Halo Infinite: una cronologia del travagliato sviluppo del gioco

Microsoft ha recentemente confermato che Halo Infinito è ora programmato in uscita nell'autunno del 2021 . La rivelazione che il gioco uscirà un anno dopo il suo debutto recentemente ritardato ha spinto alcuni fan a porre la domanda: 'Come siamo arrivati ​​a questo punto?'

La risposta a questa domanda richiede di tornare indietro fino al 2015 quando 2015 Halo Infinito era poco più di un'idea. Quello che è iniziato come l'apparentemente inevitabile sviluppo di Halo 6 si è trasformato in uno dei tuffi più profondi nell'inferno dello sviluppo che abbiamo visto nella memoria recente.

La cronologia di Halo Infinito lo sviluppo travagliato non è sempre bello, ma è uno strumento necessario per chiunque voglia capire come Halo Infinito arriva da un gioco sul retro della confezione di Xbox Series X g a un titolo che potrebbe o meno uscire l'anno prossimo.



Settembre 2015 – “Pianificazione seria e reale” Inizia su Halo 6

Settimane prima dell'uscita di Halo 5 , Microsoft ha sorpreso molti confermando che il lavoro iniziale era già iniziato sul prossimo Ciao gioco.

Mentre Frank O'Connor di Microsoft ha smesso di nominare quel gioco in un i intervista con GamesRadar , ha detto che la maggior parte delle persone riteneva che la 'Trilogia di Reclaimer' che avrebbe dovuto svolgersi attraverso Halo 4 , 5 , e 6 era diventato più di una saga.

Guardando indietro, è abbastanza chiaro che questo è stato il primo segno ufficiale che ' Halo 6 ” sarebbe stato qualcosa di diverso. Come Halo 5 non era nemmeno stato rilasciato al momento di questa intervista, tuttavia, a quel tempo c'erano poche speculazioni sul pieno significato di questa intervista.

27 ottobre 2015 – Halo 5 viene rilasciato a un ricevimento misto

La storia di Halo Infinito lo sviluppo travagliato deve includere il ricezione un po' mista di Halo 5 .

Mentre Halo 5 ricevuto un bel po' di elogi per le sue funzionalità multiplayer e alcune innovazioni di gioco, sempre più persone si chiedevano se Ciao aveva perso la sua identità come parte dell'apparente tentativo di 343 Industries di incorporare tendenze più moderne. C'erano reali preoccupazioni riguardo a cosa a Ciao il gioco era più e se 343 avesse fatto abbastanza per lasciare davvero il segno nella serie.

Queste preoccupazioni avrebbero apparentemente costituito la base di gran parte di ciò che sarebbe successo dopo.

2015 – 343 espande lo sviluppo di un nuovo motore 'Slipspace'

Intorno al tempo di Halo 5 lancio di (la data esatta non è ufficiale) 343 Industries ha accelerato lo sviluppo di a nuovo motore grafico chiamato Slipspace .

Anche se sembra che Slipspace mantenga alcuni elementi chiave di Ciao il vecchio Blam! motore, 343 Industries ha chiarito che intendono che questo motore alimenterà il futuro del Ciao franchising.

Viste le reazioni a Halo 5 , molti fan hanno ritenuto che lo sviluppo di questo motore non fosse solo un modo per garantire il Ciao franchising è rimasto tecnologicamente impressionante in futuro, ma per aiutare 343 a lasciarsi alle spalle un altro residuo del passato e fare Ciao qualcosa di più vicino al loro.

Febbraio 2017 – 343 Industries parla dello schermo condiviso e delle opzioni cooperative di Halo 6

Dopo aver trascorso la maggior parte del 2016 concentrandosi su Halo 5 , 343 finalmente ruppero il silenzio il prossimo Ciao confermando che il progetto avrebbe incorporato il gioco a schermo diviso e avrebbe enfatizzato la cooperazione.

L'annuncio, che è venuto durante una presentazione D.I.C.E , alla fine non è stato molto, ma il fatto che una delle prime informazioni ufficiali di cui abbiamo sentito parlare è la successiva Ciao il gioco è stato un impegno per il gioco a schermo diviso ha ispirato alcuni fan a credere che il prossimo Ciao gioco enfatizzerebbe i classici concetti 'base' del franchise.

Aprile 2017 – Microsoft promette di concentrarsi maggiormente su Master Chief

In quella che si rivelerebbe un'interessante intervista con la rivista GamesTM , Frank O'Connor ha riconosciuto che i fan sono rimasti delusi da Halo 5 la mancanza di trame di Master Chief e i modi in cui il gioco si è concentrato su altri personaggi .

A breve termine, questa intervista è servita come una morbida promessa che il prossimo Ciao gioco avrebbe caratterizzato Master Chief in un ruolo da protagonista. Ancora più importante, ha promosso l'idea che il prossimo Ciao il gioco ritornerebbe alle radici della serie e aiuterebbe 343 Industries a rimodellare un po 'la serie per renderla meglio propria.

Combinate, quelle idee hanno dato il via a una serie di voci che suggerivano fortemente che il prossimo Ciao il gioco sarebbe una sorta di riavvio.

Giugno 2017 – 343 Industries avverte i fan di un lungo ciclo di sviluppo di Halo 6

La prima indicazione che l'attesa per il prossimo Ciao il gioco potrebbe essere più lungo del solito è arrivato un post sul blog del 2017 dallo sviluppatore 343 Industries.

Alla fine, il post ha appena notato che la società non aveva piani immediati per mostrare il prossimo Ciao gioco e che probabilmente sarebbe passato un po' di tempo prima che fossero pronti a mostrare il progetto. Sebbene non sia un annuncio strano in sé e per sé, alcuni fan hanno notato che in precedenza c'era solo un intervallo di tre anni tra l'uscita di Halo 4 e Halo 5 e che questo annuncio è arrivato due anni dopo l'uscita dell'ultimo Ciao gioco.

Per la maggior parte, però, le aspettative sono rimaste alte.

10 giugno 2018 – 343 e Microsoft rivelano Halo Infinite

Uno di Halo Infinito I momenti più importanti sono arrivati ​​durante la conferenza E3 di Microsoft 2018 quando il trailer di debutto del gioco è stato rivelato a un pubblico entusiasta.

Il trailer era un vero teaser che consisteva in gran parte in ampie inquadrature ambientali, punture musicali e un breve sguardo a quello che sembrava essere Master Chief. A parte rivelare pubblicamente il nome del prossimo Ciao progetto, la cosa più importante che è derivata da questo trailer è stata una maggiore speculazione che il prossimo Ciao il gioco servirebbe effettivamente come un ritorno al passato Ciao titoli.

Quello che forse è più importante notare è che 343 e Microsoft sono rimasti in silenzio su molte delle specifiche del progetto in questo momento, nonostante le crescenti speculazioni e anche alcune preoccupazioni emergenti.

10 giugno 2018 – 343 Industries promette di ascoltare il feedback dei fan durante lo sviluppo di Halo Infinite

Nel un post sul blog pubblicato poco dopo il reveal di Halo Infinito , 343 Industries ha promesso di ascoltare il feedback dei fan durante lo sviluppo del gioco.

Ci sono due cose importanti in questo post del blog. Il primo era che enfatizzava l'idea che i fan avrebbero potuto partecipare a test giocabili di Halo Infinito simile al programma Insider utilizzato per test Halo: The Master Chief Collection . A nostra conoscenza, quei test non solo non sono mai avvenuti, ma lo sviluppo di Halo Infinito è stato spesso definito da una netta mancanza di aggiornamenti da parte dei suoi creatori.

L'altra cosa degna di nota di quel post sul blog? È stato scritto da Chris Lee. Avrai voglia di ricordare quel nome per dopo.

19 luglio 2018 - 343 smentisce le voci sul Battle Royale

Poco dopo Halo Infinito al debutto, i fan hanno iniziato a ipotizzarlo Halo Infinito o era un gioco battle royale o presentava una modalità battle royale.

Questa voce è stata guidata dal nome misterioso del gioco, dalla crescita dei titoli battle royale in quel momento e dal fatto che 343 è rimasto in silenzio sui punti più sottili delle ambizioni di gioco del progetto.

343 ha abbattuto queste voci dicendo che “ l'unico BR a cui siamo veramente interessati è Battle Rifle .” Tuttavia, le voci sul battle royale sono diventate il simbolo sia dei timori dei fan per il futuro del franchise sia della mancanza di comunicazione di 343.

19 dicembre 2018 – 343 afferma che i fan soddisfatti della personalizzazione di Halo Reach probabilmente apprezzeranno Halo Infinite 'S Systems

Durante uno streaming su Mixer (R.I.P.) il team 343 ha rivelato alcune novità di Halo Infinito , inclusa la rivelazione a cui il sistema di personalizzazione dell'armatura del gioco è stato ispirato Halo Reach . Hanno suggerito che coloro che amano le opzioni di personalizzazione ampliate avrebbero apprezzato ciò su cui stavano lavorando.

La reazione generale a quella notizia sembrava essere ampiamente positiva. Questo è un altro punto che vorrai tenere a mente per un po' più tardi.

9 giugno 2019 – Un nuovo trailer di Halo Infinite debutta all'E3

Il nostro prossimo sguardo corretto a Halo Infinito è arrivato durante l'E3 2019 quando 343 e Microsoft hanno rivelato senza dubbio il trailer più famoso del gioco e lo hanno confermato Halo Infinito sarebbe un gioco di lancio per la console di nuova generazione dell'azienda.

La bellezza di questo trailer era la sua semplicità. Ha enfatizzato con stile l'idea di Ciao rifacendosi alle sue radici e stabilendo le fondamenta della nuova trama del progetto.

È stato un momento meraviglioso che ha generato un po' di eccitazione non filtrata per il gioco, ma questo clamore sarebbe presto rovinato da alcuni aspetti pratici emergenti.

9 giugno 2019 – 343 conferma che Halo Infinite è un riavvio spirituale

Un anno dopo Halo Infinito al debutto, 343 Industries ha finalmente confermato che il gioco è stato visto internamente come un riavvio spirituale .

Non solo è stato strano che 343 abbia impiegato così tanto tempo per affrontare una voce vecchia quanto il gioco stesso, ma lo hanno fatto in un modo che ha lasciato un'insolita quantità di spazio per le speculazioni sulla cronologia, lo scopo e le ispirazioni del gioco. A più di un anno da questa rivelazione, ci troviamo ancora a porci molte di queste domande.

16 agosto 2019 – Il direttore creativo di Halo Infinite, Tim Longo, lascia 343 Industries

Mentre Halo Infinito era stato a lungo gravato da domande senza risposta sul processo di sviluppo del gioco, il primo grande ostacolo pubblico si è verificato quando Halo Infinito il direttore creativo Tim Longo ha deciso di lasciare 343 Industries .

La notizia è stata un vero shock dato il lavoro di Longo sul progetto fino a questo punto e la sua storia con l'azienda, ma l'impatto dell'annuncio è stato in qualche modo mitigato dalle assicurazioni di Microsoft che Halo Infinito altrimenti lo sviluppo stava procedendo come previsto. In effetti, Microsoft ha affermato che il produttore Mary Olson aveva già assunto il ruolo di capo del team della campagna del gioco.

14 ottobre 2019 – Mary Olson lascia 343 Industries

Meno di due mesi dopo essere stato nominato come uno dei pezzi chiave di Halo Infinito 's team di sviluppo, è stato rivelato che Mary Olson aveva lasciato 343 Industries.

Microsoft e il team 343 ancora una volta hanno cercato di sfruttare alcuni danni sotto forma di dichiarazioni ottimistiche di pubbliche relazioni, ma questa volta la loro strategia è stata significativamente meno efficace data la tempistica di questa partenza in relazione alla già sbalorditiva decisione di Longo di lasciare lo studio. Improvvisamente, molti più fan erano molto più preoccupati per ciò che stava accadendo dietro le quinte.

23 luglio 2020 – Il trailer di gioco di Halo Infinite Falls Flat

Due anni dopo la sua rivelazione, 343 Industries finalmente in mostra Halo Infinito il gameplay di . Quello che seguì fu un sonoro 'meh'.

In realtà, questo potrebbe essere un generoso riassunto della reazione a Halo Infinito di gioco. Non solo il gioco sembrava grezzo da un punto di vista tecnologico, ma la maggior parte delle persone si allontanava dalla rivelazione del gameplay senza una forte idea di quale tipo di gioco Halo Infinito in realtà lo è.

In definitiva, Halo Infinito La rivelazione del gameplay è stata un fallimento che ha lasciato molti fan a chiedersi come questo gioco avrebbe dovuto essere rilasciato in soli quattro mesi.

30 luglio 2020 – 343 tenta di affrontare le preoccupazioni dei fan in un post sul blog

Non tanto dopo Halo Infinito il debutto del gioco, 343 ha condiviso una posizione sul blog t che ha cercato di spiegare la forma del primo filmato di gioco e di anticipare le preoccupazioni relative alle carenze del titolo.

Questa è stata davvero una delle prime volte in cui abbiamo sentito 343 Industries affrontare in modo evidente le preoccupazioni relative allo sviluppo del gioco. La maggior parte dei messaggi precedenti che abbiamo ascoltato da Microsoft e 343 prima di questo punto hanno cercato di mantenere un tono più evidente 'va tutto bene' che a malapena riconosceva preoccupazioni ragionevoli.

11 agosto 2020 – Halo Infinite è in ritardo

Probabilmente il più grande momento in Halo Infinito lo sviluppo travagliato si è verificato quando Microsoft e 343 hanno scioccato il mondo da rivelando che Halo Infinito non sarebbe uscito nel 2020 .

Lo shock di quell'annuncio persiste fino ad oggi. Quello che doveva essere il primo gioco di lancio di Xbox Series X è invece diventato un altro gioco del 2020 ritardato a causa di problemi di sviluppo.

Tuttavia, ci sono molti che hanno ritenuto che le complicazioni causate dallo sviluppo di un gioco durante la pandemia di COVID-19 potrebbero aver avuto meno a che fare con questo ritardo rispetto alla forma approssimativa del progetto stesso. Quelle voci stavano per diventare molto più popolari.

13 agosto 2020 – I rapporti suggeriscono che Halo Infinite è stato quasi diviso in più parti

Poco dopo Halo Infinito di ritardo, Phil Spencer ha confermato che ci sono state discussioni a un certo punto sul fatto che fosse meglio o meno not pubblicazione Halo Infinito in più parti piuttosto che ritardarlo del tutto.

Questo è stato un momento interessante in quanto non solo ha evidenziato l'entità dei problemi di sviluppo del gioco, ma l'idea che membri di spicco del team Xbox fossero in qualche modo insoddisfatti dei progressi del gioco e volessero intervenire per porre rimedio alla situazione.

19 agosto 2020 – Un nuovo rapporto evidenzia le lotte per lo sviluppo interno di Halo Infinite

Dopo anni di speculazioni su Halo Infinito lotte per lo sviluppo, a rapporto di Thurrott sembrava gettare un po' di luce su quanto fosse stata accidentata la strada fino a quel punto.

Il rapporto suggeriva che una combinazione di outsourcing, turnover creativo e le lotte per lo sviluppo di un nuovo motore avevano ostacolato in modo significativo Halo Infinito sviluppo e gettano seri dubbi sul futuro del progetto.

Questo rapporto non conteneva molte rivelazioni che i fan non avevano già pensato fossero vere, ma ha catturato la portata dei problemi di sviluppo del gioco e il modo in cui potrebbero aver avuto un impatto sul progetto fin dall'inizio.

22 ottobre 2020 – L'aggiornamento 343 sul sistema di armatura di Halo Infinite preoccupa i fan

Un raro aggiornamento ufficiale per quanto riguarda Halo Infinito i progressi dello sviluppo sono raddoppiati come un segnale preoccupante che il gioco volere l utilizzare un Destino sistema di shader in stile che potrebbe basarsi pesantemente sulle microtransazioni.

Pur preoccupando in sé e per sé, questo aggiornamento sembra particolarmente rilevante se abbinato al precedente suggerimento che i fan adorerebbero Halo Infinito armatura e sistema di personalizzazione. L'ottimismo che accompagnava quel suggerimento sembrava qualcosa di una vita fa.

28 ottobre 2020 – Il direttore di 343 Industries Chris Lee lascia il progetto

Proprio quando tutti lo pensavamo Halo Infinito non va bene, l'anno pessimo non poteva andare peggio, è stato rivelato che Chris Lee aveva deciso di allontanarsi da Halo Infinito e assumere altre responsabilità all'interno di Microsoft.

Lee è stata una delle poche presenze creative di alto profilo rimaste sul Halo Infinito team e il ragazzo che ha scritto quel primo post sul blog che suggeriva Halo Infinito lo sviluppo di 's sarebbe guidato dall'input dei suoi fan. Questo è uno dei tanti motivi abbiamo sentito la sua partenza sollevata Halo Infinito la più grande bandiera rossa di sempre .

30 novembre 2020 – 343 abbatte nuove voci di Battle Royale per scusarsi con i fan

Mentre il direttore della comunità di 343 Industries Brian Jarrard portando a Twitter minimizzare le ultime voci sulla presunta modalità battle royale del progetto non era necessariamente una grande storia in sé e per sé, è interessante che abbia colto quel momento per scusarsi con i fan per che anno difficile è stato.

La più grande lamentela generale riguardante Halo Infinito Il ciclo di sviluppo di 's è stata la mancanza di aggiornamenti da 343 che hanno costretto quelli a saltare alle proprie conclusioni. Jarrard ha chiesto pazienza e comprensione in un momento in cui sembrava che la fiducia in 343 fosse ai minimi storici. Ha riconosciuto che la mancanza di aggiornamenti aveva alimentato speculazioni potenzialmente dannose, ma sembrava suggerire che il team non fosse ancora pronto a condividere nuove informazioni significative sul gioco.

9 dicembre 2020 – Halo Infinite ufficialmente posticipato all'autunno 2021

Con l'annuncio che Halo Infinito è stato ritardato fino alla fine del 2021, Microsoft ha apparentemente concluso l'anno in modo significativo Halo Infinito aggiornamenti su una nota opportunamente scoraggiata.

Halo Infinito non è necessariamente destinato a fallire, ma l'idea che il gioco sia stato ritardato di un anno o più dopo che avrebbe dovuto essere il titolo di punta della nuova console di Microsoft evidenzia l'impatto degli eventi che ci hanno portato a questo punto e ci lascia con seri domande su quale sia lo scenario migliore per Halo Infinito anche è a questo punto.