Donkey Kong Country Returns 3D (3DS), recensione

Data di rilascio: 24 maggio 2013

Piattaforma: Nintendo 3DS

Sviluppatore: Giochi di mostri, Retro Studios (originale)



Editore: Nintendo

Categoria: Platform

Se hai mai posseduto una Nintendo Wii negli ultimi tre anni, allora è probabile che tu abbia usato quel cucciolo e abbia giocato al fantastico Retro's Il ritorno di Donkey Kong Country ad un certo punto della tua carriera di gioco. Le immagini e i suoni di Donkey Kong il mondo era ancora vibrante come sempre nell'ultima uscita piena di banane dei Kong, e Retro ha fatto un lavoro straordinario nel prendere le redini dell'eredità di Rare con il vecchio Paese di Donkey Kong giochi sul Super Nintendo e potenziando i concetti fondamentali in quello che sarà senza dubbio uno dei platform più impressionanti del decennio. In effetti, hanno fatto un ottimo lavoro con la rivisitazione dei vecchi grandi SNES, che molte persone nella comunità di gioco hanno iniziato a dare a Retro l'onorata designazione di 'nuovo raro'. Ma mentre Retro sta attualmente lavorando duramente per il suo debutto su Wii U ancora da annunciare, è tempo di vedere come Donkey Kong Country ritorna 3D gestisce il salto (o botte) sullo schermo del palmare.

Quindi cosa c'è di diverso nel port 3DS rispetto alla versione Wii originale? Beh, per prima cosa, è stata aggiunta una nuova modalità di difficoltà per rendere le cose un po' più facili per i nuovi arrivati ​​nella serie. Come platform a scorrimento laterale, Il ritorno di Donkey Kong Country è un gioco incredibilmente difficile, indipendentemente dalla tua esperienza nel genere. La nuova modalità di difficoltà ti offre un cuore di salute extra permanente e alcuni oggetti aggiuntivi da acquistare nel negozio di Cranky Kong, ma nulla del gameplay stesso è cambiato. Potrebbe non sembrare molto, ma fidati di me quando dico che quei cuori in più torneranno sicuramente utili. Fortunatamente, per i giocatori come me che sono all'altezza della sfida, puoi scegliere di completare il gioco nella sua modalità originale, proprio come avevano previsto Donkey e Diddy Kong.

Oltre alla modalità di difficoltà più semplice e a una serie di oggetti utili, ci sono in realtà 9 nuovi livelli esclusivi della versione 3DS del gioco: tuttavia, invece di creare un mondo completamente nuovo, ognuno di questi livelli bonus è semplicemente un altro scatenarsi attraverso tutti i temi del mondo precedente che abbiamo visto prima, come Jungle, Ruins e Beach, e quindi è stato un po' deludente per qualcuno come me che si aspettava un parco giochi totalmente nuovo e sconosciuto per scatenarsi. Ma a parte questo, l'esperienza complessiva tra Wii e 3DS è generalmente la stessa. Mentre Il ritorno di Donkey Kong Country è un gioco assolutamente fantastico in sé (la versione Wii avrebbe facilmente ottenuto un punteggio superiore a 9/10 da parte mia), sarò un po' pignolo qui nella mia recensione di questo porting, perché riesce a scivolare su alcune bucce di banana lungo la strada.

Se non hai familiarità con il gioco Wii, Il ritorno di Donkey Kong Country presenta una forte enfasi sul platforming attraverso diversi livelli di ogni ambiente. Ad esempio, in un livello potresti saltare in un barile per sparare e atterrare su una piattaforma sullo sfondo lontano. Lo schermo rimarrà fisso in primo piano mentre controlli i Kong in lontananza (un po' come viene gestito in Mutant Mudds). Inoltre, non aiuta lo schermo relativamente piccolo del Nintendo 3DS 3 Donkey Kong sembra una piccola macchia marrone nella giungla per metà del tempo. Per questo motivo, l'uso del 3D nel gioco diventa un problema immediato, poiché le diverse profondità e gli ambiti utilizzati per compensare questi cambiamenti di prospettiva sono spinti all'estremo. L'ho notato subito nel menu del titolo principale, quando il logo del gioco è apparso da vicino in primo piano, mentre l'isola sullo sfondo sembrava incredibilmente lontana e profondamente inserita in un altro livello molto evidente.

Ricordo di aver letto che la versione 3DS di Il ritorno di Donkey Kong Country è bloccato a 30 FPS, a differenza della versione Wii estremamente veloce e fluida. Non sono davvero un pignolo per le specifiche di sistema come questa, ma penso comunque che sia importante menzionarlo, poiché alcuni giocatori lo noteranno inevitabilmente. Ciò che mi preoccupa del port, tuttavia, è come i controlli diventino un po' goffi nella loro traduzione dall'esperienza Wii senza soluzione di continuità. La mia più grande lamentela riguarda il far rotolare e correre Donkey Kong, che è una meccanica importante per qualsiasi tipo di successo a lungo termine nel gioco. Sulla Wii, tutto ciò che dovevi fare era scuotere il telecomando Wii per farlo girare e Donkey Kong sarebbe andato via. Qui tutto sembra incredibilmente insensibile, e ci sono state innumerevoli volte in cui ho perso un grande salto perché Donkey Kong aveva smesso di correre, o il jetpack di Diddy è iniziato quando avevo intenzione di saltare dalla testa di un nemico. Considerando quanto sia importante essere in grado di rotolare e poi andare in modo impeccabile in un ritmo frenetico, non riesco nemmeno a immaginare come Nintendo si aspetti che qualcuno completi le impegnative prove a tempo del gioco su questa piattaforma.

Ma anche così, non si può negare quanto sia divertente avere un gioco Wii completo nel palmo delle tue mani e Donkey Kong Country ritorna 3D si rivela il gioco perfetto da giocare in movimento, o in raffiche veloci tra sbucciare la tua scorta di banane (se solo il gioco smettesse di chiedermi se volevo prendermi una pausa dal gioco ogni dannato 30 minuti!). Con tonnellate di livelli creativi e incredibilmente impegnativi da superare, e ancora più oggetti da collezione e modalità specchio extra da trovare, Retro potrebbe anche aver rilasciato il suo debutto su Wii U quando raggiungi quell'elusivo traguardo del 200%. Puoi anche sfruttare la modalità cooperativa a 2 giocatori del gioco, ma avrai bisogno di due cartucce di gioco su una connessione Wi-Fi locale e il gioco purtroppo non fa uso di alcun matchmaking online quando le cose si fanno un po' troppo straziante in quelle giungle.

Quindi, alla fine, se possiedi un Nintendo 3DS o preferisci semplicemente raccogliere banane in movimento, allora Donkey Kong Country ritorna 3D è ancora un titolo essenziale da aggiungere alla tua collezione di palmari. Se hai anche una Wii, la versione per console domestica 2010 di Il ritorno di Donkey Kong Country rimane la versione definitiva di questo già classico gioco di piattaforme a scorrimento laterale. Ma nonostante i suoi piccoli difetti nella traduzione in controlli palmari e nell'uso di prospettive 3D, i giochi di piattaforma negli anni 2010 semplicemente non vanno molto meglio di così.

Storia - 8/10

Grafica - 7/10

Gioco - 8/10

Suono - 10/10

Multigiocatore - 7/10

Rigiocabilità - 10/10

Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter per tutti gli aggiornamenti di notizie relative al mondo dei geek. E Google+ , se questo è il tuo genere!