Guardiani della Galassia: Vin Diesel pensa che il film spinoff di Groot sia inevitabile

Mentre il Marvel Cinematic Universe ha un'impressionante cavalcata di giocatori nel suo territorio multimediale in continua espansione, uno di questi membri nella megastar Vin Diesel, si manifesta puramente come una voce prestata al personaggio digitale Groot nel 2014 Guardiani della Galassia . Tuttavia, il concerto è di alto profilo tanto quanto il talento sullo schermo, soprattutto da quando Groot, insieme al collega doppiatore di Rocket Raccoon di Bradley Cooper, ha creato un duo digitale che probabilmente ha rubato il film. Ora, a mesi di distanza dall'uscita del sequel, Diesel riflette sull'idea di uno spin-off solista.

In un'intervista a MTV International , Vin Diesel ha risposto ad alcune domande relative alla Marvel. Mentre il suo alieno arboreo antropomorfo Groot è tornato (anche se in forma 'baby') nel mese di maggio Guardiani della Galassia Vol. 2 , ha scherzosamente descritto un ipotetico incontro particolarmente intrigante tra (un presumibilmente adulto) Groot e Hulk, dal momento che Groot è prenotato per unirsi a molti altri dalla cavalcata MCU nel megamovie del 2018 Avengers: Infinity War . Tuttavia, una domanda su un film spin-off di Groot ha prodotto risposte promettenti. Secondo Diesel:

“È qualcosa che [ Guardiani scrittore/regista] James Gunn ha parlato ed è qualcosa che so che gli piacerebbe fare. Certo, penso che potrebbe essere molto interessante.Penso che sia inevitabile.Aggiungendo: 'Penso a ciò che la Marvel ha fatto, principalmente a ciò che ha fatto James Gunn, per rendersi conto che il personaggio ha superato ogni aspettativa'.



Precedendo la maggior parte della formazione della Marvel, Groot è stato introdotto in Racconti per stupire #13 , datato novembre 1960. Tuttavia, l'imponente colosso Flora proveniente dal Pianeta X ha trascorso mezzo secolo in relativa oscurità fino a quando non si è unito alla formazione principale del rilancio del 2008 di Guardiani della Galassia su cui si basano principalmente i film. Da allora, Groot è diventato un amato punto fermo della Marvel, specialmente con la sua sincera, ma esilarante collaborazione con Rocket Raccoon; qualcosa che è aumentato esponenzialmente dopo il 2014 Guardiani il film ha visto persino fan non comici pronunciare la sua frase solitaria, 'I am Groot'. Come aggiunge Diesel:

'È un personaggio così interessante e c'è così tanto da imparare su di lui'. Aggiungendo: 'Mi piacerebbe tornare sul suo pianeta e saperne di più su di lui e il mondo lo farebbe. È davvero un genio in molti livelli, è solo che possiamo sentirlo dire 'I am Groot' solo a causa del nostro livello di sofisticatezza, non del suo'.

Naturalmente, la risposta di buon auspicio di Diesel è tutt'altro che una conferma sostanziale dei piani per uno sforzo solista incentrato su Groot. Resta il fatto che la Marvel è curatrice meticolosa delle loro proprietà, in particolare con i tempi delle loro offerte cinematografiche. Questo luglio Spider-Man: Ritorno a casa sarà il primissimo film di eroi solisti MCU a spin-off di un personaggio introdotto in un altro film (con il nuovo Spidey di Tom Holland che debutterà nel 2016 Capitan America guerra civile ), con il 2018 Pantera nera presto per seguire l'esempio. I Marvel Studios hanno attualmente 9 film prenotati per il botteghino, arrivando al sequel preventivamente pianificato per Spider-Man: Ritorno a casa nel 2019. Pertanto, anche se lo spinoff di Groot dovesse essere realizzato, possiamo tranquillamente presumere che non arriverà prima del 2020.

Guardiani della Galassia Vol 2. è impostato per inserire 'Awesome Mix Vol 2' nel registratore a cassette del Milano quando arriverà nelle sale il 5 maggio. Dai un'occhiata all'intervista qui sotto!