Come Color Out of Space ottiene finalmente H.P. Lovecraft Giusto

Colore fuori dallo spazio adatta ciò che il leggendario autore horror H.P. Lovecraft ha considerato il suo racconto preferito personale, 'The Colour Out of Space'. Sebbene il film sia ambientato nel presente, è fedele alla narrazione originale del 1927, in cui una famiglia è portata alla follia e alterata fisicamente dalla presenza di un'entità aliena che è atterrata nella loro fattoria sotto un meteorite (la storia è stata anche girato nel 1965 come Muori, Muori Mostro! , con Boris Karloff e Nick Adams).

Le nuove star del cinema Nicolas Cage come il capo della famiglia Gardner condannata, mentre il regista e scrittore è Richard Stanley, il regista di origine sudafricana la cui carriera cinematografica ha avuto un acclamato inizio nel 1990 con il thriller cyberhorror Hardware . Stanley lo seguì con il travagliato ma ancora visionario diavolo di polvere nel 1992, per poi ottenere il suo primo incarico a Hollywood nel 1996 con una terza versione cinematografica di H.G. Wells romanzo L'isola del dottor Moreau . Ma quest'ultimo non è andato come previsto.

Licenziato dal progetto pochi giorni dopo l'inizio delle riprese, Stanley è stato sostituito da John Frankenheimer e la disastrosa produzione del film, così come l'effetto che ha avuto sulla vita e sulla carriera di Stanley, è stata raccontata nel documentario del 2014 Lost Soul: The Doomed Journey de L'isola del dottor Moreau di Richard Stanley . Dopo anni di assenza da Hollywood, Stanley è stato richiamato dalla società di produzione indipendente SpectreVision, incentrata sul genere, che ha finalmente dato al regista la possibilità di mettersi alla prova e realizzare il suo tanto atteso progetto per Lovecraft.



Den of Geek ha parlato di recente con Stanley al telefono del ritorno a Hollywood, di come ci si sente a girare di nuovo un film horror, portando Lovecraft nel presente e dei suoi piani per adattare per lo schermo altri due classici racconti dell'autore rivoluzionario.

Den of Geek: Come ti sei sentito a completare un lungometraggio dopo tutti questi anni?

Riccardo Stanley: Più o meno ripristina la mia fiducia in Hollywood. È davvero la transizione più vicina dalla sceneggiatura allo schermo di cui abbia mai avuto il privilegio di far parte, e abbiamo avuto molte meno interferenze di qualsiasi altra cosa su cui ho lavorato. Quindi immagino che forse c'è qualcosa nello stato spaventoso del mondo e degli ambienti, e il 21° secolo, che significa che il mio materiale potrebbe improvvisamente tornare di nuovo in voga. Perché ho sicuramente avuto sceneggiature in circolazione per anni e anni, ma per qualche ragione non è stato fino ad ora, fino al 2020, che sono riuscito a ottenere un film drammatico per l'uscita generale.

leggi di più: 31 migliori film horror da guardare in streaming

Come è cambiato il processo di realizzazione del film nel frattempo?

Beh, ovviamente questa è la prima volta che mi è stato permesso di mettere la mano nella scatola dei giocattoli digitali. Quando ho lavorato l'ultima volta, tutto era ancora 35 millimetri. Chiaramente ci sono enormi vantaggi. Ora possiamo lavorare molto più velocemente e solo la possibilità di vedere istantaneamente la tua ripresa, vedere cosa hai, sull'ultimo scatto piuttosto che dover aspettare un giorno e mezzo per vederlo di corsa è già un enorme miglioramento. Inoltre possiamo scattare in condizioni di scarsa illuminazione.

Immagino che l'aspetto negativo sia che tutti i produttori e i finanziatori del film, tutti coloro che sono coinvolti in esso, riescono a vedere i tuoi scatti veloci quanto te. Quindi chiunque sia coinvolto nel film può vedere cosa sta succedendo sul pavimento. Ogni volta che esci dal libro o le cose iniziano a diventare troppo strane sul set, puoi sentire le porte sbattere e le persone che si trascinano fino a Los Angeles o Kuala Lumpur, quindi non c'è modo che tu possa più nascondere qualcosa.

Detto questo, è stata una sparatoria completamente da manuale. Siamo riusciti a fare ogni giorno e abbiamo anche finito un giorno prima del previsto. Quindi sono certamente felice di essere in grado di dimostrare che so ancora come far girare una troupe e come girare effettivamente qualcosa del genere rispettando budget e programma.

Questa era la parola ufficiale dopo il Dott. Moreau debacle: hanno cercato di darti la colpa e di dire che eri fuori controllo.

Si. Non mi piace lamentarmi troppo. Penso che qualcuno debba essere responsabile, il denaro deve finire da qualche parte e il regista dovrebbe essere responsabile di ciò che accade sul loro set. Quindi non vorrei trattenermi e dire, beh, non è stata colpa mia. Ma Colore fuori dallo spazio mostra cosa succede quando ci è permesso di eseguire praticamente il piano piuttosto che dover combattere con le unghie e con i denti per ottenere un colpo.

C'era solo un'enorme differenza anche tra il comportamento di alcuni dei mandanti di Dott. Moreau e Colore . Nic ha portato un'enorme energia a questo. Di solito abbiamo le sue scene nella seconda o terza ripresa. Il livello a cui stava giocando ha costretto tutti gli altri a essere davvero sul punto. Di solito lo ottenevamo molto, molto velocemente, cosa a cui non sono abituato quando ho a che fare con uomini di primo piano, sicuramente in passato.

Sopra Moreau abbiamo perso qualcosa come, tutto sommato, 44 ​​giorni dell'unità principale grazie ai membri del cast che non si sono presentati o in realtà non hanno lasciato i loro Winnebagos [Stanley si è scontrato notoriamente con le star Val Kilmer e Marlon Brando su Moreau ]. Quindi in questo caso ci siamo effettivamente mossi più velocemente. Ogni volta che Nic era sul set, di solito completavamo le scene in circa la metà del tempo che avevamo immaginato. Quindi sì, di certo mi tolgo il cappello dall'uomo.

leggi tutto: 5 Essential H.P. Storie di Lovecraft

Ha sicuramente perfezionato il suo stile di recitazione. Quanta guida dai a qualcuno come Cage che ha un modo di lavorare molto specifico?

Fortunatamente, lo stile di Nic e il mio sono un ottimo abbinamento dal punto di vista che ho sempre considerato tutto ciò che faccio essenzialmente come una commedia nera. Quindi la situazione è così grottesca e così terribile oltre un certo punto che c'è una commedia oscura surreale a cui guido sempre. Penso che anche Nic abbia un tempismo comico estremamente buono, anche quando interpreta una scena etero. Ha un modo di bilanciarlo su un bordo in cui è leggermente ironico, leggermente serio e leggermente orribile allo stesso tempo.

Nic ha esaminato la sceneggiatura diverse settimane prima che iniziassimo le riprese e ha evidenziato le aree in cui pensava di poter davvero lasciarsi andare e provare a spingere il materiale un po' più avanti. Quindi sapevo in anticipo che avremmo fatto alcune cose come il dare di matto in macchina o la scena del pomodoro... Penso che siamo arrivati ​​a qualcosa che era una buona fusione tra le mie origini e dove stavano conducendo gli istinti di Nic lui.

È interessante che tu menzioni la commedia nera, perché ricordo una striscia di una commedia molto oscura che attraversava Hardware e l'ho percepito anche in questo film. Ma poi ci sono anche cose davvero strazianti in questo film. Quanto sperimenti con il tono?

La mia regola empirica per tutto il film è stata quella di mantenere la minaccia extra-dimensionale in sé completamente seria, in modo che non si possa mai veramente affrontare o negoziare con la minaccia lovecraftiana dall'aldilà, ma mantenere gli umani meschini o assurdi nelle loro reazioni. Tutta la commedia arriva a spese dei personaggi umani, ma spero che non diminuisca il terrore che stanno effettivamente affrontando. Penso che sia tutta una questione di ridere con il film nei punti giusti e in realtà non prendere in giro la sua premessa centrale. Sono molto serio quando si tratta del mio Lovecraft, ma allo stesso tempo, immagino, sono un po' meno serio quando si tratta delle mie interazioni con altri esseri umani.

leggi di più: I migliori film di fantascienza su Netflix in questo momento

C'è stata molta sperimentazione o sviluppo in termini di colore stesso e di come sarebbe apparso e si sarebbe comportato?

Ero molto ansioso di portare Lovecraft nel 21° secolo. Da quando mi sono imbattuto nella storia, che è stata scritta negli anni '20, mi è venuto in mente che la scienza ha effettivamente confermato molte delle idee più selvagge di Lovecraft. Voglio dire, un buon esempio è il modo in cui si riferisce alla geometria aliena non euclidea. Ricordo quando ero a scuola che il termine non euclideo, quando l'ho usato in un tema, mi ha segnato. L'insegnante ci ha messo un grande anello rosso intorno e ha detto che non esiste una geometria non euclidea.

Ma nel 21° secolo ora abbiamo la geometria frattale e la scienza del caos e usiamo i frattali non solo per descrivere l'ordine intrinseco all'interno del caos, che è qualcosa che Lovecraft guida molto, ma useremo anche la geometria frattale per creare l'animazione al computer per il VFX. Quindi, in un certo senso, dal 1926 siamo andati avanti a sufficienza da poter effettivamente dare un qualche tipo di forma e colore a queste cose. I colori nel film si basano sui limiti esterni dello spettro visivo umano. Gli esseri umani possono vedere solo tra l'infrarosso a un'estremità dello spettro visivo e l'ultravioletto dall'altra.

La tonalità che puoi vedere nel film è ciò che accade quando mescoli l'infrarosso con l'ultravioletto. Quindi è quasi un ponte neurale tra i due. Quindi ci stiamo spingendo verso i bordi esterni dello spettro dei colori, in coppia con il sound design e la colonna sonora, che si sta spingendo contemporaneamente negli ultrasuoni e negli infrasuoni e in entrambi i suoni molto, molto alti e bassi molto profondi. Spero che possiamo creare l'impressione nella coscienza del pubblico di stirarsi e tremare letteralmente sotto l'assalto extra-dimensionale.

leggi tutto: La Santissima Trinità di Nicolas Cage

Fin dall'inizio hai sempre voluto renderlo un pezzo contemporaneo o hai pensato di tenerlo negli anni '20?

Questa è stata una delle chiamate più difficili da fare, in parte perché l'intenzione era sempre quella di cercare di renderlo il più fedele possibile all'adattamento della storia originale. Questo deriva dal fatto che non ci sono adattamenti ortodossi della maggior parte delle principali storie di Lovecraft, che è qualcosa che mi ha sempre fatto arrabbiare come fan. Ho certamente voluto vedere questo materiale adattato più frequentemente di questo. Quindi volevo rendere giustizia all'uomo e la decisione di spostare il materiale nel 21° secolo è stato un modo per farlo, perché non volevo che gli Antichi o l'universo di Lovecraft risultassero carini o bizzarri in alcun modo.

Con così tanti giochi di ruolo e giocattoli di Cthulhu sul mercato – mi rannicchio ogni notte con il mio peluche Cthulhu a letto – non volevo che la minaccia del film si riducesse a qualcosa di coccoloso. Quindi ho pensato che l'unico modo per farlo fosse riposizionare gli eventi nel presente o nel prossimo futuro e cercare di riportare l'universo di Lovecraft e i suoi Dei Antichi in qualcosa che avremmo concepito come una minaccia chiara e presente per le generazioni di oggi. Parte del brief è stato quello di cercare di rendere di nuovo Lovecraft pericoloso e spaventoso. Ora che Colore ha effettivamente trovato un pubblico, penso che abbia aperto la strada a molto più lavoro. SpectreVision ha annunciato due follow-up per Colore , quindi ora è diventata una trilogia di Lovecraft e stiamo già sviluppando la seconda.

Quindi stai dirigendo altre due storie di Lovecraft per SpectreVision?

Si. Attualmente sto preparando il secondo, che è un aggiornamento contemporaneo su L'orrore di Dunwich . È stato girato due volte prima, ma questa volta Dean Stockwell purtroppo non sarà coinvolto. Il brief è di tornare al campus e di tornare alla Miskatonic University per la prima volta forse da quando Rianimatore serie. Il Necronomicon sarà l'elemento chiave principale in questo. L'idea è di approfondire il mito di Lovecraft, quindi sono molto entusiasta della direzione che sta prendendo.

E qual è il terzo?

Che non posso ancora dirti. Penso che tutti stiano trattenendo il respiro e aspettando di vedere cosa succede nei prossimi 12 mesi perché così tante persone hanno gettato i loro cappelli sul ring ora. Benioff e Weiss stanno facendo il loro film su Lovecraft e Jordan Peele Paese di Lovecraft sta per arrivare in televisione. Stiamo ovviamente vivendo in un periodo di boom per i fan di Lovecraft.

Bene, spero I Colore fa bene e ti auguro buona fortuna con i prossimi due.

È il mio assoluto piacere. Felice di passare un paio d'anni a fare l'addetto stampa per gli Antichi.

Colore fuori dallo spazio è nelle sale a partire da venerdì 24 gennaio.

Don Kaye è un giornalista di intrattenimento con sede a Los Angeles ed editore associato di Den of Geek. Altri punti vendita attuali e passati includono Syfy, United Stations Radio Networks, Fandango, MSN, RollingStone.com e molti altri. Leggi di più sul suo lavoro qui. Seguilo su Twitter @donkaye