Recensione dell'episodio 8 di Game Of Thrones stagione 5: Hardhome

Questa recensione contiene spoiler.

5.8 Casa difficile

C'è qualcosa di una tradizione su Game of Thrones che il nono episodio è il fulcro della stagione, il finale predefinito se vuoi, con un episodio dopo per raccogliere i pezzi. Ned Stark ha perso la testa nel nono episodio. Tyrion ha salvato Approdo del Re nella battaglia di Blackwater nel nono episodio. L'invasione dei Bruti è stata respinta dai Guardiani della Notte e dalle forze di Stannis Barratheon nel nono episodio. È stata una bella giornata per un Red Wedding nel nono episodio. Eppure, questo è l'ottavo episodio della stagione ed è fantastico, pazzo e strabiliante come qualsiasi sequenza d'azione di Neil Marshall avrebbe potuto sperare di essere.



Non sono sicuro del motivo per cui pensavo di essere così sorpreso dal contenuto, a parte il fatto che è uscito dal nulla ed è stato eseguito in modo impeccabile da Miguel Sapochnik. Non c'è modo che un incontro tra Jon Snow e i Wildlings possa andare così bene, eppure va sorprendentemente bene. Ne porta alcuni dalla sua parte grazie a Tormund, e come gli dice il suo nuovo consigliere dei Bruti, in poche settimane tutti saranno più affamati e freddi del solito, e come tali saranno pronti ad andare ovunque in cambio di un caldo pasto. O l'avrebbero fatto, se un'orda di non morti non fosse venuta ad abbattere le mura di Hardhome, affamata di sangue e armata.

La battaglia, per quanto sorprendente, è stata magistralmente condotta. Hardhome è stato eseguito perfettamente per quanto riguarda le città, e il modo in cui la battaglia è andata avanti, con il rombo che ha lasciato il posto all'orda in carica dei non morti che colpivano i cancelli e poi si facevano strada attraverso i tronchi per ottenere l'accesso è stato fantastico, ma non così impressionante come l'immagine delle orde che scappano dal lato delle scogliere intorno a Hardhome per cadere dall'altra parte delle mura verso la morte. O così credevo; quando gli zombi hanno iniziato a sedersi e a caricare dietro la gente libera in fuga, ho iniziato a ridere come un maniaco. L'intera faccenda è magistralmente ritmata, distraendo lo spettatore con la possibilità della violenza di Thenn, quindi bang, i Wildlings intravedono per la prima volta la vera minaccia alle loro porte, trasformando quella che era un'evacuazione ordinata in una corsa in preda al panico per la sicurezza del mare e le barche prese in prestito dai Guardiani della Notte.

La battaglia è caotica, con urla e agitazioni, e in qualche modo è contemporaneamente claustrofobica: gli zombi escono dal nulla, e poi da ogni parte, e su una scala impressionante. I colpi degli zombi che si lanciano oltre i muri, scorrendo attraverso i cancelli, strisciando su tutto il gigante in fuga Wun Wun, questo è buono come qualsiasi cosa Il morto che cammina ha mai fatto, ed è alla pari con altre famigerate scene di infestazione come quelle in 28 giorni dopo o Guerra Mondiale Z , ma in qualche modo più bello di Guerra Mondiale Z grazie al tempo dedicato a differenziare deliberatamente i vari tipi di creature non morte. Zombi dall'aspetto normale, uomini scheletro, ghoul deformi e quei maledetti orribili bambini zombi alla fine? Terrificante e impressionante allo stesso tempo, come una battaglia zombificata del Fosso di Helm.

Lo so bene Game of Thrones è uno show televisivo incredibilmente costoso, eppure possono ancora fare di più con un paio di milioni di dollari di quanto facciano alcuni film con 200 milioni di dollari, e con un programma di riprese molto più stretto. La folla di Wildlings, le orde di aggressori non morti, Wun Wun che calpesta i corpi in pasta e lanciando zombi dalla sua schiena come raccogliere le pulci da un gatto, Wun Wun stesso... questo spettacolo è un risultato straordinario in termini di qualità visiva, una grande combinazione di praticità ed effetti digitali combinati con una grande direzione artistica e una fotografia di prim'ordine.

Detto questo e non ho nemmeno menzionato le conversazioni di apertura tra il miglior personaggio dello show, Tyrion Lannister, e il personaggio con il maggior potenziale per tornare ad essere fantastico, Daenerys Targaryen. Ecco quanto era bella la scena della battaglia; Arya è al suo primo lavoro Faceless Man, Cersei è distrutta come non lo è mai stata, e Dany ora ha un consigliere Imp, eppure tutto ciò di cui posso entusiasmare è quanto sia stato bello quando Tormund Giantsbane ha combattuto quegli zombi. Mi è piaciuto l'episodio della scorsa settimana, ma c'è stata una parte che l'ha reso una grande televisione; questo episodio è stato una grande televisione fino in fondo, e la battaglia degli zombi di casa difficile sarà una di quelle cose di cui i fan parlano da secoli.

Leggi Ron's recensione dell'episodio precedente, The Gift, qui .

Il corrispondente statunitense Ron Hogan è felice di vedere che il suo Signore degli Anelli e i suoi fandom di Walking Dead si stanno finalmente scontrando dopo anni di preliminari. A quanto pare valeva ogni secondo di attesa, perché tutte quelle prese in giro sugli Estranei hanno dato i loro frutti. Scopri di più di Ron ogni giorno su Shaktronics e PopFi .

Segui il nostro Feed di Twitter per notizie più veloci e brutti scherzi proprio qui . e sii nostro amico di Facebook qui .