Daisy Ridley rivela il piano originale per collegare Rey a Obi-Wan Kenobi

Guerre stellari : L'ascesa di Skywalker ha avuto quasi un anno da digerire nell'etere, ma rimane fonte di polemiche, con il J.J. Il film diretto da Abrams ha stordito il suo immediato predecessore diretto da Rian Johnson, per non parlare del co-protagonista John Boyega la recente critica dell'arco insoddisfacente del suo personaggio. Tuttavia, la rivelata parentela del protagonista di Daisy Ridley, Rey, rimane una fonte di grattacapi diffusi. Ora, la stessa Ridley conferma che detta rivelazione è stata il risultato finale di intriganti permutazioni.

In un'intervista virtuale sopra Jimmy Kimmel dal vivo , Ridley è stato premuto con un set obbligatorio di Guerre stellari domande dell'ospite ospite (e chiaro fan) Josh Gad sulla sua esperienza con il franchise, in particolare per quanto riguarda L'ascesa di Skywalker Il colpo di scena rivela che (scusa, spoiler avanti,) Rey è la nipote dell'antagonista originale improvvisamente restituito del franchise, l'imperatore Palpatine. La risposta di Ridley rivela che detta svolta è stata il culmine di molteplici idee sputate. Come spiega Ridley del processo:

'All'inizio, si giocava con una connessione Obi-Wan', aggiungendo, 'C'erano diverse versioni, e poi è successo che lei non era nessuno. E poi è arrivato l'episodio 9 e J.J. mi ha proposto il film ed era tipo, 'Oh sì, il nonno di Palpatine, e io ero tipo, 'Fantastico'. E poi due settimane dopo mi ha detto, 'Oh, non ne siamo sicuri'. Quindi, ha continuato a cambiare. Quindi, stavo girando e non ero sicuro di quale sarebbe stata la risposta'.



La conferma di Ridley dei piani iniziali per una connessione Obi-Wan in realtà si allinea con una teoria sulla parentela di Rey che ha fortemente permeato durante l'era del lanciatore della trilogia del 2015 Il Risveglio della Forza . Nello specifico, la scena in quel film in cui Rey ha visioni guidate dalla Forza dopo che Maz Kanata le ha dato la vecchia spada laser di Luke contiene campioni di Guerre stellari momenti del passato prima di passare a un campione originale della voce di Obi-Wan Kenobi che dice 'Rey... questi sono i tuoi primi passi'. È stata un'aggiunta particolarmente intrigante, dal momento che è stato confermato che Ewan McGregor è effettivamente andato a registrare l'audio in questione, il che ha dato più potenza alla voce di una connessione Obi-Wan. Quindi, ora sembra probabile che la voce fuori campo di McGregor fosse intesa come il seme da cui è stato progettato un colpo di scena per crescere più avanti nella trilogia.

Ovviamente, Rey non si è rivelata una Kenobi, né si è rivelata il 'nessuno' che è stata (temporaneamente) rivelata essere nell'atto centrale del regista Rian Johnson, Gli ultimi Jedi -in effetti, non si è rivelata essere qualcosa che inizialmente era stata suggerita per diventare all'inizio della trilogia. Di conseguenza, la risposta di Ridley serve anche come ulteriore conferma di ciò che molti hanno a lungo sospettato del Guerre stellari Sequel Trilogy, vale a dire che il suo personale creativo rotante stava volando da un pezzo all'altro su una base da film a film per quanto riguarda la trama; una nozione che i critici possono additare come ragione della sua apparente mancanza di coesione. Tuttavia, questo non vuol dire che la trilogia sequel sia priva di fan, e lo stato in qualche modo riscattato della trilogia prequel 1999-2005 contemporaneamente diffamata potrebbe essere la prova che l'attuale verdetto del fandom più ampio è tutt'altro che definitivo, per quello che vale.

Intanto, Guerre stellari sta attualmente invadendo il mezzo della televisione in streaming, con Il mandaloriano La seconda stagione arriverà su Disney+ il 30 ottobre e, in modo pertinente, la lunga gestazione di Ewan McGregor Obi-Wan Kenobi serie spinoff ancora in lavorazione per la piattaforma.

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.