Ex Machina ha avuto un finale alternativo stravagante

Questo articolo contiene importanti spoiler per il film Ex Machina .

Lo scorso fine settimana, la storia affascinante e contorta di Alex Garland su un'intelligenza artificiale, il suo creatore e il ragazzo intrappolato tra loro hanno finalmente goduto di un rilascio più ampio. Guadagnando ben 5,4 milioni di dollari nel fine settimana, Ex machina è probabilmente sulla buona strada per diventare il soggetto del giorno per chiunque abbia sognato (o temuto) il momento della singolarità.

In effetti, il finale di Ex machina è un po' entrambe queste cose dal momento che la dolorosamente comprensiva Ava—interpretata con una mistica ultraterrena dalla nuova arrivata Alicia Vikander—alla fine ottiene il suo desiderio di essere libera. Ruba persino della pelle sintetica da modelli di intelligenza artificiale obsoleti in modo che possa fondersi nel nostro mondo e sembrare oh, così molto umana ... ma non lo è. È il motivo per cui suo padre scienziato pazzo (Oscar Isaac) ha cercato di tenerla rinchiusa e perché è stato il primo ad andare alla fine del coltello. Successivamente, ha lasciato il ragazzo che si era innamorato di lei (Domhnall Gleeson) a un destino spiacevole in un bunker ermetico nel sottosuolo. Ma era tutto per poter interagire con gli umani come se fosse una di loro, giusto?



Beh, non esattamente. Almeno, non è così che doveva funzionare originariamente quando Garland ha consegnato la sua intricata sceneggiatura ai suoi attori, né come è stato girato. In effetti, le star Oscar Isaac e Alicia Vikander mi hanno parlato durante un'intervista alla tavola rotonda all'inizio di questo mese di una scena omessa che avrebbe portato un nuovo spaventoso contesto alla prospettiva di Ava e, implicitamente, alle sue motivazioni.

Nel finale attualmente in onda nei cinema, Ava lascia Caleb a morire e viene vista scappare dal vasto complesso di Nathan in un prendisole tramite un elicottero e il suo ignaro pilota. La loro conversazione è smorzata da lontano e non vediamo esattamente come lei lo convinca a portarla in aereo nella città più vicina. Tuttavia, nel finale originale, Vikander e Isaac hanno detto che ci sarebbe stata una rivelazione dell'ultimo minuto sul sistema operativo di Ava che avrebbe cambiato le dinamiche del suo personaggio rispetto a prima nel film.

'Era la sua battuta [ed] è stata una cosa molto interessante', ha detto Vikander ricordando l'unico pezzo di dialogo della scena. “Hai visto il suo viso muoversi, ma dal suo punto di vista, era proprio come se uscissero pulsazioni e suoni. Questo è quello che legge'.

Rivelando che Ava non ha mai comunicato nel modo in cui i personaggi umani, come Caleb, percepivano di conversare con lei, l'alternativa di Vikander offre un'altra inquietante ruga quando si tratta di vedere l'immagine. Isaac ha anche spiegato cosa pensava significasse e perché era stato tagliato.

Isaac ha detto: 'Quindi in quella scena, quello che accadeva era che la vedevi parlare e non la sentivi, ma all'improvviso sarebbe tagliato al suo punto di vista. E il suo punto di vista è completamente estraneo al nostro. Non c'è un suono reale; vedresti solo impulsi e riconoscimenti, e ogni sorta di cose folli, che concettualmente è molto interessante. È stato quel momento in cui pensi: ' Oh stava mentendo! ' Ma forse no, perché anche se vive ancora in modo diverso, ciò non significa che non sia coscienza. Ma penso che alla fine forse non ha funzionato nel taglio'.

Potrebbe non aver funzionato, ma sarebbe certamente affascinante da vedere poiché fornisce ancora una ragione in più per cui l'intelligenza artificiale di Ava è spudoratamente (e sempre intrigante) disumana. Non sta cercando di essere più simile a noi; lei è qualcosa di più e, forse dal punto di vista di Garland, qualcosa di meglio. Ad ogni modo, questa conoscenza extra sulle percezioni di Ava renderà ogni futuro riesame Ex machina molto più allettante e stimolante.

Ex machina ora è al cinema.

Puoi seguirmi su Twitter qui .