Intervista a Keith Strandberg: No Retreat No Surrender

Se eri un bambino negli anni '80 e ti piacevano i film d'azione, è probabile che tu sia affittato Non retrocedere non arrendersi ad un certo punto. Era come una versione più violenta e ad alto numero di ottani Il bambino del karate , con l'adolescente tutto americano Jason (Kurt McKinney) che ottiene la tutela delle arti marziali da nientemeno che IL FANTASMA DI BRUCE LEE in modo da poter prendere a calci in culo un muscoloso russo (Jean-Claude Van Damme nel suo primo ruolo importante). Da bambino, questo film era tutto per me. Era un certificato 15 così un po' spigoloso, ma comunque abbastanza semplice e salutare da permettere a me giovane di 'capirlo'. Avevo le lacrime che mi rigavano il viso la prima volta che l'ho visto, ero così coinvolto nel combattimento finale. Jason Stillwell era il mio eroe. Per un po' lì, ogni volta che mi è stato permesso di tornare alla videoteca per scegliere un film, ho continuato a scegliere Nessun ritiro ancora e ancora.

Il film è stato un enorme successo in video e, di conseguenza, ha generato un flusso di sequel nei prossimi anni. Sebbene nessuno fosse direttamente correlato alla storia, a un totale di cinque grandi film (in vari paesi del mondo) è stato dato il Non retrocedere non arrendersi branding (o quello del 'Karate Tiger' se ti trovavi in ​​certe parti d'Europa): tuono furioso (1987), Fratelli di sangue (1990), Il re dei kickboxer (1990) e Shaolin americano (1991). La serie offriva di tutto, dai bagni di sangue ultraviolenti ai ramboid alla commedia d'azione leggera. Una cosa che avevano in comune oltre al titolo, tuttavia, era che erano stati scritti tutti da un uomo: Keith William Strandberg.

Per festeggiare l'uscita del primo Non retrocedere non arrendersi su Blu-Ray (negli Stati Uniti, disponibile da Kino Lorber), mi sono seduto con l'uomo stesso per parlare dell'intero franchise.



Cominciamo dall'inizio con Non retrocedere non arrendersi . È stato il primo film che hai scritto, vero?

Ok, cominciamo dall'inizio. La mia specializzazione al college era il cinese e uno dei primi lavori che ho preso dopo la scuola è stato insegnare inglese a Taiwan. Sono sempre stato un super fan dei film di arti marziali; Bruce Lee, Cinque Dita Di Morte , mi hanno portato tutti alle arti marziali, quindi ho sempre pensato che volevo fare qualcosa nei film. Quando sono tornato da Taiwan, ho iniziato a scrivere per Rivista di arti marziali e mi sono fatto un nome, la gente sapeva chi ero, ed è stato allora che ho pensato che potesse essere una buona occasione per fare un film di arti marziali. E volevo scrivere un buon film di arti marziali.

Così ho trovato lavoro portando gli americani in Cina come guida turistica. Questo è tornato nei primi anni '80. Allora non potevi viaggiare in Cina come individuo, dovevi andare come parte di un gruppo di tour, e di solito andavamo in Cina per 14 giorni, facevamo scalo a Hong Kong per 3 o 4 giorni e poi tornavamo in Cina la prossima settimana. E in una di quelle soste ho deciso di contattare un gruppo di compagnie cinematografiche di Hong Kong e vedere se erano interessate a un film che avesse una storia americana ma incorporasse lo stile di combattimento di Hong Kong. Ho chiamato Golden Harvest, gli Shaw Brothers, ho chiamato davvero tutti e nessuno mi ha parlato. Non ho superato l'addetto alla reception nella maggior parte dei posti.

Ma avevo fatto un sacco di ricerche su Seasonal Films e sapevo che Ng See-Yuen [capo di Seasonal] parlava mandarino, perché era di Shanghai. Quindi in qualche modo ho avuto Ng al telefono. Stava riattaccando e sono passato dall'inglese al cinese e lui ha detto, tipo 'Oh!' e poi mi ha chiesto di venire. Sono andato negli uffici di Seasonal Film e abbiamo trascorso una fantastica giornata insieme parlando di film, guardando film, e ci siamo davvero piaciuti.

Gli piaceva l'idea di fare un film americano con combattimenti a Hong Kong perché non era mai stato fatto. Tutti quei film western non hanno mai avuto nulla che fosse nemmeno vicino al livello di precisione e dettaglio che veniva da Hong Kong, quindi ha detto 'Ehi, se decido di farlo, allora sei il mio ragazzo'.

Sono tornato negli Stati Uniti e non ho sentito niente per circa un anno. Stavo insegnando in un centro fitness quando ho ricevuto la chiamata e mi ha detto 'Ehi, stiamo facendo questo film, andiamo!' così sono volato a Hong Kong e ho trascorso circa 2 settimane lì, incontrando Ng ogni giorno, parlando di questa foto.

La storia è stata una tua idea?

È stata un'idea di Ng, ma l'abbiamo sviluppata insieme. Ero così scarso a scrivere sceneggiature che la mia bozza originale di Non retrocedere non arrendersi era di circa 200 pagine!

Wow. È follemente lungo. Che tipo di roba è stata tagliata?

Voglio dire, uno degli editti della sceneggiatura è che entri in scena all'ultimo momento possibile ed esci dalla scena al primo momento possibile, ma avevo scritto tutto. Ho imparato subito dopo che quando scrivi un combattimento, scrivi semplicemente 'loro combattono', non devi scrivere tutti i dettagli ...

È stata una grande esperienza per me perché ero anche il secondo AD sulle riprese, quindi stavo lavorando a stretto contatto con il coreografo del combattimento e il regista, quindi imparavo cosa tagliavamo e perché lo tagliavamo e di solito riscrivevo il prossimo giornata di lavoro la sera prima.

Sono sicuro che conosci il Bruceploitation genere, e Ng ha persino diretto uno degli esempi migliori: Bruce Lee, L'uomo, Il mito . Mi chiedevo fosse qualcosa che alimentava Non retrocedere non arrendersi con il fantasma di Bruce Lee? Si è mai pensato di far parte di quel genere?

Sono un grande fan di Bruce Lee e non avrei mai voluto fare qualcosa che potesse danneggiare la sua eredità o screditarlo, quindi sicuramente non volevo che fosse un film di sfruttamento. Volevo che fosse un omaggio perché quando mi stavo allenando, Bruce era morto e avevo un suo poster proprio lì nell'area in cui mi allenavo...

Ah, proprio come Jason nel film!

Esattamente! Quindi era più un 'ehi, cosa sarebbe successo se Bruce Lee fosse tornato mentre mi stavo allenando e mi fosse apparso così?' e ho pensato che sarebbe stato un sogno diventato realtà per qualcuno che si stava allenando e aveva bisogno di aiuto.

In effetti, ricordo abbastanza chiaramente di aver visto uno di questi film di sfruttamento in cui avevano usato alcune riprese di Bruce e le avevano inserite con le riprese di un altro ragazzo. Ho avuto questa enorme discussione con Ng perché eravamo seduti lì a guardarlo insieme e ho detto 'Questo non è Bruce Lee' e lui ha detto 'Oh sì, lo è!' e ho detto 'No, non lo è' perché avevo studiato quei film così da vicino e sapevo così tanto di Bruce Lee. Alla fine, Ng ha chiamato il produttore del film e ha detto 'Ehi, stiamo guardando il tuo film e c'è questa scena - è Bruce Lee?' e il ragazzo dice 'Nah, quello non è Bruce'. così ho vinto la discussione con Ng! [Ride]

[Ride] Quindi, dopo tutto il lavoro che hai fatto sul set con le riscritture e tutto il resto, come ti sei sentito finalmente a vederlo sul grande schermo?

Sono andato a Los Angeles con mia moglie per andare alla prima. Ero stato coinvolto un po' nell'editing, ma mi è piaciuto molto vedere la funzione e mi è piaciuto il fatto che il mio nome fosse lassù! Almeno per me, però, vedo sempre cosa potremmo fare di meglio. Anche oggi, quando esce la mia rivista, guardo attraverso ma non guardo troppo da vicino perché non voglio vedere errori. Ci sarà sempre un errore in tutto ciò che viene fuori.

Vero. Sebbene il fatto che sia ora disponibile in Blu-Ray, ci sono ancora molti fan per il film. È molto amato!

Oh sì, probabilmente ricevo una o due e-mail a settimana che dicono qualcosa su Non retrocedere non arrendersi o uno dei film ed è davvero bello. Ha risuonato con le persone. Era molto del suo tempo, ma quando l'ho visto di nuovo per il commento su Blu-Ray, ho pensato che reggesse abbastanza bene. Voglio dire, ci sono ancora un sacco di battute sdolcinate e ridi di alcune delle cose ingenue che abbiamo fatto, ma le cose del combattimento resistono e abbiamo fatto alcune cose che nessuno aveva fatto prima, di cui sono davvero orgoglioso. Abbiamo iniziato qualcosa, nel bene e nel male.

Così Nessuna ritirata Nessuna resa 2: Tuono furioso , poi. È un film molto diverso dal primo...

È divertente perché non è stato scritto come un film così diverso. Kurt McKinney e Jean-Claude Van Damme sono stati entrambi firmati per un secondo film, quindi, anche se la sceneggiatura non è stata scritta come un sequel, avrebbe dovuto includerli. Per vari motivi, entrambi hanno rifiutato di fare il film e in realtà ho abbandonato anche io più tardi ... Vedi, il personaggio di Kurt McKinney è stato scritto come questo ragazzo ingenuo che stava viaggiando in giro per l'Asia - come un po' di Jason del primo film. Era un bravo ragazzo che fondamentalmente gli passa sopra la testa. Ma quello che hanno fatto alla fine, il ragazzo che ha co-prodotto tuono furioso cambiato il copione. Hanno reso il suo personaggio molto più difficile. Non ha avuto quella transizione dall'essere un bambino ingenuo all'essere un eroe e questo era tutto il mio argomento, questo è quello che non mi piaceva. È solo un film d'azione diretto e non c'è alcun cambiamento per il personaggio.

Quindi eri coinvolto sul set di tutto ciò?

No, non sono andato sul set, ne sono rimasto lontano. Sono andato alla premiere perché Ng mi ha invitato e dopo averlo visto ho pensato 'Eh, non voglio il mio nome su quello'... Sono ancora buoni amici con Matthias Hues e Cynthia Rothrock e molte persone che hanno lavorato su di esso però.

A proposito di Cynthia, uno degli aspetti più controversi di tuono furioso è quando **** SPOILER ALERT **** il suo personaggio, Terry, viene ucciso, qualcosa che a molti fan non piace. E devo ammettere che è una specie di shock. Era nella tua sceneggiatura originale o è stato qualcosa che è cambiato?

Hmmm. Non credo che lo fosse. Non sono molto chiaro su questo, ma non credo che fosse nella sceneggiatura originale.

Ok, quindi non possiamo biasimarti per questo.

[Ride] Oh, ci sono molte altre cose di cui puoi incolpare me...

Hai conosciuto Cynthia in quel periodo?

Avevo già conosciuto Cynthia. È cresciuta in Pennsylvania e ho vissuto lì per un po' di tempo, quindi ci eravamo incontrati prima, ma poi l'ho vista di nuovo al tuono furioso premiere e ci siamo tenuti in contatto. L'ho vista di recente in Svizzera quando è venuta per un'induzione nella Hall of Fame, quindi ho avuto modo di uscire con lei per il fine settimana.

Questo è figo.

È una ragazza fantastica.

È incredibile. Penso in realtà tuono furioso era probabilmente la prima volta che la vedevo in un film.

Trovare donne che possano combattere realisticamente sullo schermo è una cosa difficile a volte a causa della potenza e della velocità necessarie per farlo sembrare bello. Abbiamo provato una cosa simile in Fratelli di sangue con qualcuno di diverso e non ha funzionato altrettanto bene.

Ok, allora parliamo Fratelli di sangue poi. Loren Avendon è tornato di nuovo ma dici che non era originariamente scritto come un Nessun ritiro film?

Avevamo un contratto per tre film, quindi sapevamo di avere un altro film da fare, ma originariamente si sarebbe chiamato semplicemente Fratelli di sangue . Ero diventato un buon amico di Keith Vitali quindi abbiamo deciso di mettere insieme un progetto su due fratelli ma sì, visto il successo dei primi due, abbiamo dovuto chiamarlo Nessuna ritirata, nessuna resa 3 che ha reso molto più facile la commercializzazione.

Hai cambiato amministratore su Fratelli di sangue da Corey Yuen a Lucas Lo. Questo ha fatto una differenza notevole?

Sì. Lucas non era un ragazzo di arti marziali, era un regista. Ha prestato più attenzione all'allestimento di una scena cinematograficamente che all'azione. Ricordo molto chiaramente che stavamo girando la scena del funerale vicino all'inizio in cui il padre è stato ucciso e i fratelli sono lì e Lucas ha passato così tanto tempo con le comparse che abbiamo avuto pochissimo tempo per girare il dialogo. E questo è successo più e più volte. Passava quattro o cinque ore a sistemare tutte le impostazioni, poi veniva da me e diceva 'Non abbiamo tempo per fare questa scena, tagliala!' È stato un incubo, dover continuare a ridurre i dialoghi. Aveva davvero un buon occhio per le cose, ma non era super organizzato quando si trattava di ottenere il massimo da tutto.

La coreografia questa volta è stata tutta fatta da Tony Leung. Che tipo è?

Tony è un bravo ragazzo e un coreografo molto abile, ma fino a quel momento non mi ero reso conto che, a volte, il coreografo e i combattenti non leggono le sceneggiature. Quindi stavamo girando la primissima scena di combattimento con i due fratelli in cui Keith, il ragazzo della CIA, finisce per uccidere uno degli aggressori e Loren è scioccata e scopre improvvisamente quanto tutto questo sia reale. Fino a quel momento, è stata tutta roba di allenamento, quindi la sua esperienza è sempre stata nel dojo.

Quindi sto guardando Tony organizzare questo combattimento e posso vedere che Loren sta uccidendo un tizio con una spada... e il punto centrale del combattimento è che Loren deve essere sorpreso dalla violenza e se uccide qualcuno nel combattere, non può essere sorpreso da questo. Quindi vado da Tony e gli chiedo 'Perché hai Loren che uccide qualcuno?' e lui dice 'Perché questo sarà FANTASTICO!' e io sono tipo 'Beh, sì, ma questa non è proprio la storia...' e lui fa 'Oh, okay!' e poi lo cambia.

Wow. Questo spiega molto su alcuni film di arti marziali che ho visto che non hanno senso...

Giusto. Ho dovuto fare davvero uno sforzo per spiegare loro qual è il punto della lotta perché, fino ad allora, ho sempre pensato che tutti leggessero la sceneggiatura, ma non è così. [Ride]

Abbiamo fatto una cosa intelligente anche a partire da quel film, in realtà. Abbiamo iniziato a formare le persone prima di iniziare a girare. Abbiamo aperto un campo di combattimento in modo che in estate, con artisti marziali che volevano essere nel film, li portassimo e li allenassimo in anticipo. Quindi probabilmente abbiamo assunto 50 persone da quel campo e abbiamo continuato a farlo per altri 10 anni mentre giravo film. Ciò ha semplificato il processo in modo da non avere tempi morti. Potremmo passare tutto il nostro tempo sul set a combattere e penso che si sia visto davvero. Le stelle sono sempre state fantastiche, ma sono i ragazzi che vengono picchiati che fanno sembrare le stelle belle. E avevamo un nucleo molto migliore di persone che potevano prendere un pugno!

Quindi il film successivo è stato Re dei Kingboxer , di nuovo realizzato con Lucas Lo e Loren Avendon... non sarebbe mai dovuto succedere Nessuna ritirata Nessuna resa 4 ?

No, questo è un film molto più oscuro. In generale, l'industria delle arti marziali stava maturando un po' e si trattava di storie di vendetta, quindi volevamo percorrere quella strada e fare qualcosa che fosse più difficile e mettesse davvero in mostra i talenti di tutti, incluso il coreografo. Fortunatamente, siamo riusciti a ottenere anche Billy Blanks e Keith Cooke che è fantastico e penso che i combattimenti in quel film siano tra i migliori che abbia mai visto.

Sì, è fenomenale. Com'è stato lavorare con Billy Blanks, perché è terrificante in quel film?

[Ride] Sì, è terrificante nella vita reale! È un attore così straordinario. Ricordo di aver seguito la sua carriera come combattente e poteva fare cose che nessun altro poteva fare. L'ho visto fare qualcosa chiamato Rolling Hill Kick dove fai un rollio in avanti e prendi il piede posteriore e colpisci il ragazzo in cima alla testa mentre ti giri. Lo ha fatto in finale e ha messo fuori combattimento il ragazzo perché il ragazzo lo guardava pensando 'Cosa sta facendo questo ragazzo? Sta rotolando?' e poi questo piede si avvicina e lo colpisce in testa! Quindi, essere in grado di scegliere qualcuno come Billy o Keith Cooke, è stato come un parco giochi per Tony e i combattenti.

Quell'ultimo combattimento nella cupola è semplicemente incredibile. Penso di aver letto da qualche parte che ci sono volute due settimane solo per girare quella scena?

Sì, sono state due settimane nella giungla. Era solo... ugh... Mi piace chiamarlo 'Fight Hell' - non hai idea di quando stai facendo coming out e perdi la prospettiva su dove ti trovi nella lotta. Nei film di solito, giriamo fuori sequenza, ma con i combattimenti devono girare dalla A alla Z perché anche se hanno un piano per come sarà il combattimento, non possono saltare e fare diverse parti di esso. Devono arrivare a ogni parte in una linea e quindi ci vuole solo un'eternità. Quelle due settimane in Thailandia sono state fantastiche ma davvero difficili. Faceva caldo e stavamo lavorando 16 ore al giorno... Entrambi i ragazzi sono degli atleti incredibili.

Allora come siamo arrivati ​​da lì a Shaolin americano [che, in alcuni paesi, è stato commercializzato come Il re dei kickboxer 2 e altri come Nessuna ritirata Nessuna resa 5 ]? Voglio dire, quei film non potrebbero essere più diversi nel tono. È molto comico.

Giusto. Volevamo tornare a qualcosa di un po' più sano. Voglio dire, uno dei motivi per cui mi sono appassionato ai film sulle arti marziali è stato quello di ripagare le arti marziali per quello che avevano fatto per me nella mia vita. Quando ho ricevuto l'assegno per fare la foto successiva Il re dei kickboxer – che ha avuto un enorme successo, probabilmente il film di maggior successo che abbiamo realizzato – abbiamo avuto l'opportunità di fare qualcosa su larga scala, ma volevo fare qualcosa che tornasse davvero all'etica e alla morale delle arti marziali.

Ho sempre voluto fare un film di Shaolin e raccontare quella storia, ma raccontandola da un punto di vista americano di entrare e diventare un monaco e penso che sia da lì che provenga gran parte della commedia.

La cosa del pesce fuor d'acqua, sì. È stato un passo difficile in termini di vendita del concetto? Voglio dire, kickboxing e brutalità erano le grandi tendenze nelle arti marziali e non ci sono molti film di Shaolin di quell'epoca. Questo ha reso le cose difficili in termini di ottenere finanziamenti?

No, abbiamo avuto tanto successo con Il re dei kickboxer e penso che la gente abbia guardato a Seasonal per fare qualcosa di diverso. Non potevamo semplicemente farne un altro, volevamo fare qualcosa che spingesse un po' i confini. L'abbiamo fatto con KOTKB prendendo quel genere e rendendolo più grande e ho lanciato Shaolin americano a Ng e lui era proprio come 'Sì! Lo vedo!' Aveva anche una vera affinità con Shaolin ed era dietro di noi fin dall'inizio.

E Reece Madigan, la tua guida. Da dove viene?

In realtà era un po' come Kurt McKinney. Era un attore addestrato che aveva una certa esperienza nelle arti marziali. Kurt era cintura nera di Tae Kwon Do. Penso che Reece abbia avuto un po' di allenamento, ma non così tanto, ma abbiamo deciso di scegliere un attore invece di un combattente in quel ruolo. E abbiamo fatto lo stesso anche con il personaggio di Trevor.

Sì, suppongo che ci sia più attenzione alla storia e alla commedia che ai combattimenti in Shaolin americano ? Sembra quasi che ci sia un'influenza degli anni '50 in alcune battute, ho un vero Lascialo a Beaver vibrare fuori di esso?

[Ride fragorosamente]

Diresti che è quello che stavi cercando, quel tipo di umorismo tutto americano vecchio stile?

Beh, stavo andando per sano. mi è davvero piaciuto Il re dei kickboxer ma non era un film che i bambini dovrebbero vedere, era troppo violento. Quindi volevo fare un film che potesse raggiungere quei bambini più piccoli e coinvolgerli nelle arti marziali. Un film che chiunque poteva vedere che raccontava una bella storia e aveva la morale giusta. KOTKB non era davvero una storia morale - era una storia di vendetta su come ottenere quel ragazzo - ma Shaolin americano era la storia che pensavo di poter mostrare ai miei figli e loro si sarebbero sentiti bene a riguardo.

E devo chiedere: la canzone, Il blues del tempio Shaolin , è stata... una tua idea?

Era. Era una canzone degli anni '50 e stavamo cercando una canzone da adattare che i monaci potessero fare come una specie di cosa divertente, quindi ho suonato Blues estivo a Lucas ed era tipo 'Sì, possiamo farlo ma possiamo cambiarlo in Il blues del tempio di Shaolin !” e ha funzionato davvero bene.

È insistente, va bene...

[Ride]

Allora cosa è successo dopo? Shaolin americano ? Sembra che tu abbia smesso di fare film per un po'?

In realtà il Regno Unito era uno dei nostri mercati più forti e il mercato è cambiato da un giorno all'altro da Il re dei kickboxer per Shaolin americano . Abbiamo ricevuto un sacco di soldi per il primo, quindi ci siamo presentati con quello che pensavamo fosse un film almeno altrettanto buono se non un film migliore e ci è stato detto che non avremmo ottenuto altrettanto perché il mercato degli affitti aveva una specie di scomparsa. E siamo rimasti scioccati perché avevamo speso più soldi per Shaolin americano e anche se è andata bene non è andata bene come gli altri film perché il mercato era cambiato così tanto. Quindi dovevamo riorganizzarci e capire cosa avremmo fatto.

Quando abbiamo fatto Luna Rossa (1997, diretto da Tony Leung), era più grande perché era lì che pensavamo stesse andando il mercato. Film più grandi, stelle più grandi, quindi abbiamo preso Gary Daniels e alcune grandi star e avevamo ragione per il breve termine, ma poi ... il mercato è morto di nuovo ed è andato a budget super basso, sotto i $ 100.000 film e non potevamo competere.

Sì, il genere si è prosciugato per un po' lì tra la fine degli anni '90 e l'inizio degli anni 2000. Quindi ora le persone stanno rivisitando il primo Nessun ritiro in Blu-Ray, sapete se ci sono progetti per restauri degli altri?

Sono ancora in contatto con Seasonal e stiamo lavorando su un paio di progetti diversi e ora abbiamo i diritti per molti dei film. Quindi stiamo cercando di mettere insieme un nuovo progetto e magari confezionare una riedizione degli altri nello stesso momento in cui esce il nuovo. Non voglio davvero fare un reboot di Non retrocedere non arrendersi o qualcosa del genere, ma penso che ci sia spazio per tornare a una storia sana con un po' di azione reale. Penso che per un po' abbiamo quasi virato nel combattere il porno con cose come L'incursione ed è semplicemente troppo. Voglio dire, ho chiamato Chuck Jeffreys ( Luna Rossa ) dopo che ho visto L'incursione e ha appena detto 'Che diavolo è QUESTO?' Non potevo crederci! [Ride]

Di recente ho visto un film intitolato Il bambino delle arti marziali ed è stato un grande film e ha avuto un certo successo, ma non ha ottenuto il successo che meritava perché non era abbastanza grande. Quindi penso che ci sia spazio per un film con un budget maggiore che riporti alcuni dei veri combattimenti con una buona storia e alcune lezioni da imparare. Non credo di aver finito di fare film, ma voglio farli alle mie condizioni.

Bene, spero che accada e forse tra un anno o due potrei intervistarti di nuovo sul nuovo.

Ecco, lo spero!

Grazie, Keith Strandberg, per l'intervista e anche per aver gentilmente fornito alcune fantastiche foto dietro le quinte.

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.