Recensione Humor Me

È un vero peccato che umorismo me , scritto e diretto da Sam Hoffman ( Vecchi ebrei che raccontano barzellette ), sta uscendo così a ruota di Netflix Le storie di Meyerowitz . Con la sua sensibilità al budget indipendente e l'atmosfera di proiezione limitata, è destinato a finire anche su un servizio di streaming come Netflix. Purtroppo, non c'è niente di meglio o di diverso qui che non puoi trovare in quel racconto simile su un divorziato, senza lavoro, senza suo figlio e costretto a fare i conti con il padre estraneo.

Anche se non hai mai sentito parlare del film adiacente (e superiore) di Noah Baumbach, Umorismo e soffre ancora di essere eccessivamente familiare e ordinato. Hoffman ha una certa esperienza con le riprese di CBS Signora Segretario e il suo film sembra portare lo stile house di quella rete. Il film si registra a malapena nell'esplorare in modo significativo la dinamica del padre (Elliot Guild nei panni di Bob) e del figlio (Jemaine Clement nei panni di Nate) e salva tutti i dettagli disordinati che avrebbero potuto rendere interessante questa storia per i suoi ultimi 20 minuti.

Forse essere profondo non è nella mente di Hoffman e suppongo che vada bene, ma i passi falsi sono sfortunati, perché chiaramente il film è stato realizzato con una grande quantità di cuore. Hoffman ovviamente ama e apprezza le battute antiquate di setup-punchline a scapito del suo film. Tuttavia, proprio come i veterani della tua vita, anche le cattive battute diventano un po' accattivanti. I complimenti devono essere consegnati anche per l'uso da parte di Hoffman di un dispositivo per la ricreazione di battute in bianco e nero, alcune delle uniche scene dietro un inseguimento a bassa velocità degno di risate e il finale messo in scena di Nate che vengono consegnati con un po' di bagliore.



umorismo me merita anche il merito di aver semplicemente concesso ad attori di una certa età un tempo considerevole sullo schermo. A Elliot Gould non viene chiesto di fare molto, ma di consegnare i preziosi schiaffi al ginocchio di Hoffman mentre fa un vecchio cliché, ma riesce a rendere Bob memorabile. Annie Potts di acchiappa fantasmi la fama emerge in un divertente ruolo secondario, ma è Priscilla Lopez nei panni della nuova ragazza di Bob, Connie, che mi ha lasciato la più grande impressione. Fuori tutto umorismo me personaggi, Connie sembrava minimamente uno schizzo. Il film è così sottile che se ti suggerissi anche i dettagli più vaghi sulla trama, potresti probabilmente immaginare come la maggior parte dell'azione si svolge sullo schermo.

Jemaine Clement è solido come lo è in tutto il suo lavoro, ma non riesce a nascondere il suo accento neozelandese per più di un paio di secondi alla volta. Maria Dizza e la cantautrice Ingrid Michaelson, nel suo primo ruolo cinematografico, recitano anche nei panni della futura ex moglie e dell'interesse amoroso di Nate, rispettivamente, ma sono scritti come tali tipi di stock che non sono in grado di brillare . Le scene di Clement e Michaelson sono le più goffe del film, così stereotipate e sdolcinate che anche i migliori attori sembrerebbero poco ispirati.

Anche con tutti i suoi difetti, non chiamerei mai umorismo me un film assolutamente brutto. I tuoi genitori probabilmente lo adorerebbero, ma è troppo per i numeri e hanno paura di diventare pesanti per guadagnare una raccomandazione completa. Indipendentemente da ciò, proprio come una delle barzellette che racconta Bob, anche se l'hai già sentita, la ascolterai comunque con un sorriso.

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.