Come il film di Hulu Books of Blood tocca la mente di Clive Barker

L'arrivo di Clive Barker 'S Libri di sangue nel 1984 e nel 1985 è stato un evento sconvolgente nella letteratura horror. Non meno un'autorità di Stephen King chiamato Barker 'il futuro dell'orrore', portando a uno tsunami di consensi per i sei volumi di racconti raccolti. La vasta immaginazione di Barker, la sua creazione di nuovi mostri che hanno eclissato la tariffa standard come vampiri e streghe, e la sua prosa viscerale e intrisa di sangue sono state una scossa per il genere horror che probabilmente ha influenzato una generazione di scrittori e registi.

A proposito di quest'ultimo, un certo numero di storie dei libri sono state adattate per lo schermo, incluso il racconto del titolo stesso (che fungeva da dispositivo di inquadratura per tutte le storie), 'The Midnight Meat Train', 'Dread' e 'The Proibito', l'ultimo dei quali ha costituito la base di il prossimo riavvio uomo di caramelle franchising . Lo stesso Barker ha diretto Signore delle Illusioni , basato sul Libri di sangue storia 'L'ultima illusione'.

Ora un nuovo film originale, chiamato anche Libri di sangue , è in anteprima su Hulu dopo essere stato inizialmente sviluppato come una possibile serie TV. Diretto da Brannon Braga ( Star Trek: La prossima generazione , Salem ), scritto da Braga e Adam Simon ( Salem ), e produttore esecutivo di Seth MacFarlane ( L'Orville ) e lo stesso Barker, il film è un'antologia ispirata ai libri di Barker che presenta due trame per lo più originali e una terza vagamente basata sulla storia 'Book of Blood'.



“È nato dopo aver sognato per decenni di essere coinvolto in qualche adattamento del Libri di sangue come un pezzo da antologia', dice Braga quando gli è stato chiesto insieme a Barker della genesi del progetto durante una chat di Zoom. “Alla fine, diversi anni fa, mi è stato presentato Clive e Clive era aperto all'idea. E poi, ovviamente, siamo partiti insieme su base settimanale per diverse ore ogni settimana, iniziando a parlare di quali storie vorremmo fare”.

Braga ammette che l'idea iniziale era per una serie TV con storie diverse ogni settimana. 'È iniziato, molto inizialmente e molto brevemente, come un concetto di antologia televisiva', dice. “Ma ci siamo resi conto che queste storie avrebbero funzionato meglio in una forma leggermente più breve come film antologico. Poi si trattava di scegliere le tre storie che volevamo fare e di scegliere una struttura antologica. Abbiamo un po' guardato a Pulp Fiction , che non è un film dell'orrore, ma un film antologico, in termini di come le storie potrebbero essere indipendenti, impollinarsi in modo incrociato e renderlo coeso come un film.

Barker interviene: 'Anche se sono diverse storie, è davvero una narrazione, se ha senso. La storia inizia e pensi di aver lasciato quel personaggio e quella situazione alle spalle. Passi a qualcos'altro, solo per scoprire che non hai lasciato indietro quel personaggio. Tutti sono in qualche modo collegati a qualcun altro. Sei a sei gradi di separazione, per le persone che moriranno'.

Nella prima storia, Yul Vasquez interpreta un assassino professionista inviato per recuperare una preziosa reliquia chiamata 'Il Libro del Sangue' per il suo benefattore, pronto a uccidere chiunque si metta sulla sua strada (ci sono aspetti della storia di Barker 'On Jerusalem Street' ” in questo racconto). Il segmento successivo segue Britt Robertson ( Domani Terra ) nei panni di una giovane donna problematica con una fobia del suono, che parte da casa per un viaggio attraverso il paese che la conduce in una trappola terrificante.

La terza storia è quella basata su 'Libro del sangue', in cui una ricercatrice addolorata (Anna Friel) pensa di aver incontrato un uomo (Rafi Gavron) che può legittimamente parlare con i morti. Come indica Braga, il film ha una sorta di struttura circolare o rovesciata, con i pezzi che vanno a posto alla fine.

'Molti personaggi, li incontriamo, ci incontriamo di nuovo e poi arrivano a una fine difficile o un'altra', continua Barker. “Ci dovrebbe sempre essere un elemento di sorpresa visiva. La cosa fantastica è che non incontri davvero il materiale, che è letteralmente 'Libri di sangue', fino a quando non si entra nella narrazione. Quando gli shock iniziano davvero ad arrivare, dove il sangue inizia davvero a essere versato, non è nel luogo convenzionale di un film dell'orrore'.

Per quanto riguarda l'incorporazione di una storia originale con materiale di Barker esistente, Braga afferma che anche questo è emerso dalle sue conversazioni con l'autore. “Immagina di stare seduto in una stanza, faccia a faccia con Clive Barker, e lui che ti dice che ha dei Libri di sangue storie che non hai ancora sentito', rivela. “Ed è quello che è successo. Due delle storie sono originali di Clive Barker che abbiamo sviluppato insieme e una è stata assolutamente necessaria per il film, perché è la storia delle origini del Libro del Sangue'.

'Mi sento come se, come creatore, dovessi delle sorprese ai miei lettori', aggiunge Barker. “Parte del divertimento di tutto questo, penso, sono le cose che hai letto prima, dovrei dire. Ma c'è anche molto che viene fuori dal nulla. In realtà è solo la storia del Libro del Sangue fisico, che è qualcosa che era già esistito. Il resto è nuovo'.

Barker continua a lodare la sua collaborazione con Braga nello sviluppo delle storie per il film. 'Parte del divertimento di noi due che lavoriamo insieme, onestamente, è che ha una fantastica immaginazione ed è uno sviluppatore incredibile', afferma entusiasta l'autore. “È bizzarro, perché molto spesso scopriamo di avere quasi delle linee in comune, nelle nostre teste. Spero che Brannon provi lo stesso. È il mio collaboratore preferito. Lui è il ragazzo. Gliel'ho già detto, lui lo sa. Spero che saremo in grado di farne molti di questi”.

Ci sono molte storie ancora da adattare da Libri di sangue (incluso il nostro preferito, il classico, 'In the Hills, the Cities'), quindi la possibilità di fare più film - o tornare all'idea originale di una serie TV antologica - sembra una strada ovvia se questa prima voce è un successo. Circa 35 anni dopo la loro prima pubblicazione, Barker's Libri di sangue stabiliscono ancora un gold standard per storie dell'orrore brevi e originali che resistono alla prova del tempo.

'Spero che questo film introduca una nuova generazione a questi libri', afferma Braga. “Era un po' come se i Beatles pubblicassero tutti i loro album lo stesso giorno. Non potevo crederci (quando li ho letti per la prima volta). Ero tipo, 'C'è un altro volume di questo? Come ha fatto questo ragazzo...?' Le storie non avevano vampiri, non avevano lupi mannari, nessuno degli elementi horror tradizionali. Queste erano immagini a cui non avresti mai pensato. Ogni storia è così originale e così diversa nei toni. Alcuni erano divertenti. E mi ha fatto capire cosa potrebbe essere l'horror, davvero per la prima volta'.

Libri di sangue è in streaming su Hulu a partire da oggi, 7 ottobre.