Intervista a Derek Landy: Skulduggery Pleasant, Demon Road

Derek Landy è eccitato. La prossima settimana vedrà per la prima volta sul grande schermo due dei suoi film preferiti degli anni '80. Il suo editore Harper Collins ospita Collins proiezioni di Joe Dante's Gremlins e di Wes Craven Un incubo su Elm Street al Picturehouse Central di Londra ( vinci i biglietti per entrambi, qui ) per i fan della legione di Landy come parte del circuito pubblicitario per il suo secondo libro La strada dei demoni trilogia, Desolazione.

Landy si è fatto un nome nella fantasia di Young Adult con i nove libri Skulduggery piacevole serie su un detective scheletro e la sua complice adolescente. L'enorme successo del primo romanzo di Skulduggery è stato un tornado che lo ha sollevato come Dorothy direttamente dalla fattoria della sua famiglia in Irlanda e lo ha gettato a Hollywood, dove è stato corteggiato dai principali studios alla ricerca del prossimo Harry Potter franchising cinematografico.

Quella strada di mattoni gialli non ha ancora portato a un film di Skulduggery, anche se dice che ci sono ancora piani di adattamento in corso. Il progetto inizialmente si è bloccato alla Warner Bros. dopo che la bozza della sceneggiatura di Landy è stata massacrata in 'la cosa peggiore che avesse mai letto', ma i diritti del film dovrebbero presto tornare all'autore, quindi tieni d'occhio questo spazio ...



Ho parlato con Landy dello stato del film, delle influenze horror, del rifiuto a Dottor chi serie di libri, Femminismo in La strada dei demoni e perché tutti noi abbiamo bisogno di essere Buffy l'ammazzavampiri...

Parliamone un po' Gremlins e Un incubo su Elm Street , i due film che hai scelto di condividere con i tuoi fan. Perché proprio quelli?

L'intera trilogia di Demon Road è una lettera d'amore all'horror americano, ai libri, alla TV, ai fumetti, ai film. Quindi, quando Harper Collins è venuto da me con l'idea che forse avremmo potuto mostrare un film o due, è diventato fondamentalmente un viaggio per trovare quali due film, uno per un pubblico generico e l'altro per adulti, potevo mostrare per incapsulare più o meno il idee dietro la serie. Gremlins è solo, è lassù. È stata una scelta tra Gremlins e Acchiappa fantasmi.

Negli anni ottanta, quando stavo scoprendo la cultura pop e la cultura horror, i film per bambini erano molto più adulti di quanto non lo siano oggi. Te la caveresti con imprecazioni, nudità parziale, con tutte queste cose con cui oggi non avresti la possibilità in un film PG. Allora non avevano paura di spingere la busta e così Gremlins è solo... non l'ho mai visto sul grande schermo, è sempre in TV e racchiude davvero un momento molto specifico della mia vita e di molte altre persone.

stanno facendo Gremlins 3 ora ovviamente.

Oh wow, non lo sapevo. Wow!

Chris Columbus sta producendo. Apparentemente sarà un sequel, non un remake, prendendo il mondo giurassico approccio, come trent'anni dopo.

Ok ok.

Cosa ne pensi di Hollywood che resuscita quei film della nostra infanzia?

Non mi dispiace se il film resuscitato è almeno alla pari. In realtà sono un fan di Il massacro della motosega del Texas remake con Jessica Biel. Probabilmente lo preferisco all'originale semplicemente perché l'originale mi fa venire la nausea, quindi non posso davvero guardarlo. I valori di produzione sono migliori, il suono è migliore, le immagini sono migliori, la recitazione è migliore. Quando è qualcosa del genere quando puoi effettivamente portare qualcosa di qualità in un remake che non ha avuto le stesse possibilità, ha la possibilità di essere artisticamente credibile. Sta tutto nell'approccio. l'autostoppista il remake è stato terribile, La nebbia il remake è stato terribile, la maggior parte dei remake lo sono terribile e se andranno in CGI per i Gremlins, questo perderà il novanta per cento del suo fascino.

A proposito di Gremlins in CG, ho ragione sul fatto che non vuoi uno Skulduggery Pleasant in CG in un adattamento cinematografico, vuoi che venga interpretato in live-action con una testa da schermo verde?

Sì. Che il film di Skulduggery possa mai accadere o meno è un'altra storia! Ma anche allora, ero al riparo dalle mie scommesse perché sono arrivato al quarto libro e stavo parlando con lo studio...

Quale era a quel tempo la Warner Bros?

A quel tempo sì. E ho capito: 'Oh mio Dio, questo sarà terribile perché se lo studio vuole una stella, lo studio otterrà una stella e non otterrà una stella e non mostrerà la sua faccia.'

Ho scritto la prima bozza della sceneggiatura, ma è stata data ad altri scrittori e poi la sceneggiatura che ho ricevuto aveva un corpo scheletrico che in qualche modo conservava la testa e il viso. Se quella versione fosse stata realizzata, sarebbe stata la più grande scappatoia, quindi ho scritto nei libri un travestimento, una falsa faccia che ha Skulduggery che scorre sul suo cranio per dargli l'aspetto di una persona normale.

In qualsiasi progetto da un punto di vista artistico, devi sempre bilanciare l'arte con il business, con il volto del tuo attore principale, il volto che venderà i biglietti. Se è una soluzione troppo cinica, il pubblico lo saprà, ma se è organico, artistico, creativo, allora lo seguiranno il più lontano possibile.

Questo deve essere quando sono esplose tutte le voci su “Johnny Depp sta giocando a Skulduggery”?

Sì.

C'era qualcosa in quelli?

Penso che il copione sia stato inviato al suo agente, ma tieni presente che questo copione era orribile, voglio dire, questo copione lo era diabolico. Ho presentato il primo ed è stato consegnato a circa altri tre scrittori uno dopo l'altro.

Ed è tornato con un segmento musicale che ho capito?

Un numero musicale! Per qualche ragione! Bene, conosco il motivo. Il regista che era legato all'epoca - e gli farò un favore e non rivelerò il suo nome - voleva che nel suo prossimo film ci fosse un numero musicale, qualunque fosse il film. Così hanno messo in una routine di canti e balli per Skulduggery che ballava in soggiorno per L'uomo allo specchio di Michael Jackson. Sì.

Non è la tua visione, sarebbe giusto dirlo!

[Ride] No veramente , non veramente nerd.

Hollywood può essere un po' una piccola città in un certo senso, e le persone in essa tendono ad essere piuttosto attente a ciò che dicono in pubblico sui progetti in fase di sviluppo, ma sembra che tu abbia un candore rinfrescante su queste cose. Hai sentito qualche respingimento da parte della Warner Bros riguardo alla tua onestà sui fallimenti di quella sceneggiatura?

No. Penso che sarebbe diverso se non fossero d'accordo con me. I produttori hanno ricevuto quella sceneggiatura e tutti hanno detto 'Cosa? Sul serio?'. Il produttore mi ha mandato la sceneggiatura, non ha detto molto a riguardo, solo 'C'è una nuova bozza, guarda cosa ne pensi' e l'ho letto e sono tornato da lui e ho detto 'Questa è la cosa peggiore che ho' ho mai letto' [ride] Sembrava così deluso, ma era d'accordo con me.

Tendo ad essere piuttosto schietto su questo genere di cose. Suppongo di non essere davvero un giocatore di squadra in questo senso. L'azienda vorrebbe presentare un fronte unito ed è comprensibile al cento per cento, è solo che non rappresento l'azienda, rappresento non solo me stesso ma i lettori, quindi ho un obbligo verso i lettori di sii il più onesto e schietto possibile sui dettagli dello sviluppo di un film.

Se il film esce, è volere essere diverso dai libri. Ci saranno sequenze nuove di zecca e sequenze nei libri tagliate, ci saranno personaggi che non esistono più, ci saranno personaggi che agiscono e si comportano in modo diverso. È uno shock per il sistema per un vero fan di un libro, ma immagino che se riesco a tenerli aggiornati sul come e sul perché le cose sono state fatte, potranno godersi l'esperienza molto di più.

Dici 'se mai ci sarà un film di Skulduggery', è un grosso punto interrogativo adesso?

È sempre un punto interrogativo finché non viene effettivamente realizzato. Sono un po' ostacolato da certe cose che posso e non posso dire, ma è stato con la Warner Bros. per tre anni, ho lavorato personalmente alla sceneggiatura per circa un anno e abbiamo incontrato una società di produzione e ho lavorato al sceneggiatura con loro. La sceneggiatura è diventata davvero, davvero buona se lo dico io stesso. L'abbiamo portato in un altro studio, l'hanno opzionato e tutto è andato a gonfie vele e poi il dirigente che l'aveva sostenuto se ne è andato ed è arrivato uno nuovo. Come accade a Hollywood quando arriva qualcuno di nuovo, spazzano via tutto e portano i propri progetti. Skulduggery è stata una di quelle vittime di questo cambiamento.

Fondamentalmente ci è stato detto che non sarebbe successo, e ho detto 'abbastanza giusto, senza rancore'. È cosa, aprile adesso? A giugno l'opzione sarà di nuovo attiva, quindi i diritti torneranno a me. Tra la scrittura di libri ho lavorato sulla sceneggiatura ancora e ancora, sono arrivata a un altro stadio di brillantezza, se lo dico io. A giugno finirò di scrivere il La strada dei demoni libri e sicuramente per la prima volta in un anno e mezzo avrò tempo e andremo a tutto spiano. Non vedo l'ora.

La BBC ha recentemente annunciato un grande adattamento di Philip Pullman I suoi materiali oscuri trilogia. Hai mai pensato di fare Skulduggery in televisione?

Nel 2007, quando è uscito il primo libro e abbiamo firmato l'accordo con la Warner Bros. quello stesso anno, dicevamo 'questo è un film, non è un film d'animazione, è un film con effetti speciali ma non è per la TV, è un film'. Dal 2007, l'intero panorama televisivo è cambiato radicalmente. Alcune delle migliori storie vengono raccontate ora in TV. Sempre più effetti speciali non sono un problema, ottieni draghi per l'amor di Dio.

zombi

Sì! Gli effetti speciali, gli effetti al computer, il trucco... potremmo farlo come uno show televisivo? Potremmo. Andrebbe avanti per una ventina d'anni! [ride]

Stephanie sarebbe stata sulla trentina quando sarebbe finita!

Al momento il mio atteggiamento nei confronti di esso è fermamente sui film, vedo la fase successiva della sua vita come una serie di film, se mai accadrà. Ma il mio atteggiamento nei confronti della TV, pur sempre positivo, è sbocciato di recente quindi per progetti futuri, chi lo sa?

Hai intenzione di fare un JK Rowling tra dieci anni e tornare a Skulduggery?

Ho detto fin dall'inizio che sarebbero stati nove libri. In realtà ho dato undici libri con le novelle e altre cose. Non lo so. No, ho detto che erano le nove. io disse erano le nove. Questo è tutto ciò che dirò.

Il nove è un bel numero di occultismo.

Sì.

Tornando all'evento di proiezione del film, diresti Incubo su via Elm ha una particolare attinenza con La strada dei demoni trilogia? Sembra che ci siano tocchi di Freddie Krueger nel personaggio di Dacre Shanks, per esempio...

Assolutamente, assolutamente. Il primo libro è un viaggio su strada e la natura di un viaggio su strada è che incontri molti personaggi, ogni pochi capitoli c'è un nuovo personaggio con una nuova storia e ognuno di questi incontri è un diverso tropo dell'horror americano. Sono i libri di Stephen King, sono i film di Wes Craven...

Come dici tu, il personaggio di Dacre Shanks è influenzato da Freddie Krueger con quel tipo di natura inarrestabile, la sfrontatezza e il potere e l'abilità molto specifici. Quando è arrivato il momento di scegliere un film over-18 da mostrare, è stata una scelta tra Elm Street e razza notturna , che mi piacerebbe anche vedere sul grande schermo, ma Freddie è stato un mio eroe d'infanzia da quando avevo dodici anni.

Il mio collega ha un'interpretazione interessante Gremlins , che come The Burbs, questi film di Joe Dante stanno satireggiando la classe media e che i Gremlins sono essenzialmente una manifestazione delle paure della classe media: non parlano inglese, non hanno buone maniere, probabilmente abbassano i prezzi delle case...

[Ride]

Quali paure pensi che siano espresse dai mostri nei tuoi libri?

È tutto molto stratificato. Tutto ha un secondo o un terzo significato. O lo fa...?

In sostanza, ci sono alcuni punti di genesi per il La strada dei demoni libri, c'è l'idea di una ragazza che scopre che i suoi genitori sono demoni e vogliono ucciderla, quello era il gancio. Stavo dicendo: 'Qual è la cosa più orribile a cui riesco a pensare?' Sono cresciuto in un ambiente molto amorevole con due genitori molto amorevoli, quindi l'idea di un genitore che vorrebbe ferirmi in qualsiasi modo è completamente alieno, non riesco a capirlo. Allora va bene, quella. Ci stavo giocando e niente funzionava davvero finché non ho capito che potevo ambientarlo in America e cosa c'è di più iconico di un viaggio su strada americano? Significava che poteva essere una litania di tropi horror.

Come una compilation best-of...

Sì. Nel corso dei tre libri, ci sarà un Incubo su via Elm , ci sarà File X , ci sarà Buffy , ci sarà Stephen King, Psicopatico… tutto ciò che ho amato come fan dell'horror è tutto in questa serie.

Ho guardato Skulduggery e ho detto 'Non voglio solo ripetermi, non voglio avere un personaggio maschile anziano saggio e un'adolescente dura come le unghie', quindi ho reso Milo il forte, silenzioso tipo e ho tolto la fiducia alla ragazza. Inoltre, ho tolto i vantaggi fisici che aveva Valkyrie - era alta, era carina, era forte, atletica, quindi attirava l'attenzione - la maggior parte delle persone, non abbiamo quel lusso perché a) non siamo personaggi di fantasia eb) abbiamo tutti dei difetti. Volevo che Amber avesse dei difetti, quindi non è alta, è bassa, non è atletica, è un po' sovrappeso, non è carina, è un po' semplice... eppure quando si trasforma in un demone, è alta e forte e bella e con la pelle rossa e con le corna e tutta questa meravigliosa fantasia di appagamento di desiderio prende vita.

I libri hanno tre o quattro diversi punti di origine. Tutto è lì per esplorare questa idea di una famiglia scelta e una famiglia con cui sei nato e lo stress che gli adolescenti hanno ogni giorno più lo stress aggiunto che le ragazze hanno in una società che sta peggiorando sempre di più man mano che andiamo avanti.

Un pensiero deprimente.

In un certo senso negli ultimi cinquant'anni abbiamo visto enormi passi avanti contro il razzismo, contro l'omofobia e sembrerebbe contro il sessismo, eppure la mia ragazza andrà in discoteca e tornerà con storie di...

Storie horror?

Sì, storie dell'orrore assoluto. Questa è l'area in cui stiamo regredendo e non riesco a capirla. Ho quattro nipoti, sto per avere cinque nipoti e non voglio che crescano in una società che le tratta così. Così quella è un'altra parte dei libri, come viene trattata Amber quando è un bellissimo demone e come viene trattata quando è solo una ragazza normale.

Su questo, c'è una sezione alla fine del primo libro, quando Amber affronta il cacciatore di gatti. Direi che i tuoi libri hanno una leggerezza davvero piacevole, non danno l'impressione di essere volgari o degni e non ti senti predicato, ma c'era sicuramente un messaggio educativo lì per i giovani lettori, sia femminile che maschile.

Hai perfettamente ragione, non voglio predicare. Non ho intenzione di imporre le mie opinioni ai miei lettori ma, allo stesso tempo, se mi guardo intorno e tu trascorri più di quindici minuti online, su Twitter, e sei assalito da una raffica di odio. Ho pensato che è un'adolescente, ha una vita sui forum di fan-fiction, questa è una ragazza che vive parte della sua vita online, sarà esposta a questo, e quindi sarebbe ipocrita evitarlo.

Circa un anno fa ho detto sul mio blog o su Twitter, 'Sono una femminista'. Per anni non mi ero definita femminista perché pensavo che la cosa migliore da fare sarebbe stata agire nella mia convinzione che tutti fossero uguali. Quando ero un'adolescente, vedevi grandi progressi e immaginavo che sarebbero continuati, quindi ho smesso di definirmi femminista e ho semplicemente agito. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo, ed è quello che stavo facendo. io ero il cambiamento. E poi ho capito che non basta più. C'è stata una grande ondata di femminismo ma ha colpito e quando è tornata indietro ha portato con sé tante cose. Quindi ho detto 'Sono una femminista' e ho ricevuto una raffica di tweet dagli attivisti per i diritti degli uomini, e ho pensato 'di cosa stai parlando, amico?'.

Questi libri non sono un racconto di moralità o una lezione su nulla, ma se parlerai di un'età specifica e di cose specifiche da fare con persone di quell'età, se ignori qualcosa che vedi come un problema, allora perché sei scrivere in primis.

Hai menzionato Buffy prima. Anni fa hai detto che non ci sarebbe stata Valkyrie senza Buffy l'ammazzavampiri .

Oh si.

Amber risveglia il suo sé demoniaco, la violenza e il potere dentro di lei, con cui tutto sembra avere una forte connessione strong Buffy.

Sì. Per me come scrittore, Buffy è probabilmente lo show televisivo più importante esistente. Ero già uscito dalla scuola, avevo circa diciassette o diciotto anni quando Buffy iniziato così ci sono arrivato mentre prendevo sul serio la scrittura, Buffy stava andando forte. Non posso dire abbastanza cose positive al riguardo. Ha avuto alcuni episodi davvero loschi e una stagione o due losche, ma quell'idea... Ecco perché ho smesso di chiamarmi femminista, perché ho pensato 'Abbiamo Buffy ora! E Buffy cambierà il mondo così non dovrò fare niente!” Ma sai, lei salvato il mondo... molto. Semplicemente non l'ha cambiata quanto avrebbe dovuto. Ora penso che tocchi a noialtri portarlo avanti.

Siamo i potenziali?

Esattamente. Esattamente.

Se questo ha stabilito un modello per te come scrittore, allora cosa ha significato per te il lavoro di persone come Clive Barker e James Herbert? Capisco che tu li abbia letti e Stephen King quando eri molto giovane, così ho fatto io, un gruppo di noi è entrato in Stephen King intorno all'età di undici o dodici anni e la mia sensazione è che i bambini con l'orrore siano abbastanza bravi a sapere quando è abbastanza e quando fermarsi. Ci siamo auto-controllati abbastanza bene intorno a quei libri. Non credo di essere traumatizzato da loro. Ho anche letto molto di Danielle Steel a quell'età - era un caso di qualsiasi cosa in casa - che, se non altro, era probabilmente più dannoso...

[Ride] La loro influenza su di me era abbastanza evidente a scuola. A lezione di inglese, ogni volta che ci veniva assegnato un racconto per i compiti, il mio era invariabilmente horror. Sarebbe horror o commedia. Devo ancora combinare i due perché ero un estremo o l'altro, come lo sei tu quando sei un adolescente. Leggi un James Herbert, uno Shaun Hutson e tutto descrive il proiettile che entra nel cervello e frantuma il cranio e la materia grigia che esplode...

È la graffetta attraverso il bulbo oculare in King's La metà oscura Ricorderò sempre…

Sì! È roba divina. 'Splatterpunk' è il termine usato ai tempi d'oro, ed ero un fan dichiarato della violenza grafica nei libri e nei film. Non mi ha minimamente traumatizzato. Come hai detto, ci siamo controllati. Se non amassi questi libri non li leggerei, se mi facessero incubi non li leggerei. Stavo guardando tutti gli orrori classici, Incubo su via Elm e Il massacro della motosega nel texas , e non hanno avuto alcun effetto negativo su di me.

In questi giorni, è uno strano tipo di dicotomia perché hai una cultura che sta scivolando verso - e non sto dicendo se questa è una cosa buona o cattiva - ma sta scivolando verso avvertimenti su tutto. Adesivi di consulenza sui contenuti che ti dicono praticamente cosa aspettarti in questo libro e in questo film. Questo è ovviamente essenziale per alcune persone e non essenziale per altre persone. La società sembra diventare molto più sensibile, e lo dico senza scuse, molto più facilmente offeso.

Allo stesso tempo abbiamo anche Internet e puoi essere sensibile quanto vuoi riguardo a certe cose che raggiungono i tuoi figli, ma hai nessuna idea quello che i tuoi figli stanno facendo e a cui hanno accesso. La cosa migliore, la cosa più sana è essere aperti e onesti e avere una conversazione sana. Se vedi qualcosa che influisce negativamente sui bambini, intervieni, ma io mi fido di loro. I miei genitori si fidavano di me per gestire qualunque cosa mi facesse. Scriverò decapitazioni in Skulduggery e Demon Road e confiderò nel lettore che se troveranno queste cose discutibili, smetteranno di leggere.

Parlami dei nomi dei tuoi personaggi. Ghastly Bespoke, Skulduggery Pleasant... I tuoi magnifici nomi di personaggi derivano dal tuo profondo desiderio di essere chiamato qualcosa di diverso da Derek?

Derek non è proprio un bel nome, volevo essere chiamato qualcosa come Johnny Rockjaw! Solo qualcosa di forte e fresco.

La cosa del nome è iniziata da un luogo molto incentrato sulla storia come quando ho inventato il nome Skulduggery Pleasant, in pochi minuti ho trovato alcuni nomi di personaggi, China Sorrows e Ghastly Bespoke e Mr Bliss. All'improvviso ho avuto circa sei nomi che erano davvero evocativi e mi hanno detto chi erano questi personaggi. Stranamente, non sono un fan della modalità dickensiana del tipo...

…determinismo nominativo letterario?

Sì! Ho sempre pensato che fosse un modo piuttosto economico per trasmettere le motivazioni di un personaggio, eppure, qui chiamavo tutti questi personaggi con nomi molto specifici che suscitavano una risposta molto specifica. Poi, quando ci ho pensato ancora un po', ho pensato che avrei potuto farne parte del storia , una parte della logica interna del mondo. Mi è venuta l'idea che quando sono abbastanza grandi gli stregoni prendono un nome, quindi Skulduggery Pleasant non è nato Skulduggery Pleasant, questo è un nome che ha poi adottato.

Poi si è tornati alle vecchie superstizioni, a Tremotino, al folklore e alle radici del linguaggio. Se sei un uomo delle caverne e vedi un grosso mostro, un leone - non so cosa ci farebbe un leone lì, ma comunque! - se vedessi una cosa con denti, pelo, muscoli e artigli, essere terrorizzato perché è una cosa senza forma, senza nome, è solo paura. Nel momento in cui gli metti un nome, lo possiedi. È un leone e i leoni sono così, cioè tu che prendi il controllo della conversazione. È così che è iniziata la lingua.

Poi è diventato un po' divertente perché mi sono reso conto che i lettori più giovani avrebbero adottato nuovi nomi per se stessi. I forum di Skulduggery sono pieni di persone dal suono strano.

Mi è sempre piaciuto Clandestine come nome. Sarei il clandestino Saunter.

Oh sì. Oh questo è un bene! [Ride]

Parliamo di auto nel fantasy e nell'horror. I classici modelli americani come la Plymouth, la Dodge... sembrano essere intrecciati con storie dell'orrore. Ho ragione che guidi una Ford Mustang?

Ne ho uno, sì.

Quindi auto e horror. C'è Christine di Stephen King, ovviamente. Skulduggery ha la Bentley. Milo ha la Dodge Charger in Demon Road. Qual è la connessione lì?

È un sottoinsieme americano molto specifico del genere horror. Suo Christine , suo Duello , è il camion che insegue il venditore. Poi ci sono i ragazzi di Winchester che guidano l'Impala, Nosferatu nel libro di Joe Hill con la sua Rolls Royce. Potresti davvero fidarti solo dell'America per usare auto e camion come un feticcio dell'orrore. Solo loro sarebbero così audaci da impregnare un'auto di intenti malvagi. Per una serie ambientata in America, nel momento in cui ho detto 'road trip' ho pensato 'oh mio Dio! Devo avere una macchina spettrale! Una Dodge Charger infestata dai fantasmi”.

Quindi fa parte dell'omaggio.

Oh si.

Uno di La strada dei demoni le recensioni che ho letto dicevano che mi sembrava di guardare un'eccitante serie Netflix. Fino a che punto immagini le tue storie visivamente, o in termini di TV e film?

Ho iniziato scrivendo sceneggiature. Ho scritto due piccoli film realizzati in Irlanda. Quando stavo insegnando a me stesso come scrivere a livello professionale, era con le sceneggiature. È così che scrivo ora. Scrivo visivamente. È come scriveva Elmore Leonard, molto raramente entreresti nella testa del personaggio. Descriveva quello che stavano facendo, ti dava enormi quantità di dialoghi e all'interno di questo e l'azione e le cose dette e non dette, che ti davano l'intuizione di cui avevi bisogno nel personaggio. Quindi è così che scrivo. Non faccio un sacco di lotte interne all'interno del processo di pensiero. Penso visivamente, penso in termini di dialogo. Per questo motivo in ogni capitolo ho bisogno che i personaggi facciano cose, vadano da qualche parte, completino qualche compito.

Non guardare l'ombelico?

Esattamente. Sono fisicamente coinvolti in ogni momento, anche se è solo un capitolo in cui sono fianco a fianco in un'auto alla guida, c'è un motivo per cui Amber sta guardando fuori dalla finestra in questo momento invece di guardare Milo. È molto visivo, quindi mi piace il confronto tra Netflix e il binge-watching, è bello.

Tutto ciò ti rende sicuramente un contendente per scrivere un episodio di Dottor chi ?

[Ride] Bene! Patrick Ness è mio amico, quindi andiamo... Patrick sta facendo Classe , dammi uno spin-off!

Da quando l'hai fatto storia del cinquantesimo anniversario , si è parlato di contribuire con un episodio?

No. La mia agente, che in realtà è anche l'agente di Patrick, ogni tanto le viene un'idea...

Il Dottor chi il racconto è stato molto divertente. Si diceva che scrivessi una serie di libri per uno degli editori. Mi era stato proposto e l'ho rifiutato. È stata una lotta rifiutare, ma il fatto è che ho bisogno di essere in grado di uccidere chiunque sulla pagina in qualsiasi momento. Quando giochi nella timoneria di qualcun altro, devi chiedere il loro permesso e non so quanto sarei in grado di lavorare entro quei limiti. Ho iniziato con i film e sono passato ai libri e improvvisamente la libertà dei libri è stata sorprendente. Perché fai un film ed è un compromesso, è un lavoro di squadra, e a volte vengono prese decisioni con cui non sei d'accordo e devi andare d'accordo e improvvisamente scrivi un libro che stai...

Re di quell'universo.

È bellissimo. Quindi tornare a quel genere di cose all'interno dei libri, ma dover saltare attraverso tutti quei cerchi sarebbe la mia idea dell'inferno. Ma un copione? Un singolo script è diverso. Penso che sappiano che sarei disposto a farlo, ma penso che Moffat avrebbe potuto saperlo, ma non so chi sia il nuovo ragazzo.

Chris Chibnall? A partire dal Torchwood e Broadchurch.

Oh questo è vero!

È lui che devi seguire su Twitter. Presumibilmente allora, hai tutti i pettegolezzi su Classe ?

No, e ho resistito a chiedere dettagli al mio agente.

Sei immacolato, come ci piace dire.

[Ride]

Per finire, hai scritto un bel po' di biblioteche, dalla collezione di China Sorrow al posto di lavoro di Heather in La strada dei demoni . Man mano che arrivano più notizie sugli effetti dei tagli e delle chiusure delle biblioteche, puoi parlarci del ruolo che hanno avuto nel tuo sviluppo come scrittore e come persona?

Le biblioteche e le librerie dell'usato sono dove io ha vissuto come un bambino. C'erano libri che ho appena tirato fuori dalle biblioteche, li ho rimessi e tirati fuori di nuovo, li amavo così tanto. Quando ero più giovane, andavo in biblioteca ogni fine settimana e portavo via una bracciata di libri. È stato glorioso.

Nella mia carriera, ho visitato un sacco di scuole, college e biblioteche e non vedo come qualcuno non sarebbe in grado di vedere il vantaggio che danno, soprattutto con il fatto che la maggior parte delle biblioteche ora ha file di computer. Non capisco come possano essere così trascurati. Non penso che sia così male qui in Irlanda, ma qual è la statistica del Regno Unito che ho sentito, che solo il 38% delle persone usa le biblioteche? Di 22 milioni di persone? 38%? Solo ? È ancora molto… Non ho una risposta coerente perché non è una domanda coerente. Non dovrebbe nemmeno essere una domanda. È una biblioteca per l'amor di Dio!

Lo farò stampare su una maglietta. Derek Landy, grazie mille!

Desolation, il secondo della trilogia di Demon Road, è pubblicato da Harper Collins Children's Books giovedì 7 aprile.