Game of Thrones: Recensione L'uomo spezzato

Questa recensione di Game of Thrones contiene spoiler.

Game of Thrones Stagione 6 Episodio 7

Devo dire che sono scioccato. Scioccato. E non in senso positivo, come Louis Renault che arriva all'epifania in cui Rick sta giocando d'azzardo. Né è nel classico Game of Thrones moda dove (annusa) scopro il significato dietro il nome di Hodor.

No, sono scioccato perché questo è stato un ottimo episodio di Game of Thrones che ha eseguito in modo sicuro e abile i suoi movimenti finali sulla scacchiera prima qrugh colpisce i fan negli ultimi tre episodi della stagione. Abbiamo avuto la meravigliosa rivelazione che Sandor Clegane, alias The Hound, è tornato; gli intrighi nel Nord e ad Approdo del Re arrivarono a bollore delizioso; e infine il Blackfish tornò. Ma poi è successo: hanno letteralmente pugnalato allo stomaco chi è probabilmente il miglior personaggio tre volte, hanno girato il coltello e poi l'hanno gettata giù da un ponte come se fosse un minore dei fratelli Borgia.



Di per sé, non sono turbato dal fatto che il mio personaggio preferito, Arya Stark, sia diventato un secchio di ghiaccio sotto il rompighiaccio di Waif (anche se sono rimasto sorpreso dalla facilità con cui ha ottenuto la caduta su Arya Stark). Nel mio orrore, ero persino rassegnato al fatto che mentre si tuffava nel canale la sera prima di lasciare Braavos, pensando che questa potesse essere la fine ignominiosa di tutte le cose per una ragazza che sarà sempre Arya Stark. A meno che tu non abbia letto i libri, è improbabile che tu pensassi nel nono episodio della terza stagione di salutare anche Robb e Catelyn Stark. In effetti, la scelta di Arya di vestirsi come Ned Stark subito prima di essere sorpresa come il vecchio Eddard nella sala del trono ha un amaro senso di poesia.

Tuttavia, è diventato subito evidente che questa non è la fine di Arya Stark, anche se l'episodio si è concluso con lei che tiene dentro le sue viscere e gli intestini, strisciando impotente fuori dall'acqua con una serie di probabilità pari a quella che aveva Jon Snow durante il finale della stagione 5 Ma la differenza è che abbiamo visto Jon Snow ansimare per il suo ultimo respiro... Arya è ancora molto viva quando 'The Broken Man' torna al suo desperado titolare, suggerendo che dovremmo dare un po' di sbirciatina a Ian McShane quando una delle serie ' migliore è stata lanciata la condanna a morte. Dal momento che non morirà, perché se lo fosse l'avremmo già visto, allora la sua salvezza deve essere a portata di mano. Dovrai solo sintonizzarti la prossima settimana allo stesso Bat-Time, lo stesso Bat-Channel.

Francamente, quel tipo di cliffhanger adescante è al di sotto Game of Thrones . Mentre altri spettacoli possono ricorrere alla fine di intere stagioni su una scena di una mazza da baseball che entra in una testa non specificata, troni in genere è sempre stato quello di portare a termine la sua storia fino alla sua fine amara e catartica. C'è stato il caso del fatidico salto di Sansa e Theon nell'ultimo finale, ma anche quello sembrava meno un cliffhanger (nonostante la sua verticalità) e più un caso dello spettacolo che non aveva il budget o il tempo per includere un colpo di neve che è implicava che sarebbero atterrati prima della caduta.

In confronto, il tipo di concessione di questa settimana alla debole convenzione televisiva è un enorme segno nero contro un'ora di televisione altrimenti solida, e uno di cui voglio smettere di parlare, per non ignorare ciò che c'era di così buono in 'The Broken Man'.

Unisciti ad Amazon Prime: guarda migliaia di film e programmi TV in qualsiasi momento: inizia subito la prova gratuita

Innanzitutto, l'episodio includeva il tanto atteso ritorno di Rory McCann. Oh certo, le cose sembravano tristi per lui quando Arya ha lasciato il suo mentore, nemico nemico e bersaglio per morire per le sue gravi ferite nella Valle, ma questo è un tropo televisivo che sono più che disposto a sostenere: se non li vedi muoiono, poi torneranno sicuri come la neve (o gli Estranei). E a differenza di Arya stasera, c'era una finalità narrativa nella sua partenza dalla vita di Arya con il suo destino soddisfacentemente ambiguo. A parte una nota, ciò potrebbe anche significare che uno zombi Hodor è ancora nelle carte.

In ogni caso, la resurrezione allegorica del Segugio ha fornito un bel contorno all'episodio mentre faceva qualcosa di cui non abbiamo visto molto dalla quarta stagione: dare un contesto a tutti questi giochi di potere e macchinazioni. Di solito, trascorriamo così tanto tempo isolati nelle sale del potere, siano esse ad Approdo del Re, a Meereen o persino a Castle Black, che è facile dimenticare che interi continenti di gente piccola vengono schiacciati sotto la ruota della civiltà. Ed è una svolta piacevole apprendere che il Segugio sarebbe stato colui che avrebbe trovato il battito pulsante dell'umanità nel fango.

In un'esposizione molto utile, Ian McShane fa la sua tanto attesa prima (e uscita!) su Game of Thrones per spiegare come ha salvato la vita del segugio. Come qualcosa di simile alla regalità HBO dopo legno morto , Il semplice septon di McShane è quanto di più lontano si possa immaginare da Al Swearengen. In realtà è piuttosto stridente vedere un attore che picchia a morte uomini nel fango a mani nude su questo stesso canale via cavo premium interpretare un uomo di Dio. Bene, dei. Ma anche lui non è sicuro di quest'ultimo pezzo. Oserei persino dire che è il più vicino a Westeros che sia arrivato a un hippy New Age.

Con l'intenzione essenzialmente di iniziare il primo Sept dell'Umanesimo, o almeno dei Deismo, McShane predica che tutte le fedi sono probabilmente valide poiché non possiamo mai conoscere il vero funzionamento degli dei, quanti ce ne sono o quali potrebbero essere i loro nomi. Ed è pio perché, a differenza di un certo calzolaio scalzo trasformato in re ad Approdo del Re, in realtà ha vissuto una vera vita di peccato prima di vedere la vera luce. Una volta un mercenario violento quanto il Mastino, McShane ha ucciso un bambino per l'oro e ha vissuto con le grida di sua madre ogni giorno da allora in poi. Ecco perché invece di combattere per le persone, ha scoperto uno dei veri significati di Game of Thrones .

Molti sono pronti a sottolineare che questa serie fantasy della HBO glorifica la violenza, perché lo fa. Ma lo decostruisce anche e le molte razionalizzazioni e giustificazioni che potrebbero farlo esistere nel loro mondo o in qualsiasi altro. Perché qui c'è una serie intitolata alle macchinazioni di potenti signori in una società feudale in lizza per sedie fantasiose e cappelli più fantasiosi mentre le persone sottostanti vengono schiacciate. Possono essere in cerca di giustizia come gli Stark, ma è davvero diverso da quando Yara più avanti in questo stesso episodio getta ombra sui sensi di colpa di Theon per il desiderio di impiccarsi? Come dice lei, 'Fanculo la giustizia allora, ci vendicheremo'. Vendetta, giustizia, violenza per gli dei o violenza per i re. Finisce tutto uguale.

McShane è davvero un uomo santo in questo perché si è bagnato le mani di sangue e ora non lo farà mai più. Sceglie invece di costruire solo una chiesa senza acciaio o oro al suo fianco, che a Westeros è come provare a pattinare sul ghiaccio in salita a Dorne durante l'estate. Sandor Clegane lo avverte di lottare per l'autoprotezione, ma mentre Sandor si rattrista per una vita sprecata in spargimenti di sangue, il septon di McShane viene improvvisamente interrotto, insieme a quelli della sua aspirante congregazione.

La più grande ironia di tutte è che furono assassinati dalla Confraternita senza bandiere. Un tempo uomini che proclamavano con orgoglio di aver combattuto per il popolo le cui vite sono state distrutte dalla Guerra dei Cinque Re durante le stagioni 2 e 3, ora non hanno una guerra aperta da cui proteggere le Terre dei Fiumi o la Valle, quindi combattono per il gusto di combattere, e trasformarsi in una sorta di mafia medievale. Questo non vuol dire che penso che tutta la Confraternita, incluso Beric Dondarrion, approverebbe queste azioni. Ma proprio come gli uomini di Robb Stark potrebbero essere crudeli e indifferenti alle vite dei contadini a cui hanno fatto irruzione e a cui hanno rubato, così anche la violenza autogiustificata della Confraternita genera solo più o meno la stessa cosa.

…. Tuttavia, se non ti alzi e non alzi la spada contro coloro che rivendicano il potere, non sei altro che una vittima in attesa? Quello sembrava essere l'intero arco dell'apparizione unica di McShane, e il suo effetto su Clegane non è del tutto presente. Oltre a spiegare perché il Mastino è vivo e a dargli una fantastica scusa per scatenarsi in una serie di omicidi la prossima settimana contro la Confraternita, non è chiaro se la sua anima sia su una nuova traiettoria rispetto a quando era in compagnia di Arya.

Ad ogni modo, è stato rinfrescante vedere un vero uomo di pace esistere in questo mondo di vipere poiché l'Alto Septon promette tutte le fantasie dell'assistenza sanitaria universale ai suoi servi, ma è molto aperto a loro che usano la violenza per infliggere la loro religione agli altri. Seven Hells, sta minacciando la famiglia di una regina che ha sotto il suo controllo, mentre contemporaneamente si trincera nel suo mondo di potere e vizio.

A questo punto, sospetto che Margaery stia avendo gravi ripensamenti sulla sua decisione di allearsi con l'Alto Passero per salvare la sua vita da una passeggiata della vergogna. Anche se funzionava a breve termine, non aveva idea che il caro, vecchio e maldestro papà e l'Ammazza-re avessero riunito l'esercito di Alto Giardino per affrontare l'Alto Passero sui gradini di Baelor. Sarebbe stato un rischio per il suo benessere fare affidamento su uno scontro di spade per salvare la sua dignità, ma ora è permanentemente a letto con questi fanatici. O è lei?

A prima vista, Margaery ha completamente cambiato il suo gioco, scambiando le scollature senza maniche e profonde per un abbigliamento più conservatore e sciatto, con i capelli pettinati all'indietro come una figlia rispettosa per un High Septon che ha chiaramente disprezzo per le donne forti. Tuttavia, è altrettanto manipolatrice che mai. Ha imparato le preghiere e recita il loro significato, ma non sarà mai abbastanza per un mostro pio affamato di potere come l'Alto Passero, e questo accade quando minaccia di uccidere la nonna di Margaery, Lady Olenna, a meno che la vecchia matriarca non torni sulla strada del ritorno. Alto Giardino.

Natalie Dormer interpreta queste scene magnificamente, entrambe notando sottilmente con grazia sottomessa la sua repulsione nascosta per l'Alto Passero suggerendole di andare a letto con il marito-figlio anche se nessuna delle due parti si sente vivace, e poi seppellendo il terrore abietto per una delle due persone più importanti in la sua vita è in pericolo (l'altro marcisce in una cella sotto Baelor). Naturalmente, quando Margaery va a prendere il tè con sua nonna, sono solo cortesie e risatine su come ama il suo ex carceriere e sbirro in attesa che si librano sulle loro spalle, ma è evidente che c'è molto di più sotto lo schermo che incontra l'occhio. Margaery fa scivolare a sua nonna una pergamena con nient'altro che l'immagine di una rosa bianca, spine e tutto.

Per un passante, probabilmente è poco più di una vecchia che guarda uno schizzo improvvisato del sigillo della sua casata, ma è anche un messaggio. Margaery dà il biglietto a Olenna quando la implora di fuggire dalla città, e non può essere perso per una donna che dovrebbe, soprattutto, essere ricordata come la regina di spine . Se dovessi scommettere cosa significhi, sospetto che sia un messaggio che è tempo che le spine si conficchino di nuovo in alcuni dei coglioni più meritevoli di Approdo del Re.

Se non ricordi, è stata la Regina di Spine a far scivolare il veleno nella tazza di Joffrey e a pianificare l'omicidio del suo futuro genero e attuale re insieme a Ditocorto. Dopo l'avvertimento velato di uscire dalla città, Olenna ha obbedito poiché ha vissuto troppo a lungo per non essere prudente. Tuttavia, sospetto che potrebbe costituire un potente alibi se riesce a organizzare un'altra tazza di roba soffocante, o peggio, per il nuovo potere dietro il trono di Approdo del Re. Forse anche uccidere Tommen? Con la discendenza dei Baratheon davvero scomparsa e anche il falso creato da Cersei, sarebbe stata l'anarchia nei regni quando l'Alto Passero avrebbe perso la presa su un monarca credulone.

Quindi, prima di partire, Olenna ha ottenuto alcuni colpi d'addio a Cersei, che potrebbero essere stati i momenti positivi della serata.

“Loras marcisce in cella a causa tua; l'Alto Passero governa la città a causa tua; le nostre due antiche case rischiano di crollare a causa tua e della tua stupidità”. Amen, predicalo, sorella!

“Mi chiedo se sei la persona peggiore che abbia mai incontrato? A una certa età, è difficile da ricordare, ma i veri vili si distinguono nel corso degli anni'. Beh, anche Joffrey era piuttosto cattivo, Olenna...

“Cosa farai allora? Non hai supporto. Tuo fratello se n'è andato, l'Alto Passero ci ha pensato. Il resto della tua famiglia ti ha abbandonato; la gente ti disprezza. Sei circondato da nemici, migliaia di loro. Li ucciderai tutti da solo? Hai perso Cersei, è l'unica gioia che ho potuto trovare in tutta questa miseria'. Giorno-yum.

Questo è il motivo per cui amiamo Diana Rigg e la Regina di Spine, anche nell'apparente sconfitta, le sue ustioni acide fino all'osso. Eppure, potrebbe esserci del metodo nella sua bellezza. Oltre a dare a Cersei le bastonate verbali che ha chiesto dall'inizio della stagione 5, ho la sensazione che questo sia di nuovo parte del piano B senza parole di Margaery e Olenna. Qualunque macchinazione Olenna abbia da lontano, probabilmente aiuterà un bel po' se fa innervosire Cersei spingendola così in profondità nell'angolo che quando i Passeri verranno per il suo processo, uscirà oscillante. Più i Lannister agiscono incautamente e stupidamente, meno è probabile che qualcuno guardi le donne Tyrell.

E per essere sicuri, Cersei ora si sente più sola che mai e sarà pronta per il sangue la prossima settimana.

Inoltre, Jaime Lannister e Brynden Tully (il Pesce Nero) cercano di andare in crociera per combattere. È stata una scena meravigliosa in quanto i Frey ci hanno ricordato ancora una volta perché li odiamo, dimostrando allo stesso tempo quanto siano inadeguati senza che Walder pianificasse per loro. Formando l'assedio più stupido mai tentato in televisione, sono uno spettacolo pietoso mentre tentano di contrattare affinché Brynden rinunci alle sue pretese su Delta delle Acque, per timore di uccidere suo nipote Edmure. Purtroppo, è un altro episodio che dà a un grande attore come Tobias Menzies poco con cui lavorare, ma Clive Russell è superbo poiché accetta amaramente il destino di Edmure, dato che probabilmente saranno tutti appesi alle corde di Frey a questo ritmo.

Jaime mostra anche per i Frey quasi lo stesso disprezzo di noi spettatori poiché disapprova chiaramente le loro tattiche nei confronti di Edmure e dà a uno dei figli di Walder un pestaggio in ritardo. Tuttavia, sono rimasto un po' sorpreso da quanto Jaime fosse impreparato a trattare con Brynden. Il Blackfish lo istruisce in questioni d'onore e rivela che terrà Delta delle Acque per due anni piuttosto che arrendersi ai Frey. Deride anche Jaime per aver infranto l'ennesimo giuramento di restituire Sansa e Arya Stark all'ormai morta Catelyn.

Comunque sia, mi aspettavo che Jaime ricordasse parte del suo debito nei confronti sia di Cat che di Brienne, cosa che sembrava prendere molto sul serio nella terza e nella quarta stagione. Ora sembra che abbia il pilota automatico e stia aspettando di tornare nel letto di Cersei. Sembra un'opportunità sprecata per Jaime di realizzare il suo potenziale migliore che si verifica quando è lontano dalla presenza di Cersei. Ma ehi, almeno abbiamo ottenuto che Bronn fosse Bronn e che finalmente dicesse a uno di questi ragazzini ricchi di capelli d'oro che a nessuno importa dei Lannister e dei loro debiti.

L'altro momento clou della serata è che dopo due settimane si torna finalmente ai giochi di potere al Nord. Sì, è facile dire in questi giorni che il Team Jon e Sansa potrebbero benissimo essere gli MVP della stagione 6. Sembrerebbe anche che non dovremmo più pensare alle distanze percorse così tanto, poiché i due fratelli Stark riuniti e Ser Davos Seaworth giro intorno a quello che ammonta a circa un terzo di un continente nell'arco di 30 minuti. E fortunatamente, il montaggio esteso è così divertente nelle sue complessità stratificate che la rapidità con cui questa trama si sta muovendo è discutibile.

La prima tappa del tour strisciante è Bear Island. E dopo sei stagioni, vedere finalmente questo piccolo angolo del mondo di George R.R. Martin messo sullo schermo è davvero soddisfacente. Per coloro che potrebbero dimenticare chi sono i Mormont, questa scena fa un ottimo lavoro nel ricordarcelo. Lo zio di questa giovane ragazza era l'uomo che divenne il Lord Comandante Jeor Mormont, il duro come il ghiaccio che era il predecessore di Jon e mentore amabilmente burbero al Castello Nero. Quello che non viene menzionato è che il figlio di Jeor, e quindi il cugino di questa giovane ragazza, è ser Jorah Mormont, il triste e adorabile sacco a pelo che proprio non riesce a trovare una pausa nel suo amore eterno e non corrisposto per Daenerys Targaryen, che è un po' appropriato per il Mormont che vive in autoesilio, per timore che Ned Stark si sia preso la testa per commercio di schiavitù.

E come solo accennato nello show, il motivo per cui una bambina di 10 anni ora si occupa di Bear Island è perché sua madre è morta sotto la guida di King Robb... e semplicemente non era sua madre. Sia la mamma Orsa che la sorella maggiore e adulta del clan Mormont (una delle poche casate che rispetta l'uguaglianza delle donne nel suo lignaggio) sono morte insieme a Robb e Cat al Red Wedding. Quindi, dopo aver perso due di questi eredi al seggio dell'Isola dell'Orso mentre era al servizio degli Stark, è probabile che la famiglia ora diffida di una Stark che è davvero una Neve, e un'altra che si è sposata due volte nelle famiglie dei suoi nemici, compreso quello che ora sta pianificando di spodestare ed eseguire.

Spetta a Davos spiegare la situazione degli Estranei, che in realtà dovrebbe essere l'argomento di Jon per ogni casata del nord dopo questo (ma stranamente non lo è), e solo perché abbiamo amato così tanti personaggi Mormont in passato, il supporto comico di 62 cavalieri Mormont è ancora emozionante adesso. Ma sembrerebbe nella serie televisiva, almeno, il Nord non lo ricorda.

So che alcuni nella nostra sezione commenti fanno una smorfia quando parlo dei libri, ma per contestualizzare le scelte gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss make, va notato quando fanno deviazioni chiare e distinte. E questo è sorprendente. Nei romanzi, il Nord ricorda davvero, e c'è una profonda trama secondaria di grandi casate del nord come i Manderly che pianificano segretamente di rovesciare i Bolton dall'interno di Winterfell mentre Stannis (e presumibilmente un giorno, Jon) marciano dall'esterno. Tuttavia, anche i Mormont di supporto mostrano riluttanza a ricordare la loro fedeltà a Casa Stark nella serie TV, e tutti gli altri mostrano completa apatia nell'unire le forze con la banda di bruti di Jon Snow.

È uno sviluppo inaspettato... ma intrigante. Il Nord ha sofferto molto per aver seguito Robb Stark in guerra. Non ha mai perso una battaglia, ma tutti i suoi uomini più fedeli sono comunque morti ai Gemelli. Perché i figli di entrambe le casate nobiliari e il loro popolo dovrebbero rischiare la vita per un battibecco tra Stark e Bolton? L'unico quid pro quo che penso anche Jon e Sansa non abbiano tirato fuori è che i Bolton hanno contribuito a uccidere così tanti membri della famiglia dei nordisti al Red Wedding. È stato Roose Bolton a partecipare al tradimento insieme a Walder Frey che li ha lasciati tutti senza padri o fratelli, o figli, e nemmeno madri e sorelle. Inoltre, Ramsay è più matto di una torta di frutta. Vogliono davvero? quella creatura essere il loro guardiano e signore supremo per il resto della loro vita, specialmente con l'inverno dietro l'angolo?

Ma l'apparente riluttanza mette Sansa e Jon in una situazione tragica. Sta diventando chiaro che Sansa mentire a Jon non riguardava tanto il seminare discordia tra gli Stark quanto Sansa in un modo molto baeliano che taceva da Jon che aveva Ditocorto nella tasca posteriore. Quasi indubbiamente, la lettera che Sansa ha scritto in solitudine sarà invogliata a Ditocorto, implorando con riluttanza il suo sostegno per combattere Ramsay Bolton.

E sfortunatamente, ne avranno bisogno dal momento che il Nord si è dimenticato Game of Thrones . In effetti, è sconcertante vedere che Jon Snow è il tattico temerario in questa situazione. Nonostante abbia visto molte battaglie, sta volontariamente ripetendo lo stesso dannato errore di Stannis Baratheon - sono persino accampati nello stesso punto! - dove assedierebbe Winterfell con un esercito impreparato e insufficiente.

Quindi sta diventando ovvio che Sansa prometterà a Ditocorto qualcosa per ottenere il suo sostegno per combattere per la loro pretesa su Winterfell, e deve essere qualcosa di sostanziale se non ha voluto dirlo o consultare Jon al riguardo. E ho paura di sapere cos'è. Perché se nel nono episodio Jon e Sansa sconfiggono Ramsay con l'assist dell'ultimo minuto della Vale, poi nel decimo capitolo, Ditocorto arriverà a fare il suo prezzo.

Poi di nuovo, potrebbe essere tutto discutibile dal momento che Yara e Theon sembrano decisi a offrire le loro 1.000 navi a Daenerys. Se funziona, allora le mie previsioni erano sbagliate e Dany atterrerà al nord invece che al sud. Se ciò accadesse, dopo aver arrostito umoristicamente Euron Greyjoy vivo mentre i suoi uomini continuano a costruire le loro stupide navi, Daenerys volgerebbe gli occhi su Winterfell... dove gli Stark che probabilmente staranno ancora ripulendo i cadaveri dai loro bastioni. Questo potrebbe diventare brutto molto velocemente. Benioff e Weiss potrebbero essere seri sul fatto che saranno rimasti solo 13 episodi dopo questa stagione!

Nel complesso, c'era molto da digerire nel Nord, ad Approdo del Re, e nell'agrodolce revival della chiesa all'aperto del Mastino. Tuttavia, quel cliffhanger di Arya potrebbe essere il peggior tipo di trama che penzola ancora su Game of Thrones , ed è quasi certamente il momento peggiore di tutta la sesta stagione finora. Se fosse successo la scorsa settimana, probabilmente avrebbe rovinato l'intero episodio. Per 'The Broken Man', non è così dannoso... ma temo che la serie lo faccia di nuovo, specialmente con l'avvicinarsi del finale di una nuova stagione.

Basti dire che questo è stato un episodio a quattro stelle che ha visto il suo fascino drasticamente abbassato nei suoi momenti finali. E faremmo meglio a non vedere sangue CGI in prima persona che si riversa sull'obiettivo nel decimo episodio.