I 10 migliori momenti sullo schermo di Jamie Lee Curtis

Per quattro decenni ha illuminato gli schermi, tanto simpaticamente con i piedi per terra quanto coraggiosa e divertente da ridere. Mentre Jamie Lee Curtis torna al suo ruolo più iconico di Laurie Strode, scacciatrice di spauracchi, nel film di quest'anno Halloween , abbiamo approfondito il catalogo di Curtis per scoprire i migliori momenti sullo schermo della Scream Queen...

Fammi entrare! – Halloween (1978)

Nel suo ruolo da babysitter Laurie Strode, Jamie Lee Curtis ha portato una discreta intelligenza alla ragazza americana della porta accanto. Non è facilmente scossa, anche quando vede una figura spettrale mascherata di bianco nel cortile di Mr Riddle, è il perfetto complemento per l'incarnazione del puro male quando Michael Myers arriva ad Haddonfield.

Il momento brillante di Curtis arriva nell'atto finale quando, dopo aver scoperto i suoi amici massacrati nella casa di un vicino, lo riporta dall'altra parte della strada a casa di Doyle. Grosso problema: è inseguita da Michael Myers e la porta d'ingresso è chiusa a chiave. In una delle sequenze più snervanti (e imitate) del film, Laurie urla ai bambini di farla entrare mentre Michael scivola più vicino, e Curtis munge il set-up per ogni goccia di terrore.



Mamma cara – La nebbia (1980)

Riunione con lei with Halloween regista John Carpenter, Curtis interpreta un vecchio tipo di donna qualunque in questa storia suggestiva di fantasmi che invadono una piccola città di pescatori. Lei inchioda l'umorismo ('Sei strano?' Chiede a Tom Atkins quando fa l'autostop con lui) e lancia le necessarie urla agghiaccianti quando un corpo salta fuori da un armadietto di una barca.

È anche più che felice di condividere la sua corona dell'orrore in un film che presenta FOUR Final Girls. Includono Adrienne Barbeau, Curtis's Halloween l'amica Nancy Loomis e, cosa più emozionante, la madre di Curtis, la leggenda dell'orrore che è Janet Leigh (di Psicopatico fama della doccia). Apparendo insieme sullo schermo per la prima volta, il duo si incontra nell'atto finale, rintanato in una chiesa mentre i pirati assassini non morti (oh sì) attaccano. È una sequenza sconvolgente che regala ai fan dell'orrore brividi e brividi in più mentre madre e figlia lavorano insieme per sconfiggere il male.

Balla tutta la notte – La notte del ballo (1980)

A questo punto negli anni '80, Curtis era davvero una Scream Queen, ma non stava andando in giro: la sua eroina, Kim, in questo slasher specifico per la data non è come Laurie Strode, come scopriamo nel numero di ballo esultante che arriva nel terzo atto del film.

Notte del ballo di fine anno fa molto parte del suo decennio, il che significa che c'era la discoteca, così come i capelli grandi e le palle glitterate. E Curtis risplende in una sequenza di ballo da discoteca che si svolge in tre minuti gloriosamente ininterrotti e la vede scuotere una piuma della coda con Casey Stevens. Chi ha bisogno Danza sporca ?

Inga - Luoghi di scambio (1983)

https://www.youtube.com/watch?v=YASXnxeBsLE

Dimostrando che poteva fare la commedia oltre che rannicchiarsi, Curtis si è scrollata di dosso sia la sua immagine horror che la sua rappresentante della ragazza della porta accanto con questo ridacchiatore di culto. Interpreta una prostituta di fama mondiale che accetta di aiutare l'investitore di Dan Aykroyd quando viene incastrato come un ladro e perde tutti i suoi soldi.

È un ruolo di serie che Curtis infonde arguzia, calore e masticazione di gomme senza fronzoli, e la sua interpretazione è stata così inaspettatamente affascinante che le è valsa un BAFTA. Il momento più divertente di Curtis arriva quando, durante un'operazione di scambio di valigette su un treno, si veste con lederhosen e codini e dichiara di essere 'Inga dalla Svezia'. È una scena che riassume perfettamente la sua immagine mutevole: dopo una serie di successi horror, questa è Curtis che si scrolla di dosso la sua brava ragazza e abbraccia il suo nuovo ruolo di sex symbol di Hollywood.

Non chiamarlo stupido - Un pesce di nome Wanda (1988)

'Dio mio. DIO MIO! Ken! Qualcuno ha appena chiamato!' Un'altra commedia, e questa ha dato a Curtis non solo il ruolo del protagonista, ma anche più di una parte alle risate mentre interpreta Wanda, una spietata femme fatale che usa la sua astuzia e il suo fascino innati per prendere in giro gli uomini intorno a lei, vale a dire John Cleese, Kevin Kline e Michael Palin.

Ci sono quasi troppi bei momenti da contare, ma la parte migliore di Curtis arriva quando sa esattamente quali pulsanti premere per far arrabbiare Kline. 'Chiamarti stupido sarebbe un insulto per le persone stupide', urla durante una furiosa filippica. 'Ho conosciuto pecore che potrebbero superarti in astuzia ...' Se ciò non bastasse, continua a correggere sistematicamente ogni singola cosa che ha sbagliato sulla filosofia (è molto). Taglio e brillante.

Negozio di alimentari – Blue Steel (1989)

Dopo una serie di film horror e il successo strepitoso nelle commedie di alto profilo, la cosa successiva sulla lista delle cose da fare di Curtis è stata un dramma duro, e lei fa saltare il genere dall'acqua in questo thriller decisamente anni '80, interpretando una recluta della polizia di New York poliziotto che uccide un uomo durante una rapina in un negozio di alimentari.

La scena del supermercato di Sloan è il chiaro punto culminante. Durante il suo primo giorno di lavoro, Megan di Curtis vede il saccheggiatore di Tom Sizemore che saccheggia una cassa mentre gli agita la pistola in faccia a un cassiere. Pistola alzata, che si dirige verso il criminale, Curtis cattura perfettamente il pericolo straziante della situazione e, quando è costretta a sparare, siamo proprio lì con lei.

Danza con il pericolo – True Lies (1994)

Arnold Schwarzenegger potrebbe essere stato il volto sul poster di questo entusiasmante thriller del regista James Cameron, ma è Curtis nei panni della sua topa moglie casalinga, Helen, che intraprende il viaggio più grande (ed elettrizzante). Dopo essere stata ingannata dal piagnucolone truffatore di Bill Paxton, Helen è impegnata in una falsa missione dal marito spia Harry, che decide di darle un assaggio dell'eccitazione di cui gode ogni giorno. Il grande momento di Curtis arriva quando si esibisce in una danza per lui solo in mutande, il che alla fine costringe Harry a vederla come qualcosa di più di un semplice servizio di consegna pasti.

Va bene, quindi la politica sessuale di una donna che esegue uno spogliarello come parte di una puntura sotto copertura è un po' sussulta nella nostra età appena sveglia, ma Curtis eccelle nel riprodurre la commedia fisica della situazione mentre celebra anche questo come una dimostrazione di Helen che si afferma come donna. Nel frattempo, la scena catapulta Helen nell'azione mentre si unisce a Harry in una pericolosa missione per eliminare i terroristi a Florida Keys.

Brusco risveglio - Freaky Friday (2003)

Suonando la chitarra (è stata addestrata da un membro degli Orgy), fantasticando su Chad Michael Murray (beh, chi non lo farebbe?), e ultimamente sfoggiando un look rock-chick ispirato a Stevie Nicks, Curtis dimostra che può ancora suonare un'adolescente anche se ora ha superato i 40 anni.

Non c'è niente di più divertente della scena iniziale dello scambio di corpo, in cui l'adolescente Anna (Lindsay Lohan) si sveglia nel corpo di mezza età della sua sciatta super-mamma (Curtis). Vestito con una camicia da notte che le lecca le caviglie, Curtis sbuffa e, come, schiacciando, l'adolescente lunatica parla in una delle sue scene più divertenti di sempre. 'Vattene, maniaco dei cloni!' è la sua reazione geniale al confronto con Lohan e, quando le viene mostrata la sua stessa immagine riflessa, grida coraggiosamente, 'OH, SONO COME IL CUSTODE DELLA CRIPTA!' in uno degli zinger killer del film.

Tempo di doccia – Scream Queens (2015)

Ok, quindi questa è tecnicamente televisione, ma l'omaggio al film è chiaro a tutti. Reclamando la sua corona horror dopo una pausa dal genere, Curtis è tornata a combattere nell'amorevole ode TV di Ryan Murphy a tutte le cose horror. Curtis interpreta Dean Cathy Munsch, la direttrice senza fronzoli (e misteriosa) della Wallace University, che viene terrorizzata dall'assassino slasher Red Devil.

Ma le cose diventano ancora più meta nell'episodio otto della prima stagione, quando Curtis mette in scena una ricreazione quasi colpo per colpo del famoso film di sua madre Janet Leigh. Psicopatico scena della doccia (completa di quel piccolo sorriso perfetto). Naturalmente, c'è una svolta in quanto, quando il Diavolo Rosso strappa la tenda della doccia, il coltello alzato, trova la doccia vuota - Dean Cathy è più intelligente di così. 'Ho visto quel film 50 volte!' lei gratta. Dai il via a una resa dei conti epica ed esilarante piena di battute citabili e più di qualche mossa di combattimento da parte di Curtis.

Cerchio completo – Halloween (2018)

Sono passati 40 anni da quando Curtis ha assunto per la prima volta il suo ruolo più iconico, ed è tornata con il botto in questo nuovo episodio, che è un sequel diretto del terrificante originale di John Carpenter. Riprendendo con Laurie Strode quattro decenni dopo aver combattuto contro Michael Myers, la troviamo ora una nonna troppo preparata che sa che Myers un giorno tornerà a casa per lei, e non se ne andrà senza combattere.

Non rovineremo ciò che accadrà, ma basti dire che Laurie è ancora più tosta che mai (ha la sua guarnigione sotto il pavimento ed è una mano con una pistola) e, quando arriverà il suo ultimo confronto con Michael, non avrai eventuali chiodi rimasti. Sì, ce l'ha ancora.

Halloween arriva nei cinema del Regno Unito il 19 ottobre. Scopri di più sul tanto atteso ritorno di Laurie Strode qui.