Justice League: recensione di guerra

Justice League: Guerra è l'ultimo, e forse il più atteso, film d'animazione DC Universe di Warner Bros. Home Video. Justice League: Guerra è noto non solo per essere la storia di origine di Justice League più di alto profilo che abbiamo mai visto in un film d'animazione, ma anche come il primo tentativo in piena regola di portare l'universo di New 52 DC sullo schermo a qualsiasi titolo. Basato su Geoff Johns e Jim Lee's Justice League: Origin , che ha dato il via al revival DC delle sue proprietà di fumetti nel 2011, Justice League: Guerra è un film della Justice League brillante, eccitante e pieno di azione, ma a volte non riesce a cavarsela da solo.

Justice League: Guerra inizia in modo promettente. Coloro che hanno letto il materiale originale riconosceranno il primo incontro tra Batman e Lanterna Verde, che è uno dei primi incontri di due supereroi in questo giovane universo DC. Gli eroi di Justice League: Guerra sono più giovani, meno esperti e più sfacciati di quelli a cui siamo abituati, e questo è usato con effetti diversi durante il film. La 'novità' della presenza del supereroe è stabilita in alcune rapide gag prima che inizi la vera azione di Batman/Lanterna Verde/Parademon, e lo fa senza l'onere dell'esposizione o dei titoli dei titoli. Il tono è abbastanza leggero in questi primi minuti, il che è una buona idea, considerando quanto sia pesante l'azione nel resto del procedimento.

Justice League: Guerra il regista, Jay Oliva, non è estraneo ai “grandi, importanti” progetti animati DC. Dopotutto, questo è il ragazzo che è stato scelto per adattare quella che è quasi indiscutibilmente la più grande storia di Batman mai raccontata, Il ritorno del Cavaliere Oscuro . Mr. Oliva ha anche diretto il precedente film d'animazione della Justice League, Justice League: il paradosso di Flashpoint , dove ha effettivamente preso una storia di 'evento' a fumetti che aveva una serie di problemi (non ultimo dei quali era la sua apparente inaccessibilità a persone che non avevano familiarità con la tradizione DC Comics) e l'ha trasformata in una delle migliori offerte animate del DCAU. Quindi, avrebbe dovuto cavarsela relativamente facilmente con Justice League: Guerra .



Purtroppo, Justice League: Guerra lotta con i limiti del suo materiale di partenza. Justice League: Origin semplicemente non è una bella storia, e come quel fumetto, Guerra è una sequenza di combattimento estesa piena di personaggi che lanciano battute costanti e battute al posto della caratterizzazione. Shazam (questo è il suo nome ora, non solo la sua parola magica) sostituisce Aquaman e nonostante sia doppiato da Sean Astin, questa è una versione del tutto sgradevole del personaggio, e la sua presenza alla fine non è necessaria. Ci sono alcune immagini appropriatamente da incubo durante la sequenza di origine per Cyborg, ma anche questo è rovinato dalle azioni incredibilmente stupide intraprese da Vic Stone e suo padre nei momenti immediatamente precedenti. Cosa è peggio, Guerra commette l'imperdonabile peccato di trasformare un conflitto che abbraccia le dimensioni con il più grande cattivo della DC Comics nell'equivalente di una lotta contro un boss di un videogioco. Ancora una volta, questo è colpa del materiale originale, ma certamente Darkseid di Steve Blum suoni bello, e sarebbe stato fantastico vederlo fare qualcosa di diverso da presentarsi, sembrare minaccioso e essere sconfitto.

Questo non vuol dire che Justice League: Guerra è senza i suoi punti più alti. Se la Warner Bros. sta cercando di vendere Wonder Woman come qualcuno che non ha bisogno di Batman, Superman o nessun altro come supporto, le sue sequenze d'azione in Justice League: Guerra sono proprio quello che il medico ha ordinato. Ce ne sono diversi, ma in particolare, il momento in cui salva il Presidente e la First Lady da un'ondata infinita di Parademons su Air Force One è davvero speciale, e in un film che è praticamente una lunga scena di combattimento, questa si distingue come un masterclass in badassery. Ora, se solo fossero riusciti a sfuggire alle ripetute gag su Lanterna Verde che la chiamava 'dibs' o Shazam che faceva 'lei mi scava'. Avevamo davvero bisogno che Superman sorridesse stupidamente e dicesse 'Sei? forte ” (chi è, Mongo di Selle ardenti ?) per illustrare la loro reciproca attrazione? Il cast delle voci è buono, con Wonder Woman di Michelle Monaghan e Barry Allen/Flash di Christopher Gorham come protagonisti, e se dovessero tornare per i film futuri, mi piacerebbe vedere come possono crescere nei ruoli.

Visivamente, però, non c'è niente di cui lamentarsi Justice League: Guerra . La riprogettazione del costume di Superman ancora controversa (per le persone che in realtà sono ancora interessate ad avere quella noiosa discussione) si traduce eccezionalmente bene nell'animazione e lo stato di potere di Superman (è stato spesso spento in qualche modo nelle uscite animate della Justice League per non eclissare il compagni) non è certo più in pericolo. Indipendentemente dal fatto che ti piacciano o meno queste caratterizzazioni attuali (Cyborg, Batman, Flash e Wonder Woman sono più o meno quello che ti aspetti, mentre Superman è un po' più duro e Lanterna Verde e Shazam sono decisamente irritanti), tutte hanno sicuramente un bell'aspetto. La rissa iniziale tra Superman e Batman è un modo inventivo per mettere questi due l'uno contro l'altro, senza far sembrare Supes debole per non aver spappolato i pipistrelli in una manciata di secondi. È un bel pezzo di coreografia di combattimento animato.

La squadra dietro Justice League: Guerra hanno fatto del loro meglio con quella che, sfortunatamente, era una storia di una nota. Mentre Justice League: Origin è stato chiaramente progettato come un facile punto di ingresso nell'universo DC per i fan di film e videogiochi, lo sento ancora still Guerra avrebbe potuto fare un po' di più per elevare un supereroe frettoloso e decompresso. Cosa c'è di veramente eccitante? Justice League: Guerra è il fatto che, per la prima volta, i futuri film animati del DC Universe esisteranno nello stesso universo. C'è anche una sequenza post-crediti che imposta il sequel, che per fortuna è basato su una storia molto più forte. Per i nuovi fan che desiderano vedere che tipo di potenza pura potrebbe essere mostrata in un film della Justice League sul grande schermo (non commettere errori, i Vendicatori non possono competere con questi livelli di potenza), Justice League: Guerra porterà a termine il lavoro. Ma per i fan di vecchia data che hanno visto le produzioni animate DC da Batman: la serie animata per Giovane giustizia (e molti dei lungometraggi in mezzo) tirano fuori il meglio di questi personaggi, Justice League: Guerra può sembrare un po' vuoto.

Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter per tutti gli aggiornamenti di notizie relative al mondo dei geek. E Google+ , se questo è il tuo genere!