Come George Lucas ha portato Star Wars sul grande schermo

Da quando ha venduto Lucasfilm, George Lucas è stato molto vocale sul perché ha smesso di fare Guerre stellari film. Il fatto è che realizzare questi film è un lavoro molto duro, che richiede un tributo a una persona e che occuparsi del controllo pubblico durante la realizzazione di un film di tale portata impedisce il processo creativo. Ed è una cosa molto interessante, il processo creativo dietro il Guerre stellari saga, un franchise nato dalla mente di un uomo, da un'evoluzione della sceneggiatura all'altra. Basta guardare la prima bozza dell'originale Guerre stellari film che Lucas voleva fare per vedere tutto il lavoro necessario per scrivere questi film. Quella primissima bozza della sceneggiatura è quasi irriconoscibile da ciò che alla fine abbiamo ottenuto sul grande schermo.

È come Guerre stellari , ma rifratta attraverso una strana lente. Ecco Han Solo, ma è verde, come il Toxic Avenger, e ha le branchie. Ecco Luke Skywalker, ma è un potente generale con la barba bianca e uno sguardo di pietra negli occhi.

Tutto questo si può trovare in quello che oggi viene comunemente chiamato The Rough Draft of Le guerre stellari , originariamente scritto da George Lucas nel 1974. Una sorta di punto intermedio tra le idee un po' vaghe che Lucas aveva avuto per la prima volta per il suo film fantasy spaziale all'inizio del decennio e la quarta bozza - che è stata utilizzata come sceneggiatura per le riprese del film del 1977 - Le guerre stellari è un documento stridente della prima storia del franchise.



Acquista qui tutti i tuoi film, libri, giochi, fumetti e merchandising di Star Wars!

Nel 2013, Dark Horse ha prodotto una serie di fumetti in otto parti basata sul Rough Draft, adattata da Guerre stellari storico JW Rinzler e illustrato da Mike Mayhew (nessuna relazione). Quella serie è stata raccolta insieme in un libro e, ancora una volta, offre una visione intrigante di come Lucas ha concepito e rielaborato le sue idee e ha gradualmente amalgamato le sue influenze in qualcosa di nuovo.

L'interesse permanente di Lucas per la fantascienza ha ricevuto la sua prima espressione in THX-1138 , un inquietante thriller distopico che inizialmente era un film studentesco di 15 minuti realizzato nel 1967 (titolo completo: Labirinto elettronico: THX 1138 4EB ), e in seguito rifatto come un lungometraggio con Robert Duvall nel 1971. Ma Lucas voleva davvero fare qualcosa di completamente diverso da grazie : qualcosa di più speranzoso, di più fantastico.

Sebbene Lucas fosse esausto dal processo di realizzazione del dramma Graffiti americani (1972), ha continuato a pensare a idee per un'epopea spaziale fantasy mentre quel film era in post-produzione. Guerre stellari la leggenda narra che i nomi di due personaggi ormai famosi – R2-D2 (“Reel 2, Dialogue 2”) e Wookiee – siano venuti durante le ultime fasi del Graffiti americani sta facendo.

Realizzato con un budget ridotto, dramma di formazione Graffiti americani è stato un enorme successo al botteghino ed è stato nominato per cinque Oscar. È stato quel successo inaspettato che alla fine avrebbe dato a Lucas la libertà creativa per realizzare qualcosa di così rischioso (e potenzialmente costoso) come Guerre stellari .

Le idee di Lucas hanno preso forma per la prima volta in The Journal of The Whills. Lungo meno di due pagine, e ancora da pubblicare ufficialmente per intero, presentava un guerriero di nome Mace Windy e un personaggio chiamato Chuiee Two Thorpe addestrato come Jedi-Templar. Anche in questa fase iniziale, alcuni dei nomi che sarebbero apparsi in Lucas Guerre stellari film avevano già fatto la loro prima apparizione.

Nel maggio 1973, Lucas aveva elaborato una sinossi per qualcosa chiamato Le guerre stellari . Sebbene influenzato da scrittori come Frank Herbert (scrittore di Duna ) e EE “Doc” Smith, oltre al vecchio Flash Gordon serial matinée, Le guerre stellari ' l'influenza principale fu il film del 1958 di Akira Kurosawawa La fortezza nascosta . In effetti, l'approccio di Lucas a La fortezza nascosta non era diverso I magnifici sette , il western basato su Kurosawa's Sette Samurai . Lucas ha preso La fortezza nascosta ' storia, su una principessa e la sua famiglia in fuga da un clan rivale più potente, trasformandolo in una guerra civile galattica ambientata nel 33° secolo.

Tuttavia, è stato questo trattamento che, dopo diversi tentativi falliti di vendere il Guerre stellari concept ad altri studios di Hollywood, ha finalmente trovato interesse alla 20th Century Fox. Ci sono anche segni che gli elementi che un giorno avrebbero formato il grande schermo Guerre stellari cominciano a prendere forma. C'è un impero malvagio, una gigantesca fortezza spaziale, un generale di nome Luke Skywalker, un pianeta chiamato Yavin e un violento scontro in una cantina del porto spaziale. Come se attraverso una nebbia di concetti formati a metà ed elementi della trama presi in prestito, qualcosa di concreto stava cominciando a fondersi.

Il Rough Draft, completato un anno dopo nel maggio 1974, segnò un'altra svolta significativa per Lucas. Anche se ancora a una certa distanza da ciò che il pubblico di tutto il mondo riconoscerebbe come Guerre stellari , è così significativo perché è la prima sceneggiatura correttamente completata che emerge dalla macchina da scrivere di Lucas. Certo, è ruvido intorno ai bordi, con lunghe lastre di descrizione della scena e alcuni strani cambiamenti tonali, ma ci sono segni ovunque che i pezzi stiano iniziando a muoversi al loro posto. La bozza segna anche la prima apparizione dell'ormai famoso strisciamento del testo di apertura:

“Fino alla recente GRANDE RIBELLIONE, i JEDI BENDU erano i guerrieri più temuti dell'universo. Per centomila anni, generazioni di JEDI hanno perfezionato la loro arte come guardie del corpo personali dell'imperatore...”

Kane Starkiller è uno degli ultimi di questi Jedi Bendu. Nascosto dall'ormai malvagio Impero e dai loro alleati, i Sith, Starkiller vive nascosto con i suoi due figli, Deak di 10 anni e Annakin di 18 anni, sulla Quarta Luna di Utapau. Come Le guerre stellari si apre, gli Starkiller vengono trovati dall'Impero e attaccati da un letale membro dei Sith. Sebbene il guerriero Sith non possa competere con le superiori abilità di combattimento di Kane Starkiller, il cattivo riesce a uccidere suo figlio di 10 anni.

La loro copertura saltata, Kane e Annakin si dirigono ad Aquilae, dove il compagno Jedi, il generale Luke Skywalker, sta per impegnarsi in uno scontro in piena regola con l'Impero invasore e la loro colossale fortezza spaziale. Annakin, un giovane talentuoso ma un po' ingenuo, deve imparare a padroneggiare il suo addestramento Jedi e aiutare a salvare la principessa Leia, che l'Impero ha rapito con l'obiettivo di usarla come mezzo per controllare il popolo di Aquilae.

Sia che tu legga la sceneggiatura originale o l'adattamento a fumetti di Dark Horse, ci sono almeno due cose sorprendenti su The Rough Draft. Il primo è quanto sia duro: certo, è un'opera spaziale, ma il tono è più vicino a qualcosa come Duna di una favola ambientata nello spazio. Anche se un po' della durezza e della violenza di questa bozza è rimasta negli anni '77 Guerre stellari – le morti orribilmente casuali di zio Owen e zia Beru, il braccio reciso macchiato di sangue nella cantina di Mos Eisley – possiamo solo immaginare cosa avrebbero pensato i giovani membri del pubblico vedendo un bambino di 10 anni ucciso senza pietà dai Sith in l'apertura cinque minuti.

La seconda cosa da notare è il gran numero di personaggi che Lucas inserisce nella sua sceneggiatura di 129 pagine. Mentre alcuni sono riconoscibili e piuttosto simpatici - non ultimo Han Solo, che è lo stesso cinico ladro che tutti conosciamo e ricordiamo, nonostante il suo aspetto da rana - altri sono decisamente sconcertanti. Ci sono due Jedi esperti (Kane Starkiller e Luke Skywalker), la famiglia reale allargata della Principessa Leia (inclusi due giovani fratelli chiamati Biggs e Windy), una giovane spia ribelle di nome Whitsun e numerosi altri attori e malvagi malvagi.

Nonostante il suo nome, Annakin è la cosa più vicina che abbiamo a un vero Luke Skywalker: è un giovane Jedi con molto da imparare e alla fine della storia si dimostra un vero eroe. Ma è anche un personaggio difficile da amare: testimonia, ad esempio, il momento in cui incontra per la prima volta la principessa Leia, che inizialmente si rifiuta di essere salvata. La soluzione di Annakin? Un bel pugno in faccia. ('Starkiller le dà un pugno dritto sulla mascella e la mette fuori combattimento.')

Lucas sarebbe stato il primo ad ammettere di aver faticato a scrivere sceneggiature, e lo stress dell'intero processo spesso lo faceva sentire piuttosto male. C'è un senso, attraversando The Rough Draft, di uno scrittore che si fa strada intorno al suo argomento, di avere certe scene chiare nella sua mente - un assalto a una stazione di battaglia, combattimenti con la spada laser e così via - ma non il tono.

The Rough Draft soffre anche per la mancanza di un punto di vista specifico, con l'azione che spesso si divide tra diversi set di personaggi senza un solido protagonista al centro della storia. R2-D2 e C3PO sono qui da qualche parte, ma Lucas non li ha ancora resi il waypoint del pubblico nella saga, come avrebbe fatto nella seconda bozza (un'altra idea ispirata da La fortezza nascosta ). Neanche le loro personalità distinte sono ancora a posto. Invece del coraggioso e bizzarro R2 e del codardo ma serio Threepio, abbiamo una coppia di robot litigiosi che sono entrambi esasperanti l'uno con l'altro. Leggendo The Rough Draft per la prima volta, è piuttosto una sorpresa vedere Artoo (o Artwo, come è scritto qui) parlare inglese ('Sei nient'altro che un intellettuale ottuso e con un cervello emotivo!').

Le sfumature più accattivanti dei personaggi di Lucas non sono apparse fino a dopo. L'abbinamento comico di R2-D2 e C3PO ha funzionato così bene nel film finale perché gli allegri fischi e cinguettii di R2-D2 (per non parlare del coraggio) hanno fatto da contrappunto alla verbosità lamentosa di C3PO. Allo stesso modo, la principessa Leia ha bisogno dell'ormai familiare accenno di salsedine e sarcasmo per far risuonare davvero il suo personaggio: in The Rough Draft, è poco più di un ostinato interesse amoroso per Annakin.

Detto questo, The Rough Draft, in particolare nella forma presentata dai fumetti di Dark Horse, inizia davvero a prendere il ritmo verso la seconda metà, ed è emozionante vedere quante scene d'azione appaiono già qui in forma nascente. C'è un momento di pericolo in un compattatore di rifiuti, una battaglia spaziale travolgente e combattimenti tra Wookiee e l'Impero (un chiaro precursore della Battaglia di Endor in Il ritorno dello Jedi ).

L'amico e mentore di Lucas, Francis Ford Coppola, ha apprezzato quest'ultima bozza, ma Lucas ha capito chiaramente che la sua storia era ancora troppo densa o, per lo meno, troppo costosa da girare. Nelle bozze successive, Lucas si destreggiava tra tratti e nomi dei personaggi, prendendo gli attributi di Kane Starkiller, con il suo corpo in gran parte robotico, e applicandoli a Darth Vader. Ha gradualmente tagliato via anche personaggi estranei e pezzi di trama, come il filone un po' strano che vede i ragazzini Biggs e Windy messi in ipersonno e traghettati per la galassia nascosti in contenitori di metallo ovali.

Attraverso ripetute riscritture e riordini, Lucas si avvicinò gradualmente al Guerre stellari riconosciamo oggi. La seconda bozza, pubblicata nel 1975, reintroduce Han Solo e Chewbacca come amici e piloti rinnegati, Luke Skywalker come un normale ragazzo di campagna piuttosto che un generale brizzolato e Darth Vader come il Signore dei Sith vestito di nero. Bozza tre, sottotitolata A partire dal le avventure di Luke Starkiller , introduce Obi-Wan Kenobi e in generale rafforza la storia e le rappresentazioni dei personaggi: le battute da cecchino tra Leia e Han Solo, ad esempio, sono ora presenti e corrette.

È stato The Rough Draft, tuttavia, a fornire a Lucas la road map per Guerre stellari ' futuro. Sebbene alcune idee siano state eliminate per ciò che alla fine sarebbe diventato Guerre stellari ' sceneggiatura, sarebbero tornati più tardi. La rappresentazione di Annikin come un giovane parvenu un po' aggressivo sarebbe ripresa nel personaggio di Anakin che vedremmo nel Guerre stellari prequel, e il generale barbuto Luke Skywalker di The Rough Draft è marcatamente simile al giovane Obi-Wan nei prequel.

L'adattamento della Dark Horse di The Rough Draft, con il suo lavoro di progettazione ispirato alla prima arte di produzione di Ralph McQuarrie, è un affascinante punto di ingresso per Guerre stellari ' sviluppo creativo. Attraverso di essa, possiamo vedere come Lucas stava lentamente elaborando come creare una favola moderna con un vantaggio tecnologico, mescolando idee religiose orientali con miti classici e azione fantascientifica pulp.

Come una prima versione di Guerre stellari ' Il motto spesso ripetuto lo dimostra: “Che la forza degli altri sia con te” – Lucas aveva ancora molto lavoro da fare. Ma The Rough Draft ha fornito una solida base su cui costruire l'ormai iconico franchise.