Recensione di Kung Fu Panda 3

Tre film in, il Kung Fu Panda franchising sembra più bello che mai. I registi Jennifer Yuh Nelson e Alessandro Carloni, insieme al loro team di animatori della DreamWorks, hanno creato forse il film più bello di sempre, utilizzando un eccellente lavoro in CG/3D e passando occasionalmente a un look 2D, più disegnato a mano per i flashback. I colori e le composizioni sono sorprendenti ovunque e il lavoro dei personaggi è davvero vibrante e dettagliato, dando vita e consistenza agli animali che popolano il film oltre alla profondità visiva.

È un peccato, quindi, che il film abbia altrimenti quell'aria di una puntata meccanica in una serie che sta semplicemente cercando di estendersi in quante più voci possibile. Kung Fu Panda 3 non è terribile, ma non è nemmeno terribilmente eccitante, e mentre la sceneggiatura eccessivamente complicata aggiunge alcune nuove rughe e personaggi alla storia in corso del nostro eroe panda Po (un Jack Black che ritorna), c'è una sensazione artificiosa in tutto ciò che lo trattiene da essendo la storia davvero emozionante che gli sceneggiatori (Jonathan Aibel e Glenn Berger) forse pensavano di raccontare.

Il film si apre con una battaglia nel mondo degli spiriti tra il maestro di kung fu/antica tartaruga Oogway (doppiato da Randall Duk Kim) e la creatura toro Kai (JK Simmons), che una volta erano amici – per non parlare del maestro e apprendista – ma ora lo sono stati. nemici per circa 500 anni. Kai cattura il chi di Oogway - la sua essenza spirituale (conosciuta anche come Forza in alcune parti dell'universo) - e lo aggiunge alla sua collezione di chi catturato da altri maestri di kung fu, che congela in statue di giada che controlla come se fosse il suo personale esercito.



Con quell'esercito al seguito, Kai torna nel nostro mondo, dove va alla ricerca del Maestro Shifu (Dustin Hoffman) in modo da poter strappare anche il suo chi. Shifu, nel frattempo, è quasi pronto per andare in pensione come insegnante di kung fun, dicendo a Po che ora spetta a lui il dovere di continuare l'educazione dei suoi amici nei Furious Five (Angelina Jolie, Lucy Liu, Jackie Chan, Seth Rogen, David Cross ) così come i nuovi assunti. Ma Po ha una nuova complicazione nella sua vita: il ritorno a sorpresa del suo vero padre, Li (Bryan Cranston), che porta suo figlio in un'enclave nascosta di panda (accennato nel 2011 Kung Fu Panda 2 ) dove Po può diventare un maestro del chi in tempo per sconfiggere Kai.

Questa è roba impegnativa anche per un film per adulti, e mentre i registi mantengono le cose in movimento con una clip decente, la storia ha anche lo strano effetto di impantanarsi poiché nulla sembra avere davvero abbastanza tempo per risuonare. Il racconto passa anche attraverso i luoghi comuni di avere Po come l'Unico scelto dal destino per sconfiggere Kai, e rende omaggio a parole al mumbo jumbo spirituale sul 'diventare il miglior sé'. Obiettivi lodevoli per chiunque, ma il tipo di ripieghi tematici che abbiamo visto in innumerevoli film prima di questo.

Il cast, che include anche Kate Hudson, James Hong e molti altri nomi riconoscibili, è impressionante sulla carta, ma nessuno ha molto da fare al di fuori di Black, Cranson e Simmons. Fortunatamente Black è interessante da ascoltare anche quando è vestito (in computer grafica, cioè) come un grande panda bulboso; mentre era un buon attore a sé stante, Black è nato per interpretare personaggi dei cartoni animati. Il suo fascino e la sua linea infinitamente fantasiosa rendono molto Kung Fu Panda 3 passano in modo abbastanza innocuo, ma gli adulti possono lanciare occhiate furtive ai loro smartphone anche se i bambini sono seduti rapiti accanto a loro.

I temi delle famiglie che si uniscono e credono in se stessi, indipendentemente da ciò che sono tutti adeguatamente gestiti, e c'è sempre stato qualcosa di piacevolmente bizzarro in un panda che diventa un guerriero di arti marziali. Ma è anche chiaro che non c'è davvero nessuna storia da raccontare a questo punto e non sono rimaste più mosse da fare per questi adorabili artisti marziali. Altre rate e il Kung Fu Panda il marchio perderà tutto il chi che gli è rimasto.

Kung Fu Panda 3 esce oggi nelle sale.