Ripensando al film La Lega degli Straordinari Gentlemen

La Lega degli Straordinari Gentiluomini segue le gesta di una collezione di supereroi al servizio dei fan, come Marvel's Avengers o DC's Justice League. Non solo ci vuole questa meccanica collaudata per separare i geek dal loro oro, ma rende tutto retrò raccogliendo i suoi supereroi dalla nostalgia nerd - forse più simile a Difensori della Terra (una serie in sé che varrebbe la pena rivisitare).

E questo concetto è stato un enorme successo con il fumetto che è stato un noto successo di critica e commerciale. La pura profondità del mondo immaginario combinato con i ricchi riferimenti al mondo reale della letteratura ha segnato un colpo diretto sulla psiche steampunk. I romanzi hanno ispirato sforzi di analisi letteraria che farebbero vergognare alcune dissertazioni inglesi, con i fan che si riversano su ogni pannello nel tentativo di scegliere ogni pastiche.

Poi c'è stato il film la cui ricezione e eredità continua non potrebbero essere più diverse.



Il film, a volte abbreviato in LXG , è uscito nel 2003. Erano passati solo quattro anni dalla pubblicazione del primo numero della graphic novel. Si dice infatti che la pre-produzione del film fosse già iniziata prima del primo numero. Questa sarebbe un'opportunità ideale per i registi di lavorare a stretto contatto con il talento creativo del materiale originale.

Pertanto, non sorprende che il film veda una squadra dei più grandi eroi letterari che l'Impero aveva da offrire riunita sotto gli auspici dell'intelligence britannica. Come il libro, includono Allan Quatermain, Mina Harker, Dr Jekyll/Mr Hyde, Captain Nemo e un uomo invisibile. Questa collezione eterogenea viene messa insieme e ha il compito di indagare su una rapina di segreti tecnologici britannici.

Tuttavia, a parte questa premessa di base, insieme ad alcuni dei ritmi della storia del fumetto, il film sembra essersi sviluppato in modo relativamente separato. Questo può essere visto nei diversi punti della trama, nelle caratterizzazioni e persino nei personaggi stessi. Sembra che avendo scelto di intraprendere uno sviluppo più distanziato del film, gli sceneggiatori abbiano incontrato delle difficoltà.

Alcune difficoltà sono state imposte al film e hanno richiesto una riflessione intelligente per aggirare, come nel caso dei diritti dei personaggi. Nel romanzo tutti i personaggi erano ora liberi di usare, ma questo non era il caso di Hollywood. Ecco perché l'Uomo Invisibile diventa semplicemente un uomo invisibile, con un nuovo nome e un rapido riferimento all'aver acquisito piuttosto che inventato la formula.

Altre modifiche e aggiunte al film, che sono state successivamente fonte di critiche, sembrano essere state più mirate. Un esempio è l'inclusione di Tom Sawyer di Mark Twain, progettato per rendere il film più attraente per il pubblico americano. Anche Dorian Gray di Oscar Wilde viene aggiunto al roster, forse per fornire un interesse amoroso (apparentemente) più giovane per Mina Harker rispetto all'anziano Allan Quatermain. Il retroscena di Quatermain è stato cambiato da quello del fumetto per evitare il problema della dipendenza da oppio.

Tuttavia, il film inizia con la stessa intrigante premessa dei romanzi. Tuttavia, mentre il film scorre in un modo di avventura di successo ragionevolmente mediocre, quel grande potenziale viene lentamente ma inesorabilmente sprecato fino a quando tutto ciò che rimane è un'avventura di successo mediocre.

Il primo segno di ciò arriva proprio all'inizio del film. In un grande set, la Banca d'Inghilterra viene derubata usando un carro armato. Mentre lo spettacolo dell'evento è divertente e l'uso di un carro armato sarebbe una sorpresa anacronistica, col senno di poi, è una decisione di scrittura molto addomesticata. Laddove i romanzi giocano con concetti futuristici e retrò come i dirigibili e l'antigravità, il film si ambienta con un carro armato molto meno ambizioso. In effetti l'intero film soffre rispetto ai romanzi di un'ambizione relativamente limitata nella sua visione del mondo immaginario in cui abita.

Oltre al film che non riesce a essere pienamente all'altezza del Straordinario parte del suo titolo a causa della sua costruzione del mondo timida, le modifiche ai personaggi minano parzialmente il Lega parte del titolo. Molti membri della squadra hanno i bordi più oscuri e complicati dei loro personaggi attenuati in modo significativo. La più grande delusione nel film è Mina, il cui background ambiguo e il ruolo di leadership vengono scambiati con una rappresentazione molto meno sottile come un vampiro. Nella trama e persino nel marketing è chiaro che una maggiore enfasi è rivolta a Quatermain e quindi a Sean Connery.

Forse abbastanza naturalmente, c'erano piani per sequel, con riferimenti nascosti all'interno del film che indicavano un adattamento del secondo volume dei fumetti. Tuttavia, la deludente accoglienza commerciale e critica ricevuta dal film ha fatto sì che questo non si concretizzasse. Sebbene sia facile incolpare la deviazione del film dalla trama del romanzo, la triste verità è che, incredibilmente, in netto contrasto con la graphic novel, i registi non sono riusciti a creare un mondo abbastanza ricco o avvincente da giustificare dei sequel.

Purtroppo, se i realizzatori avessero avuto il primo film giusto, la prospettiva di un franchise cinematografico sarebbe stata fantastica. Una serie del genere avrebbe potuto seguire le continue avventure della stessa lega o mantenere le cose fresche con nuovi campionati in nuove epoche per raccontare nuove storie. Con il concetto di Lega gli scrittori affermati si sarebbero liberati da molti oneri espositivi. I cast dei personaggi potevano essere scelti tenendo d'occhio quali diritti erano disponibili o gratuiti: ci si può divertire molto a speculare sulla composizione di questi nuovi campionati cinematografici. L'incapacità di questo unico film di tradurre la visione fiduciosa del mondo di LoL non è solo il motivo per cui non sono stati realizzati sequel, ma anche perché nessun sequel è stato meritato.

Le difficoltà di produzione dietro le quinte hanno messo l'ultimo chiodo nella bara per qualsiasi sequel e hanno effettivamente posto fine a due carriere, con il protagonista Sean Connery e il regista Stephen Norrington che hanno lasciato rispettivamente la recitazione e la regia sotto il LXG nube. Si può solo sperare che la proposta di adattamento televisivo dei fumetti possa evitare simili difficoltà di produzione ed errori per portarci nel vertiginoso mondo di Il Lega di gentiluomini straordinari .

Nel complesso, il Lega di gentiluomini straordinari è un film d'azione discreto, anche se piuttosto limitato. Non sarebbe mai considerato un grande capolavoro, ma il suo principale svantaggio è che non è all'altezza La Lega degli Straordinari Gentiluomini fumetti. In effetti, una volta letti questi libri, la vacuità del loro adattamento cinematografico colpisce più duramente.

Quindi il trucco, se vuoi goderti il ​​film, è provare a vederlo prima di leggere i fumetti da cui è stato adattato. Questo non vuol dire che non dovresti leggere affatto i libri o addirittura che non dovresti leggere il libro solo se lo desideri, perché non ti perderai molto. Tuttavia, se vedi il film prima del libro, otterrai almeno un po' di divertimento dal primo - questa è davvero la tua unica possibilità di pensarlo come qualcosa di diverso da un fallimento nel capitalizzare quello che è diventato un successo provato.

Segui il nostro Feed di Twitter per notizie più veloci e brutti scherzi proprio qui . e sii nostro amico di Facebook qui .