'I Know This Much Is True' di Mark Ruffalo: recensione

Mark Ruffalo non ha bisogno di presentazioni. La sua carriera si estende per decenni, durante i quali ha svolto un'ampia varietà di cose. L'ultima brillante performance di Ruffalo è nella serie limitata della HBO 'So che molto è vero.' Con questa serie in particolare, Ruffalo non ha solo avuto l'opportunità di una vita, ma anche un momento di ridefinizione della carriera. Oltre a lui, il cast include anche Rosie O'Donnell e Juliette Lewis.

L'unica lamentela tra una pletora di complimenti per So che molto è vero è che è arrivato nel momento sbagliato. Nel resto di questo post non faremo altro che fare una cera eloquente sulla serie limitata della HBO di Mark Ruffalo. Spotlight, Shutter Island, Dark Waters, In the Cut, Begin Again sono alcune delle più grandi opere di Mark. Eppure avremmo posto So che molto è vero nella lista più ambita di Mark Ruffalo. La serie è chiaramente la sua migliore interpretazione fino ad oggi. Non saremmo sorpresi se un'altra fantastica serie / film prendesse il posto di questa in futuro. È Marco, dopotutto, i suoi talenti invecchiano come il vino.

So che molto è vero è brillante fin dall'inizio. A parte il fatto che Mark interpreta due personaggi della serie, ci sono più persone ad essa associate che devono essere debitamente accreditate. Con questo intendiamo, il dovuto merito deve essere dato agli scrittori della serie e ai produttori. Senza la brillante scrittura, la serie limitata (sfortunata per essere pubblicata in questi tempi) non sarebbe dove si trova. Collocheremmo facilmente questa serie ad alto potere emotivo nella miniserie HBO più ambita.



La storia è tutt'altro che semplice. Ruffalo interpreta due fratelli gemelli, che provengono da una famiglia profondamente inquietante. Uno dei fratelli soffre di schizofrenia e paranoia. Quello è Thomas, il fratello tormentato che si prende cura del suo gemello operaio edile. Quello del set si chiama Dominick, che si assume il dovere per tutta la vita di fornire assistenza al fratello malato. La serie ha sei episodi in totale ed è un adattamento del romanzo del 1990 di Wally Lamb con lo stesso nome. Il libro è stato scelto da Oprah's Book Club, distribuito su 1000 pagine. Trama! Quindi per la HBO, riuscire a dargli un adattamento televisivo è stato un compito arduo. Alla HBO piace essenzialmente capitalizzare su saghe familiari sdolcinate, con i membri che vacillano da un passato inquietante. Un tale esempio in quella direzione sarebbe Grandi piccole bugie .

Thomas e Dominick: I Know This Much is True debutterà domenica 10 maggio alle 21:00. ET su HBO.

La domanda è: perché continuiamo a dirlo So che molto è vero è una serie cupa? Bene, ti sei guardato intorno? Come se non ci fossero abbastanza preoccupazioni e miseria nel mondo, questa arriva ad annegarci più profondamente nelle miserie del mondo umano. Non così tante persone troveranno felicità nel guardare So che molto è vero. Perché non così tante persone sono rinchiuse nelle loro case lussuose, lontane dalla cruda realtà di un mondo colpito dal COVID-19. Nel discutere il suo tempismo sbagliato, non stiamo togliendo per una frazione di secondo la serie di sei episodi ben fatta. Stiamo solo dicendo che vedere Ruffalo interpretare due fratelli gemelli in una storia miserabile avrebbe potuto aspettare un po '. Secondo l'annuncio fatto a gennaio, era previsto un rilascio primaverile, solo FYI. So che molto è vero ha tutti i temi che vorresti evitare in questi tempi: autolesionismo, aggressione, abuso di minori, stupro, abuso domestico, cancro, SIDS, autolesionismo, macchina incidenti, razzismo e crudeltà sugli animali. La serie inizia essenzialmente con Thomas che si fa del male fisicamente come punizione per i peccati dell'America. Trascorre del tempo in una struttura di salute mentale, lasciando il fratello solitario co-dipendente a combattere per il suo rilascio.

Perché Dominick si assume la responsabilità? È perché la loro defunta madre gli ha assegnato questo ruolo. Dato che è rimasto con questo compito gravoso, è moralmente obbligato a seguirlo, fino alla fine dei tempi. Nel caso ve lo stiate chiedendo, la defunta madre di questi ragazzi è interpretata da Melissa Leo. Da qui i gemelli identici, fratelli Birdsey: Dominick e Thomas vivono in un ciclo di dipendenza. Anche Thomas si sarebbe perso senza Dominick. Il matrimonio fallito di Dominick, aggravato dalla schizofrenia paranoica di suo fratello, porta il primo a stabilirsi definitivamente con suo fratello.

La paranoia di Thomas è caratterizzata dalla paura del governo, dai peccati americani, dalla rabbia e dal comportamento bisognoso. Essere divorziati ovviamente non è la fine del mondo, pensiamo che Thomas lo sappia abbastanza bene. Ma vedendo lo stato di suo fratello, rimane nel loro mondo e mette una pausa per inseguire i propri sogni. Thomas è incarcerato in una 'prigione' per la salute mentale e suo fratello lavora per portarlo in una struttura più familiare.

La serie si diverte anche nel passato, in quanto Dominick quando si sforza di liberare Thomas, gli ricorda costantemente il suo passato sfregiato. Ci sono flashback della guerra del Vietnam: i gemelli erano all'università allora. Se il Vietnam scompare, a Dominick viene ricordato il suo matrimonio emotivamente disastroso con la moglie (Kathryn Hahn). Ci viene data una sbirciatina nel loro patrimonio italiano. Il loro nonno, Birdsey, è emigrato in America tre generazioni fa nella città industriale conosciuta come Three Rivers.

Guarda anche

The Haunting of The Hill House Stagione 2
Programmi televisivi e middot; 15 aprile 2020 e middot; 3 minuti di lettura

The Haunting of The Hill House Stagione 2: Spoiler, casting e cosa aspettarsi

Non è solo la loro vita, ma la loro città che dipinge un quadro cupo e miserabile. L'intera serie è girata in blu e grigio. Non è difficile indovinare perché entrambi i fratelli stanno lottando con l'igiene emotiva. Per quanto abbiamo lodato la capacità di Ruffalo di interpretare due set di personaggi molto diversi, la storia si complica con il tempo solo per logorarci. Non è chiaro se ci sia un lieto fine, ma pensiamo che una sorta di accordo di pace tra i due, tra di loro e la città grigioazzurra sarà raggiunto entro la fine.

Il migliore in carriera di Mark Ruffalo: I Know This Much Is True.

Ancora una volta, la performance di Ruffalo gli farà guadagnare riconoscimenti in più spettacoli di premiazione, se a tutti gli spettacoli di premiazione ci saranno. Quale dei fratelli è più potente? Thomas, ovviamente. Mentre Dominick in privato si ribella dal dolore, Thomas è il più schietto. Autolesionismo, grida e aggressione al personale ospedaliero sono affari come al solito per Thomas. Mentre prendersi cura e combattere per Thomas è normale per Dominick.

So che molto è vero prima domenica 10 maggio alle 21:00 ET su HBO.