Devil's Road: Judy Spera racconta in dettaglio la vita che cresce come Warren

Quando un bambino cresce con genitori famosi, significa avere a che fare con fan eccessivamente desiderosi e giornalisti invadenti. Ma per Judy Spera, la figlia di Ed e Lorraine Warren, probabilmente gli investigatori del paranormale più famosi di sempre, crescere con genitori famosi significava anche avere a che fare con forze oscure e una bambola notoriamente infestata.

Spera era un'adulta sulla ventina quando i suoi genitori hanno guadagnato l'attenzione principale per il loro lavoro con il paranormale a metà degli anni '70. Ma prima del caso del Poltergeist di Lindley Street a Bridgeport, nel Connecticut, nel 1974, o dell'Amityville Horror, e molto prima L'evocazione franchising cinematografico , i genitori di Spera hanno venduto le opere d'arte di Ed e si sono ritagliati una vita decente per la loro figlia. Ed è cresciuto in una casa infestata, e Lorraine era una chiaroveggente, e sebbene avessero esplorato fenomeni inspiegabili per anni, la loro era un'esistenza normale rispetto alle apparizioni dei talk show, alle conferenze in tutto il mondo e all'attenzione che doveva venire.

Nel nuovo documentario di Travel Channel, Devil's Road: la vera storia di Ed e Lorraine Warren , Judy Spera si apre sulla vita con i suoi genitori investigatori del paranormale. In onda il 7 settembre, alle 21:00, lo speciale è la prima puntata della serie 'Shock Docs' della rete e include audio e video rari dai casi di Warren. Ma il coinvolgimento di Spera è altrettanto raro a causa della sua riluttanza a essere coinvolta nella maggior parte dei progetti sui suoi genitori.



Ed è morto nel 2006 e Lorraine nel 2019, quindi Judy, insieme a suo marito Tony Spera, sono i custodi dell'eredità di Warren, anche se è un'eredità che lei esita a continuare. Nella seguente intervista, Spera parla di cosa vuol dire crescere perseguitati. Oltre a rispondere alle critiche dei suoi genitori, si apre su 'quella bambola' Annabelle (contenuta al sicuro nel museo occulto da allora chiuso che i suoi genitori le hanno lasciato), le sue potenziali capacità psichiche e cosa potrebbe essere il prossimo per il nome Warren.

Cosa c'era in questo documentario che ti ha fatto desiderare di essere coinvolto in un modo più grande di quello che forse eri stato in precedenza?

Beh, perché riguardava mia madre, e sentivo di doverlo fare con lei per andare lì e parlare perché non lo faccio mai. All'inizio mi è stato detto che si trattava di mia madre. E non so se si è evoluto per riguardare mia madre e mio padre. Stavano intervistando persone che non conoscevo o che non avevo incontrato. Ho pensato: 'Beh, chi la conosceva meglio di me?'

Sei mai stato scettico riguardo alla ricerca dei tuoi genitori?

Affatto. ne avevo tanta paura. Crescendo, ho potuto vederne una prova o una prova sufficiente per me.

Hai mai desiderato una vita più normale e tradizionale con una mamma e un papà tipici?

No, non ho mai voluto che si fermassero. E quando ero piuttosto piccolo, erano artisti ed è quello che hanno fatto. Viaggiavano e vendevano i loro quadri, e facevano corsi d'arte. Non è stato fino a quando non stavo invecchiando quando è successa questa cosa del fantasma. Da piccolo non sapevo che lo facessero. Sapevo che erano sempre interessati. Mio padre parlava sempre di storie di fantasmi nella mia famiglia, quindi facevamo fantastiche feste di Halloween e mio padre creava queste streghe e altre cose e le dipingeva. È stato divertente. E abbiamo passato molto tempo a passeggiare nei cimiteri, cosa che mi diverto ancora a fare.

I tuoi genitori hanno mai voluto che seguissi il loro percorso o che seguissi con l'azienda di famiglia?

No, non l'hanno mai detto. Immagino sapessero che non l'avrei mai fatto. Passavano la maggior parte del loro tempo a dirmi di non dare alcun riconoscimento a queste cose che mi avrebbero turbato. Ci sono cose che mi hanno turbato. Alcune statue che avevano una volta, e poi quella bambola.

Intendi Annabelle. Ho sempre trovato la versione della bambola Raggedy Ann di Annabelle molto più spaventosa della bambola di porcellana che hanno usato nel film.

Anche a me. Gli occhi, gli occhi sono solo morti. Non sono affatto come gli occhi sulla bambola del film. Avevo sentito all'inizio che pensavano che le persone di Raggedy Ann sarebbero state sconvolte o qualcosa del genere, ma non credo che ci siano molte bambine che vogliono più le bambole Raggedy Ann.

Quali erano i casi di cui parlavano a tavola?

Beh, prima di tutto, ho vissuto con i miei nonni. Perché hanno viaggiato così tanto e io dovevo andare a scuola. Ho vissuto con loro brevemente. Ero terrorizzato lì, a casa loro, quindi non ho dormito lì. Non potevo dormire in una stanza da solo. Ed ero giovane, ero molto giovane. L'unico caso di cui ero più grande di cui parlavano di più era il caso Il diavolo nel Connecticut.

Quel caso, il processo ad Arne Cheyenne Johnson, è stato il più spaventoso per te personalmente?
E la bambola Raggedy Ann, e questi altri manufatti che sono nel museo, una collana che ha strangolato qualcuno e tutto il resto.

Tua madre era conosciuta come una chiaroveggente di talento e tuo padre aveva il ruolo del demonologo. Ma tuo padre aveva le sue capacità psichiche o sensibili di cui la gente non è a conoscenza?

Non che io abbia mai saputo. Gli sono successe delle cose. intendo davvero. Ma ha affrontato le cose in modo più logico. Mia madre era quella che entrava e capiva cosa stava succedendo. Poteva dire da tutti i fatti di cosa parlavano le persone in casa.

E tu? Pensi di avere delle abilità che forse hai ereditato da tua madre?

Beh, mi sono capitati degli incidenti, ma non li seguo. Mi allontano da esso. Mi sono successe cose che ho detto: 'Oh, mio ​​Dio. Come è successo?' Non so se vuoi attribuirlo a qualcosa a che fare con i doni di mia madre, ma mi sono successe alcune cose. Sono molti i sogni molto strani e gli avvertimenti di mio padre. Non entro in quelle case per cercare qualcosa. Sono preoccupato quando mio marito se ne va. Ha le croci e l'acqua santa, il rosario e la croce di mio padre perché gliele faccio portare tutte con sé. Non voglio che nulla torni qui.

Ci sono dettagli su quelle premonizioni?

Quello di cui non posso parlare perché riguardava un membro della famiglia che è morto, quindi ciò causerebbe molto dolore agli altri parenti, quindi non ne parlerò. Ma sapevo all'inizio della settimana che qualcuno sarebbe passato.

Tua madre è purtroppo morta l'anno scorso e tuo padre è morto nel 2006, ma cosa pensi che penserebbero dell'attuale genere di investigatori del paranormale?

Penserebbe che sono state un sacco di sciocchezze. Diceva: 'Stanno andando per le tangenti'. Non avrebbe davvero tollerato che queste persone che fanno questi spettacoli entrano, non hanno un risultato. Non si liberano di quello che c'è. È quasi più solo per la TV, come se dovessi avere un fantasma un minuto. E devi avere qualcosa che accade e, 'ooh, cos'è quello e cos'è quello?' Starebbero in una casa per giorni. Stavano svegli tutta la notte e a volte non succedeva proprio niente.

Tuo padre sfortunatamente non ha mai visto il loro lavoro raffigurato sullo schermo del cinema, ma tua madre sì...

Sarebbe stato entusiasta dei film e mia madre sapeva del primo film. Sfortunatamente, aveva la demenza. È andata alla prima e l'abbiamo portata alla seconda. Non era molto brava allora, e aveva problemi a camminare, ma era ancora lì per questo. L'amavano tutti. Non era intimidita da attori, persone benestanti o cose del genere.

C'è un ricordo speciale di tua madre che è stata riconosciuta come 'Lorraine Warren' dove hai visto le sue interazioni con i fan?

Una volta venivamo dall'Inghilterra o andavamo in Inghilterra, non ricordo. Nel mezzo dell'aereo c'era un'intera squadra di calcio, tutti questi uomini. Mia madre era lì in piedi con il braccio sul retro dei sedili e parlava con tutti questi ragazzi, e a loro è piaciuto.

Cosa vorresti dissipare dei tuoi genitori? Qualcosa che le persone si sbagliano su di loro?

Che erano lì per la fama, o per i soldi, o qualcosa del genere. Penso che sia stato probabilmente uno di quelli che è venuto fuori molto, e ho avuto difficoltà con quella critica. Ci stavano davvero, davvero provando, e ci hanno sempre provato. Dopo che mio padre è crollato, è stato un paziente in piena cura per cinque anni, quindi non era nemmeno 'lì'. Era in casa, ma lo sai. Mia madre, rispondeva a queste chiamate nel cuore della notte e si sedeva a parlare con le persone. Volevamo cambiare il numero civico così tante volte, ma lei non ce lo ha permesso. Si sedeva e parlava con le persone finché non si sentivano abbastanza a loro agio da andare a letto e andare a dormire, o se sentivano, 'Ok, funzionerà' o 'Ti parleremo domattina'. Poi sarebbe tornata da loro.

Perché non vuoi essere coinvolto nel paranormale, dove va l'eredità di Warren da qui?

Per quanto riguarda dove andrà dopo questo, mi piacerebbe vederlo portato avanti, ovviamente. Vedremo dove andrà. Non prevedo nessuno nella nostra famiglia. Pensavo solo che mio nipote sarebbe stato interessato, ma immagino che anche lui abbia avuto i suoi problemi. Ha passato molto tempo a dormire in un armadio, ma ora è un uomo adulto. So che mio marito lo prenderà da qui, e ha ereditato il museo perché di certo non lo volevo. Farà meglio a rimanere in giro più a lungo di me e prendersi cura di quel posto!