Game of Thrones: 8 migliori episodi da rivedere prima della stagione 8

Questo articolo proviene da Den of Geek UK. Contiene spoiler per Game of Thrones stagioni da uno a sette.

Con il ritorno di Game of Thrones si avvicina rapidamente, ammettiamolo, probabilmente l'abbiamo lasciato troppo tardi per stipare in un altro rewatch 'fin dall'inizio'. Ma l'ultima stagione del mega-hit fantasy della HBO richiede il nostro rispetto, e faremmo meglio a stipare un po' di revisione se vogliamo capire cosa sta succedendo quando ottava stagione inizia tra poche settimane.

Abbiamo fatto del nostro meglio per condensare Game of Thrones in una pratica pila di otto episodi cruciali che ti riporteranno alla velocità prima della premiere dell'ottava stagione. Questa combinazione di episodi dovrebbe darti un corso di aggiornamento sui dettagli sullo sfondo dello spettacolo, oltre a toccare i principali punti di svolta per i giocatori chiave che sono ancora in piedi in questa fase.



Ci sono alcuni personaggi morti da tempo che abbiamo saltato qui, inclusi giocatori significativi al momento ma apparentemente irrilevanti come Stannis e Ramsay. Ma questi otto episodi dovrebbero prepararti bene per le sei puntate imminenti dell'ottava stagione...

1. Stagione 1 Episodio 9 – Baelor

Dopo aver passato otto episodi a scoprire il fatto che il seme di Robert Baratheon era forte e quindi a capire che Joffrey Baratheon non è in realtà l'erede del Trono di Spade, Ned Stark di Sean Bean è rinchiuso in una prigione all'inizio di questo iconico episodio. Vediamo Ned al suo punto più basso, mentre Varys di Conleth Hill mostra il suo lato tenero venendo a offrire consigli.

Ned ascolta il consiglio di Varys e mantiene il suo silenzio riguardo alla vera parentela di Joffrey, ma (guadagnandosi la nona puntata dello show la loro reputazione da spaccone) Joffrey decide di ucciderlo comunque. Arya di Maisie Williams e Sansa di Sophie Turner guardano entrambi con orrore, stabilendo le loro motivazioni per gli anni a venire. Altrove, vediamo Caitlin Stark accettare di sposare Robb nella famiglia di Walder Frey, il che prepara bene il terreno per il nostro prossimo episodio chiave...

leggi di più: Previsioni e teorie della stagione 8 di Game of Thrones

2. Stagione 3 Episodio 9 – Le piogge di Castamere

Ovviamente, Robb è andato e ha ignorato il suo impegno nei confronti della famiglia Frey sposando Talisa, una nobile di Volantis che si è trasferita a Westeros per curare le ferite sui suoi campi di battaglia. Qui, vediamo le conseguenze di quella mossa nell'ancora orribile Matrimonio rosso . I Lannister inviano i loro saluti mentre Walder Frey si allea con Roose Bolton per uccidere Catelyn, Robb e Talisa durante la festa di nozze di Edmure Tully. (Fatto divertente: Edmure, interpretato da Tobias Menzies, rimane vivo ma prigioniero mentre ci avviciniamo all'ottava stagione.)

Per inciso, questo episodio offre anche un corso accelerato sulle abilità di warging di Isaac Hempstead-Wright. Prende il controllo della mente di Hodor per la prima volta qui, e si trasforma anche in un lupo crudele per salvare Jon Snow di Kit Harrington dai Bruti. Vediamo anche Jon rifiutarsi di uccidere per i Wildlings, il che stabilisce piuttosto bene le sue qualità di leadership morale.

Leggi la nostra recensione di “Le piogge di Castamere” qui.

3. Stagione 4 Episodio 2 – Il leone e la rosa

'Il leone e la rosa' (alias l'episodio del matrimonio viola) è l'addio perfetto per Joffrey, con il re bambino di Jack Gleeson che fornisce un promemoria dettagliato del perché lo odiamo prima di schioccare gli zoccoli accanto a una torta. Joffrey governa nel suo modo orribile durante il suo ricevimento di nozze, versando vino su Tyrion e ridendo in modo maniacale durante un riassunto dello spettacolo messo in scena finora senza gusto. Persino Margaery di Natalie Dormer, normalmente un'attrice così brava, lascia passare alcune espressioni facciali piene di odio attraverso la facciata. Fai attenzione a sua nonna, Olenna Tyrell di Diana Rigg, che in seguito si assume la responsabilità dell'omicidio.

Altrove, vediamo Roose Bolton che rimprovera suo figlio bastardo per aver scuoiato Theon Greyjoy di Alfie Allen, che in qualche modo è ancora vivo dopo tutti questi anni mentre ci avviciniamo all'ottava stagione. Vediamo anche un po' dello sviluppo di Jaime, mentre pratica la scherma con la mano sinistra con Bronn per la prima volta. Inoltre, Melisandre brucia vive alcune persone per compiacere il Signore della Luce.

Leggi la nostra recensione di “Il leone e la rosa” qui.

4. Stagione 5 Episodio 8 – Difficile casa

Questo episodio fornisce alcuni accurati aggiornamenti sui principali attori: entriamo in Bravos per vedere l'allenamento di Faceless Man di Arya; vediamo Cersei imprigionata ma che si rifiuta di confessare i suoi crimini; vediamo Theon che dice a Sansa che in realtà non ha ucciso Bran e Rickon; Tyrion si unisce al consiglio di Daenerys e Jorah Mormont viene bandita dalla sua vista.

Ma, naturalmente, per tutto il suo solido lavoro sui personaggi, è l'epica azione di White Walker per cui 'Hardhome' è ricordato. Basandosi sull'indimenticabile immagine del Re della Notte che alza le braccia e resuscita i morti mentre Jon si allontana scioccato, vediamo il primo vero scontro tra il gelido sovrano e il personaggio di Kit Harington. Anche il momento in cui la spada d'acciaio di Valyria di Jon colpisce un memorabile Walker è un ritmo d'azione di prim'ordine.

Leggi la nostra recensione di “Hardhome” qui.

5. Stagione 6 Episodio 5 – La porta

Ottieni due enormi scorci nella storia di Westeros al prezzo di uno nell'episodio, poiché Bran inizia a mettere alla prova le sue abilità di visione del passato. Per cominciare, Bran assiste alla nascita degli Estranei, poiché un flashback spiega che i Figli della Foresta hanno creato il Re della Notte per invertire le sorti di una battaglia contro l'umanità. E poi, per strappalacrime di un piatto principale, Bran propone l'emozionante scena di 'Hold the Door' che dà il nome all'episodio.

A quanto pare, ovviamente, le capacità di alterare il tempo di Bran sono ciò che ha trasformato un normale giovane di Winterfell chiamato Wylis nell'uomo di una parola che abbiamo imparato a conoscere come Hodor. Tutto questo viene rivelato quando Bran, intrappolato nel passato, esorta Wylis a 'tenere la porta' nel presente. La mente di questo ragazzo è permanentemente danneggiata e Hodor dà la vita per tenere a bada quella porta, tenere a bada gli Estranei e salvare la vita di Bran.

Leggi la nostra recensione di “The Door” qui.

6. Stagione 6 Episodio 10 – I venti dell'inverno

Se Game of Thrones gli episodi avevano lo stesso titolo di Amici episodi, questo sarebbe quello in cui Cersei fa esplodere tutti. È assolutamente essenziale guardare di nuovo per numerose ragioni: è un potente promemoria di quanto brutale possa essere la regina reggente di Lena Headey, poiché spazza via un numero enorme di pezzi dalla scacchiera contemporaneamente, ed è anche un vivido esempio di Game of Thrones nella sua forma più coraggiosa e audace.

La musica introduttivo guidata dal pianoforte e una lunga assenza di dialoghi ci conducono nell'episodio, e anche un'altra delle sue scene più potenti è totalmente silenziosa: il suicidio di Tommen mentre salta dalla Fortezza Rossa. Tra quei momenti tranquilli, vediamo, in contrasto, un'enorme esplosione che decima il settembre di Baelor e uccide Margaery Tyrell, Loras Tyrell e molti altri giocatori nel grande gioco. L'episodio ci offre anche un momento chiave per l'altra grande regina, terminando con una ripresa di Daenerys Targaryen di Emilia Clarke che finalmente naviga verso Westeros.

Leggi la nostra recensione di “The Winds of Winter” qui.

7. Stagione 7 Episodio 6 – Oltre il muro

Con due episodi in arrivo in questa abbuffata condensata pre-stagione otto, è giunto il momento di saltare agli episodi finali della settima stagione e rinfrescare la tua comprensione di chi è dove a questo punto nella timeline. In questo, il penultimo episodio della penultima stagione, vediamo molta azione a Winterfell mentre Arya scopre la lettera pre-Red Wedding di Sansa a Robb e Sansa scopre il sacco di facce di Arya. Ditocorto, essendo Ditocorto, cerca di mettere le sorelle Stark l'una contro l'altra.

Nel frattempo, Jon si avventura oltre il muro con la sua banda di uomini allegri (feat. Gendry recentemente tornato) per prendere un wight e riportarlo ad Approdo del Re. La troupe finisce nei guai e Dany viene a salvarli, sacrificando uno dei suoi draghi (Viserion) a un campione di giavellotto non morto (il Re della Notte). Salutiamo anche Thoros di Myr, la cui morte sembra suggerire che il suo amico spesso risorto Beric Dondarion sia ora alla sua ultima vita. Inoltre, Jon finalmente piega il ginocchio a Dany.

Leggi la nostra recensione di “Beyond the Wall” qui.

8. Stagione 7 Episodio 7 – Il drago e il lupo

L'episodio finale della settima stagione, naturalmente, è la cosa migliore da guardare se vuoi ricapitolare lo stato di Westeros prima di tuffarti nella stagione otto. Questo episodio ha finalmente riunito tutti i personaggi chiave, con le restanti fazioni in guerra che si sono riunite in una fossa del drago di Approdo del Re per battere gli occhi sul fantasma che Jon ha catturato. Tutti sono persuasi a fare squadra, ad eccezione di Cersei, che decide di sedersi e assumere la Compagnia Dorata di Braavos per mantenere la sua presa sul Trono di Spade mentre tutti gli altri marciano a nord per combattere gli Estranei.

C'è un sacco di pulizie verso la fine dell'episodio, mentre le sorelle Stark si uniscono per uccidere Ditocorto e Jaime abbandona Cersei per 'combattere per i vivi'. Inoltre, proprio mentre Jon e Dany si scontrano con i brutti (con Tyrion che sembra preoccupato nel corridoio), Bran completa la sua visione della Torre dell'Amore per scoprire che Jon e Dany sono in realtà imparentati. Poi, boom, il Re della Notte usa il suo nuovo drago zombi per sfondare il Muro e portare la battaglia a Westeros.

Leggi la nostra recensione di “Il drago e il lupo” qui.

Menzioni d'onore

Abbiamo saltato il “Battaglia dei Bastardi” (stagione 6 episodio 9) in questo riassunto che fa risparmiare tempo perché la morte di Ramsay in quell'episodio lo mette fuori gioco per il Game of Thrones gran finale, ma vale la pena rivedere questo episodio se hai tempo. Non solo per le epiche scene di battaglia, ma anche per la chiusura, poiché la vendetta di Sansa qui è un punto chiave nell'arco del suo personaggio.

Un'altra menzione d'onore va all'episodio 10 della seconda stagione ( “Valar Morghulis” ), in cui Dany ha una visione in The House of the Undying - inclusa una sala del trono di Approdo del Re distrutta, piena di neve - che potrebbe ancora rivelarsi profetica.

Il flashback di Cersei all'inizio dell'episodio 1 della stagione 5 ( 'Le guerre a venire' ), in cui le viene detto che qualcuno più giovane e più bello la deruberà di tutto ciò che le è caro, potrebbe rivelarsi rilevante anche nella stagione 8. E se vuoi l'edizione estesa della visione di Bran sui genitori di Jon, ti consigliamo di dare un'occhiata all'episodio 3 della stagione 6 ( “Rompi giuramento” ), pure.

Per quanto tu possa prepararti, Game of Thrones la stagione 8 sarà presentata in anteprima domenica 14 aprile su HBO