Come gli scalper hanno causato la carenza di scorte di PS5?

Il Carenza di scorte di PS55 può essere attribuito a una varietà di fattori (non ultimo dei quali complicazioni causate dalla pandemia di Covid-19 in corso ), ma quando si tratta di cercare qualcuno su cui appuntare questa situazione, ci sono pochi criminali più facili da disprezzare degli scalper e dei rivenditori di PS5.

È abbastanza facile guardare le foto di scalper che accumulano PS5 e provare un senso di indignazione, ma c'è sempre stato qualche ragionevole dubbio sull'impatto che questi rivenditori hanno effettivamente. Ci sono alcuni che sospettano che gli scalper siano poco più di poche persone che sono riuscite a battere il sistema.

Tuttavia, nuove informazioni sui metodi di questi gruppi di rivenditori suggeriscono che il problema è in realtà molto più grande di così.

Secondo a rapporto di Business Insider , i gruppi di rivenditori nel Regno Unito sono riusciti ad accumulare migliaia di PS5 finora. Il manager di uno di questi gruppi ha informato la pubblicazione di aver acquisito oltre 3.000 PS5 finora tramite preordini e acquisti al dettaglio.

Come è possibile? Bene, come potresti sospettare, i loro metodi prevedono principalmente l'uso di software 'bot' che consente loro di acquistare rapidamente più articoli senza dover completare manualmente la procedura di pagamento. Ancora più importante, consente loro di eludere le garanzie che in genere impedirebbero ai singoli utenti di acquistare più di un articolo particolarmente popolare.

In realtà, comprendere l'entità di questo problema richiede di comprendere che questi rivenditori non si rivolgono solo alle console per videogiochi. Sviluppano e perfezionano il software di botting nella speranza di acquistare all'ingrosso eventuali articoli caldi, soprattutto se stanno già per essere rilasciati in una quantità limitata. Uno dei rivenditori ha persino dichiarato a Business Insider di aver acquistato grandi quantità di vasche idromassaggio all'inizio di quest'anno quando ha notato che stavano diventando più popolari dopo l'inizio della pandemia di COVID-19. Chiunque abbia provato ad acquistare nuove sneaker non appena disponibili, sarà quasi sicuramente consapevole dell'impatto dei rivenditori, poiché quel mercato è stato sopraffatto dai bot ormai da anni.

Sebbene questi bot possano ovviamente acquistare all'ingrosso articoli che potrebbero essere andati a privati ​​piuttosto che a rivenditori, l'entità del loro impatto va oltre. Poiché questi robot invadono un sito di vendita al dettaglio ogni volta che viene reso disponibile un oggetto caldo come la PS5, spesso causare l'arresto anomalo di quei siti per la maggioranza delle persone. Ciò che è particolarmente frustrante è che i bot sono spesso in grado di aggirare questi arresti anomali e continuare a fare acquisti.

Quindi cosa stanno facendo i principali rivenditori come Amazon e Walmart per combattere i bot? Le tattiche difensive comuni includono l'uso di tattiche di 'impronta digitale' progettate per rilevare programmi bot, software di riconoscimento comportamentale e richieste di accesso avanzate che sono più difficili da aggirare automaticamente.

Il problema è che il mercato dei rivenditori è abbastanza redditizio da incentivare gli sviluppatori di bot a lavorare tutto l'anno sui modi per aggirare queste garanzie. Ad esempio, i moderni software bot possono effettivamente replicare i modelli di navigazione degli acquirenti umani in modo che siano più difficili da rilevare. Come i rivenditori hanno informato il team di Business Insider, il gioco in questi giorni non riguarda la creazione di bot più veloci, ma piuttosto la creazione di bot leggermente più veloci di quanto la maggior parte degli umani possa mai essere.

Se esiste una soluzione a questo problema, sarà probabilmente necessaria la cooperazione tra i principali venditori e i siti di vendita al dettaglio per trovare almeno un modo per gestire meglio il rilascio di articoli importanti che tutti sanno saranno presi di mira dai bot. Per ora, tuttavia, i rivenditori continueranno probabilmente a prendere di mira le console PS5 e Xbox Series X/S fino a qualche tempo dopo nel 2021 quando Sony e Microsoft si aspettano di essere in grado di soddisfare meglio la domanda.

Per il momento, possiamo solo consigliarti di registrarti per il maggior numero possibile di avvisi di vendita al dettaglio mentre tutti ci chiediamo quanti di questi hanno riportato vendite di PS5 e Xbox Series X/S? appartengono effettivamente a rivenditori e bot.

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.