Giochi di Dragon Quest classificati

Anche se non hai mai giocato a Dragon Quest gioco, hai senza dubbio giocato ad altri titoli influenzati dalla serie. Tropi JRPG di base come la vista dall'alto, il combattimento a turni e l'ambientazione fantasy medievale hanno tutti avuto inizio con l'originale Dragon Quest (poi chiamato guerriero Dragone nell'ovest).

Sebbene molte di queste innovazioni nel design dei giochi siano attribuite a Fantasia finale , che è stato rilasciato prima in Nord America, l'uscita giapponese di Dragon Quest effettivamente battuto Fantasia finale da un anno intero in un momento in cui Square ed Enix erano ancora società separate. Infatti, Fantasia finale probabilmente non esisterebbe se non fosse per l'enorme successo di Dragon Quest .

Da allora, la serie ha visto molti alti e bassi. Mentre Dragon Quest è sempre stato un grande successo in Giappone, il gioco originale ha venduto così male negli Stati Uniti che è stato regalato con abbonamenti a Nintendo Power. Non sorprende che un paio di giochi della serie di lunga data abbiano impiegato più di un decennio per vedere le versioni in lingua inglese. Ma con il gioco più recente che ha ricevuto ampi consensi di critica e persino un cenno del capo in Super Smash Bros. Ultimate , la serie sta finalmente ottenendo il riconoscimento che merita in tutto il mondo.



Con il 2021 che segna il 35° anniversario dell'uscita del primo gioco, non c'è momento migliore per classificare il migliore e il peggiore Dragon Quest giochi della serie principale. Sfortunatamente, non abbiamo potuto includere il MMORPG solo per il Giappone Dragon Quest X in questa classifica in quanto non è mai stato pubblicato in Nord America.

Dragon Quest 2

10. Dragon Quest II: Luminari della linea leggendaria

1987

Dragon Quest II migliorato rispetto all'originale in quasi tutti i modi, ma in questi giorni è visto più come un trampolino di lancio per ciò che la serie sarebbe diventata piuttosto che una voce essenziale. Mentre il primo gioco consentiva solo incontri 1v1, Luminari della linea leggendaria ha introdotto feste di tre persone, incontri con più nemici e opzioni di combattimento più profonde.

Ma queste innovazioni hanno avuto un costo, inclusi brutti picchi di difficoltà e un alto tasso di incontri. Aggiungi una storia piuttosto meccanica su un principe che salva il mondo, e non c'è molto qui per giustificare un playthrough ora, anche se le numerose riedizioni hanno leggermente migliorato il gameplay.

Dragon Quest 9

9. Dragon Quest IX: Sentinelle dei cieli stellati

2009

Sebbene sia stato ben accolto quando è stato rilasciato, il tempo non è stato particolarmente gentile con Dragon Quest IX . Rimane un punto culminante della serie per consentire molte personalizzazioni sia per il personaggio principale che per i membri del gruppo, ma quella caratteristica era legata alle capacità online del gioco e Nintendo ha chiuso la sua rete DS anni fa. Se provi a giocare Dragon Quest IX ora, non stai ricevendo l'esperienza completa.

Square Enix ha mostrato una forte volontà di rifare e ripubblicare Dragon Quest giochi nel corso degli anni, e dato che abbiamo già visto remake dei primi otto giochi, sembra che sia solo questione di tempo prima di vedere Sentinelle dei cieli stellati tornare in tutta la sua gloria di personalizzazione.

Dragon Quest (1986)

8. Dragon Quest

1986

C'è un motivo per cui così tanti giochi di ruolo indipendenti sono ancora costruiti sulle ossa di questo classico: il bisnonno del genere JRPG regge notevolmente bene 35 anni dopo la sua uscita iniziale. Drago Ricerca ha ancora un fascino incredibile e un gameplay avvincente, anche se non è il titolo più profondo rispetto ai giochi di ruolo moderni.

Con solo cinque città, cinque dungeon e battaglie 1v1, Dragon Quest è un gioco semplice e relativamente veloce per gli standard odierni, ma elimina perfettamente quel prurito da gioco di ruolo se non hai l'energia per passare ore a modificare un personaggio e pianificare strategie in un gioco moderno.

Dragon Quest VII: Frammenti del passato dimenticato

7. Dragon Quest VII: Frammenti del passato dimenticato

2000

Arrivando alla fine dell'era PS1, Dragon Quest VII è stato per molti versi il culmine di quella che molti considerano ancora l'età d'oro del genere. Aprendo su una piccola isola che a prima vista sembra essere l'unica massa continentale rimasta sul pianeta, Frammenti del passato dimenticato presenta una delle storie più interessanti della serie e il gameplay impegnativo mescolato al sistema di classi profonde gli dà un sacco di gambe.

Ma Dragon Quest VII soffre anche di un importante tallone d'Achille: la sua lunghezza monumentale. Il gioco è sicuramente a cavallo della linea di ciò che può essere considerato troppo lungo, con un singolo playthrough che richiede in genere circa 100 ore. Devi davvero apprezzare la storia a volte tortuosa e il gameplay per superare questa puntata. Tuttavia, se hai il tempo e la pazienza da dedicare, Frammenti del passato dimenticato offre come pochi altri giochi di ruolo.

Dragon Quest III: I semi della salvezza

6. Dragon Quest III: I semi della salvezza

1988

Dragon Quest III è il primo titolo della serie che sembra davvero un tipico JRPG. Era il Dragon Quest gioco che ha introdotto la possibilità di scambiare più membri del gruppo durante l'avventura, oltre a miglioramenti della qualità della vita come l'ordinamento rapido degli oggetti e la possibilità di riempire tutti gli HP con un comando di menu.

Meglio di tutto, I semi della salvezza presenta una trama più completa rispetto ai primi due giochi. Sì, sei ancora il leggendario eroe che vuole salvare il mondo, ma questa volta, quando pensi di aver vinto, appare il 'vero' male, e si scopre che c'è molto più gioco da giocare, una trama allora innovativa colpo di scena che sarebbe diventato un punto fermo dei giochi di ruolo per gli anni a venire.

Dragon Quest VI: Regni dell

5. Dragon Quest VI: Regni dell'Apocalisse

Millenovecentonovantacinque

Regni della Rivelazione è una voce davvero solida nella serie che è arrivata troppo tardi in Occidente per ottenere il dovuto. Rilasciato originariamente per SNES nel 1995 al culmine della sua popolarità, il grande gancio sta passando da un 'mondo reale' pieno di tipici castelli e villaggi medievali, a un 'mondo onirico' più surreale composto dai sogni delle persone. C'è sicuramente un forte Collegamento al passato influenza.

Purtroppo, Dragon Quest la popolarità di 's era a un punto basso in Nord America al momento della sua uscita originale, e abbiamo visto solo l'eccellente porting per DS di Dragon Quest VI nel 2011. Vedi? C'è qualche speranza che potremmo vedere Dragon Quest X in altri territori, potrebbe volerci un altro decennio o giù di lì.

Dragon Quest IV: Capitoli dei Prescelti

4. Dragon Quest IV: Capitoli dei Prescelti

1990

Nel bene e nel male, il Dragon Quest i giochi sono noti per seguire una formula piuttosto rigida di un eroe senza nome che riunisce una festa per avventurarsi e salvare il mondo. Dragon Quest IV è stato il primo gioco della serie a cambiare le cose, e i risultati sono ancora elogiati tre decenni dopo. Invece di iniziare come un eroe, i primi quattro capitoli ti vedono giocare come diversi membri del gruppo, prima di incontrare finalmente il protagonista nel quinto capitolo. Allora salvi il mondo. Ok, quindi non è un grande allontanamento dagli altri giochi della serie, ma ogni capitolo è davvero ben scritto.

Pubblicato originariamente in Giappone e Nord America per NES, Capitoli dei Prescelti è stato anche rifatto per PlayStation 1. L'uscita negli Stati Uniti di quel gioco è stata annullata all'ultimo minuto, ma un secondo remake per DS con un nuovissimo sesto capitolo alla fine ha visto un rilascio mondiale nel 2008.

Dragon Quest VIII: Il viaggio del re maledetto

3. Dragon Quest VIII: Il viaggio del re maledetto

2004

Il viaggio del re maledetto è il primo gioco della Dragon Quest serie per presentare una grafica completamente 3D, anche se il gameplay classico non è cambiato molto. In effetti, selezioni ancora gli attacchi in modalità in prima persona. Ma presenta una delle storie migliori in qualsiasi Dragon Quest gioco. Questa volta, l'eroe senza nome deve salvare il re, che è stato trasformato in un troll, e la principessa, che è stata trasformata in un cavallo bianco. Grandi personaggi e l'inclusione della recitazione vocale elevano il gioco sopra la maggior parte degli altri Dragon Quest titoli e persino la maggior parte dei JRPG dell'epoca.

Grazie alla grafica brillante e cel-shaded, Dragon Quest VIII è invecchiato molto bene per un gioco PS2, ma la versione 3DS, con personaggi giocabili extra e nuove scene della storia è probabilmente la versione definitiva a questo punto.

Dragon Quest V: La mano della sposa celeste

2. Dragon Quest V: La mano della sposa celeste

1992

Dragon Quest V è ancora l'apice della narrazione per il franchise. Il gioco inizia con la nascita dell'eroe, per poi seguirlo attraverso gli alti e bassi dei successivi tre decenni della sua vita. Per la prima e unica volta nella serie, sei anche unito alla tua ricerca dai tuoi due figli. Mano della Sposa Celeste approfondisce la vita del suo personaggio principale in un modo che pochi altri JRPG hanno mai fatto. Aggiungi la possibilità di reclutare mostri nel tuo gruppo per la prima volta e avrai la ricetta per un'avventura leggendaria.

Mentre Dragon Quest V è stato ben accolto in Giappone, è arrivato in un momento in cui le vendite della serie erano così scarse in Nord America che Enix ha chiuso il suo ufficio americano, quindi la versione SNES non è mai stata ufficialmente localizzata. Per fortuna, il remake di DS ha finalmente visto un rilascio mondiale nel 2009. Quella versione è diventata più costosa negli ultimi anni, ma vale la pena rintracciarla per qualsiasi fan dei giochi di ruolo.

Dragon Quest XI: Echi di un

1. Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta

2017.

Echi di un'era sfuggente è tutto ciò che fa il Dragon Quest grande serie avvolta in un bellissimo pacchetto HD. Il combattimento a turni offre più opzioni che mai; i personaggi, dalle sorelle magiche Veronica e Serena, allo sgargiante interprete Sylvando, sono tra i più memorabili dell'intera serie; e la storia è incredibilmente profonda ed emozionante. E proprio quando pensi di aver finito, un sorprendente viaggio nel tempo apre l'ultimo terzo del gioco, che in realtà è il suo atto migliore.

La versione originale di Dragon Quest XI sarebbe stato in cima a questa lista, ma con gli extra aggiunti nella Definitive Edition del 2019, sarà difficile per qualsiasi titolo futuro della serie avvicinarsi alla sua grandezza. Square Enix ha anche aggiunto la possibilità di riprodurre l'intero gioco in una modalità 2D simile alla versione 3DS esclusiva del Giappone. Ci sono anche missioni segrete che richiamano tutti e 10 i giochi precedenti della serie. Echi di un'era inafferrabile è l'apice assoluto della serie e facilmente uno dei migliori giochi di ruolo di tutti i tempi.