Guardando indietro ai classici dei primi anni '90 di LucasArts

George Lucas ha molto di cui rispondere. Ci ha regalato un franchise di film di fantascienza che ha acceso la nostra immaginazione collettiva e ci ha fatto fantasticare di volare tra le stelle nel Millennium Falcon. È stato fantastico, emozionante e divertente. E poi ha fondato LucasArts, uno studio responsabile di alcuni dei migliori giochi degli anni '80 e '90.

Non più uno sviluppatore di giochi dopo l'acquisizione della Disney, LucasArts è ora un editore per altri sviluppatori, il che è un po' un peccato. Ma c'è stato un tempo in cui erano uno degli sviluppatori più entusiasmanti del pianeta e quando i giochi che sceglievano di pubblicare non si basavano esclusivamente sulla familiarità redditizia di una licenza cinematografica.

Potrei spendere molte migliaia di parole su ogni gioco elencato di seguito, ma nell'interesse della brevità, lo terrò breve. Quindi unisciti a me in questo mini tour di alcuni dei migliori giochi LucasArts mai creati.



Il segreto di Monkey Island (1990)

Ok, quindi non iniziamo proprio dall'inizio. Il segreto di Monkey Island è stato rilasciato sei anni dopo la formazione di LucasArts, e hanno realizzato alcuni titoli abbastanza decenti lungo la strada. Questo particolare gioco, tuttavia, è stato un momento decisivo per il genere. L'isola delle scimmie era così buono che è stato rinnovato e ripubblicato nel 2009 e ha ancora ricevuto elogi dalla critica.

'Ciao, mi chiamo Guybrush Threepwood e voglio essere un pirata' è la mossa di apertura del nostro protagonista, mentre si avvicina alla vedetta sulla collina, che successivamente rimprovera Guybrush per averlo spaventato. È un'apertura semplice, ma magica, a un gioco che è indelebilmente impresso nella mia memoria.

Intento a diventare un pirata, arrivi su un'isola caraibica e, durante la tua missione, il governatore viene rapito dal temuto Ghost Pirate LeChuck.

Tutti e due L'isola delle scimmie e il pirati dei Caraibi film sono stati influenzati dal giro del parco a tema Disney, ed è quella visione romanzata dei pirati che li rende così attraenti.

Dal pirata fantasma LeChuck e il suo sfortunato primo ufficiale a Stan, il venditore di barche usate, fino allo stoico governatore Marley: ciò che il gioco ha in abbondanza sono i personaggi realizzati in modo brillante. La gioia di convincere finalmente un equipaggio a navigare con te per trovare il governatore Marley si trasforma brillantemente in ilarità quando scopri che una volta durante il viaggio, a loro non potrebbe importare di meno di aiutarti.

Ci sono così tanti personaggi memorabili, battute e calci piazzati in L'isola delle scimmie , ma una delle cose che unisce tutto così meravigliosamente è la musica. Quando l'ho riprodotto per la prima volta, ho dovuto ascoltarlo tramite l'altoparlante interno del PC e nessun'altra interpretazione della musica, indipendentemente dalla successiva colonna sonora di qualità Sound Blaster a 8 bit, sarà mai all'altezza della resa dell'altoparlante interno. Anche gli effetti sonori sono fantastici. Posso canticchiare molti dei brani ora, non avendo giocato al gioco per 20 anni. Il tema di LeChuck, la musica del circo, la musica dell'introduzione. Tutto era magico e concepito in modo brillante.

Il segreto di Monkey Island è una master class in design. Anche se non è stato il primo gioco di avventura di LucasArts, giochi come Maniac Mansion , Zak McKracken , e Telaio tutto è venuto prima - direi che è il gioco che ha davvero dato il via all'età d'oro dell'avventura punta e clicca alla LucasArts. Senza di esso, molti dei giochi successivi elencati di seguito, per non parlare dei classici di altri studi, come Sotto un cielo d'acciaio – non sarebbe mai esistito.

Indiana Jones e il destino di Atlantide (1992)

Ai tempi, i giochi per computer venivano in una scatola delle dimensioni di un capibara e avevano manuali di istruzioni a poche pagine da Guerra e Pace . Avevano anche codici strani e meravigliosi che tentavano di prevenire la pirateria. Sfortunatamente, questi non combattevano le fotocopiatrici.

Il destino di Atlantide aveva un brillante decodificatore di codici che si adattava al mondo di Indiana Jones. Quindi aveva un disco che avresti dovuto ruotare per trovare un codice dalle fasi lunari. Era meno complicato di quanto sembrasse, e un bel tocco.

A parte la rottura del codice, questo gioco era puro indiana Jones . Con questo intendo dire che ha assolutamente incapsulato l'essenza di Indy e lo ha inserito in un gioco di avventura. È stato anche il gioco che mi ha insegnato cos'era un capibara e come usare efficacemente un serpente contro uno. Come suggerisce il titolo, questa ricerca ha visto Indy cercare la città perduta di Atlantide, cercando nel frattempo di arrivarci prima dei nazisti.

Tutto il marchio di fabbrica di LucasArts si è mescolato deliziosamente con la leggenda di Indy per creare una delle sue migliori avventure. Metterei anche questo gioco davanti Tempio del destino come la terza migliore uscita di Jones (non conto le Regno del Teschio di Cristallo ).

Dal Sud America a New York, da Creta al Cairo, il nostro eroe viaggia come solo Indy può fare: attraverso sottomarini nazisti sotto le onde, mongolfiere nel deserto e strane metropolitane di Atlantide nelle profondità del sottosuolo. Poteri soprannaturali sono di nuovo all'opera sotto forma di Nur-Ab-Sal, il sommo sacerdote di Atlantide la cui essenza è stata distillata in una collana d'ambra prima della sua morte, e molti artefatti strani e ultraterreni vengono alla luce mentre ti dirigi verso la favolosa città.

Un punto culminante degno di nota è stata la capacità di completare l'avventura in tre modi leggermente diversi, apportando un nuovo elemento di rigiocabilità al genere. Non proprio la diversità che vediamo in alcuni dei titoli di oggi, ma comunque degna di una menzione.

Un'altra fredda classica avventura punta e clicca, Indiana Jones e il destino di Atlantide è divertente, coinvolgente, a volte irritante, ma sempre estremamente divertente.

Il giorno del tentacolo (1993)

Il segreto di Monkey Island sarà sempre la mia avventura LucasArts più preziosa, ma Giorno del tentacolo sarà sempre il migliore. Al culmine del loro potere creativo e con i progressi tecnologici che hanno permesso loro una maggiore libertà, LucasArts ha prodotto quello che credo sia il miglior gioco di avventura punta e clicca di sempre. Punto.

Una deliziosa fetta di surreale con alcune animazioni davvero stupende, Giorno del tentacolo ha dato gioia su così tanti fronti.

Un seguito a Maniac Mansion , uscito sei anni prima, il gioco ti consente di giocare come tre personaggi principali separati che puoi alternare in qualsiasi momento. Il genio dell'installazione è che si trovano tutti nella stessa posizione, ma non nello stesso periodo di tempo. Quindi alcuni degli enigmi implicano fare qualcosa in passato (nascondendo una bottiglia di vino da qualche parte) per essere accessibile in futuro (acquisire il vino, che ora è diventato aceto). Meravigliosa!

La trama è che un maniaco malvagio - Purple Tentacle - è alla ricerca di conquistare il mondo nello stile di Pinky and the Brain. Poiché il secchione Bernard ha liberato il Tentacolo Viola per liberare il simpatico Tentacolo Verde, entrambi destinati a essere giustiziati, il furfante Dr Fred Edison decide di mandare lui, Laverne (una studentessa di medicina mentale) e Hoagie (una roccia e roll roadie) indietro nel tempo per fermare l'imminente fine del mondo. La macchina del tempo va un po' storta a causa del cristallo finto a buon mercato utilizzato, e finiscono tutti bloccati in periodi di tempo diversi, ma tutti nello stesso luogo: Edison Mansion.

È difficile descrivere quanto sia spiritoso, creativo e ben animato questo gioco. I puzzle sono eccellenti e gli effetti sonori e le voci fuori campo sono eccezionali.

Al momento del rilascio, alcuni erano critici sulla lunghezza del gioco, ma sacrificherei la longevità per un'abilità artistica come questa in qualsiasi giorno della settimana. Inoltre, nessun altro gioco ti mostrerà mai come appare una barba su un tentacolo.

Sam e Max si sono messi in viaggio (1993)

Ancora un'altra fantastica avventura punta e clicca di LucasArts, ma questa volta hanno cambiato i comandi di testo standard in un semplice indicatore dell'icona del mouse. Non useresti più 'Guarda' insieme a un oggetto: il mouse cambierebbe automaticamente quando un oggetto viene ruotato per visualizzare un'icona pertinente: un occhio per guardare, due dita per camminare, un pugno per raccogliere e così via sopra. All'inizio non ne ero sicuro, ma ha risparmiato un sacco di tempo testando combinazioni casuali e totalmente sbagliate come 'parla con la lavatrice'.

Essendo residente nel Regno Unito, non ne avevo mai nemmeno sentito parlare Sam & Max prima che questo titolo uscisse, ma in seguito ho scoperto che era un cartone animato negli Stati Uniti diversi anni prima. La storia segue un cane e un coniglio che sono detective freelance in missione per trovare Bruno il bigfoot, che è fuggito dal carnevale locale e ha portato con sé una ragazza dal collo di giraffa. Erano le due principali attrazioni del circo. Quella che segue è una storia esilarante, con personaggi strani e meravigliosi e luoghi colorati in abbondanza.

Ancora una volta LucasArts ha dimostrato la sua abilità con l'umorismo e l'animazione, e la sua capacità di far sembrare in qualche modo plausibile l'assurdo. C'era qualcosa di quasi Python, o addirittura di Pratchett, nel loro approccio alla narrazione e alle battute. Ho adorato l'attrazione di carnevale 'Uomo o gnocco di pollo?' quasi quanto il whack-a-rat.

Gli enigmi erano per lo più semplici ma ridicoli: il campo pratica era inondato di alligatori e impraticabile fino a quando non hai afferrato un secchio di pesce e hai messo in fila tutti quei ragazzacci in fila usando un autista. Anche l'addetto allo Snuckey's (uno snack bar e un minimarket) era sicuramente Bernard di Bernard Giorno del tentacolo ma senza gli occhiali, il che era un bel tocco. Entrambi i giochi sono stati rilasciati nello stesso anno, il che è piuttosto positivo.

Il mio terzo preferito della punta e clicca bonanza di LucasArts, Sam & Max è un vero piacere dall'inizio alla fine.

Star Wars: X-Wing e Star Wars: Tie Fighter (1993 e 1994)

Allontanandomi dalle avventure punta e clicca, mi piacerebbe parlare di Guerre stellari , e in particolare TIE Fighter e X-Wing . La stessa LucasArts non ha sviluppato questi giochi, ma la dice lunga sulla loro capacità di individuare talenti importanti in altri sviluppatori, in questo caso Totally Games.

X-Wing è venuto prima, apparentemente dal nulla, ed è stato brillante e rubicondo duro. Il Ala-B l'expansion pack non ha assolutamente preso in considerazione i problemi di difficoltà quando è stato successivamente rilasciato, per il quale sono davvero grato.

Abbiamo guardato tutti Guerre stellari desiderando di poter saltare su un X-Wing, e questo gioco ti permette di fare esattamente questo. Assalto ribelle era un altro Guerre stellari gioco uscito nello stesso anno e effettivamente sviluppato da LucasArts, ma non ti ha messo nella cabina di pilotaggio come X-Wing fatto, e in realtà era solo un film interattivo più che un gioco.

Oltre a pilotare gli X-Wing, devi anche provare l'A-Wing, più agile ma meno corazzato, e il 'legare un paio di armi nucleari pesanti al telaio, non mi interessa sterzare' B-Wings. C'erano combattimenti aerei in abbondanza, missioni di scorta, attacchi ai convogli: era meraviglioso.

È stato uno dei primi giochi a cui ho giocato che mi ha davvero dato la sensazione di esistere in uno spazio 3D completamente realizzato. Ti ha anche permesso di spostare la potenza tra laser, motori e scudi, davanti e dietro, il che significava che potevi essere molto più tattico con i tuoi combattimenti. Quando gioco Elite: Pericoloso ora, sono tornato subito a giocare a questo gioco, e Elite non ha nemmeno scudi anteriori e posteriori.

Era un gioco molto avanti rispetto ai suoi concorrenti e ho avuto la fortuna di avere un amico geek che ha giocato anche a questo gioco. Ne abbiamo parlato molto all'epoca e le nostre menti sono quasi implose quando TIE Fighter venne fuori. Una cosa è vera, però: questa è stata una partita assurdamente difficile.

TIE: Combattente preso tutti i piccoli difetti di X-Wing e li ho stirati amorevolmente (ed è stato anche leggermente più facile). Non eri più con i ribelli; ora eri quello che diceva 'feccia ribelle' prima di prendere una borsa di cariche di detonazione nel petto e cadere da una sporgenza.

Ora puoi pilotare TIE Interceptor, TIE Fighters, TIE Bomber e il misterioso TIE Advanced, con la missione di schiacciare la rivolta dei ribelli. È stato più divertente stare con l'Impero, non mi dispiace dirlo.

Un joystick avrebbe reso questi giochi molto più facili per me dato che avevo solo un mouse. Ciò significava che, durante una seria lotta tra cani, avrei disperatamente sbattuto il mouse sulla scrivania e l'avrei tirato indietro più e più volte. Immagina di provare a scorrere velocemente un documento word senza rotellina, solo il potere di spostare il mouse avanti e indietro. È stata una gloriosa follia.

Star Wars: Le forze oscure (1995)

cito Forze Oscure perché anche con la sua ricezione non proprio brillante, è stata una vera bellezza che ha iniziato una serie piuttosto impressionante.

Questo era uno sparatutto in prima persona del of Destino ilk, e a quei tempi gli FPS non intasavano gli scaffali dei giochi come lo sono ora. Pur avendo detto ciò, TekWar di William Shatner è stato rilasciato nello stesso anno, il che non era un gioco così male come si potrebbe pensare, e L'ascesa della Triade era ancora sugli scaffali, anche.

Con Forze Oscure , Direi che LucasArts è effettivamente riuscita a migliorare Destino , che non è un riconoscimento da poco, e tutto questo nel Guerre stellari universo.

Hai interpretato il ruolo di Kyle Katarn, un mercenario in stile Hans Solo con un background molto alla Luke Skywalker. Dopo aver liberato Jan Ors, una doppia agente donna che gli assicura che i suoi genitori sono stati uccisi dall'Impero, Kyle inizia a lavorare per l'alleanza ribelle.

La grande varietà di armi unita al level design esemplare ha reso Dark Forces un piacere dall'inizio alla fine. La distribuzione e l'animazione dei modelli dei personaggi sono state realizzate in modo molto piacevole. Allora, non avevi modelli 3D completi come hai oggi, ma sprite 2D piatti. Ciò significava che erano sempre ancorati per affrontare il tuo personaggio e, se si spostavano a sinistra oa destra, veniva riprodotta l'animazione corrispondente. Fatto male, questo potrebbe essere terribilmente goffo, ma LucasArts ha tirato fuori la sua animazione sprite con vero stile. Classico Guerre stellari la musica e gli effetti sonori si sono aggiunti solo all'atmosfera, e l'intero gioco è stato davvero un'avventura fantastica e stimolante. a fianco X-Wing e TIE Fighter , questo è stato uno dei primi giochi che ti ha immerso nel Guerre stellari universo e ti ha fatto sentire davvero come se stessi recitando la parte di Han Solo.

Alla fine

La prima metà degli anni '90 è dove penso davvero che LucasArts fosse al suo apice. Col passare degli anni, il talento e la creatività di LucasArts sembravano scoppiettare come una candela morente. Ci sono ancora alcune gemme assolute da trovare nella loro produzione post metà degli anni '90 (vedi sotto), ma la qualità era, purtroppo, più che un po' irregolare.

Sento già l'indignazione di Grim Fandango non ottenendo una menzione, ed è un'avventura meravigliosa e fantasiosa che andrebbe in punta di piedi con una qualsiasi delle avventure di cui sopra. Tuttavia, è stata una creazione molto successiva, quindi non è per questa lista, forse è per un'altra volta.

Monkey Island 2: La vendetta di LeChuck è anche brillante e dei primi anni '90 – vale la pena giocare.

lo scavo e Tutto gas sono entrambi giochi molto solidi. lo scavo era un po' dappertutto e non regge davvero il confronto con le altre avventure, ma Accelerazione completa È stato molto divertente, anche se un po' troppo corto.

Sogno impossibile ( Pipe Mania ) – sviluppato da The Assembly Line e pubblicato da LucasArts. Un gioco per Windows incredibilmente semplice che ti ha risucchiato più ore dalla vita di Solitaire e Minefield messi insieme.

Come con Valve, Id, Blizzard e pochi altri sviluppatori selezionati, LucasArts era una volta un marchio di grandezza. Anche se non pubblicheranno più giochi, c'è un lato positivo: sono ancora tutti lì per essere trovati su Internet.

Il segreto di Monkey Island è anche disponibile per giocare sul tuo telefono. Sam & Max ha una nuova versione episodica dei giochi TellTale in un delizioso 3D, ma trovo che ci sia qualcosa di profondamente affascinante nella grafica originale di tutte le avventure di cui sopra. Penso che abbiano fornito dettagli sufficienti per farti capire e sentire a cosa miravano gli sviluppatori, lasciando un po' di spazio per la tua immaginazione, come fa un buon fumetto.

Quindi, saluto George Lucas. A lui sono debitore un giovane incantato e magico, ea lui direi grazie.