Il Signore degli Anelli: 6 giochi che hanno portato in vita la Terra di Mezzo

Non mancano i franchise, nel vasto mondo dell'intrattenimento multimediale, che hanno cercato di tradurre il loro successo in un tie-in videoludico. Guarda al enorme mucchio di Guerre stellari Giochi , per esempio, o la considerevole pila di giochi di supereroi all'orizzonte .

Sebbene queste uscite di solito coincidano con un film di successo o una serie TV, a volte possiamo sperimentare la magia dei nostri franchise preferiti in forma di videogiochi prima che Hollywood ci metta le mani sopra. Un ottimo esempio di un tale franchising è il lavoro di J.R.R Tolkien , che ha incantato l'immaginazione dei lettori fin da prima che i videogiochi esistessero.

Oggi viaggeremo attraverso sei iterazioni di Signore degli Anelli videogiochi, esplorando come ogni titolo ha portato la visione di Tolkien della Terra di Mezzo nelle mani dei giocatori...



La trilogia dell'avventura software di Tolkien

1982 - Commodore 64, ZX Spectrum

Mentre cercare di spiegare avventure testuali e microcomputer a un giocatore moderno potrebbe essere un po' come mostrare a uno spaniel un trucco con le carte, è importante guardare agli umili inizi dei videogiochi basati sul franchise. I microcomputer come il Commodore 64 sono il luogo in cui tutto è iniziato per la Terra di Mezzo digitale, con il rilascio di L'avventura del software Hobbit nel 1982.

Lo Hobbit di Beam Software è stato il primo di quattro titoli ad essere rilasciato sui microcomputer dell'epoca, con ogni gioco che copriva parte del LOTR saga. Come ci si potrebbe aspettare, immagini e audio fantasiosi non hanno alcun potere qui, con l'immaginazione del giocatore e la capacità di leggere che sono le parti chiave dell'esperienza. Se non hai familiarità con il genere dell'avventura testuale, al giocatore viene essenzialmente fornita una descrizione dello scenario in cui si trova, che richiede quindi la digitazione di un comando appropriato in risposta. Il miglior esempio moderno di questo è il Specchio nero episodio 'Bandersnatch', che presenta un'avventura testuale simile, anche se con più traumi psicologici.

Lo Hobbit è stato seguito da altri 3 titoli di Beam Software: Compagnia dell'Anello , Ombre di Mordor (No, non QUEL gioco), e La crepa del destino . Ogni titolo includeva anche il suo romanzo tascabile di accompagnamento come bonus aggiuntivo, che era un modo fantastico per introdurre i nuovi fan dell'epoca al franchise. Nel frattempo, qui nel 2019, un semplice manuale con il tuo gioco è come trovare un biglietto d'oro nella tua tavoletta di cioccolato.

Potresti aver notato una forte enfasi sul riferimento a questi titoli come software, il che probabilmente è saggio considerando che si tratta di un'avventura testuale. In termini di eccitazione, questi giochi non possono davvero reggere il confronto con la scarica di adrenalina arcade che era in voga negli anni '80. Tuttavia, questo formato è un punto di partenza perfetto per adattare un'amata opera di fantasia in un formato interattivo, senza fare nulla di stupido, come trasformarlo in uno sparatutto spaziale. Nonostante l'unica grafica del gioco che assomigliasse a un capolavoro di Microsoft Paint, l'effettiva funzionalità interattiva e la profondità dei contenuti all'interno di questi giochi erano il modo perfetto per vivere l'epopea fantasy di Tolkien in quel momento.

Il Signore degli Anelli Vol. 1

1994 - SNES

Mentre ci lasciamo alle spalle gli orrori dei tempi di caricamento delle cassette e dei floppy disk e ci spostiamo nel lussuoso mondo dei videogiochi degli anni '90, possiamo anche sperimentare la nascita di LOTR giochi di azione-avventura. Prodotto da Interplay Productions, Il Signore degli Anelli Vol. 1 è un gioco di ruolo d'azione per il SNES , che ricorda artisti del calibro di Segreto di Mana .

La grafica non era esattamente all'avanguardia e il gameplay stesso lasciava molto a desiderare, ma in termini di presentazione e colonna sonora atmosferica, questo è stato un ottimo inizio in termini di introduzione dei giocatori al lavoro di Tolkien. Per non parlare di questo gioco che supporta la modalità cooperativa a quattro giocatori tramite un adattatore multitap, che consente ai giocatori di assumere il ruolo di vari personaggi iconici come Frodo, Samwise, Legolas e Gimli.

Per essere un gioco basato esclusivamente su opere letterarie, Interplay ha fatto un buon lavoro nel convertirlo in un'avventura d'azione. Il mondo a 16 bit dipinto in questo titolo fa un buon lavoro nell'assistere l'immaginazione dei giocatori, che non avevano molte immagini da cui attingere fino agli albori dei film di Peter Jackson.

Ulteriori letture: Nuovo gioco online Il Signore degli Anelli in sviluppo

Compagnia dell'Anello

2002 - PS2, Xbox, PC

Considerando che il primo film della New Line Cinema basato su LOTR è stato rilasciato nel 2001, supporresti che il gioco con licenza ufficiale fosse basato su detto film, giusto? Beh, no in realtà, il 2002 La compagnia dell'anello gioco pubblicato da Vivendi Universal è un altro titolo basato esclusivamente sul libro originale.

Caratterizzato da uno stile action-adventure, con una sensazione simile a quella di artisti del calibro di Favola , questo titolo presenta praticamente la stessa storia del primo film, con alcune sequenze che hanno una strana somiglianza. Molti grandi aspetti dei giochi di avventura risiedono in questo adattamento: raccolta di oggetti, enigmi, furtività e combattimento fanno sembrare l'esperienza una vera traduzione di videogiochi.

La storia del gioco stessa fa un lavoro adeguato nel raccontare la storia della partenza di Frodo dalla Contea, ma era forse alla mercé di essere paragonata ai film, che dopotutto erano rivoluzionari per il franchise. Siamo onesti, conosciamo la differenza tra Ian McKellen e la voce del Professor Utonium da Le superchicche (Senza offesa per Tom Kane).

Per coloro che non sapevano che questo gioco non era associato ai film, è probabile che i ricchi ambienti e il gameplay in stile avventura abbiano dato ai giocatori la possibilità di camminare allegramente attraverso la Terra di Mezzo a piedi nudi di personaggi familiari.

Le Due Torri/Il Ritorno del Re

2002 - PS2, Xbox, GC

Nonostante Vivendi LOTR titolo uscito pochi mesi prima, EA è riuscita anche a mettere le mani sulla licenza, con l'ulteriore vantaggio di poter realizzare giochi associati ai film. Debuttando nel 2002, i titoli basati sul film presentavano meno avventure e più azione, con aspetti fondamentali del gameplay basati sull'eliminazione di orde di nemici durante le sequenze del film.

Sebbene questi giochi siano sicuramente uno sforzo per immergere i giocatori nei film, piuttosto che nei libri, servono comunque come un ottimo modo per fornire una versione interattiva dei conflitti della Terra di Mezzo. Stranamente, Le due torri copre gli eventi che hanno avuto luogo nel primo film, il che forse è dovuto al fatto che EA non è riuscita a creare un intero gioco basato su quella parte della storia.

Il seguente titolo, Ritorno del re , utilizza la stessa meccanica e lo stesso stile stabiliti nel primo titolo di EA, che si è rivelato popolare. Fortunatamente, la serie è riuscita a evitare lo stigma associato ai giochi cinematografici (cioè che sono guadagni di denaro), con un gameplay legittimamente divertente e una traduzione rispettosa della storia originale.

Ulteriori letture: di cosa potrebbe trattarsi la serie TV de Il Signore degli Anelli?

Lo Hobbit

2003 - PS2, GC

Potrebbe esserci voluto fino al 2012 per ottenere finalmente un adattamento cinematografico della prima parte dell'epica fantasia di Tolkien, ma questo non ha impedito ai nostri vecchi amici Vivendi Universal di prendere in mano la situazione. Anche se il primo titolo della Terra di Mezzo di Vivendi non ha avuto l'impatto desiderato, Inevitable Entertainment ha collaborato con Vivendi per creare Lo Hobbit in forma di azione-avventura.

Questa tenera avventura con Bilbo Baggins ha una somiglianza con Compagnia dell'Anello , con alcune lievi modifiche, come un'estetica più spensierata, movimenti più rapidi e un approccio più fluido al combattimento. Gli sviluppatori si sono anche presi delle libertà con i dialoghi e la recitazione vocale, essendo più sicuri del loro approccio, piuttosto che ripetere il tentativo del primo gioco di suonare come gli attori del film.

È facile confrontare titoli di azione e avventura come Lo Hobbit ad altri del genere, ma per quello che vale, questo gioco è un modo fantastico per vivere il preludio fantasy di Tolkien. Con i suoi ambienti colorati, i personaggi bizzarri e il gameplay divertente, Lo Hobbit è un modo rinfrescante per approfondire la storia di The Lonely Mountain senza dover sopportare l'inquietante CGI.

Il Signore degli Anelli in linea

2007 - PC

La maggior parte dei principali franchise cinematografici si è cimentato con i titoli MMO. Mentre molti di questi tentativi non sono riusciti a catturare il successo di colossi come World of Warcraft , con Il Signore degli Anelli in linea , una combinazione di un mondo amato e una base di fan dedicata è riuscita a mantenere vivo il gioco sin dalla sua uscita nel 2007.

Il gioco presenta molti dei tropi MMO con cui hai familiarità, ma pone l'accento sul mettere il giocatore nei panni di un cittadino della Terra di Mezzo durante la terza età, che corrisponde agli eventi dei romanzi. A differenza di molti giochi MMO e sandbox, LOTR in linea trae la sua attrazione dall'avere una ricca tradizione e paesaggi che sono già stati stabiliti, il che fa bene ad attirare nuovi giocatori. Il fatto che questo gioco sia ora anche gratuito significa che i giocatori possono sperimentare una grande porzione della Terra di Mezzo senza la necessità di sguazzare.

Ci sono numerosi giochi che non abbiamo menzionato tra questi sei titoli chiave, e le menzioni d'onore dovrebbero andare ai giochi a tema LEGO e simili L'ombra di Mordor . Certamente, i giocatori non sono a corto di accesso a una delle migliori storie fantasy mai raccontate. E con il recente annuncio di Daedalic Entertainment's gioco di azione-avventura su Gollum , possiamo essere sicuri che la Terra di Mezzo rimarrà nel palmo dei giocatori per molti anni a venire...