Fast & Furious 6, recensione

Soprattutto quando hanno titoli come 2 Fast 2 Furious , i sequel possono essere facilmente raggiunti con la risposta di 'Ne hanno fatto un altro? Oh qualunque.' E in un'era del genere multiplex che ama il sequel di tutto ciò che otterrà numeri decenti nel weekend di apertura, ci sono davvero molti discutibili secondi, terzi o addirittura quarti film di franchise che potrebbero aver raggiunto il picco nel primo. (A qualcuno è piaciuto anche Una notte da leoni II? Non è una domanda retorica.)

Tuttavia, come un brillante motore V-8 Dodge Charger che ruggisce nel flusso opposto del traffico pesante, c'è Fast & Furious 6, un quinto sequel che dà un buon nome all'impresa dei sequel e l'idea di vivere i film estivi uno scopo definitivo. Voler più di una trama in franchising non deve essere una brutta cosa, soprattutto se si tratta di un seguito all'incredibile Fast Five. E per i franchise con budget in aumento, più soldi possono significare ancora più grandezza. Con Fast & Furious 6 , ecco quando fare un sequel si rivela un'idea gloriosa, anche se potenzialmente orgasmica.

In questo round, la famigerata banda automobilistica californiana guidata dal capo degli ingranaggi Dom Toretto (Diesel) e suo fratello criminale Brian (Walker) si ritrovano a sfrecciare in giro per l'Europa, con membri della loro banda aggiunti di recente al seguito. Ciò include i due burloni, Roman e Tej, interpretati da Tyrese Gibson e Chris 'Ludacris' Bridges, Han (Sung Kang) di Tokyo Drift, la sua amica Gisele (Gal Gadot) e la moglie di Brian, Mia (Jordana Brewster). Alla formazione in questo round si aggiunge il fantastico kicker di tutti i tipi di culo Gina Carano, che ha guidato il film d'azione poco apprezzato Haywire l'anno scorso.



Il gruppo, che attualmente si nasconde dalla legge internazionale per aver rubato il caveau di una banca a Rio nella loro ultima avventura, viene reclutato dall'ex avversario Hobbs per aiutare a rintracciare un ex agente SAS diventato malvagio di nome Shaw (Luke Evans), che ha il suo gruppo disordinato di ruffiani inclini all'automobile. Shaw ha in programma di rubare la tecnologia che renderà un'arma molto potente per il miglior offerente. Inoltre, Shaw ha fatto la sua vendetta contro il mondo personale per Dom & Co., poiché ha reclutato la ragazza di Dom che si credeva morta, Letty (Michelle Rodriguez), e l'ha manipolata attraverso la sua amnesia per usare le sue abilità per il male. La protagonista (e produttore) Diesel continua a trovare una casa accogliente nel franchise Fast and Furious, dove non deve sforzarsi troppo. Anche mentre parla, sembra essersi sfidato a muovere la bocca il meno possibile (una differenza diurna e notturna rispetto a come Diesel si presenta in vari contenuti speciali del DVD di F&F). Per quanto riguarda i suoi requisiti di azione, a parte il montaggio subdolo in una sequenza in cui viene mostrato mentre maltratta dei ragazzi in un banco dei pegni, Diesel dimostra di valere molti pugni o calci solidi, ed è anche un credibile testa di palo dietro la sua ruota tutta americana .

Allo stesso modo di Vin Diesel, è carino quello che Walker sta cercando di ottenere qui come uomo d'azione. Per quanto adatto e a suo agio sia in questo film, tuttavia, non indica che potrebbe lavorare in quasi tutti gli altri film d'azione. Questi due hanno bisogno di questo franchise tanto quanto lui ha bisogno di loro. Soprattutto in questo film, Walker ha bisogno di altri per rendere speciale la sua presenza, sia che operi al fianco dell'ormai addomesticata Jordana Brewster, sia che condivida una scena con John Ortiz. Soprattutto, Walker porta nostalgia più che bravura, e sì, può ancora sembrare credibile alla guida di un'auto. Le sue origini di punte smerigliate sono state dimenticate con il suo nuovo ruolo nel franchise, che non è cosa da poco.

Portando la sua malevolenza con correttezza, Evans si dimostra un cattivo sorprendente, potenziato dalla creatività ingegneristica del suo personaggio. Più piccolo del muscolo che arriva da Toretto, Hobbs e banda, non è pensato per essere un avversario fisico estremo (che è riservato allo scagnozzo di Shaw che è soprannominato 'il muscolo'), e una tale dinamica è molto benvenuta. Avere tre principali concorrenti in lotta l'uno contro l'altro e il latte muscolare sarebbe estenuante. Invece, in una storia in cui tutti sono accoppiati con le loro versioni bizzarre (come riconosciuto da Gibson) Evans diventa un avvincente avversario mentale di diverse ideologie sulla famiglia. Dom pensa che sia necessario che la famiglia resti sempre unita, indipendentemente dalle circostanze; Shaw pensa che la famiglia trattiene solo una persona.

Questo film potrebbe non essere un Dolore e guadagno fuoricampo di livello per Dwayne Johnson, ma il personaggio di Hobbs, una grande aggiunta ai film Fast & Furious, è un buon ruolo in franchising per lui, con battute veloci, muscoli viscerali e momenti d'azione massicci. Bridges e Gibson apportano una forte quantità di materiale legittimamente divertente agli elementi essenziali di rilievo comico del film, e Gina Carano è a suo agio in un franchise che usa appropriatamente le sue pure abilità di combattimento.

Tuttavia, a parte le action figure del film, la vera star di Fast & Furious 6 , insieme agli altri due film precedenti del franchise, sono le sequenze d'azione del regista sempre più impressionante Justin Lin. Le sequenze d'azione dei film Fast and Furious del regista Lin sono regali per il pubblico multisala che ha perso quel sentimento d'amore ('oh oh quel sentimento d'amore') di quando una sequenza d'azione massiccia e costosa ha una qualità che è quasi schiacciante e elettrizzante e viscerale. Ancora una volta, dopo i fantastici momenti in Fast Five, Furious 6 continua con porzioni d'azione uguali in volume, ma anche di dimensioni maggiori. Mentre molti film sembrano essere confusi su cosa si possa fare con i loro grandi budget, Lin e la sua troupe cinematografica hanno un'incredibile fiducia nelle loro sequenze audaci. Se questo è ciò che Lin e la troupe possono fare con un budget da blockbuster regolare, posso solo immaginare la gloria che otterrebbero con un fantastico budget di $ 500 milioni.

Perché Cinque veloci era così grande, resta da vedere nel tempo se molto di Furioso 6 top Cinque veloci in termini di avere le migliori sequenze complessive, ma sappiate che questo film è un altro capolavoro di azione acrobatica; incredibili momenti visivi che trasformano il lavoro acrobatico pratico in una forma d'arte e superano costantemente le aspettative di un franchise già in espansione. Un'emozione estrema nel vedere questo film è stato vederlo crescere. Sia noto, in una stagione cinematografica che include un nuovo film di Superman, un nuovo film di Wolverine e un sacco di altri costosi grandi kahuna - l'estate del 2013 è praticamente terminata prematuramente dal terzo atto di questo film. Mi ha causato convulsioni sulla sedia per l'eccitazione, e una volta senza essere cosciente, la frase 'Questo film è fottutamente fantastico' è scappata dalla mia anima e fuori sullo schermo che ha costantemente alzato le mie aspettative per tutti i film d'azione.

Un franchise che ora ha raggiunto la velocità del turbo dimostra di essere un top dog con il suo quinto sequel, una miriade di magnifiche sequenze d'azione a misura di Avengers che evitano la computer grafica mentre ricordano al pubblico la forma d'arte che sta facendo acrobazie. Anche l'aggiunta di più personaggi al mix non danneggia questo franchise incentrato sulla famiglia, ma concede al regista Lin più opportunità di accumulare sequenze di combattimento. Con ancora più scene di combattimento su cui lavorare, Lin mostra di essere un regista d'azione da sogno.

Tenendo a mente la mentalità temeraria da regista di Lin di spingere continuamente lo spettacolo rimanendo nel regno di una scienza preimpostata, questo è un film bellissimo che diventa grande, più grande, e poi è enorme, il tutto mantenendo un occhio consapevole per un non - svolta a sinistra manipolativa. La penultima sequenza di questo film, che coinvolge un inseguimento in autostrada, è di solito quando la maggior parte dei franchise chiude la pre-produzione e la chiama un giorno. Ma Fast & Furious 6 dimostra che la sua ambizione è come nessun altro franchise oggi, e va per una sequenza d'azione più massiccia in seguito che fornisce più brillantezza d'azione, ed è diversa da qualsiasi cosa io abbia mai visto.

Come se non fosse chiaro dal precedente Fast Five, questo franchise è cresciuto dalle sue origini di auto porno fortemente sponsorizzato da NOS. Le punte glassate sono donezo, a nessuno importa ancora quale sia il nome del personaggio di Paul Walker, ma la spinta al brivido è più avvincente che mai. Il desiderio di mostrare auto vere che vengono distrutte nei film precedenti si è evoluto in una meravigliosa obbedienza al tipo di azione che non puoi fingere. Di fronte ad altri franchise e sequel sovrascritti con CG, ora possiamo fidarci dei film Fast & Furious per fornire lo spettacolo costantemente monumentale che nessun altro osa realizzare.