Il cattivo di Daredevil Kingpin non sarà nei film Marvel, afferma Vincent D'Onofrio

Poiché il Marvel Cinematic Universe aumenta come l'inflazione, è ampiamente riconosciuto che le performance televisive di Vincent D'Onofrio nei panni di Wilson Fisk/The Kingpin nelle due stagioni esistenti di Netflix temerario sono stati i ritratti più toccanti di un cattivo nella continuità live-action multimediale. Mentre l'entusiasmo di D'Onofrio è Ben documentato , i commenti recenti rivelano che non è troppo ottimista sull'idea che il suo personaggio si trasformi presto in un film di successo dell'MCU.

In un'intervista con Spia digitale , Vincent D'Onofrio ha ribadito il suo amore per i ruoli dei fumetti, rivelando che legge temerario , punitore e Capitano America fumetti con i suoi figli… anche occasionali flirt con la DC Comics con Batman . Tuttavia, a quanto pare sente che il suo fervore con questa roba non sarà sufficiente per ottenere la sua potente interpretazione di Wilson Fisk in un importante film MCU. Mentre sarebbe sorprendente per vedere il campo di Kingpin, ad esempio, un cameo in questo luglio Spider-Man: Ritorno a casa (Kingpin è apparso per la prima volta nelle pagine di L'incredibile Spider-Man ), il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha apparentemente escluso l'idea. Come spiega D'Onofrio della sua situazione:

“Mi piacerebbe passare al cinema, ma penso che sia stato detto che non accadrà. O almeno non per molto, molto tempo. Penso che Kevin Feige l'abbia spiegato, e questo è ciò che ha più senso, ha detto che l'universo del film è troppo pieno zeppo. È già abbastanza difficile, e se continuano a portare grandi personaggi che devono servire nella scrittura, non funzionerà. Stanno già cercando di capire come individualizzare di più e allo stesso tempo mantenere I Vendicatori andando. Ha senso non mischiare le cose della TV, ci sono troppi personaggi'.



D'Onofrio solleva un punto valido sui pericoli di trasformare i pali del cinema in auto da clown piene di troppi personaggi distintivi che non sono al servizio della trama principale del film. Tuttavia, proprio come ABC Agenti dello S.H.I.E.L.D. adatta costantemente le sue trame di lunga data di concerto con gli sviluppi che si verificano nei film (l'invasione Chitauri di New York, lo scioglimento dello S.H.I.E.L.D., gli accordi di Sokovia, ecc.), le serie televisive collegate al MCU su Netflix come temerario – sebbene molto lontani dai problemi più grandi – certamente operano sotto i loro auspici con occasionali riferimenti a Easter Egg che codificano il loro posto nella continuità. Pertanto, non è del tutto impossibile invertire questo fenomeno con occasionali cameo di personaggi televisivi nei film.

Tuttavia, a parte qualsiasi sotterfugio che protegga un'apparizione cinematografica a sorpresa, non sembra che Wilson Fisk/Kingpin di D'Onofrio verrà visto di nuovo per un bel po' di tempo. Mentre lo stratagemma carcerario tra Fisk e Frank Castle di Jon Bernthal in temerario La seconda stagione lo rende a proposito del fatto che Kingpin appaia in una serie spin-off Il Punitore entro la fine dell'anno, nulla è stato confermato. Quindi, lo scenario più sicuro fissa il ritorno di Fisk in temerario Stagione 3, che non avverrà almeno fino al 2018. In effetti, come illustra questo recente tweet qui sotto, D'Onofrio rimane un vero uomo della compagnia Marvel, riflettendo su come non possa rivelare i dettagli importanti a causa di un chip nella sua testa .

- Vincenzo D'Onofrio (@vincentdonofrio) 14 gennaio 2017

Mentre i dettagli sulla prossima rappresaglia di D'Onofrio del suo Wilson Fisk potentemente pieno di pathos non sono ancora disponibili, attualmente puoi vedere l'attore come il Mago in NBC's Città di Smeraldo e nel reboot cinematografico del classico poliziesco motociclistico PATATINE FRITTE , che arriverà il 24 marzo. Tuttavia, la fine dell'MCU di Netflix ha una data fissata fissata per Pugno di ferro , con protagonista Finn Jones, che debutterà sul gigante dello streaming il 17 marzo.