Come sotto il pianeta delle scimmie è quasi sepolto il franchising

'In uno degli innumerevoli miliardi di galassie nell'universo, giace una stella di medie dimensioni e uno dei suoi satelliti, un pianeta verde e insignificante, è ora morto'.

Con l'originale 1968 Pianeta delle scimmie un enorme successo al botteghino - ha probabilmente risparmiato 20questoCentury Fox dalla bancarotta: ha avuto luogo un incontro che includeva il capo dello studio Richard D. Zanuck, il produttore Arthur P. Jacobs, il produttore associato Mort Abrahams e il dirigente di produzione della Fox Stan Hough. Ad un certo punto è nata l'idea: perché non fare un seguito? Come abbiamo affermato altrove, i sequel all'epoca non erano il grande business che sono oggi. Ma Pianeta delle scimmie aveva chiaramente toccato un nervo scoperto con il pubblico, e la natura aperta del finale del film offriva la possibilità di più materiale da esplorare. Così è stata presa la decisione di produrre un secondo film. Poi è arrivata la parte difficile: dove avrebbe portato la storia il secondo capitolo?

Pianeta delle scimmie si è conclusa con George Taylor di Charlton Heston in ginocchio sul bordo dell'acqua di fronte a una Statua della Libertà semisepolta, dopo essersi reso conto di essere tornato sulla Terra da sempre. La domanda ovvia era: cosa c'era lungo la costa oltre quella statua? Il primo scrittore incaricato di rispondere a questo indovinello è stato Rod Serling, che aveva co-scritto la sceneggiatura del film originale e ne aveva inventato il classico finale. Ma la maggior parte delle sue idee - che riguardavano principalmente Taylor che trovava la vecchia tecnologia che usava per dichiarare guerra alla società delle scimmie, o avere Taylor e Nova a bordo di un'astronave e viaggiare ancora più lontano nel futuro - sono state respinte.



Il prossimo è stato Pierre Boulle, l'autore francese del romanzo da cui era stato tratto il primo film, ma che non aveva mai scritto una sceneggiatura prima. La sua idea, dal titolo Il pianeta degli uomini , fece in modo che Taylor e suo figlio, Sirius, rieducassero gli umani primitivi della Terra e li guidassero in una vittoriosa rivolta contro le scimmie, che per qualche ragione avrebbe fatto regredire le scimmie alla ferocia. Un terzo copione, stranamente intitolato Il lato oscuro della terra , sembrava combinare elementi delle idee sia di Boulle che di Serling, ma non è andato da nessuna parte.

Fu a quel punto che Abrahams incontrò lo sceneggiatore Paul Dehn, meglio conosciuto all'epoca per aver scritto l'immagine definitiva di James Bond, Dito d'oro (1964). Dehn suggerì di far esplorare a Taylor e Nova le rovine di New York, che presumibilmente furono sepolte vicino alla Statua della Libertà, mentre Abrahams ebbe l'idea di esseri umani telepatici e mutati che vivevano in quelle rovine e si proteggevano con le loro capacità mentali. La prima bozza di Dehn, Il pianeta delle scimmie rivisitato , presentava molte idee che si sono fatte strada nel film finale, come la società mutante che adora una bomba atomica e un capo gorilla fascista che spinge per espandere la civiltà delle scimmie nella Zona Proibita.

Con il regista del primo film, Franklin J. Schaffner, impegnato a realizzare Patton , Don Medford è stato assunto per assumere quello che alla fine è stato rinominato Sotto il pianeta delle scimmie . Ma il film ha quasi subito un colpo mortale quando Charlton Heston si è rifiutato di riprendere il ruolo di Taylor. Un disperato Zanuck ha stretto un accordo con l'attore in base al quale è stato concordato che sarebbe apparso solo nelle scene di apertura del film prima di essere ucciso, con il resto dell'azione incentrato su un secondo astronauta che aveva seguito la traiettoria della nave di Taylor nel tentativo per trovarlo. Il ruolo di quel secondo astronauta, Brent, era stato originariamente offerto a Burt Reynolds. Quando è morto, è andato all'attore televisivo James Franciscus, che alla fine ha riscritto la sceneggiatura per rinforzare il personaggio piuttosto magro di Brent.

Ad un certo punto anche Medford è uscito, forse perché Zanuck ha tagliato il budget del film da $ 5,5 milioni (poco meno dell'originale) a poco meno di $ 3 milioni, rendendo ancora più difficile creare le immagini che Dehn e Abrahams avevano immaginato in il loro copione. Inserisci Ted Post, che aveva diretto più di 700 programmi televisivi insieme al 1968 Clint Eastwood Western Appendere in alto . Con Post, Franciscus e Heston a bordo, Kim Hunter, Maurice Evans e Linda Harrison sono tornati rispettivamente come Zira, Zaius e Nova, anche se Roddy McDowall stava dirigendo un film altrove ed è stato sostituito da David Watson come Cornelius. Orson Welles è stato offerto e ha passato il ruolo del generale dei gorilla, Ursus, quindi è andato a James Gregory. Poi Zanuck e Heston hanno lanciato un'altra bomba nei lavori - letteralmente

Zanuck voleva porre fine al franchise con Sotto , così Heston ha avuto un'idea: Taylor non sarebbe morto all'inizio del film ma sarebbe scomparso, solo per riemergere alla fine come prigioniero dei mutanti. Quando la guerra tra scimmie e mutanti raggiunge il suo apice, Taylor, disgustato e ferito a morte, preme il pulsante della bomba dei mutanti - ribattezzata la bomba Alpha-Omega e capace di distruggere l'intero pianeta - e fa saltare in aria tutti e tutto, compresa la serie , all'inferno. Era molto diverso dal finale originale e più ottimista di Dehn, in cui Taylor, Nova, Brent e gli scimpanzé sopravvivono alla guerra e facciamo un balzo in avanti 50 anni dopo, quando entrambe le specie vivono insieme in pace (un trucco di prova per un mezzo umano /mezza scimmia è stato anche sviluppato, ma abbandonato a causa dell'aspetto bestialità).

Sotto il pianeta delle scimmie Unused Human Ape Hybrid Makeup

La produzione è iniziata nel febbraio 1969 e la sceneggiatura continuamente rivista si è aperta con Taylor e Nova nella Zona Proibita mentre si avvicinano alle rovine di New York e cadono preda delle allucinazioni causate dai mutanti ancora invisibili, con Taylor che alla fine scompare. Nova, vagando da sola, si imbatte nel relitto della navicella spaziale contenente Brent, che vede che indossa le piastrine di Taylor e spera di poter portare Brent da lui. Invece si scontrano con le scimmie, anche se Cornelius e Zira li aiutano a sfuggire alla cattura una volta che Brent li convince che è un amico di Taylor.

Mentre Zaius e Ursus si preparano a guidare un esercito di gorilla nella Zona Proibita, Brent e Nova arrivano per primi e incontrano i mutanti, la cui società sotterranea è governata da Mendez (Paul Richards). Dopo essere stato interrogato, Brent è invitato a partecipare a una funzione religiosa mutante, dove rivelano le vere caratteristiche senza pelle che nascondono dietro maschere dall'aspetto normale, il prodotto di secoli di radiazioni nucleari. Brent viene quindi imprigionato insieme a Taylor sconfitto, ma i due evadono proprio mentre l'esercito delle scimmie invade le rovine e inizia a massacrare i mutanti. Gli ultimi momenti del film vedono Brent, Nova, Ursus, Mendez e Taylor tutti uccisi, con un Taylor morente che cade sul pulsante che fa esplodere il mondo.

Non c'è dubbio che con il suo guazzabuglio di idee a metà, la mancanza di una forte caratterizzazione e chiari problemi di budget (maschere da scimmia pullover dall'aspetto zoppo sono state utilizzate in alcune scene di folla e sono palesemente ovvie), Sotto rappresenta un forte calo della qualità complessiva dal magnifico Pianeta delle scimmie . Ma considerando che il film ha cambiato uomini e registi principali, per non parlare della perdita di metà del budget e del suo campione in studio (Zanuck), durante la pre-produzione, è quasi un miracolo che il film sia stato realizzato.

E ciò che è ancora più straordinario è che Sotto , a causa delle sue carenze, è uno dei film di fantascienza più strani e folli della sua epoca. È fortemente contro la guerra, inclusa anche una scena che fa riferimento alle proteste del Vietnam dell'epoca in cui giovani scimpanzé pacifisti con in mano dei cartelli vengono spostati fisicamente da parte dai soldati. Le sue immagini surreali - un'illusione di una statua gigante del Legislatore delle scimmie che fa piovere sangue su una foresta di scimmie crocifisse, l'incredibile servizio in chiesa in cui dozzine di mutanti deformi cantano un inno a una bomba atomica - corrisponde al primo in termini di pura originalità , e quel finale è tra i più cupi che il genere abbia mai offerto.

Per questi motivi, i fan che conosco tendono ad amare Sotto pur riconoscendo i suoi molti, molti difetti. A titolo personale, è stato il primo film che abbia mai visto sul grande schermo (in un drive-in in tenera età), e quelle immagini che ho menzionato sopra si sono bruciate nel mio piccolo cervello mentre guardavo tra le mie dita da il sedile posteriore. Due cose scimmie i film raramente mancavano erano concetti strani e immagini bizzarre, e Sotto – sebbene lontano dal miglior film della serie – potrebbe superarli tutti in entrambi i reparti.

E sì, anche se a quei tempi ci si aspettava che i sequel facessero molto meno soldi, Sotto fu ancora un successo considerevole, guadagnando $ 19 milioni in dollari 1970 (il primo film ha raggiunto $ 33 milioni). Il risultato di ciò, ovviamente, fu che Fox, nonostante i migliori sforzi di Dick Zanuck e Charlton Heston per eliminare la serie, voleva un altro sequel. Come Sotto il pianeta delle scimmie dimostrato, anche la fine del mondo non poteva seppellire questo franchise.