Creed 3: Tutto quello che sappiamo sul debutto alla regia di Michael B. Jordan

Credo iii sta succedendo. La terza voce in quello che inizialmente è iniziato come una continuazione del Rocky Il franchise di boxe sta ora andando avanti come una serie a sé stante... e senza Rocky.

Il film seguirà quello del 2018 Credo II , in cui Credo di Adone ( Michael B. Jordan ) ha affrontato sul ring Viktor Drago (Florian Monteanu), figlio dell'uomo che ha ucciso suo padre, Ivan Drago (Dolph Lundgren) — mentre diventava anche un padre di famiglia e continuava a fare i conti con l'eredità di suo padre, Apollo Creed. Non così fresco e urgente come l'originale del 2015 Credere , il secondo film è stato ancora accolto abbastanza calorosamente dal pubblico e dalla critica da rendere possibile un terzo film. Anche se questa volta ci sono alcune nuove rughe importanti.

Tutto quello che c'è da sapere su Credo iii è proprio sotto, quindi dai un'occhiata e continua a tornare per ulteriori aggiornamenti.



Creed 3 Cast

Non ti sorprenderà sapere che, duh, Michael B. Jordan (il cui nuovo film è il thriller di Tom Clancy Senza Rimorso ) sta tornando in quello che sta rapidamente diventando il suo ruolo distintivo, Adonis 'Donnie' Creed. Jordan recitava dal 1999 e aveva anche ottenuto alcuni ruoli importanti in spettacoli come Il cavo e Luci del venerdì sera , ma il suo sforzo rivoluzionario è stato il potente del 2013 stazione di Fruitvale , in cui Jordan interpretava un vero uomo di colore di nome Oscar Grant che è stato ucciso da un poliziotto in una stazione ferroviaria di Oakland.

L'indie diretto da Ryan Coogler ha portato quasi direttamente alle prossime due collaborazioni di Jordan con Coogler, in Credere e il fare la storia Pantera nera . Ma era quel passaggio di mezzo con Credere che ha stabilito Jordan come non solo un protagonista di Hollywood, ma una star affidabile.

Tornano anche per il terzo round sono Tessa Thompson come la moglie di Donnie Bianca, e Phylicia Rashad come sua madre adottiva Mary Anne, entrambe apparse nelle due foto precedenti.

Non tornare questa volta è Sylvester Stallone , un po' un sopracciglio dato che questo è, tecnicamente, ancora parte del Rocky franchise (Stallone ha anche scritto la sceneggiatura di Credo II ). L'ultima volta che abbiamo visto Rocky Balboa in Credo II , aveva fatto pace sia con Creed che con suo figlio separato, incontrando anche suo nipote per la prima volta.

Mentre i primi due Credere i film riguardavano in una certa misura il passaggio del testimone dalla generazione rappresentata da Rocky e Apollo a quella nuova incarnata da Adonis, il tutoraggio di Rocky del giovane Creed era una grande parte del tessuto connettivo dei film.

Ma Jordan ha detto di recente in un'intervista con Yahoo! Divertimento , 'Sento che questo è il Credere franchise… Vogliamo davvero che i fan siano interessati ad Adonis e a ciò che ha da dire quella storia”.

Jordan ha aggiunto che la presenza di Stallone si farà ancora sentire, spiegando: 'Ci saranno così tanti Rocky-ismi che rimarranno per sempre con Adonis mentre va avanti'. Ma ha anche sottolineato: 'Che Rocky torni o meno per questo, questo è il is Credere franchising che va avanti”.

Si dice che Stallone ne stia sviluppando due Rocky film da solo — un set dopo Credo II in cui Rocky fa da mentore a un pugile che si trova nel paese illegalmente e uno che descrive in dettaglio i primi anni del campione, quindi sembra essere d'accordo con la decisione. Ha detto di Credo iii sul suo Instagram account , 'Sarà fatto, ma io non ci sarò.'

Creed 3 Regista 3

Credo iii includerà un altro grande sviluppo in termini di chi c'è dietro la macchina da presa: dopo che Ryan Coogler (che avrà un credito per la storia su questo) ha diretto il primo film, e Steven Caple Jr. (chi sta ora dirigendo il prossimo trasformatori film) gestito Credo II , il trequel sarà diretto da…Michael B. Jordan stesso in quello che sarà il suo debutto alla regia.

Jordan si trasferisce sulla sedia da regista per Credo iii si vociferava da un po', ma lo ha reso ufficiale a marzo. L'attore detto in una dichiarazione , “La regia è sempre stata un'aspirazione, ma il tempismo doveva essere quello giusto. Credo iii è quel momento - un periodo della mia vita in cui sono diventato più sicuro di chi sono, mantenendo l'agenzia nella mia storia, maturando personalmente, crescendo professionalmente e imparando dai grandi come Ryan Coogler, più recentemente Denzel Washington e altri registi di alto livello che rispetto.”

Ha aggiunto: 'Questo franchise e in particolare i temi di Credo iii sono profondamente personali per me. Non vedo l'ora di condividere il prossimo capitolo della storia di Adonis Creed con l'incredibile responsabilità di essere il suo regista e omonimo'.

Creed 3 Story

Mentre Jordan ha detto che i temi di Credo iii sono 'profondamente personali' per lui, poco è stato detto sulla vera storia del film. Sospettiamo che coinvolgerà uno o due incontri di boxe, un temibile avversario sul ring, una relazione di amore-odio con un allenatore (Tony 'Little Duke' Evers tornerà?) ' parte. Inoltre, forse anche qualche dramma sul fronte interno.

Ma per ora, non sappiamo nulla, incluso chi sarà la nemesi di Creed. TMZ segnalato nel 2018 il campione dei pesi massimi Deontay Wilder era interessato a interpretare il figlio di Clubber Lang, l'avversario di Rocky di Rocky III , che è stato interpretato in modo indelebile da Mr. T. Ma dopo aver fatto l'intero affare con i Dragos in Credo II , potrebbe essere un po' pacchiano riportare in vita l'ennesima progenie di un altro precedente antagonista di Rocky (e contraddittorio con l'intento dichiarato di Jordan di fare questo solo su Creed).

Data di rilascio di Creed 3

Non si sa ancora quando è prevista l'inizio della produzione, ma per ora, Credo iii dovrebbe arrivare nelle sale il 23 novembre 2022.

Finora ciò lo mette in diretta concorrenza nella stessa data con solo un progetto di animazione Disney senza titolo, anche se quel mese vedrà l'uscita di diversi colossi al botteghino previsti, tra cui Capitan Marvel 2 e Il flash .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.