God of War: Ascension (PS3), recensione

Piattaforma: PS3

Editore: Sony Computer Entertainment

Sviluppatore: SCE Santa Monica Studio



Categoria: Hack and slash, azione e avventura

Dal momento in cui Kratos ha strappato le ali di Icarus durante il volo in Dio della guerra II e poi li ha attaccati sulla sua schiena ed è volato via da lì come se niente fosse successo, sapevo che il Dio della guerra serie sarebbe una delle cose più incredibili che siano mai accadute ai giochi. Ho bei ricordi di quando ho scambiato il controllo di Kratos con il mio migliore amico al liceo e ho urlato a tutti sullo schermo 'Succhiami le catene'; e poi prontamente facendole succhiare le mie catene. Sembrava passare molto tempo, ma l'attesissimo prequel dell'originale Dio della guerra la trilogia è finalmente arrivata. Quindi, come fa Ascension a reggere il resto dell'incredibile eredità di God of War?

Ascension segna il ritorno del guerriero spartano Kratos, che è facilmente il personaggio più arrabbiato e spietato nella storia dei videogiochi. Questa puntata segue Kratos in una missione per recidere i suoi legami con il dio della guerra, Ares, uccidendo le tre Furie che affliggono Kratos con false illusioni; tutto ciò porta agli eventi in Dio della guerra . Mi è piaciuto il focus sulla ricerca della redenzione di Kratos qui, ma la storia manca di quella potente intensità dei giochi passati della serie, come la follia affamata di vendetta di dare la caccia e uccidere Zeus, il Dio di tutti gli dei. Sembra molto più in linea con una narrativa secondaria, simile a Chains of Olympus o Ghost of Sparta su Sony PSP, piuttosto che una trama degna della trama della console principale. Tuttavia, la ricerca della vendetta contro le Furie porta ad alcuni momenti davvero grandiosi, come i trucchi mentali incredibilmente ingannevoli che le Furie giocano su Kratos, comprese scene con donne nude che cercano di sedurlo o il generale spartano che incorona Kratos come il più grande guerriero del loro clan . Kratos non è mai stato così bello come qui in Ascension e l'impareggiabile presentazione ha la classica rifinitura grafica e brillantezza di God of War.

Penso che uno dei motivi principali alcuni Dio della guerra i veterani potrebbero essere un po' delusi da Ascension è che Santa Monica Studio ha fissato un livello così irraggiungibile con God of War III che quasi tutto ciò a cui potevano pensare impallidirebbe al confronto. Ma a difesa del gioco, non so come seguirei un'epica battaglia contro un boss con Cronos di montagna residente o cavare gli occhi di Poseidone con i pollici per quella materia. A dire il vero, Ascension inizia con un inizio abbastanza lento e una volta che finalmente inizia a crescere un po' di vapore, la storia del gioco ci catapulta in un flashback che attraversa diversi capitoli, durante il quale l'azione è costretta a ricostruirsi da capo. . In questa luce, il gioco sembra davvero un prequel della follia che verrà dai giochi successivi della serie, e se fosse stato rilasciato come tale, sarebbe potuto sembrare un po' più impressionante. Fortunatamente, gli ultimi capitoli del gioco riescono a portare le cose a livelli di meraviglia più attesi e colossali.

Ascesa del dio della guerra introduce alcune nuove meccaniche di gioco nel Dio della guerra serie che sono molto lodevoli e, per la maggior parte, hanno accolto con favore le aggiunte al classico gameplay d'azione. Senza dubbio, il meglio di queste nuove funzionalità riguarda l'Amuleto di Uroborus, che consente a Kratos di riavvolgere o far avanzare velocemente il tempo e, in effetti, di guarire o far decadere alcune strutture intorno all'ambiente. Questa dinamica di decadimento/guarigione è un'aggiunta meravigliosa al gioco e crea enigmi ambientali davvero fantastici. In un caso, avevo bisogno di passare da un lampadario all'altro, con uno spazio apparentemente impossibile tra i due. Riavvolgendo il tempo e facendo decadere la stanza, sono stato in grado di saltare attraverso una serie di sezioni del soffitto fatiscenti e cadenti, prima che il tempo si invertisse e il secondo lampadario tornasse al suo posto. Puoi persino usare l'Amuleto di Uroborus per rallentare i nemici durante il combattimento o ricostruire forzieri rotti per un'esplosione di sfere rosse.

Kratos farà anche molte scivolate in discesa in Ascension, il che non sembrerebbe così strano se questo particolare elemento di gioco non fosse abusato a volte: quasi per un errore. A volte sembrava che non si potessero fare due passi senza che Kratos iniziasse a scivolare di nuovo giù da un'altra struttura. Tuttavia, questo non vuol dire che uno Slip 'n Sliding Kratos non possa mai sembrare incredibilmente tosto mentre lo fa. Ad un certo punto all'inizio del gioco, Kratos avrà il compito di scatenare tre giganti serpenti di pietra, per ruotare un'enorme leva della torre e ottenere l'ingresso all'Oracolo di Delfi. Questo lungo capitolo ti fa cavalcare su serpenti giganteschi, scivolando lungo i loro corpi e saltando sui buchi delle loro squame in una raffica ininterrotta di azione frenetica ed eventi di prese fluide.

L'Ascensione ci ricorda perché Dio della guerra dovrebbe essere l'unico franchise di videogiochi a cui è consentito incorporare Quick Time Events, poiché il gioco esegue ognuno in modo assolutamente impeccabile. Ci sono anche nuovi QTE 'senza pulsanti', che ti sfidano a eseguire uccisioni cinematografiche senza alcuna istruzione sullo schermo. All'inizio può richiedere un po' di tempo per abituarsi, poiché a volte non si è esattamente sicuri di aver partecipato a uno di questi eventi o meno, ma una volta che si ha un'idea di come funzionano, i QTE senza pulsanti aggiungono un interessante, nuova dinamica per il gioco e ti fa sentire più in controllo di Kratos durante questi momenti potenti. E a proposito, le animazioni di uccisione sono sanguinose e brutali come sempre, con il sempre creativo Kratos che trova modi nuovi e creativi per pugnalare un nemico in faccia con le sue stesse corna. Un altro bel tocco al gioco è che Kratos ora può semplicemente sfondare le cime di quei grandi forzieri di pietra che contengono Gorgon Eyes e Phoenix Feathers, invece di aprirli lentamente con le mani. Questa sembra molto più la velocità per qualcuno che è abituato a sconfiggere colossali titani del rock e dormire con le donne più belle del mondo tutto in un solo pomeriggio.

Uno dei punti deboli in Ascesa del dio della guerra sono le abilità elementali magiche che Kratos può usare per aumentare le sue Lame del Caos. Man mano che avanzi nel gioco, Kratos guadagnerà fino a quattro poteri elementali, tra cui il fuoco di Ares, il ghiaccio di Poseidone, il fulmine di Zeus e l'anima di Ade. Questi per lo più aggiungono solo un rivestimento infuocato o elettrico alle tue lame e sbloccano un attacco di potenza aggiuntivo che puoi eseguire premendo R2. Una buona idea in teoria, ma un po' carente nell'esecuzione. Ad esempio, a un certo punto ho incontrato due nemici che brandivano questi enormi martelli da ghiaccio. Ok, ho pensato, userò il mio Fuoco di Ares per combattere i loro attacchi di ghiaccio! Ma con mia grande delusione, entrambi i miei poteri di fuoco e ghiaccio sembravano funzionare ugualmente bene su questi ragazzi e comunque non riuscivo a vedere molta differenza tra nessuno di loro. In realtà mi sarebbe piaciuto vedere quel tipo di pensiero strategico aggiunto al combattimento di base e senza cervello. Ogni volta che impari un'altra di queste abilità, dovrai completare un piccolo giro di prova con le stesse noiose ondate di nemici e nella stessa identica ambientazione chiusa che, alla terza o quarta volta, sembra davvero ripetitiva.

Il combattimento è molto più ridotto qui che in God of War III, il che non è necessariamente una cosa negativa; nel complesso, il gioco è probabilmente il capitolo più semplice della serie, anche in modalità difficile. Il tuo misuratore di rabbia è tornato e si riempie e si scatena automaticamente mentre costruisci quelle catene combo tagliando i nemici. Ma a parte questo, Kratos dovrà fare affidamento esclusivamente sulle sue Blades of Chaos per la maggior parte del gioco. Per un po' di varietà, puoi raccogliere diverse armi in giro nel mondo di gioco, come giavellotti, scudi e mazze e usarle per un po' finché non si rompono. Purtroppo, questo sembra più un espediente che qualcosa progettato per aiutarti effettivamente e le armi secondarie spesso diventeranno più fastidiose a volte, raccogliendole accidentalmente o usandole in combattimento quando non volevi.

Infine, forse ancora più controverso del ridicolo scandalo del nome del trofeo 'Bros before Hoes', è stato l'annuncio che Ascensione presenterebbe il primo componente multiplayer in a Dio della guerra gioco; e fondamentalmente si svolge come ti aspetteresti. In linea con l'idea dei poteri elementali mal concepita, i giocatori sceglieranno di allinearsi con una delle quattro divinità (Zeus, Ares, Ade o Poseidone), che influenza i tipi di poteri che saranno in grado di sfruttare. Tuttavia, puoi cambiare la tua divinità in qualsiasi momento visitando l'area dell'hub dell'Olimpo e la tua scelta non ha davvero un impatto eccessivo sui diversi scenari a squadre. Il combattimento nel multiplayer di Ascension è decente e tutto, ma i design della mappa NON funzionano in questo tipo di ambientazione e ho sempre pensato che sarebbe stata una giornata fredda all'Inferno prima di vedere le parole 'God of War' e 'catturare il flag” usato nella stessa frase. Altri tipi di partite come Favor of the Gods (raccolta di sfere) e Match of the Champions (match di morte di base) possono essere incostanti, ma la sorpresa cooperativa a 2 giocatori Trial of the Gods è in realtà piuttosto interessante.

Potrei sembrare un po' pignolo in questa recensione, ma la cosa principale che devi ricordare qui è che Ascension è ancora un gioco di God of War e, se non il migliore, è un buon capitolo della serie; campionati meglio della maggior parte degli altri titoli del genere hack and slash. Il gioco prende alcune possibilità e la maggior parte paga. Ma Ascension non si allontana mai dalle meccaniche di gioco di base e dalla furia infusa di combo che tutti conosciamo e amiamo. Ho avuto bisogno di qualcosa per curare la mia correzione di God of War per molto tempo e breve, dolce e dritto al punto, God of War: Ascension è proprio quello che lo Spartan ha ordinato. Ora speriamo in God of War IV!

Storia – 7/10

Grafica – 10/10

Gioco – 8/10

Musica – 10/10

Multigiocatore – 5/10

Rigiocabilità – 9/10

Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter per tutti gli aggiornamenti di notizie relative al mondo dei geek. E Google+ , se questo è il tuo genere!

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.