarence di Murphy fa sapere immediatamente al pubblico che questo è il ragazzo che ha interpretato Buckwheat e Gumby su Sabato sera in diretta . Una caricatura sfacciata, rumorosa e sbalorditiva del loquace barbiere locale, Murphy è stordito nell'interpretare il veterano che non starà mai zitto su pugili come Joe Louis dalla sua giovinezza.

Essenzialmente avendo una discussione con se stesso, tutte le sequenze del barbiere si trasformano in una battaglia di parole tra Clarence e Saul sugli atleti del tempo passato, con Hall nei panni del collega barbiere Morris che scuote la testa. E lo sfogo di Clarence quando qualcuno menziona che Rocky Marciano forse ha messo fuori combattimento Joe Louis? Perfezione. Ma non crederci sulla parola, guarda la clip qui sopra in cui Clarence continua ad aumentare l'età esagerata di Louis nella lotta di Marciano fino a quando non conclude che Joe aveva 137 anni.