Ave Cesare! Guida di riferimento ai film classici

Questo articolo contiene alcuni spoiler.

Salve, Cesare! è l'ultimo film dei fratelli Coen e, sotto tutti i punti di vista, il loro più leggero in oltre mezzo decennio. Dopo otto anni di cupa riflessione, da Un uomo serio attraverso Vero coraggio e All'interno di Llewyn Davis , sono tornati a quelli che loro stessi hanno affettuosamente soprannominato i loro film 'Numbskull'.

Originariamente concepito come una trilogia, puoi individuare queste puntate a causa della loro impassibile assurdità e della loro propensione a lanciare George Clooney come il più scemo degli idioti: O fratello, dove sei?; Crudeltà intollerabile; Brucia dopo aver letto . Tuttavia, ben prima Bruciare o anche il loro Oscar vince per Non è un paese per vecchi , la terza parte originale di questa serie doveva essere Salve, Cesare! , una commedia dell'ignoranza e degli scherzi sullo sfondo della vecchia Hollywood.



In parti uguali lettera d'amore e beffarda presa in giro del sistema dello studio che ha prodotto tanti sogni ad occhi aperti come le manie dei supereroi e dei tentpole di oggi, c'è un vero senso di travolgente nostalgia da parte dei Coen, specialmente per quanto riguarda la MGM. In effetti, la trama sembra quasi un ripensamento frammentario rispetto ai fratelli Ethan e Joel che finalmente riescono a fare il loro numero musicale di Stanley Donen o il loro poema epico biblico per un giorno.

Ma quali sono i veri film e le leggende di Hollywood che Salve, Cesare! è pepato con? Unisciti a noi mentre estraiamo 13 riferimenti a vecchi film e pettegolezzi (e giornalisti di gossip!) di quell'epoca...

Salve, Cesare! è Ben-Hur

Il più ovvio 'Easter Egg' è anche il più letterale (fino al sottotitolo): Ben-Hur: una storia di Cristo . Parlando tecnicamente, Ben Hur è in realtà un prodotto letterario degli Stati Uniti del dopoguerra. Ma per la maggior parte delle persone in questi giorni, è quel film in cui Charlton Heston guida una squadra di cavalli bianchi nella scena del carro più elettrizzante (o forse scena d'azione, punto) mai girata. E quel classico della MGM del 1959 è anche un remake di un film muto del 1925 con lo stesso nome.

Entrambi sono famosi per le loro corse di carri e per la pseudo-pietà, ma quello del 1959 ha un grado speciale di affascinante prosciutto poiché presenta l'interpretazione di Heston di una statua di marmo ebraica che si converte al cristianesimo dopo aver incontrato Cristo. Il famoso regista William Wyler ha osservato che 'ci voleva un ebreo per fare un buon film su Cristo', e in effetti il ​​film presenta la religiosità approvata dal comitato che vediamo in Ave Cesare! Inizia anche con la storia di Natale in cui gli angeli fuori dallo schermo visitano i pastori e in seguito presenta Judah Ben-Hur che rende omaggio all'imperatore Tiberio.

Ma il miglior confronto è come i Coen infilzano amorevolmente la scena in cui Ben-Hur (ora schiavo) incontra Cristo e gli viene data dell'acqua nonostante la protesta dei romani intimoriti.

Scarlett Johansson è Esther Williams in La sirena da un milione di dollari

Un altro confronto sul naso è Scarlett Johansson che interpreta una versione sboccata di Brooklyn di Esther Williams, 'Bathing Beauty' e 'Million Dollar Mermaid' della MGM.

A differenza del personaggio di Johansson, Williams era meno incline allo scandalo, anche se era sposata quattro volte e pensava che il suo secondo marito fosse un 'parassita'. Allenandosi negli anni '30 per competere per una medaglia d'oro nel nuoto, Williams perse la sua opportunità quando le Olimpiadi del 1940 e del 1944 sono stati cancellati a causa della seconda guerra mondiale. Per guadagnarsi da vivere, Williams ha cambiato marcia verso l'intrattenimento apparendo in un 'Aquacade' californiano (una rivista musicale nell'acqua). Questo alla fine l'ha portata a diventare una scintillante star del cinema bagnato alla MGM con film come Bellezza al bagno (1944) e La figlia di Nettuno (1949).

Ma Salve, Cesare! sta specificamente annuendo (e forse ridendo?) Sirena da un milione di dollari , un gioiello della corona MGM del 1952 in cui Williams apparentemente è protagonista di un film biografico sulla nuotatrice australiana Annette Kellerman, la giovane donna che ha scioccato il mondo nuotando per la distanza di 26 miglia, e poi ulteriormente indignato indossando un scandaloso costume da bagno intero. Tuttavia, la versione MGM è più memorabile per le scene in cui la Kellerman di Williams fa di tutto per i numeri musicali acquatici che coinvolgono i piedi di pesce a New York e Hollywood.

Channing Tatum è Gene Kelly in On the Town (o Anchors Aweigh)

Anche se Gene Kelly non era certamente una spia comunista (di cui siamo a conoscenza!), questa canzone e ballerino per eccellenza è chiaramente l'ispirazione per Burt Gurney di Channing Tatum. Ovviamente c'erano molte importanti star del cinema con il cappello a cilindro, ma Kelly (come Tatum) era un personaggio sullo schermo molto più atletico rispetto al Fred Astaire, tradizionalmente orientato alla sala da ballo. Anche di qualche anno più giovane, non si limitava a stupire con intricate manovre di tocco; rimbalzava con acrobazie acrobatiche che facevano uso di tutti gli ambienti.

Tatum sta chiaramente cercando di emulare quella capacità di passare dal tip tap al balletto, alle acrobazie in quella che è probabilmente la migliore scena in Salve, Cesare! Dimenticare magico Mike o Step Up ; dare a Tatum un musical e un film di danza con la grazia e l'umorismo dei migliori sforzi di Stanley Donen, che includevano MGM Sette spose per sette fratelli (1954) e il veicolo Gene Kelly Cantando sotto la pioggia (1952).

…. Non includerei quello di Donen in città (1949) come di quel calibro, ma è certamente un classico che vede protagonisti Kelly, Frank Sinatra e Jules Munshin come un trio di marinai che hanno solo un giorno a New York per vedere i luoghi e raccogliere le dame. Questo è ovviamente ciò che Salve, Cesare! il numero fa riferimento. Poi di nuovo, potrebbe anche strizzare l'occhio a Le ancore pesano (1945), interpretato anche da Kelly e Sinatra nel ruolo di cantanti, ballerini e marinai innamorati tutt'intorno.

Ralph Fiennes è George Cukor

Ralph Fiennes ha una delle scene più divertenti del film quando cerca di insegnare al cowboy di Alden Ehrenreich come parlare correttamente per un dramma da salotto. Immaginiamo che un classico della vecchia scuola di Hollywood come George Cukor abbia avuto questo problema più volte nel corso degli anni.

Cukor, anche se a malapena britannico, a volte si comportava ancora come un aristocratico e sicuramente era conosciuto in città per le sue inclinazioni romantiche alternative come uomo gay chiuso. Era anche un brillante narratore che saltava tra drammi in costume, commedie folli e musical, inclusi (ma non limitati a) Piccole donne (1933), Le donne (1939), La storia di Filadelfia (1940), Gaslight Gas (1944), Costolette di Adamo (1949), È nata una stella (1954), e Mia bella signora (1964).

Alla guida di sontuosi spettacoli di altissimo prestigio, Cukor aveva l'abitudine di tirare fuori il meglio da Katharine Hepburn durante tutta la sua carriera, oltre a sapere come fotografare i costumi più squisiti. Basta guardare la clip qui sotto da Mia bella signora con Audrey Hepburn (che molti all'epoca pensavano fosse erroneamente interpretata come la fioraia cockney diventata elegante), e i suoi problemi nella storia con il tirare fuori la giusta affettazione.

Alden Ehrenreich è Roy Rogers (o Gene Autry)

Una delle migliori scoperte in Salve, Cesare! è così che i Coen hanno rivelato un grande talento comico in Alden Ehreneich. Il giovane attore interpreta Hobie Doyle, un cowboy dal viso dolce che sembra più felice quando si siede cantando con la sua chitarra. Il tropo del 'cowboy cantante' era un habitué dei western più gentili del passato. Decisamente più Gene Autry che John Wayne, i Coen sembrerebbero incanalare i cowboy del sabato mattina che hanno preso in mano una chitarra a quattro corde e hanno lanciato la canzone nel loro cuore per i bambini che si sono accalcati nel teatro locale.

Un'altra star occidentale famosa per la sua capacità di cantare al cinema e in televisione era Roy Rogers, che oltre alle sue camicie di paillettes era anche un po' più giovane di Autry (che ha iniziato la sua carriera nei film muti). Rogers è persino apparso in un'immagine dal suono familiare, del 1938 Risplendi, luna del raccolto (1938), di cui potete vedere l'apertura nella clip qui sotto. Tuttavia, Rogers era dell'Ohio mentre Autry, come Doyle, era autenticamente texano al 100%.

J.R. Horne (Curly) è Gabby Hayes

E se Hobie è Gene Autry o Roy Rogers, allora J.R. Horne (che appare come Curly in uno dei film di Hobie) è ovviamente Gabby Hayes. George 'Gabby' Hayes è apparso come assistente di supporto per entrambi gli attori, ed è apparso in oltre 40 film di Roy Rogers per l'avvio. Notevole per la sua cadenza confusa e l'abitudine di mormorare parole senza senso incoerenti al posto del dialogo, Gabby Hayes ha interpretato Gabby Whittaker dozzine di volte per Republic Pictures, spesso con un'ape nel berretto su una cosa incomprensibile o un'altra.

Veronica Osorio è Carmen Miranda

Un'altra classica star del cinema non della scuderia MGM che appare nello spirito in Salve, Cesare! è Carmen Miranda, la bomba brasiliana che è stata per breve tempo la più grande star del cinema di Hollywood durante gli anni della seconda guerra mondiale. Infatti, dopo che la politica del 'buon vicino' del presidente Franklin Roosevelt ha incoraggiato il commercio con l'America Latina, Miranda è diventata una delle più grandi esportazioni di sempre.

Apparsa per la prima volta sulla Great White Way, dove è stata descritta come aver 'salvato Broadway dall'Esposizione Universale' nel 1939, Miranda si è trovata rapidamente ad apparire in 20questoVeicoli della stella Century Fox come Giù per la via argentina (1940), Quella notte a Rio (1941) e United Artists Copacabana (1947), che la fece coppia con Groucho Marx. Durante i primi anni '40, era l'intrattenitrice più pagata di Hollywood.

Mentre alcuni dei suoi film hanno necessariamente superato la prova del tempo, la sua iconografia di poter ballare con banane e altri frutti assortiti in testa rimane una delle immagini più indelebili della cultura pop degli anni '40.

Tilda Swinton è Hedda Hopper e Louella Parsons

Il fatto che Tilda Swinton interpreti due cronisti di gossip (Thora e Thessaly Thacker) potrebbe essere un'eccentricità dei fratelli Coen, ma entrambi sono sempre la stessa donna: Hedda Hopper.

Hopper era una star del cinema di una volta durante l'era del muto che divenne un giornalista di gossip quando i riflettori iniziarono a calare durante l'ascesa del sonoro. Apparendo come editorialista per il Los Angeles Times nel 1938, Hopper si è fatta un nome sviscerando le star del cinema con pettegolezzi salaci e scandali. Dopo essere diventata abbastanza famosa da acquistare finalmente la sua casa di Beverly Hills, si dice che Hopper l'abbia soprannominata 'La casa costruita dalla paura'.

Tuttavia, la rivalità della sua sorella gemella nel film di Coen è ancora basata su una certa realtà poiché Hopper ha avuto una forte concorrenza con Louella Parsons, l'editorialista personale di William Randolph Hearst al L'esaminatore di Los Angeles, che si vantava abitualmente di essere stata letta da 20 milioni di lettori. Era anche una voce utile da avere poiché l'amante di Hearst, Marion Davies, recitava nelle immagini della MGM (e in seguito della Warner Bros.).

Hedda Hopper è più nota in questi giorni, tuttavia, per aver aiutato ad alimentare le fiamme dell'isteria e della caccia alle streghe comunista durante gli anni '50, che è stata tristemente ricordata nel libro dell'anno scorso. Trumbo dove è stata interpretata da Helen Mirren.

Gli sceneggiatori di Hollywood sono comunisti!

Parlando di Trumbo , le difficoltà e i travagli introdotti nella Città degli Angeli dopo la formazione dell'HUAC sono stati leggermente presi in giro in Salve, Cesare! Durante gli anni '40 e '50, la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti intraprese una caccia alle streghe a Hollywood per elementi sovversivi e simpatie bolsceviche. Naturalmente, questo ha portato alla famigerata lista nera di Hollywood in cui molte brave persone, tra cui l'iniziale 'Hollywood Ten' (di cui lo sceneggiatore Dalton Trumbo era un membro) sono state bandite dopo aver scontato pene detentive in disprezzo del Congresso.

È un capitolo vergognoso nella storia di Hollywood che è stato reso possibile da persone come Hedda Hopper e John Wayne, tuttavia in Salve, Cesare! l'assurdità di tali paure è stata derisa quando è stato rivelato che in questo mondo immaginario, HUAC e Joseph McCarthy avevano ragione! Ogni sceneggiatore in città è apparentemente un comunista incapace, che cerca di fare il lavaggio del cervello al pubblico con le sue sceneggiature e contrabbanda centinaia di migliaia di dollari americani a spie comuniste come Burt Gurney. Sfortunatamente, la battuta dei Coen si è sentita un po' sottovalutata e mancava di una battuta finale oltre la stupidità intrinseca di questa cospirazione in stile Illuminati che si verifica al largo delle coste di Malibu.

Lo schema di gravidanza di Scarlett Johansson è uscito direttamente dal Loretta Young Playbook

Loretta Young ha iniziato a recitare quando era solo una bambina. Lavorando a Hollywood da oltre 25 anni, è apparsa in dozzine di film ed è stata nominata per due volte all'Oscar (e ne ha vinto uno). Tuttavia, potrebbe essere ricordata soprattutto per come ha avuto il figlio di Clark Gable fuori dal matrimonio... e gli estremi che lei e la MGM hanno poi nascosto per nascondere questo fatto.

Avendo già visto un matrimonio annullato prima di lavorare con Clark Gable su Il richiamo della natura (1935), il senso di colpa cattolico di Young non le impedì di avere una relazione con l'allora sposato Gable. Dopo essere rimasta incinta, lei e lo studio hanno inventato una narrativa stravagante, molto simile a quella che DeAnne Moran di Scarlett Johansson ha quasi attraversato in Salve, Cesare! , in cui Young è volato in Inghilterra per riposare da una condizione di 'infanzia'. Rilasciando le sue interviste dal letto e sotto le coperte, Young ha nascosto la sua gravidanza come meglio poteva. Dopo che la bambina è nata, e si è chiamata Judy, Young ha vissuto segretamente con sua figlia a Venice Beach fino a quando la bambina aveva 19 mesi. A questo punto, la figlia è stata trasferita all'orfanotrofio di St. Elizabeth fuori dalla California. La madre di Young successivamente prese la ragazza il giorno successivo e Young annunciò a Louella Parsons (piccolo mondo, non è vero?) Che stava adottando questa ragazza casualmente fortunata.

L'elaborata cospirazione ha portato a ridacchiare intorno a Hollywood mentre Judy Lewis, che prende il nome dal secondo marito di Young, il produttore Tom Lewis, che sposò nel 1940, assomigliava alla struttura facciale di Gable. Young non avrebbe ammesso l'intera cosa fino alla sua biografia autorizzata del 1999.

Jonah Hill è il presunto Patsy di Clark Gable

Anche le voci su Clark Gable emergono di nuovo nella sequenza in cui Jonah Hill diventa quasi il tutore legale della figlia di DeAnne per un giorno (prima che il matrimonio lo metta in discussione). Viene rivelato da Eddie Mannix del film che Joseph Silverman di Jonah Hill è l'uomo della compagnia per eccellenza da quando una volta è andato in prigione per sei mesi per coprire una delle loro star che aveva preso parte a un mordi e fuggi.

Questa battuta improvvisata è in riferimento a una voce reale (ma falsa) su Clark Gable. Mentre Clark Gable è stato sicuramente coinvolto in un incidente d'auto ubriaco nel 1945 che Eddie Mannix della MGM ha cercato di girare come una cosa minore, la verità era che ha semplicemente avvolto la sua auto intorno a un albero e ha dovuto andare in ospedale dopo aver devastato la sua corpo. Tuttavia, c'è stata a lungo una voce (che Snopes ampiamente smentito) in cui Gable ha avuto un incidente d'auto ad un certo punto, investendo e uccidendo un pedone. In seguito, lui e la MGM hanno chiesto a un dirigente di prendersi la colpa, sostenendo che Gable era sul sedile del passeggero. Successivamente, questa causa misteriosa ha scontato un anno di carcere per omicidio colposo e ha ricevuto un aumento di stipendio di $ 100.000 quando è uscito dalla MGM, oltre a un enorme piano pensionistico.

È un pettegolezzo divertente e morboso che è un ottimo scherzo dei fratelli Coen.

Johansson si è appena trasformata in Lauren Bacall per avere e non avere?

Questo è un po 'più di una portata, ma quando Scarlett Johansson seduce Jonah Hill nel suo ufficio, il tono è molto meno della star del musical acquatico Esther Williams e molto più del film noir fatale. Inoltre, ho personalmente avuto la sensazione che stesse incanalando un po' del famigerato richiamo della sirena di Lauren Bacall a Humphrey Bogart in Avere e non avere (1944) dove la ragazza di 19 anni trasuda sesso con l'accensione di una sigaretta e qualche osservazione disinvolta su labbra e fischietti. Certamente ha fatto girare la testa a Bogie...

George Clooney è Charlton Heston incontra Cary Grant?

L'omaggio più difficile da piazzare è esattamente chi dovrebbe essere Baird Whitlock di George Clooney. La ragione della confusione potrebbe essere semplicemente dovuta al fatto che Clooney non interpreta alcun personaggio da star del cinema poiché sta invece incanalando il classico 'numbskull' dei fratelli Coen che ha personificato in tre film precedenti. Ma ci sono tracce di almeno due stelle del cinema ai margini della sua performance.

Da un lato, si sta ovviamente sovrapponendo allo shtick di Charlton Heston. Heston ha recitato in tre poemi epici biblici, incluso il summenzionato Ben Hur, ed è stato notevole per le sue consegne di linea pompose ma confortantemente monumentali. Tuttavia, sospetto che ci sia anche un po' di Cary Grant nella performance. Questa sarebbe un'inclinazione naturale perché mentre Cary Grant non ha mai interpretato Biblical Epics, la consegna buffa di Clooney e il comportamento naturalmente soave ha portato a decenni di confronti con l'attore gentiluomo più cool dell'età d'oro di Hollywood. Inoltre, come Clooney, Grant aveva una preferenza per le commedie folli, che è ciò che fa sì che Clooney interpreti ruoli come roles Salve, Cesare!

Inoltre, c'è il terzo atto che rivela che Baird Whitlock è in realtà gay e ha avuto una relazione con Laurence Laurentz di Ralph Fiennes per ottenere il suo primo ruolo (Grant e Cukor hanno lavorato insieme diverse volte, incluso nel classico Storia di Filadelfia ). Sebbene non sia confermato, ci sono voci persistenti che Grant fosse gay poiché ha vissuto con un uomo per diversi anni: è stato anche sposato quattro volte e ha avuto una figlia. Poi di nuovo, Salve, Cesare! fa un ottimo punto sui riparatori da studio in quel sistema che organizzano l'ottica ...

Quindi questo è tutto ciò che ho raccolto dopo una visione, ma se mi sono perso qualcosa, sentiti libero di farmelo sapere qui sotto!