Godzilla 1998: cosa è andato storto con il film di Roland Emmerich?

Dopo Godzilla è stato decisamente spento solo per la seconda volta nella sua carriera di allora 40 anni alla fine del Godzilla vs. Destoroyah , Tomoyuki Tanaka di Toho ha annunciato che lo studio avrebbe dato una pausa alla loro mucca da mungere. Questo è successo diverse volte nella carriera di Godzilla. Lo avevano fatto prima, nel 1975 e nel 1995, quindi non c'era panico diffuso alla notizia. Lascia che il Grosso si prenda una piccola vacanza o qualcosa del genere. Ma non ha mai detto che Godzilla si sarebbe preso quella vacanza a Manhattan.

Dopo aver annunciato la pausa, Tanaka si è voltata e ha venduto i diritti di licenza a Sony su base limitata per quello che doveva essere un accordo di tre film. Sony si è subito messa al lavoro, coinvolgendo la squadra infallibile di Roland Emmerich e Dean Devlin, che all'epoca erano ancora in testa il mega-successo della loro Giorno dell'Indipendenza . È stato un incontro da sogno, giusto? Emmerich e Devlin ovviamente avevano un debole per la distruzione di massa, quindi perché non consegnare loro una proprietà consolidata su un mostro il cui gusto per la distruzione di massa potrebbe concettualmente superare il proprio?

Alla coppia è stato assegnato un budget sbalorditivo, con un cast stellare che i giovani vorrebbero (inclusi Matthew Broderick e la maggior parte dei I Simpson ' cast), ha arrangiato una colonna sonora killer e ha iniziato a far esplodere New York. La macchina pubblicitaria di Sony è andata in overdrive, il pubblico è diventato molto eccitato, la merce ha iniziato ad apparire sugli scaffali dei negozi e una nuova serie di cartoni animati tie andato in produzione. Era una cosa certa. Poi, nel 1998, il film è uscito nelle sale, dove si è subito schiantato e bruciato. Quando il film viene ricordato oggi, di solito è con sogghigno e derisione.



I piani per questi due sequel sono stati rapidamente scartati. Toho ha strappato i diritti di licenza a Sony e ha immediatamente iniziato a controllare i danni spingendo avanti con i propri Godzilla 2000 nel tentativo di rimettere in carreggiata la vera serie. C'è anche un furbo e sprezzante colpo al film Emmerich/Devlin all'inizio del 2001 Godzilla, Mothra, King Ghidorah: Giant Monsters All Out Attack . Dopo aver sentito di un mostro che ha attaccato la costa orientale degli Stati Uniti nel 1998, uno studente chiede: 'Quello era Godzilla, giusto?' Un compagno di studi risponde: 'Gli americani dicono che lo era, ma i ragazzi qui hanno i loro dubbi'.

Allora, cos'è successo?

Prima di tutto, Devlin ed Emmerich hanno commesso lo stesso errore stupido che avrebbe fatto Peter Jackson quando ha deciso di rifare King Kong . Nell'originale del 1933, Kong era una figura mitologica, una leggenda, un personaggio di una fiaba che era ancora più umano di qualsiasi attore umano intorno a lui. Anche se ha fatto molto per attenersi (fino a un certo punto) alla sceneggiatura originale, alla fine Jackson's Kong era, beh, solo un grosso gorilla.

Allo stesso modo, dal suo debutto nel 1954, Godzilla è sempre stato un mito, un'allegoria, un simbolo e un'incarnazione della recente storia giapponese. Anche se il suo personaggio è cambiato nel corso della serie (da demone vendicativo a salvatore e viceversa) tutte queste cose sono rimaste coerenti. Tanto che sono stati scritti innumerevoli articoli accademici nel tentativo di interpretare ciò che Godzilla rappresenta.

Come reimmaginato da Emmerich e Devlin, Godzilla non era altro che un dinosauro mutato. Che quello con cui abbiamo a che fare sia semplicemente un grosso animale che si comporta come un grosso animale è un punto che il personaggio di Matthew Broderick fa ripetutamente durante il film. Le immagini di Toho (come l'originale Kong) ci hanno dato motivo di preoccuparci di Godzilla perché sapeva cosa stava facendo. Aveva uno scopo. Era più simile al fatto che il pitbull di uno sconosciuto si scatenasse e rovesciasse i bidoni della spazzatura.

È persino enfatizzato dal design rinnovato del mostro, che non ha alcuna somiglianza con nessun Godzilla che conosciamo. Le gambe grosse sono sparite, le spine posteriori sono sparite, gli occhi crudeli e umanoidi sono spariti. Quello che è, in breve, è un semplice vecchio allosauro (o come lo chiamano i paleontologi di questi tempi). Il profilo di Godzilla è sempre stato assolutamente unico e inconfondibile, ma questa cosa qui? Ho visto le foto nei libri sui dinosauri quando ero bambino. Voglio dire, Cristo, non respira nemmeno fuoco radioattivo!

Poi c'è la domanda sugli effetti. Senza buttarsi a capofitto nell'inutile dibattito sulla CGI, il modello del 1998 Godzilla era una creazione CG allo stato dell'arte. Era liscio e liscio e virtualmente iperrealistico (e per la mia mente comunque completamente senza vita). Al momento dell'uscita del film era abbagliante. Ma il problema con qualsiasi cosa allo stato dell'arte, in particolare il computer FX, è che hanno una durata di conservazione molto breve. Ci vorrà solo un batter d'occhio prima che arrivi la prossima generazione di effetti digitali, lasciando tutto ciò che l'ha preceduta con un aspetto goffo, sciocco e triste (ricorda uomo del tosaerba ?) Dimentica 20 anni, quando arrivi a quattro o cinque anni dopo, le cose possono iniziare a sembrare piuttosto polverose. Un uomo con una tuta di gomma, per quanto molti possano deriderlo, è eterno. Anche gli squallidi Toho Godzilla degli anni '70 avevano più personalità di questa cosa, e sembravano molto più reali e presenti perché lo erano.

C'era un problema molto più grande in corso con Emmerich/Devlin Godzilla , tuttavia. Per tutti gli ascensori e i furti da altri film migliori sparsi ovunque Godzilla (l'ultima volta che ho fatto una lista ho contato almeno 40 idee individuali prese da tutto da Larry Cohen's D: Il serpente alato per mascelle ), nel suo cuore l'Emmerich/Devlin Godzilla non è nemmeno un remake di Godzilla .

Considera le ossa nude della trama dopo aver raschiato via tutte le assurdità della soap opera circostante: i test nucleari risvegliano una creatura preistorica anfibia. Spinto da qualche impulso primordiale si mette alla ricerca del suo terreno di riproduzione naturale. Lungo la strada distrugge alcune navi e città costiere, e quando questi rapporti vengono raccolti, diventa presto ovvio per le autorità che la creatura è diretta a New York. Si schianta contro le banchine del porto di New York e calpesta Manhattan dove, come fanno queste cose, provoca il caos (incluso camminare attraverso un edificio, lasciando un buco a forma di mostro). Sia gli scienziati che i militari si affrettano a fermarlo, ma scoprono che ha la fastidiosa capacità, per quanto grande, di scomparire per lunghi periodi. Alla fine lo rintracciano in un famoso punto di riferimento di New York dove, dopo che i nostri eroi sono stati messi in grave pericolo per alcuni istanti, i militari distruggono il mostro.

Sembra giusto, vero? Il problema è che questa è la sinossi della trama del 1953 La Bestia da 20.000 braccia .

Sì, sembra quello studente all'inizio del 2001 Godzilla, Mothra, King Ghidorah dopotutto aveva ragione, e non era proprio Godzilla con cui avevamo a che fare.

Ora scontato, Emmerich e Devlin ovviamente conoscono la loro storia di film di serie B, e in questo caso potrebbero essere stati a conoscenza Bestia da 20.000 braccia (insieme a King Kong ) è stata un'ispirazione fondamentale per gli anni '54 Gojira , ma ciò non cambia il fatto che, nonostante l'uso del nome, quello che hanno fatto è stato un reboot del film del 1953, non il film del 1954 o uno qualsiasi dei Godzilla film che seguirono.

Forse è stata una decisione di marketing. Forse la squadra voleva rifare dall'inizio (che avrebbe permesso loro di fregare selvaggiamente il grande Ray Harryhausen per la seconda volta senza dargli una leccata di credito o pagarlo un centesimo) ma ho pensato che 'Godzilla' avrebbe significato un botteghino migliore in termini di riconoscimento del nome da solo. O forse erano solo confusi.

'Penso che parte del problema più grande sia stato che ho spinto Roland a fare il film perché ero un grande fan di Godzilla', ha detto Dean Devlin. Syfy Wire nel 2018. “Sono cresciuto con Godzilla e non era qualcosa con cui Roland era cresciuto. Non aveva una grande passione per Godzilla. È stato in grado di trovare una storia con me che potesse appassionarsi ed era appassionato del film che abbiamo realizzato, ma questa era la sua opinione su di esso invece di onorare l'eredità di Godzilla in un modo che avrebbe reso le persone che amavano Godzilla contento.'

Quando arrivi al punto, la vera maledizione di fronte a qualsiasi tentativo di creare un Godzilla americanizzato è semplice. Sebbene sia stato ispirato da due film americani, quando Tanaka ha avuto l'idea di realizzare un film sui mostri (il primo in Giappone all'epoca) ha insistito sul fatto che ci fosse qualcosa che rendesse il mostro in questione unicamente giapponese. A tal fine i suoi scrittori hanno inventato una creatura che rappresentava l'orrore non solo di Hiroshima e Nagazaki, ma dei vicini test della bomba H che seguirono la guerra. Con il progredire della serie, i film hanno affrontato altri problemi che il Giappone deve affrontare in questo momento, dalla decisione di utilizzare l'energia nucleare per l'ambiente al ruolo del Giappone nel mondo. Inoltre, la serie, in modo contorto, è rimasta consapevole della propria storia e mitologia, anche se è stata riscritta di decennio in decennio.

Uno dei motivi per cui Godzilla i film sembrano così stupidi al pubblico americano è che questa autocoscienza e le profonde radici specificamente giapponesi sono state spesso eliminate dai distributori americani o sono state semplicemente perse dal pubblico americano. La maggior parte dei tentativi di americanizzare Godzilla finiscono per spogliare tutto ciò che rappresenta per il suo pubblico originale, e nel caso del film del 1998, questo non ci ha lasciato altro che un grande dinosauro mutato.