Game of Thrones Stagione 8: Sansa Stark come Queen in the North ha radici storiche

Questo articolo contiene Game of Thrones spoiler, compreso il Finale dell'episodio 6 della stagione 8, 'Il Trono di Spade'.

Si dice che 'Il Nord ricorda'. Più che semplici parole e vento, questo giro di parole parla dei lunghi rancori e rimostranze che indugiano come fantasmi nel più grande e vuoto dei Sette Regni di Westeros. Una terra derivata dai Primi Uomini, che secondo la leggenda ha combattuto contro gli Estranei millenni fa, rimane il regno solitario che non ha abbandonato gli Antichi Dei in favore dei preziosi Sette come i loro vicini di Southron; ed è ancora il regno che deride il suo ultimo vero re che ha piegato il ginocchio a un Targaryen. Sì, Torrhen Stark potrebbe aver salvato migliaia dei suoi uomini dall'essere immolati nel fuoco del drago, ma è ancora il re che si inginocchiò. È quindi appropriato che il discendente che ha ripreso l'autonomia delle sue terre sia stata La regina che non poteva piegarsi.

Sansa Stark, una volta apparentemente la più gentile della sua famiglia e la più meridionale con i suoi capelli ramati e tully, si è rivelata più dura del nord rispetto ai suoi fratelli più popolari. Robb Stark e Jon Snow prima o poi furono incoronati Re del Nord, un titolo gonfio di vecchi ricordi, ma fu Sansa a riportare la loro Casa alle glorie passate. E lo ha fatto senza (direttamente) togliere una sola vita. Potrebbe non essere il principe o la principessa che era stato promesso, ma in retrospettiva ha avuto il viaggio più sfumato di tutti gli Stark e, direi, il finale più soddisfacente, uno con vere radici storiche.



Introdotta nella prima stagione come la figlia maggiore di Eddard e Catelyn Stark, le cortesie e il desiderio di Sansa di conformarsi alle aspettative patriarcali della sua età hanno immediatamente infastidito molti spettatori. Sfortunatamente, il bisogno culturale di contrastare i personaggi femminili, e nientemeno le sorelle, ha permesso alla forza del maschiaccio di Arya Stark di apparire immediatamente più simpatica; ha anche portato molti più spettatori e lettori a liquidare Sansa come il modo in cui Arya percepiva sua sorella: come una ragazza sciocca. E potrebbe essere stata sciocca, ma non più della maggior parte degli adolescenti in età prepuberale che spesso si adattano alle pressioni e alle ansie sociali. Prevista per essere una Lady e cresciuta con nient'altro che il tipo di storie virtuose di cavalleria e amor cortese che tutti associamo alla letteratura fantasy e medievale, Sansa era al riparo dal mondo, anche se veniva involontariamente addestrata su come sopravvivere.

leggi di più: Game of Thrones Stagione 8 – Cosa succede ad Arya?

A Sansa mancava l'indipendenza di Arya o la competenza nella violenza che più in generale si applica alla nostra moderna comprensione di 'personaggi femminili forti' - intese spesso ancora codificate nelle norme di genere da Arya che agisce in modo più tradizionalmente maschile e fanciullesco nel tom ragazzo archetipo (si traveste persino da ragazzo per la maggior parte della stagione 2), ma Sansa era più realisticamente un prodotto del suo mondo e ha trasformato le sue cortesie in armature una volta che ha capito in che tipo di mondo viveva. Ahimè, quel centesimo è caduto solo dopo il principe che pensava di essere stato promesso si rivelò un re perniciosamente crudele. Andando ad Approdo del Re e aspettandosi di diventare la regina Sansa, moglie del giovane Joffrey Baratheon, ha avuto il brusco risveglio di re Joffrey che prometteva la sua misericordia per suo padre e poi lo giustiziava con false accuse di tradimento.

Molti odiavano Sansa per la sua incapacità di prevedere la morte di Ned, ma questo è stato il momento in cui la ragazza ingenua ha iniziato a morire insieme a suo padre e all'innocenza. Fu l'inizio dell'inaspettato Queen nel lungo e arduo viaggio del Nord. Nell'episodio dopo la morte di Ned, Sansa è il primo Stark a tentare la vendetta. È facile da dimenticare, ma prima ancora che Arya avesse creato la sua preghiera per le persone che avrebbe voluto uccidere, Sansa tentò sottilmente di assassinare Joffrey quando le mostrò la testa di Ned Stark su una picca. Con gli occhi asciutti e lucidi, si avvicinò a Joff e progettò di ucciderli entrambi spingendolo su un ponte levatoio e fu fermata solo da un misericordioso Sandor Clegane. Intravedendo il suo metallo nascosto, questo potrebbe benissimo essere stato il momento in cui il Segugio ha deciso di prendere in giro il 'uccellino'.

E nel suo piccolo, sarebbe stato determinante nella sua educazione da ingenuo a mente politica. Ricevendo una laurea in governance e tradimento, Sansa trascorse la sua travagliata adolescenza attorno a re e regine come Joffrey, Cersei e Margaery, e intrighi politici come Ditocorto, Tyrion e i Bolton. Una scelta sbagliata del dialogo potrebbe anche aver enfatizzato la sofferenza che Ramsay Bolton le ha inflitto durante la loro prima notte di nozze, tuttavia non si può negare che crescere intorno a tutte queste persone le abbia dato una comprensione astuta di come il potere sia esercitato in modo efficace e inefficace.

Alla fine, il risultato è che lei ha il fuoco che Jon Snow non ha rifiutato di piegare il ginocchio a Daenerys. Le ha anche dato la lungimiranza politica per essere in grado di indebolire la Regina dei Draghi senza commettere tecnicamente tradimento - si è appena confidata nei genitori di Tyrion Lannister Jon Snow - e si è avvicinata sempre di più al giorno in cui è diventata la Regina del Nord, riuscendoci attraverso la politica Robb Stark e Jon Snow hanno fallito sul campo di battaglia.

Tutto ciò è incredibilmente influenzato da Elisabetta I. Dopo anni del mio anticipare che Daenerys Targaryen diventasse una regina in stile elisabettiano, è solo in retrospettiva che l'intero viaggio ha preceduto un'altra regina dai capelli rossi che assumeva il potere con successo dove gli uomini della sua famiglia hanno fallito. Perché quando si guarda all'intero arco della prima infanzia di Sansa Stark, diventa evidente che è sempre stata lei a determinare l'età dell'oro del regno che amava.

Proprio come Sansa, anche Elizabeth ha trascorso la sua giovane vita - in realtà di più - in costante pericolo politico. Nata figlia del re Enrico VIII e della regina Anna Bolyen ( l'ultimo dei quali ha anche un Game of Thrones sosia a Margaery ), Elizabeth non aveva nemmeno tre anni quando sua madre fu decapitata dal padre perché voleva un figlio maschio, e Anne diede alla luce solo una figlia e dei nati morti. Ovviamente c'erano accuse inventate sull'adulterio e l'incesto, ma non erano più vere di Cersei che accusa Margaery di peccati simili, o dell'accusa dei Lannister che Eddard Stark abbia tramato di uccidere Joffrey per farsi re.

Il punto è che Elizabeth era in disgrazia in tribunale prima che potesse parlare. Delegittimata nella neonata Chiesa d'Inghilterra di Enrico, era anche considerata una bastarda nata dall'adulterio dalla Chiesa cattolica, che non riconobbe mai il matrimonio di Enrico con Anna a causa del suo precedente matrimonio con Caterina d'Aragona (da qui la Grande Riforma venuta in Inghilterra). Non fino alla sua adolescenza, Elizabeth fu anche ampiamente accettata di essere vista a corte. Come Sansa Stark dopo l'esecuzione di Ned, un'Elisabetta senza madre era vista come merce danneggiata a causa della sua linea di sangue 'traditrice'. Nella migliore delle ipotesi, era una fiche politica da manipolare o incassare. Tuttavia, durante la sua educazione informale da parte della governante Margaret Bryan, l'insegnante scrisse che la giovane Elizabeth era 'verso una bambina e le condizioni più delicate che io abbia mai conosciuto in vita mia'. Notata per la sua gentile grazia, come Sansa, pochi notarono che era anche un'attenta osservatrice e un'eccellente studentessa del potere.

Ciò includeva quando era in tribunale il giorno in cui gli uomini del re vennero per Katherine Howard, Henry's... quinta moglie , che come la madre di Elisabetta morì sul blocco del boia. Quando gli uomini vennero per Katherine, lei corse attraverso il castello e alla cappella dove Henry giaceva nascosto, bussando e implorando alla porta di vederla (probabilmente sapendo che la sua natura incosciente potrebbe essere persuasa se parlasse con sua moglie) . Henry non è mai uscito. Katherine avrebbe continuato a perdere la testa. La 'Regina Vergine' non ha mai dimenticato cosa è successo alle donne il cui potere è stato informato dalla corona di un uomo.

leggi di più: Come il finale di Game of Thrones rafforza lo status quo

Alla fine della vita di Henry, la sua ultima moglie Catherine Parr si è innamorata di Elizabeth e si sarebbe occupata dell'educazione formale della ragazza dai capelli rossi, resa ancora più facile dopo la morte di Henry / Joffrey. Cresciuta dalla vedova di Henry, Elizabeth trascorse la sua adolescenza con Parr e il suo terzo marito Thomas Seymour... un personaggio in stile Ditocorto che si interessò maliziosamente all'adolescente che viveva nella sua casa. Presunto di entrare frequentemente di notte nelle camere da letto della quattordicenne Elizabeth in camicia da notte, i resoconti più caritatevoli di ciò che le ha fatto sono stati 'solleticare' Elizabeth, occasionalmente con il supporto e l'aiuto di Catherine Parr, non diversamente dagli abusi psicologicamente duellanti di Lord Petyr Baelish e la zia di Sansa, Lysa Arryn, nella Valle. Non si saprà mai completamente quanto sordido fosse diventato l'abuso di Elizabeth da parte di Thomas Seymour, ma era risaputo che, come Petyr 'Ditocorto' Baelish, Thomas Seymour aveva pianificato di sposare la giovane rossa e trovare la sua strada per il potere, poiché era la metà sorella del re.

In effetti, negli anni successivi alla morte di Henry, un re ragazzo malaticcio e inefficace, non diversamente da Tommen Baratheon o Robin Arryn, assunse il trono inglese. Edoardo VI era l'unico figlio di Henry, nato dalla sua terza moglie Jane Seymour. Dopo la morte di Parr, i disegni di Thomas Seymour su Elisabetta divennero ampiamente noti, così come i suoi 'solletico', ed Edoardo VI e il consiglio del suo re arrestarono l'uomo più anziano sospettato che avesse intenzione di rovesciare il Signore Protettore di Edoardo (Mano del Re). Ma non diversamente dal rifiuto di Sansa Stark di tradire completamente Petyr Baelish ai Signori della Valle, Elizabeth si rifiutò di confermare pubblicamente sotto interrogatorio nessuno dei più oscuri sospetti che giravano intorno all'uomo che desiderava rubare più di un casto bacio al bambino che viveva nella sua casa. .

Presto divenne discutibile come Elizabeth, come Sansa, perse suo fratello quando Edward morì di malattia. La sua sorellastra Mary Tudor, figlia di Caterina d'Aragona che era più anziana di Elisabetta, salì al trono come regina Maria. Alcuni dei cattolici persistenti della corte inglese speravano che la restaurazione del figlio del primo matrimonio di Henry avrebbe portato una rinnovata pace in una terra ancora in preda alla violenza tra protestanti e cattolici.

Invece Mary Tudor ha scioccato tutti quando la giovane e istruita ragazza della prima corte romanzata di Henry è diventata una donna stanca e paranoica che ha bruciato sul rogo i protestanti ...

… Sì, col senno di poi, ci sono più di poche sfumature fiammeggianti di Mary Tudor nel destino finale di Daenerys Targaryen. Mentre Mary non ha mai raso al suolo una città, nel tentativo di riaffermare il cattolicesimo come religione d'Inghilterra, Mary ha bruciato centinaia di protestanti sul rogo, inclusi uomini, donne e almeno diversi bambini (uno dei quali è stato registrato come un neonato). Mentre in seguito la borsa di studio ha sostenuto che 'Bloody Mary' è stata infangata dagli storici protestanti dopo la sua morte, ha comunque dimostrato di essere una regina violenta e almeno un po' sconvolta, anche prima della sua morte credendo di essere incinta quando non lo era - aveva anche imprigionato Elisabetta sospettato di tradimento, simile alla sfiducia di Dany nei confronti di Sansa.

Per tutta la lunghezza di Game of Thrones , ho supposto che George R.R. Martin stava combinando Enrico VII-Elizabeth e il nonno comune di Mary Tudor che pose fine alla Guerra delle due rose, alias l'evento storico più influente su 'A Song of Ice and Fire' e Elizabeth I. La regina non sposata che nessuno si aspettava che ha portato pace e prosperità nel regno. A quanto pare, Dany potrebbe essere più una fusione dei monarchi Tudor di Enrico VII e Maria I. È una svolta, ma quando hai a che fare con fantasia e finzione, uno astuto.

leggi di più: Le possibilità del sequel dello spin-off della stagione 8 di Game of Thrones

Invece è Sansa Stark, che era svalutata a causa dei suoi genitori quanto Elizabeth, assume il ruolo elisabettiano della 'bambina' improbabile e scartata che diventa il monarca della sua epoca. Avrebbero chiamato un'Era dopo di lei. Anche se non vediamo il regno di Sansa oltre la sua incoronazione, segue la scia del rogo di massa di innocenti di Mary I/Daenerys Targaryen, che sarà duramente ridotto come il suo unico 'risultato' dall'ondata della storia, e Sansa ha la possibilità di portare un'età dell'oro al nord. Prima di Elisabetta, l'Inghilterra era uno dei regni più deboli della cristianità. Dopo il suo regno, era un impero in ascesa, forse non diversamente da come il Nord può passare da un regno vassallo meno arricchito a uno il cui potere potrebbe rivaleggiare con i Sei Regni a sud. Inoltre, come Elizabeth, Sansa ha anche una relazione di sangue con i suoi vicini (Mary Stuart of Scotland era la cugina di Elizabeth, poiché Bran è il fratello di Sansa).

Quella di Sansa è l'incoronazione che conta alla fine, non quella di Bran Stark. La sua canzone potrebbe essere solo di ghiaccio, ma lei è la Stark che è andata a sud e ha realizzato per scelta che non è per lei. Non voleva governare i Sette Regni nel finale; voleva solo restare al nord. Ci deve sempre essere uno Stark a Winterfell, come amano dire i nordisti. Tornò con entusiasmo alla casa che da giovane ingenua aveva tentato di fuggire. È il personaggio più Starkest della serie e possa regnare a lungo.

Ascolta il nostro Game of Thrones discussione della stagione 8 sul Fedeltà fantascientifica podcast:

Sottoscrivi: Podcast Apple - Spotify - cucitrice - Un cast - RSS

David Crow è l'editor della sezione cinematografica di Den of Geek. È anche membro della Online Film Critics Society. Leggi di più del suo lavoro qui . Puoi seguirlo su Twitter @DCrowsNest .