Defenders Of The Earth: un cartone animato che dovrebbe essere un film

Alcuni lettori potrebbero essere fortunati a ricordare il suggestivo cartone animato d'azione degli anni '80 Difensori della Terra . Se è così, è probabile che lo ricordi con affetto . Lo spettacolo era tipico dei cartoni animati degli anni '80, con robot, laser, una linea di giocattoli e irritanti aiutanti. Ma il principio centrale era in realtà piuttosto unico e, semmai, migliora nella mente del pubblico man mano che maturiamo nella nostra sensibilità geek.

Lo spettacolo ha riunito alcuni dei principali personaggi dell'era pulp dei primi supereroi, ovvero Flash Gordon, il Fantasma, Mandrake the Magician e il suo alleato Lothar. Le tre serie che hanno dato vita a questi personaggi sono iniziate tra il 1934 e il 1936. In effetti, Mandrake è a volte indicato come il primo supereroe moderno e dotato di poteri.

Anche se il Difensori della Terra Il team ha impiegato mezzo secolo per formarsi, possiamo ancora pensare a loro come al primo team in stile Avengers. Questo concetto unisce l'amore nerd per il retrò con l'adorazione altrettanto geek per l'ensemble di supereroi d'azione - entrambi elementi che sono bravi a separare i fan dai loro soldi. L'idea di portare il Difensori della Terra insieme brillavano semplicemente di potenziale cult.



Ecco perché è quasi un peccato che questo stesso potenziale venga incanalato per la prima volta in un cartone animato medio degli anni '80. Senza voler rovinare l'infanzia di nessun lettore, la serie non regge oggi al di là della nostalgia, della sigla sorprendentemente eccitante (con parole nientemeno di Stan Lee) e della novità del concetto stesso.

https://www.youtube.com/watch?v=-Nm_jJBkHtU

Questo non vuol dire che lo spettacolo sia stato brutto, dopotutto c'è una ragione per cui è sopravvissuto nella memoria così affettuosamente, per così tanti. È uno spettacolo abbastanza buono - per il tipo di spettacolo che era - un cartone animato d'azione per bambini degli anni '80. A parte un paio di archi narrativi e alcuni episodi involontariamente divertenti di alcol e droghe, la narrazione non va oltre le solite avventure leggere e spumeggianti che ti aspetteresti.

Va detto che la serie non sfrutta davvero il concetto dei suoi personaggi centrali. Questo è in gran parte il difetto della caratterizzazione e della scrittura, non aiutati dall'aggiunta di una serie di giovani aiutanti che servono solo a diluire le avventure dei veri Difensori. La singola vittima più ovvia della scrittura è Flash Gordon a cui è stato risucchiato tutto il carisma di un eroe infallibile e conforme.

Dei restanti tre Defender, gli scrittori sembrano avere difficoltà a differenziarne due: Phantom e Lothar. Il primo è usato come un combattente abbastanza forte e il secondo è un uomo forte che è bravo a combattere. E quando il primo di questi due può invocare la sequenza di potenziamento del 'potere delle dieci tigri' (che, per inciso, raramente sembra mostrare tutte e dieci le tigri) finisce per mettere in ombra il secondo. Questo senza dubbio spiega perché il Fantasma è stato davvero il personaggio di spicco per lo spettacolo e che per molti il ​​'potere delle dieci tigri' è una parte fondamentale del suo set di abilità nonostante non sia mai apparso in nessun'altra versione dell'eroe.

Quindi, pur essendo un po 'divertente, la serie non offre mai il potenziale promesso. È un cartone animato generico degli anni '80 con alcuni personaggi interessanti, che non fa alcuno sforzo per esplorare qualsiasi cosa oltre a esplosioni laser, pugni e illusioni. Anche se ricordata con nostalgia non andò abbastanza bene, improbabili contemporanei come Veri Acchiappafantasmi o anche Thundercats , per giustificare più di una singola stagione e come tale la serie e il concept hanno languito in reminiscenze sentimentali.

E lì l'idea era rimasta fino al 2013, quando i fumetti della Dynamite non solo l'hanno resuscitata, ma hanno realizzato il suo potenziale promesso da tempo in una miniserie in cinque parti di Marc Laming e Jeff Parker chiamata Kings Watch .

Mentre Flash, Phantom, Mandrake e Lothar erano apparsi insieme a pagina in precedenza come parte del Difensori della Terra tie-in, questa volta è stato adottato un approccio completamente nuovo. Sebbene utilizzi gli stessi quattro personaggi, non c'è nessun altro collegamento alla precedente iterazione della squadra, oltre a un riferimento ironico e appropriato per i fan.

Kings Watch è effettivamente un riavvio, ma che raggiunge il difficile equilibrio di essere sia rispettoso del materiale originale che non ha paura di fare grandi chiamate nel raccontare la propria storia. La caratterizzazione è molto forte qui con l'interazione di personalità e poteri che mostrano davvero il potenziale insito in questa squadra. Parker trova persino un modo particolarmente piacevole per aggirare il problema delle abilità simili di Lothar e Phantom. Un giovane e impulsivo Flash viene mostrato all'inizio della sua eroica carriera, Mandrake è un uomo perseguitato da tragici eventi del passato che lasciano Lothar a una vita più normale mentre il Fantasma è adeguatamente grintoso e misterioso.

La storia scorre a un ritmo incalzante anche nei cinque numeri portando in ogni personaggio e sottotrama abbastanza senza soluzione di continuità. Anche i nemici e la mitologia di ogni componente della squadra non solo vengono introdotti in modo fluido, ma sono intrecciati nella storia stessa. La posta in gioco aumenta progressivamente durante la serie che porta a un finale che non è solo fortemente culminante, ma stabilisce anche le direzioni future di Flash, Mandrake, Lothar e il Fantasma.

Kings Watch ha chiaramente creato nuove trame per i membri del suo team, ma in uno stile così avvincente che non sarebbe una sorpresa se gli elementi di questa nuova storia di origine diventassero popolari. Fa un ottimo lavoro nell'indurre il lettore a scoprire cosa succede dopo, oltre ad essere una lettura avvincente e divertente. Non c'è dubbio che Kings Watch è la storia che il potenziale di Difensori della Terra ha sempre meritato.

Nelle ultime settimane abbiamo appreso che sia Flash Gordon che il Fantasma sono in fila per i reboot cinematografici. Questo ovviamente ha stimolato i nostri riflessi da fan alla prospettiva di vederli entrambi, insieme a Mandrake e Lothar, protagonisti in un sequel d'insieme. Nella posta- Assemblea dei Vendicatori mondo con persino DC che raschiano per recuperare questo sembra un passo ovvio da fare.

tuttavia Kings Watch dovrebbe essere il progetto, se non la base, per le avventure del grande schermo dei nostri eroi. Ovviamente la storia ha un chiaro potenziale cinematografico ma ci sono anche forti opportunità commerciali e logistiche. La storia evita l'insidia di sperare che tre singoli film abbiano tutti successo prima di consentire un Difensori della Terra film riunendo gli eroi per la loro prima uscita e contemporaneamente creando storie individuali per ciascuno di essi. Questo è effettivamente il contrario di Assemblea dei Vendicatori ma ora l'idea di universi cinematografici più ampi è stata stabilita dalla Marvel, Difensori della Terra può trarre vantaggio andando al sodo piuttosto che tentare di emularlo in modo costoso e frettoloso.

Ovviamente la prospettiva di questo sembra remota per ora, e probabilmente in balia delle questioni relative ai diritti dei personaggi e della pianificazione avversa al rischio dei dirigenti dello studio. Si può solo sperare che da qualche parte a Hollywood qualcuno possa vedere e cogliere questa opportunità. Ma nel frattempo possiamo finalmente stare tranquilli che Parker e Laming hanno realizzato il potenziale del Difensori della Terra nella loro serie Kings Watch. Un adattamento cinematografico di questo sarebbe adatto solo ai personaggi, ma il fumetto stesso dovrebbe essere una lettura consigliata a qualsiasi geek che una volta è cresciuto con il cartone animato (e che probabilmente non riesce ancora a togliersi dalla testa la melodia del tema).

Segui il nostro Feed di Twitter per notizie più veloci e brutti scherzi proprio qui . e sii nostro amico di Facebook qui .